Dal momento in cui la peste aveva chiuso le porte della città, non erano più vissuti che nella separazione, erano stati tagliati fuori dal calore umano che fa tutto dimenticare. Con gradazioni diverse, in tutti gli angoli della città, uomini e donne avevano aspirato a un ricongiungimento che non era, per tutti, della stessa natura, ma che, per tutti, era egualmente impossibile
(La peste, Albert Camus)

Insegnanti e genitori non smettono di ripeterlo: per gli oltre 8 milioni di studenti italiani, la quarantena non deve essere confusa con le vacanze. Così come molti genitori devono imparare a organizzarsi in questa fase per poter lavorare da casa, molti studenti devono capire che sebbene le scuole siano chiuse, è importante continuare a studiare.

Sta diventando essenziale per i genitori organizzare bene la propria giornata in casa tra lavoro e figli. Se entrambi i genitori sono in smart working, è consigliato dividersi la giornata tra lavoro e bambini: il mattino un genitore lavora mentre l’altro si occupa dei figli, e viceversa. Se necessario, la sera, si potrà lavorare ancora qualche ora dopo aver messo i bambini a letto.

La quarantena è una fase inedita e abbastanza difficile per gli adulti e per i più piccoli, ma con un po’ di organizzazione, tutto andrà per il meglio. Scopri i nostri consigli per conciliare divertimento e istruzione durante il lockdown!

Barbara
Barbara
Prof di Photoshop
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Maurizio
Maurizio
Prof di AutoCAD
5.00 5.00 (2) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giorgia
Giorgia
Prof di Danza moderna
5.00 5.00 (14) 20€/h
Prima lezione offerta!
Serena
Serena
Prof di Traduzione - italiano
4.92 4.92 (13) 25€/h
Prima lezione offerta!
Rina clece
Rina clece
Prof di Portoghese (Portogallo)
5.00 5.00 (3) 16€/h
Prima lezione offerta!
Cristiana
Cristiana
Prof di Inglese
4.92 4.92 (13) 20€/h
Prima lezione offerta!
Lara
Lara
Prof di Disegno
5.00 5.00 (7) 30€/h
Prima lezione offerta!
Paolo
Paolo
Prof di Fotogiornalismo
5.00 5.00 (5) 18€/h
Prima lezione offerta!
Laura
Laura
Prof di Francese
5.00 5.00 (4) 18€/h
Prima lezione offerta!
Bruno
Bruno
Prof di Spagnolo
5.00 5.00 (11) 15€/h
Prima lezione offerta!
Nath
Nath
Prof di Aritmetica
4.97 4.97 (81) 40€/h
Prima lezione offerta!
Arianna
Arianna
Prof di Web design
5.00 5.00 (5) 30€/h
Prima lezione offerta!
Giuseppe
Giuseppe
Prof di Latino
5.00 5.00 (7) 15€/h
Prima lezione offerta!
Antonino
Antonino
Prof di Piano
5.00 5.00 (18) 20€/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
Riccardo
Prof di Scacchi
5.00 5.00 (6) 15€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Prof di Solfeggio
5.00 5.00 (11) 30€/h
Prima lezione offerta!
Andrea
Andrea
Prof di Tennis
5.00 5.00 (5) 25€/h
Prima lezione offerta!

Homeschooling: fai mantenere ai bambini gli orari scolastici 

È importante mantenere gli orari scolastici anche a casa.
Ogni mattina alle 9, tutti in classe!

È facile cedere alla tentazione della grasse matinée se non ci sono regole. Proprio per questo, durante il periodo di quarantena, l’organizzazione è ancora più importante del solito, poiché rimanendo in casa è davvero facile cedere alla tentazione della pigrizia, piazzandosi davanti alla televisione, al computer o allo smartphone e aspettando che il tempo passi.

Se tuo figlio frequenta le scuole elementari, fai attenzione a rispettare i suoi orari scolastici consueti. Ci si alza alle 8, si fa colazione, ci si lava i denti, ci si veste, si guardano un po’ di cartoni animati e poi si va in classe… che per forza di cose sarà il tavolo della sala o la scrivania in camera!

