Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Porta il tuo corso di cucito a casa dei tuoi allievi!

Di Igor, pubblicato il 31/07/2019 Blog > Arte e Svago > Cucito > Come Impartire Corsi Cucito Privatamente?

Per riuscire ad essere creativi, occorre non temere di sbagliare.

Se ti metti a lavorare come insegnante di taglio e cucito, di cartamodelli, di prototipi in stoffa, potrai davvero liberare la tua creatività. Infatti, insegnando, dovrai necessariamente abbandonare ogni incertezza e diverrai sicuro di te e delle tue competenze. Non avendo paura di nulla, potrai dare sfogo alla tua passione serenamente e… ne uscirà fuori il meglio di te e il massimo sviluppo del tuo potenziale.

Ovviamente insegnare presuppone una capacità organizzativa. Ad esempio, se vuoi tenere uno stage di cucito di alcune ore a tema cartamodello, dovrai prepararti bene, per essere efficace e comunicare un massimo di conoscenze in poco tempo. Si tratta di un’esperienza di insegnamento compatto, che consente di reperire allievi davvero motivati, che non amano perdere tempo e preferiscono concentrare lo sforzo tutto in una volta, per poi tornare alla loro attività corrente.

Ti consigliamo, per riuscire ad essere efficace, di cercare informazioni anche in rete su “come organizzare una lezione di cucito”.

Molta gente, oggi, ama diffondere il proprio sapere, sia per mera passione, sia per arrotondare i propri introiti.

Naturalmente, alcuni lo fanno meglio di altri. Ossia, informandosi prima su come sia più opportuno strutturare l’insegnamento e la trasmissione. Si procurano tutto il materiale necessario alla didattica. In modo da possedere proprio tutto per i propri allievi, al momento dell’incontro. Strumenti, aghi, fili, forbici, campioni di tessuto, campioni di abiti da scucire, o federe da aggiungere, cartamodelli da tracciare.

Su Superprof trovi mille CV di insegnanti di cucito ed anche dei preziosi consigli per intraprendere la carriera di insegnante di taglio e cucito.

Quanto devi investire nel materiale per il tuo corso cucito?

Ai tuoi corsi, fornisci almeno la macchina da cucire! Non puoi pensare che le signore e le ragazze portino da casa la loro, giusto?

Se dai lezioni ad un solo allievo, egli potrà tranquillamente usufruire di tutti i tuoi attrezzi, come ad esempio della tua macchina da cucire. Se ti organizzi per insegnare a piccoli gruppi, invece, la predisposizione del materiale potrebbe essere diversa. Potrai usare altre macchine da cucire, se ne possiedi, prenderle in prestito, in affitto o chiedere agli allievi di portarle da casa. Tuttavia, tieni presente che più materiale metterai a disposizione, più darai l’impressione di essere ben organizzato e trasmetterai una certa immagine di serietà professionale.

Anche tutto il resto dovrà essere messo a disposizione in quantità sufficiente: forbici, cotoni, fili di ogni sorta, ditali, aghi di ogni misura. E che dire delle postazioni? Dovrai predisporre uno spazio adeguato: luminoso, sia grazie alle finestre, sia grazie all’ausilio di lampade, se insegni all’ora del buio.

Sgabelli e sedie comodi dovranno essere disponibili per mettere ciascuno nella possibilità di stare comodo mentre osserva e mentre cerca di riprodurre delle azioni da te mostrate.

Tutto ciò dovrà essere predisposto prima ancora dell’inizio del corso, a livello di programmazione del budget. A partire da quest’ultimo, infatti, scoprirai quanto chiedere e se il gioco possa valere la candela.

Oltre al materiale citato sopra, ti servirà anche:

  • Una scorta di spilli
  • Una scorta di aghi
  • Almeno un metro a rotella
  • Un manichino
  • Dei cartamodelli
  • Del termoadesivo
  • Dei bottoni
  • Delle chiusure lampo,
  • Delle stoffe
  • E tutto ciò che possa essere utile per confezionare degli abiti…

Imparare a cucire richiede un certo investimento, anche da parte degli allievi

Se intendi dare lezioni di taglio e cucito a domicilio ricordati, almeno ai primi incontri, di spostarti sempre munito di scampoli di stoffa e macchina da cucire portatile.

In seguito indicherai agli allievi dove rifornirsi oppure proporrai un forfait per il materiale che tu stesso apporterai ad ogni lezione.

