« Gli Irlandesi sono delle persone giuste : non parlano mai bene gli uni degli altri » - De Samuel Johnson

L’Irlanda è un paese che affascina, per i suoi paesaggi, ma anche per la sua storia, costellata da Celti e Vichinghi. Una storia complicata, tra l’isola e la dominazione inglese, che porterà l’Irlanda del Nord in una guerra civile e segnerà molte generazioni. Attualmente, secondo un sondaggio di Lord Ashcroft, gli elettori dell’Irlanda del Nord voterebbero al 51% per la ri-unificazione dell’Irlanda  nell'eventualità di un referendum.

Per capire meglio questa situazione, diamo un’occhiata al passato storico dell’Irlanda !

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e
Prima lezione offerta!
Alma
5
5 (28 Commenti)
Alma
Inglese
18€
/h
Prima lezione offerta!
Aubrey
5
5 (26 Commenti)
Aubrey
Inglese
30€
/h
Prima lezione offerta!
Alexia
5
5 (23 Commenti)
Alexia
Inglese
13€
/h
Prima lezione offerta!
Marcello
4,9
4,9 (45 Commenti)
Marcello
Inglese
17€
/h
Prima lezione offerta!
Marika
5
5 (19 Commenti)
Marika
Inglese
17€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (16 Commenti)
Marianna
Inglese
22€
/h
Prima lezione offerta!
Virginia
5
5 (23 Commenti)
Virginia
Inglese
20€
/h
Prima lezione offerta!
Cristina
5
5 (103 Commenti)
Cristina
Inglese
25€
/h
Prima lezione offerta!
Alma
5
5 (28 Commenti)
Alma
Inglese
18€
/h
Prima lezione offerta!
Aubrey
5
5 (26 Commenti)
Aubrey
Inglese
30€
/h
Prima lezione offerta!
Alexia
5
5 (23 Commenti)
Alexia
Inglese
13€
/h
Prima lezione offerta!
Marcello
4,9
4,9 (45 Commenti)
Marcello
Inglese
17€
/h
Prima lezione offerta!
Marika
5
5 (19 Commenti)
Marika
Inglese
17€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (16 Commenti)
Marianna
Inglese
22€
/h
Prima lezione offerta!
Virginia
5
5 (23 Commenti)
Virginia
Inglese
20€
/h
Prima lezione offerta!
Cristina
5
5 (103 Commenti)
Cristina
Inglese
25€
/h
Visualizza più insegnanti>

La preistoria dell’Isola Irlandese

L’Irlanda è conosciuta per le sue vaste distese verdi, ma anche per le sue costruzioni, arrivate dritte dall'età della pietra

E’ nel 8.000 a.c. che appaiono i primi abitanti irlandesi. Prima, il clima dell’isola era troppo ostile a qualsiasi tipo di insediamento, soprattutto a causa dei ghiacciai. Ma in quell'epoca, le popolazioni erano nomadi, e si spostavano regolarmente. Bisogna aspettare l’arrivo dell’agricoltura, attorno al 4.000 a.c. perché gli abitanti dell’isola si installino veramente e diventino sedentari. Rientriamo quindi nel periodo del Neolitico. Vengono coltivati cereali, si allevano animali, si costruiscono ceramiche, ecc.... Si crea quindi tutto un villaggio attorno all'attività agricola. Qualche abitazione inizia a fare la sua apparizione.

Ricostruzione del monumento Newgrange in Irlanda

Ed è proprio in quest’epoca che sono stati costruiti i celebri monumenti come Newgrange. Al giorno d’oggi, queste tombe sono degli importanti siti turistici. Le ricerche archeologiche mostrano oggi che questi monumenti avevano un legame molto forte conl’ambiente circostante, ma soprattutto con lo scorrere delle stagioni e con l’astronomia

Poco a poco le popolazioni originarie dell’Europa Centrale arrivarono sull'Isola. Apparvero le prime miniere di rame. Nuove risorse, che permetteranno agli abitanti dell’isola, di realizzare, tra le altre cose, delle armi in bronzo.

L’invasione dei Celti in Irlanda

Nel 700 a.c. è il ferro che arriverà, a rivoluzionare la vita degli uomini, così come l’arrivo dei Celti sull'isola. Questi ultimi, arrivano direttamente dalla Gran Bretagna, chiamata anche Isola di Bretagna.

I Celti si installano quindi sull'isola, portando con sé tutta la loro gerarchia sociale. La struttura sociale dei celti si compone di tre grandi gruppi: i Druidi, i Bardi, ed i Vati.

I Druidi si occupano della parte religiosa. Sono loro che realizzano i sacrifici, si occupano della giustizia e si occupano dell’insegnamento e della divinazione, I Bardi invece, sono specialisti della poesia orale e cantata, come la lode, la satira, o il rimprovero. Questa tradizione orale permette di istruire le popolazioni. I Vati sono persone specialiste nella divinazione, ma anche nella medicina. Sono visti come degli indovini.

L’isola Celtica non attirerà mai l’Impero Romano, che occupa tuttavia la Gran Bretagna, L’isola è troppo isolata e ne rende complicata la conquista.

In quest’epoca, sorgono vari reami all’interno dell’isola : l’Ulster, il Leinster, il Munster ed il Connacht (Connaught).

Non ti senti in grado di sostenere una conversazione in inglese? I nostri corsi di inglese sono quello che fa per te!

San Patrizio e la cristianizzazione in Irlanda

Hai preso l’abitudine di celebrare il giorno si San Patrizio senza neanche sapere a che cosa corrisponda?

San Patrizio non è altro che la figura che evangelizzò l’Irlanda nel V secolo. Questa cristianizzazione segnerà quindi la fine della civiltà celtica.

Di origine britannica, Patrizio diventa schiavo sull'Isola di Irlanda per sei anni. Durante questo periodo, sviluppa la sua fede e decide in seguito di studiare teologia. A questo scopo, Patrizio parte in Gallia. Al suo ritorno sull'Isola, nel momento del regno del re Loegaire, figlio di Niall, Patrizio spiega la sua fede ai Druidi e cerca di convincerli. In particolare, utilizza il trifoglio come simbolo della trinità, essendo la triade già molto presente nelle credenze celtiche.

E tu ? Sei abituato a festeggiare la festa di San Patrizio ?

La leggenda vuole che in Irlanda non ci sarebbero più serpenti da quando san Patrizio li cacciò in mare..

Poco a poco, la popolazione irlandese si cristianizza. I druidi, i bardi ed i vati si convertono e diffondono la religione cristiana sul territorio. Iniziano ad innalzarsi dei monasteri in tutti i regni dell’Isola

La festa di San Patrizio, si festeggia da sempre il 17 marzo.

Approfondisci la storia irlandese con un corso di inglese su misura per te!

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e
Prima lezione offerta!
Alma
5
5 (28 Commenti)
Alma
Inglese
18€
/h
Prima lezione offerta!
Aubrey
5
5 (26 Commenti)
Aubrey
Inglese
30€
/h
Prima lezione offerta!
Alexia
5
5 (23 Commenti)
Alexia
Inglese
13€
/h
Prima lezione offerta!
Marcello
4,9
4,9 (45 Commenti)
Marcello
Inglese
17€
/h
Prima lezione offerta!
Marika
5
5 (19 Commenti)
Marika
Inglese
17€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (16 Commenti)
Marianna
Inglese
22€
/h
Prima lezione offerta!
Virginia
5
5 (23 Commenti)
Virginia
Inglese
20€
/h
Prima lezione offerta!
Cristina
5
5 (103 Commenti)
Cristina
Inglese
25€
/h
Prima lezione offerta!
Alma
5
5 (28 Commenti)
Alma
Inglese
18€
/h
Prima lezione offerta!
Aubrey
5
5 (26 Commenti)
Aubrey
Inglese
30€
/h
Prima lezione offerta!
Alexia
5
5 (23 Commenti)
Alexia
Inglese
13€
/h
Prima lezione offerta!
Marcello
4,9
4,9 (45 Commenti)
Marcello
Inglese
17€
/h
Prima lezione offerta!
Marika
5
5 (19 Commenti)
Marika
Inglese
17€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (16 Commenti)
Marianna
Inglese
22€
/h
Prima lezione offerta!
Virginia
5
5 (23 Commenti)
Virginia
Inglese
20€
/h
Prima lezione offerta!
Cristina
5
5 (103 Commenti)
Cristina
Inglese
25€
/h
Visualizza più insegnanti>

L’invasione Vichinga in Irlanda

Dopo l’invasione celtica e l'evangelizzazione dell’isola, arriva una nuova ondata di abitanti, un po’ meno cooperativi: i Vichinghi.

E’ nell’VIII secolo che arriva questa nuova ondata. Ed è proprio di ondata che si deve parlare, dal momento che le popolazioni Vichinghe arrivano dal mare, Questi Vichinghi hanno al tempo sete di spedizioni e di nuove rotte commerciali. Le guerre di territorio li portano in seguito a conquistare altre regioni, questi popoli scandinavi si stabiliscono in Irlanda e, più in generale, in una parte delle isole britanniche

Vichinghi bruciano le chiese ed i monasteri costruiti durante la cristianizzazione.

Negli anni 820, la grande maggioranza delle coste irlandesi sono prese d’assalto dalle popolazioni nordiche, che devastano ogni cosa al loro passaggio. Qualche anno più tardi, i Vichinghi risalgono i fiumi ed occupano l’insieme delle terre interne.

A partire dagli anni 840, i Vichinghi iniziano ad installarsi attorno alle fortezze che loro stessi costruiscono. E’ così che nasceranno Dublino e Cork.

L'Irlanda nel Medioevo

La coabitazione tra i Vichinghi ed i re irlandesi si costruì nel corso degli anni, tra accordi e combattimenti.  Nel X secolo, all'alba del Medioevo, due grandi re riprendono poco a poco il potere : Brian Boru al Sud e Mael Sechnaill al Nord

Brian Boru si impadronì principalmente della città vichinga di Limerick, allorchè Mael Sechnaill riprende la città di Tara sottraendola dalle mani dei Vichinghi, assediando in seguito Dublino nel 980.

Tuttavia, ognuno dei due re cerca di prendere il potere su tutta l’isola. Senza alcuna battaglia tra i due re, è alla fine Brian Boru che avrà la meglio su Mael Sechnaill. Brian Boru si autonomina infatti re supremo d’Irlanda. E il primo re dell’isola intera, non senza creare scontenti.

Il re del Leinster, Mael Morda, si allea allora con i guerrieri Vichinghi, che uccidono alla fine Brian Boru durante la battaglia di Clonfart nel 1014. La sua successione è complicata, ma alla fine è Mael Sechnaill che subentrerà. Da quel momento in poi, i massacri Vichinghi andranno a svanire poco a poco. Questi ultimi, si sottometteranno al re d’Irlanda, mantenendo comunque un certo potere in alcune città irlandesi. Seguì una successione di re che avrebbero segnato l’Irlanda del Medioevo.

I Vichinghi continueranno a regnare per qualche tempo in Irlanda.

Tuttavia, nel XII secolo, il Papa autorizza la Corona d’Inghilterra a dominare l’Irlanda. E’ allora che Enrico II d’Inghilterra viene nominato « Signore dell’Irlanda ». Questa dominazione avrà conseguenza sulla vita irlandese, e sarà soprattutto all'origine di grandi migrazioni. Una dominazione che continuerà ancora per vari secoli.

La fuga dei Conti e le grandi migrazioni irlandesi

La Gran Bretagna impose gradualmente la sua dominazione agli Irlandesi attraverso molteplici azioni. La corona inglese in particolare privò gli Irlandesi delle loro terre nella regione dell’Ulster (oggi Irlanda del Nord), concedendole ai coloni scozzesi. Questa privazione delle terre  portò i Conti irlandesi a fuggire. Questi ultimi, partirono quindi con le loro famiglie attraversando il mare per raggiungere l’Europa continentale nel 1607. Fu quella che venne ricordata come « la fuga dei Conti ».

Molti Conti decisero invece di fuggire verso l’America, e più precisamente verso le isole Barbados, nelle Antille. Gli irlandesi si stabilirono lì ed impararono a coltivare il tabacco. Poco a poco lasciarono le Barbados per dirigersi verso altre isole delle Antille, soprattutto l’isola francese Marie-Galante.

Scopri la nostra offerta di corsi inglese milano!

Il cammino verso l’indipendenza dell’Irlanda

Nel 1641 scoppia la Prima Rivoluzione inglese nel corso della quale verrà ucciso Carlo I.  Di fronte a questo disordine inglese, gli Irlandesi cercano di approfittare della situazione per riconquistare la propria indipendenza. Tuttavia, Oliver Cromwell allora nominato dal Parlamento lord-luogotenente, farà un massacro dei resistenti irlandesi nel 1649 e 1650 e continuò a ritirare le terre agli Irlandesi , soprattutto con l’Atto di pacificazione del 1652. Questo atto impose agli Irlandesi di partire a vivere nel Connaught e donò le terre irlandesi a dei nuovi proprietari

Da questo episodio nacquero gli Irish Patriots, che cercarono l’indipendenza dell’Irlanda e soprattutto il ritiro della corona Inglese.

Banditi dall'Inghilterra, gli Irish Patriots irlandesi si radicalizzarono e trovarono un nuovo alleato: la Francia, allora in guerra contro l’Inghilterra.

Tuttavia, nel 1980, l’isola di Irlanda venne ufficialmente annessa al Regno Unito, con la firma dell’atto dell’Unione. La collera degli Irlandesi crebbe, senza che potessero cambiare le cose. Bisognerà attendere il 1916, anno in cui scoppiò la rivolta di Pasqua, quindi la guerra d’Indipendenza, che avrà inizio nel 1919 per terminare nel 1921.

Più della metà dell’isola fa ormai parte dell’Irlanda, un paese indipendente da ogni tipo di dominazione inglese

Nel 1921, le autorità britanniche decidono di scindere l’isola irlandese in due : al nord ci sarà l’Irlanda del Nord, con il proprio Parlamento, a Belfast, al sud ci sarà l’Irlanda con il proprio parlamento a Dublino. La Repubblica d’Irlanda nascerà ufficialmente qualche anno dopo, nel 1949.

La storia contemporanea dell’Irlanda

I conflitti non si fermeranno con l’indipendenza di una parte dell’Isola. Sebbene l’Irlanda del Sud abbia goduto dell’indipendenza dal 1949, l’Irlanda del Nord è immersa in un conflitto senza fine. Negli anni ’60, il paese si separa in due campi : gli unionisti (favorevoli all'adesione al Regno Unito), ed i nazionalisti (favorevoli alla riunificazione dell’intera isola)

Scoppierà una guerra civile, che durerà 30 anni, punteggiata da avvenimenti sconvolgenti, come il « Bloody Sunday », manifestazione durante la quale tredici cattolici che manifestavano nella città di Derry, verranno uccisi dai paracadutisti dell’esercito britannico.

Il ritorno alla calma, verrà fatto con la firma dell’Accordo del Venerdì Santo, il 10 Aprile 1998.

 

Bisogno di un insegnante di Inglese?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Paola

Traduttrice, insegnante, chissà un giorno....scrittrice. Ma con un'infinita passione per le lingue straniere