Stabilisci due ricreazioni di un quarto d’ora nella mattintana. Prova a tenere il tuo bambino lontano dagli schermi durante la “ricreazione” e privilegia i giochi pratici e l'attività fisica.

Tra mezzogiorno e le due, organizza la pausa pranzo, seguita dal riposino per i bambini più piccoli o da un'attività ludica per quelli più grandi. Dopodiché si torna in classe fino alle 16 con un'ultima ricreazione verso le 15, prima di terminare la "giornata scolastica".

Anche per gli studenti delle scuole medie e superiori, la cosa migliore è conservare gli orari che si avevano quando le scuole erano aperte. Gli studenti più grandi possono aver più autonomia e provare ad autogestirsi, ma sei hai figli adolescenti ricorda di stare attento a che non dedichino la giornata ai videogiochi, ai social network o a Netflix.

Organizzare le giornate come se si andasse a scuola permette di evitare di ritrovarsi a fare i compiti la sera in fretta prima di mangiare, quando si è tutti stanchi e nervosi.

Il problema per gli studenti delle medie e delle superiori può essere però anche la mancanza di apparecchiature adeguate. Organizzati come puoi e se in casa non possiedi computer o tablet, informati sugli eventuali aiuti statali per acquistarne uno. Alcuni insegnanti utilizzano le mail per assegnare esercizi, altri applicazioni come Zoom per fare lezioni in diretta online. Insomma, anche in quarantena, la scuola non si ferma!

Studiare in casa: organizza e suddividi i tempi 

È impossibile prevedere quando riprenderà la didattica.
Scuole materne, elementari, medie, superiori e università sono tutte chiuse.

Difficilmente un bambino riuscirà a restare concentrato tutto il giorno su un'unica materia. La sua capacità d'attenzione è infatti ancora limitata, specialmente se frequenta ancora le scuole materne o elementari. Stai quindi attento a suddividere il tempo di studio in diversi blocchi, separando le materie e rispettando le pause. Potresti ad esempio organizzare giornate alterne, facendo il primo giorno:

  • 45 minuti di matematica,
  • 45 minuti di storia,
  • 45 minuti di lettura e scrittura
  • 45 minuti di scienze

E il secondo:

  • 45 minuti di geografia
  • 45 minuti di pittura
  • 45 minuti di lingue
  • 45 minuti di musica…

Lascia un po' di spazio libero per ripetere le cose che il bambino non ha capito esattamente, o per permettergli di approfondire le materie che più lo affascinano.

Per i più grandi, ovvero gli alunni che frequentano le scuole medie e il liceo, la cosa migliore è rispettare l'orario scolastico delle lezioni per materia, approfondendo l'aspetto teorico la mattina, e svolgendo esercizi di approfondimento e ripasso il pomeriggio. Il vantaggio per i più grandi è che possono più facilmente accedere alla didattica online, basterà sorveglierà che non perdano tempo distraendosi con altre attività.

Cerchi lezioni online? Dai un'occhiata alla nostra guida!

Utilizza i supporti digital per studiare durante la quarantena

È importante mantenere il ritmo scolastico anche durante il lockdown.
Non trascurare l'educazione di tuo figlio durante la quarantena!

In questo periodo particolare, molte piattaforme online hanno proposto delle soluzioni per dare accesso agli studenti e a i loro genitori a diversi supporti educativi gratuiti, al fine di permettere alle famiglie di continuare la didattica anche quando i genitori non sono insegnanti di professione.

Prima di tutto, esistono diversi siti che propongono materiale per lo studio. Primo fra tutti, il sito del Ministero dell'istruzione, sul quale potrai trovare tutte le tracce delle prove di maturità degli anni passati, in modo da poterti preparare al meglio all'esame.

Troverai poi tanti suggerimenti di piattaforme sul sito di Zanichelli: le prove INVALSI, esercizi di matematica e italiano, dizionari online, un museo itinerante, e molto altro ancora!

Ci sono poi le piattaforme di streaming online, che stanno mettendo a disposizione gratuita o a prezzo molto ridotto una grande quantità di film educativi. Non dimenticare che non esistono solo i libri per studiare: guardare un film storico su una determinata epoca può essere un ottimo modo per approfondire le proprie conoscenze e imparare con le immagini.

Per i più piccoli esistono anche tanti giochi online che permettono di crescere, imparare e scoprire in maniera ludica. Tuo/a figlio/a potrà così imparare a contare, a leggere, a riconoscere i colori, gli animali e tanto altro ancora attraverso grafiche colorate e programmi pensati su misura per bambini della sua età.

Infine, se non possiamo impedire ai ragazzi più grandi di trascorrere del tempo sul proprio smartphone, possiamo però trasformare quest'ultimo in uno strumento didattico, scaricando alcune delle numerose app per l'apprendimento. Esistono ad esempio tantissime applicazione dedicate allo studio delle lingue: in questo modo, i ragazzi potranno continuare a studiare l'inglese, il francese, lo spagnolo o il tedesco anche da casa, senza perdere il proprio livello.

Insomma, fortunatamente gli strumenti online per continuare a studiare e a imparare non mancano. Dedica del tempo a cercare quelli più adatti per i tuoi figli, e inizia a organizzare suddividendo i tempi di studio suoi libri, e quelli di attività più ludiche come i film o i giochi didattici!

Scopri come si svolgeranno l'esame di maturità e quello di terza media quest'anno.

Scuola a casa: mantenere la flessibilità

Cerca di ricreare una routine fatta di orari precisi.
È importante mantenere mente e corpo allenati anche se non si può uscire di casa.

È una situazione inedita quella che migliaia di famiglie stanno vivendo in Italia e in tutto il mondo. Nessuno sa quanto tempo durerà la quarantena e la chiusura delle scuole, ed è quindi necessario imparare a convivere serenamente con questa condizione, in attesa che l'urgenza sia passata e che si possa tornare ad uscire. Bisogna trovare un giusto equilibrio tra organizzazione personale e flessibilità per non cedere allo stress.

La quarantena non è infatti semplice da gestire. Siamo tutti abituati ad avere dei momenti in cui siamo soli, altri in cui vediamo altre persone, momenti in cui ci godiamo la calma delle mura domestiche e altri in cui usciamo per lavorare, per passeggiare o per svagarci. Bambini, adulti e anziani possono sentirsi in difficoltà lontano dai propri amici e dai propri cari e rinchiusi in casa, senza poter uscire per svolgere un'attività in famiglia o con amici.

È fondamentale per i giovani continuare ad avanzare con il programma scolastico, ma la quarantena è anche l’occasione di rallentare, di rafforzare i legami familiari, di scoprire diversi modi per studiare e di imparare ad apprezzare l’istante presente. Gli insegnanti sono presenti a distanza per incoraggiare gli alunni e aiutare i genitori ad organizzare l'attività didattica in casa. Fai attenzione a non metterti troppa pressione sulle spalle, ricorda che questo è un momento difficile anche per te: cerca quindi di trovare l'armonia tra gli obblighi di ognuno, e i tempi di piacere e di condivisione in famiglia.

Potresti per esempio organizzare un pomeriggio di attività da fare tutti insieme come la cucina, la pittura o la musica. Permetti anche ai tuoi figli di rimanere in contatto con i compagni di scuola e gli amici, è importante per tutti continuare a socializzare.

Infine, non dimenticare di mettere in programma ogni giorno un po’ di attività fisica. Tra una mezz’ora e un’ora di danza, di esercizi di stretching, di esercizi cardio, di aerobica… un po' di sport farà bene a tutta la famiglia!

Superprof è a tua disposizione in questo periodo difficile! Non esitare a contattarci se hai bisogno di trovare insegnanti privati online! 

Bisogno di un insegnante di ?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 2 votes
Loading...

Nicolò

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.