Inizia col mostrare le tecniche di base: la cucitura inglese o il classico bordo

Mostra agli allievi che cucire un bottone è semplicissimo, così come creare un’asola

Insegna gradualmente ai tuoi studenti come riprendere un abito. Sarà la tappa intermedia prima di giungere alla creazione ex novo di abiti

Ricordati anche di consigliare un manuale di base che possa aiutarli ad imparare a cucire da zero, come, ad esempio, Cucito per negati. Non dimenticarti di dire che tu stesso hai adoperato questo testo quando hai iniziato!

Naturalmente occorrono doti pedagogiche di rilievo, anche quando si insegna taglio e cucito.

Che tu stia realizzando un tutorial di cucito da mettere online o stia spiegando qualcosa dal vivo, ricordati sempre di mostrare un grande buon umore.

Inizia dando lezioni di cucito gratuite, quest’esperienza ti aiuterà a capire in cosa consista il mestiere di insegnante.

Quali sono le fasi dei corsi di cucito?

Ricorda di avere a disposizione un certo numero di strumenti! Sarebbe un peccato trovarti nel bel mezzo di una lezione, sprovvista del materiale fondamentale.

Se vuoi, e se sei abbastanza audace, puoi iniziare la tua carriera di insegnante di taglio e cucito proponendo dei corsi specifici. Ad esempio, un corso di cucito per confezionare abiti su misura. Oppure un corso di basi del cucito.

Puoi anche dare lezioni di cucito ai bambini, ad esempio in estate. O, ancora proporre dei corsi di cucito mamma/bambino. Inviterai così i piccoli a dedicarsi all’uncinetto, per esempio, o al ricamo.

Che formato dovrebbe avere un corso di cucito privato a domicilio?

Il corso di cucito può svolgersi sotto forma di laboratorio presso il domicilio dello studente o a casa tua. Tuttavia, esistono diverse forme di laboratorio. Intanto, a differire sono proprio i temi trattati, da un caso all’altro:

  • L’iniziazione al cucito, basata su semplici creazioni, per fornire le basi del cucito a mano (imbastitura, applicazione di fodere, orli, creazione di modelli, …)
  • Vestiti ed accessori per bambini,
  • Vestiti da ragazzini,
  • Abiti da donna,
  • Abiti da uomo,
  • Tutto per la casa,
  • Recupero e riciclo, cambiamento della funzione: la federa del cuscino che diventa una gonna; allargamento di un abito; come nascondere un buco, adattare un abito adulto per bambini; trasformare un jeans in borsa, …
  • Tecniche di cucito,
  • Avvenimenti speciali: Halloween, Pasqua, Natale, addio al nubilato, baby shower,
  • Borse, cappelli, accessori …

Saper cucire è utile per un livello principiante e per lezioni di perfezionamento. Incoraggia i tuoi allievi ad abbandonare il prêt à porter, per preferire il confezionamento personale di ogni loro mise. Questo tipo di corso può aver luogo individualmente o a piccoli gruppi.

Attenzione: se proponi lezioni di gruppo, dovrai contare un investimento maggiore, dato che serviranno più macchine da cucire e addirittura anche un locale per cucire. Scegli se affittare il materiale o acquistarlo. A volte si affittano laboratori completi di strumentazione.

Quanto può durare una lezione di cucito a domicilio?

Proponi dei corsi su tematiche originali o particolari! Questo convincerà molti più studenti a seguire le tue lezioni di cucito.

Generalmente, gli insegnanti di taglio e cucito propongono lezioni della durata di almeno due ore. Anche tre. Infatti, a differenza di tutte le altre lezioni private, nel caso del taglio e cucito un’ora è davvero insufficiente, ossia inutile. Non si riesce a portare avanti praticamente niente.

Se stai organizzandoti per dare lezioni private, tieni conto dei tempi di spostamento, qualora la lezione non abbia luogo a casa tua. Tieni anche conto del costo eventuale dello spostamento. Come lo effettuerai? Dovrai trasportare materiale con te?

È chiaro che la lezione dovrà durare almeno due ore, da questo punto di vista.

Quanto dovrebbe costare una lezione di cucito?

Ciò dipenderà dal tipo di corso che si propone, ovviamente. Di solito, Superprof consiglia agli insegnanti privati di qualsiasi disciplina di calcolare bene tutto in anticipo! Spese materiale, spese di eventuale trasporto e dell’affitto locali, in modo da calibrare correttamente il costo a carico dell’insegnante e quello a carico dell’allievo. La tariffa, insomma, dovrà essere ragionevole, altrimenti nessun allievo contatterà l’insegnante che inserisce il proprio CV in rete.

È evidente che delle esperienze professionali significative avranno il potere di far chiedere un prezzo più elevato, mentre un principiante dovrà scendere di molto. Inoltre, il costo orario del corso di taglio e cucito prenderà in conto la stessa tipologia del corso: un perfezionamento dettagliato o più semplice corso di base?

Per fidelizzare la clientela, poi, si può pensare di offrire uno sconto nel caso in cui lo studente richieda un determinato numero di incontri. Ad esempio, dieci, venti…

Ecco come ci si ingegna insegnanti di taglio e cucito!

Dove puoi trovare degli allievi per le tue lezioni di cucito?

Conserva gli scampoli di tessuto! Ti potranno essere utilissimi durante le tue lezioni di cucito.

Naturalmente, la vera materia prima, quando si intenda insegnare il taglio e cucito, sarà fatta di alunni!

Comincia con il passaparola

Intanto, potresti cominciare con il dirlo ai tuoi amici più stretti.

Parla nel tuo ambiente. Può essere che qualche tuo amico o cugino abbia già da tempo voglia di scoprire il taglio ed il cucito. In ogni caso, chiunque potrà farti pubblicità presso terzi, questo è chiaro. Ecco perché ti conviene sempre parlare con tutti i tuoi conoscenti di quello che fai. Amici e clienti portano altri amici ed altri papabili clienti, insomma. Anche i semplici conoscenti possono fare molto.

Ricorrere alla rete

Se sei un adepto della rete, fai rimbalzare sul web la notizia della tua nuova attività. È fondamentale. Non avere remore nell’iscriverti a gruppi di cucito della tua regione su Facebook. E magari troverai anche un gruppo di gente che cerca di aiutarsi vicendevolmente nel cucito: anche lì potresti proporre i tuoi servigi.

Posta dunque le tue creazioni per far venire voglia alla gente di copiarti un po’. Inizia col creare una tua pagina Facebook e Instagram sulle quali diffondere le tue creazioni. Mostra ciò che sai fare, vendi i tuoi prodotti e proponiti come insegnante di cucito, soprattutto.

In seguito, potrai creare un tuo personale sito internet, sempre per esporre le tue creazioni e proporre i tuoi servigi. Si tratterà di una vetrina. Potresti anche vendere le tue creazioni, tramite lo stesso strumento, ma allora dovrai passare al e-commerce.

Iscriviti anche a Superprof!

Insomma, i nostri allievi ti stanno già cercando sulla piattaforma!

Naturalmente, in quanto insegnante, sarai tu stesso a scegliere che prezzo proporre per ogni lezione di taglio e cucito. Ed è tuo solo appannaggio scegliere che tipo di lezioni impartire. Lezioni collettive, corsi individuali, al tuo domicilio, presso il domicilio degli allievi, faccia a faccia o tramite webcam.

580 insegnanti di taglio e cucito sono già schedati su Superprof. I prezzi, attualmente variano dagli 8 ai 40 euro. Il prezzo più praticato è 15 euro, per un corso di taglio e cucito base.

Naturalmente starà sempre a te scegliere se fare usufruire gratuitamente gli allievi di una prima lezione gratuita. Così gli allievi potranno scoprire chi sei e solo dopo decidere insieme a te che tipo di corso acquistare. Ti consigliamo di presentarti al meglio sulla nostra piattaforma, in modo da attrarre una gran parte degli aspiranti sarti. Una cosa che fa alzare di molto le probabilità di essere prescelto dagli allievi è il fatto di aver già registrato dei riscontri positivi presso gli utenti di Superprof. Insomma, se avrai fatto già buona impressione ad un allievo, questi scriverà positivamente qualcosa su di te e così, in seguito, ti sarà davvero facile trovare ulteriori allievi di taglio e cucito.

Hai mai pensato che potresti diventare insegnante di taglio e cucito tramite webcam?

Alcune definizioni utili per chi segue il tuo corso di cucito

Se si sceglie di lanciarsi nell’universo della couture, il vocabolario di base andrà di certo acquisito assieme alle basi dello stesso taglio e cucito. Se dai lezioni di taglio e cucito, allora, serviti di un piccolo manualetto del lessico che creerai poco alla volta insieme ai tuoi studenti.

Cosa si intende per angolo, durante un corso cucito?

Detto anche bordura, l’angolo è una striscia di tessuto tagliato a forma di bordino, obliquamente rispetto al tessuto, al fine di garantire maggiore elasticità alla creazione. Lo si usa per rifinire bene il bordo di stoffe e abiti.

Cos’è l’interlining nelle lezioni di cucito?

Si crea l’intelaiatura di un tessuto per renderlo più rigido (colli, basi di cappelli, …). Speso si adopera il termoadesivo per creare un’intelaiatura di una parte di un abito.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar