Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

4 consigli per trovare la migliore lezione di yoga possibile!

Di Francesca, pubblicato il 23/01/2018 Blog > Sport > Yoga > Come Prendere Lezioni di Yoga?

Iniziare a prendere lezioni di yoga è una cosa. Scegliere il corso che fa per te è un’altra!

Se, secondo l’Istat, 1 italiano su 4 fa sport con continuità, sono sempre di più le persone scelgono di dedicarsi allo yoga.

Un’attività che si sviluppa tra esercizi fisici e sviluppo personale.

Ma come scegliere il corso e l’insegnante ideale?

Devono essere presi in considerazione molti criteri per iniziare bene…

1. Quale corso di yoga scegliere?

Se desideri imparare lo yoga, il primo passo è rappresentato dalla scelta del corso.

Esistono molti tipi di yoga che variano a seconda dei benefici che desideri.

Con lo yoga, puoi rilassarti come se fossi al mare! A volte lo yoga è rilassante come andare in vacanza!

Non tutti decidono di fare yoga per lo stesso motivo.

Mentre alcune persone scelgono questa pratica per imparare a sciogliere lo stress, altre lo vedono come una pratica per fare sport e migliorare la propria salute. La pratica regolare dello yoga apporta numerosi benefici.

Quindi devi iniziare determinando le tue esigenze personali.

Molti preferiscono iniziare lentamente. In questo caso, lo Hatha Yoga è il migliore. Permette di apprendere le basi della disciplina senza affaticarsi troppo.

Altri troveranno nel Vishranta Yoga un modo per imparare a sciogliere lo stress attraverso le diverse posture del rilassamento.

Le donne incinte, invece, preferiranno lo yoga prenatale per lavorare sulla respirazione e sul respiro. Rilassa anche i muscoli e rilassa mentre ci si rilassa.

Tuttavia, alcuni preferiscono lo yoga per il suo lato sportivo. Infatti, a un certo livello, lo yoga può offrire gli stessi benefici di uno sport come il calcio o il fitness. In particolare, può aiutare a mantenere la linea.

Ad esempio, il Vinyasa è eccellente per gli sportivi professionisti. Deriva dall’Ashtanga, il tipo di yoga più elevato e complicato. Non adatto ai principianti.

Per coloro che desiderano avvicinarsi alle tecniche di meditazione, lo Kripalu Yoga è perfetto. È quindi necessario imparare a vivere il momento mediante esercizi di respirazione.

Ma oltre alla scelta del tipo di yoga, devi anche porti questa domanda: come impararlo?

Negli istituti, nelle associazioni o nelle lezioni private, i benefici non sono gli stessi.

Mentre le scuole e le associazioni sono la soluzione ideale per incontrare persone appassionate di questa disciplina, le lezioni private offrono un’organizzazione più libera e tariffe talvolta più economiche.

Se hai una vita frenetica, perché non scegli tu stesso le tue ore di lezione organizzandoti con il tuo insegnante privato?

Questo ti consente di non limitarti con orari regolari e quindi di non arrenderti rapidamente per mancanza di tempo.

2. Come scegliere il tuo insegnante di yoga?

A volte capita di non andare molto d’accordo con il proprio insegnante o di rimanerne delusi. Questo non significa che questa persona sia un cattivo maestro, ma semplicemente che non è adatto alle tue esigenze.

È quindi importante prendersi il tempo necessario per scegliere l’insegnante di yoga.

Alcuni criteri devono essere presi in considerazione nella scelta…L’insegnante deve possedere determinate qualità:

  • essere un buon pedagogo
  • praticare lo yoga regolarmente
  • garantire la sicurezza degli allievi
  • saper trasmettere i concetti.

Ma come sapere tutte queste informazioni se non conosci l’insegnante?

Sfrutta il passaparola!

Alcuni dei tuoi amici hanno sicuramente sentito parlare di un buon insegnante di yoga. Se non è così, anche Internet può aiutarti.

Puoi trovare aiuto nei forum specializzati, ad esempio. Chiedi consigli sugli insegnanti presenti nella tua zona e attendi le risposte degli utenti.

Trovare l'insegnante di yoga più giusto per te è fondamentale! Trovare un buon insegnante di yoga è fondamentale per la progressione!

Sappi inoltre che, su Superprof, gli utenti sono invitati a lasciare commenti sui profili degli insegnanti dei quali hanno seguito dei corsi. Un modo per farsi un’idea della persona e rassicurarsi. E, soprattutto, per capire se il metodo di insegnamento dell’insegnante in questione ti si addice.

Una soluzione è porre domande all’insegnante prima di prenderti un impegno con lui. Può essere utile informarsi sulla sua formazione e sul numero di anni di attività.

Ma dove trovare questa perla rara?

Sebbene il passaparola funzioni molto bene, a volte è molto utile rivolgersi ad altre fonti.

I cari vecchi annunci possono essere la soluzione giusta. Ma nell’era della tecnologia, molti siti offrono la possibilità di mettere in contatto allievi e insegnanti. Superprof ti consente di consultare il profilo dell’insegnante prima di contattarlo.

3. Quanto costa una lezione di yoga?

Superprof non prende alcuna commissione sulle tariffe richieste dagli insegnanti. Agli utenti che desiderano contattare uno degli insegnamenti presenti sul sito viene richiesto soltanto un contributo. Una volta che questa commissione è stata pagata, l’allievo ha un mese di tempo per contattare qualsiasi insegnante presente sulla piattaforma.

Ma allora qual è la tariffa richiesta?

Si tratta semplicemente del costo della lezione di yoga fissato dagli insegnanti stessi. Questi si basano su determinati criteri come:

  • la durata delle lezioni
  • il livello dell’allievo
  • il loro livello di esperienza.

Criteri che variano in base allo stato dello yogi (studenti, insegnanti professionisti, pensionati, ecc). Quest’ultimo, infatti, non ha gli stessi bisogni se deve guadagnarsi da vivere o se un hobby. Ma qualunque sia la motivazione, il desiderio di condividere una passione rimane un criterio essenziale.

I benefici di un'attività come lo yoga sono impagabili! Il desiderio di insegnare lo yoga non ha prezzo…

Gli allievi lasciano regolarmente commenti sul sito fornendo feedback sulla loro esperienza personale. Un modo per aiutare i futuri studenti ad orientarsi tra la folla di insegnanti offerti.

Ma in un istituto o con un insegnante privato, a Milano o a Roma, i prezzi possono variare molto. In effetti, le tariffe cambiano in base all’area geografica dell’insegnante.

Mentre a Milano il prezzo medio per un’ora di lezione è di € 18 (tutte le attività), a Roma è di € 16.

Alcuni insegnanti offrono lezioni online anche attraverso webcam. Una soluzione che consente agli allievi di risparmiare e agli insegnanti di incrementare il numero degli studenti. Una soluzione ideale per entrambe le parti.

Ma la presenza di un insegnante ha ancora dei vantaggi. Per usufruire dei suoi servizi pagando meno, è anche possibile prendere parte a una lezione di prova gratuita o acquistare pacchetti di 10 ore di corso.

Tariffe che gli allievi raramente trovano altrove.

Scegliendo un corso organizzato da un istituto, è anche necessario prendere in considerazioni altri costi come le spese di iscrizione, per esempio. Inoltre, gli intermediari tra insegnanti e allievi aumentano rapidamente i prezzi.

4. Come è organizzata una lezione di yoga?

Lo yoga è una pratica molto antica iniziata in India circa 5 millenni fa. Ha lo scopo di aiutare gli uomini a connettere i loro corpi con le loro menti. Attraverso i vari esercizi, il corpo impara a rilassarsi.

Stretching, equilibrio, rafforzamento muscolare, respirazione profonda, pensiero positivo, rilassamento, tutto procede durante l’hatha yoga o gli altri corsi!

Lo yoga è noto per i suoi benefici sulla salute fisica e morale. Ecco un elenco non esaustivo:

  • connettersi al proprio ambiente
  • comprendere il proprio corpo
  • rafforzare la muscolatura del proprio corpo
  • migliorare la flessibilità
  • controlla la respirazione
  • rilasciare il diaframma.

Con le posture acrobatiche o gli esercizi di respirazione a terra, nel corso delle sessioni, gli insegnanti suggeriscono agli studenti di sviluppare la loro sincronizzazione. E lo yoga non si impara in un solo giorno.

Sono necessarie diverse sedute per rendersi davvero conto dei benefici che ciò comporta.

Ad ogni modo, lo svolgimento di una sessione di yoga è spesso la stessa…

Dopo un buon rilassamento, puoi iniziare la tua lezione di yoga nel migliore dei modi! Gli esercizi di rilassamento permettono di iniziare con il piede giusto!

All’inizio si tratta di rilassarsi. Un modo per dimenticare le preoccupazioni del giorno e concentrarsi sulla propria mente. Perché la concentrazione è essenziale per il futuro. Rende la meditazione più efficace.

La meditazione rappresenta una parte della lezione di yoga. È il momento che ti permette di riconnetterti con te stesso per liberare la mente. L’obiettivo è concentrarsi sul momento presente. Una tecnica che può quindi essere applicata alla vita di tutti i giorni per evitare lo stress.

Successivamente, le posture si complicano per far lavorare un po’ di più il fisico. E i migliori sportivi non rimarranno delusi. Alcuni tipi di esercizi di yoga sono molto difficili per un principiante.

Per tornare alla calma, l’insegnante propone di lavorare sulla respirazione. E non è una cosa banale!

La respirazione svolge un ruolo importante nel benessere psicofisico. Controlla il corpo nell’apporto di energia. Bisogna quindi imparare a controllarlo in un certo modo.

La sessione termina con un momento di rilassamento prima di tornare a casa. L’opportunità di godersi gli ultimi minuti di questa sessione rilassante.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar