Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come progredire in un corso di italiano attraverso i libri?

Di Sarah Jay, pubblicato il 30/06/2018 Blog > Sostegno Scolastico > Italiano > I Consigli Utili per Imparare Italiano Attraverso la Lettura

La lettura è alla base di tutte le attività intellettuali e non. Noi siamo costantemente in corso di recuperare delle informazioni grazie alla lettura. Che essa sia breve (ciò accade spesso nella vita di tutti i giorni) o più lunga e impegnativa, un buon romanzo permette di istruirci, imparare e evadere.

Uno dei freni alla lettura, è molto spesso la velocità. Ci lamentiamo di non leggere più velocemente, e di perdere quindi in efficacia.

Occorre comunque sapere che esistono delle astuzie, delle tecniche, e anche delle attitudini al quotidiano che permettono di leggere più efficacemente.

È proprio ciò che tenteremo di spiegare. E chissà, forse risvegliare in qualcuno la voglia di divorare le parole con gli occhi. Il tutto con dei consigli semplici, ma efficaci.

Non leggere da sdraiati

Cominciamo con l’infrangere direttamente un’idea consolidata. Leggere sdraiati non è una buona cosa. Sia sul piano fisico, o mentale e intellettuale. Eppure, ci siamo tutti ritrovati su un tappeto, appoggiati sulla pancia con il busto alzato. O magari sulla schiena con braccia tese (posizione spesso adottata sulla spiaggia dato che crea ombra). Ebbene, questo è un errore.

A livello fisico potete provocarvi dei problemi seri

All’epoca dei rapporti o degli studi concernenti tutti gli ambiti, la salute è al centro dell’attenzione. E ne viene fuori che le persone non preservano sufficientemente il loro corpo. Questo è messo a dura prova. E i momenti di lettura normalmente visti come riposanti, interessano ugualmente questi sforzi fisici.

Quante volte ti è capitato di leggere e addormentarti dopo qualche riga a causa della posizione supina? Anche trovando delle scuse, è molto meglio non leggere sdraiati!

Le posizioni da sdraiati sono fortemente sconsigliate. Sia sulla schiena, sia sulla pancia. Le cervicali sono sollecitate per una durata troppo lunga, e una spinta prolungata sul collo e sulle vertebre può provocare il torcicollo e rendere più fragile la muscolatura dorsale. Sulla pancia, sono i fianchi che sono compressi e che non consentono pienamente di godere al massimo della lettura.

Si è inoltre, esposti ugualmente a dei piccoli problemi a livello della respirazione. Il diaframma e i polmoni sono compressi. Piccolo consiglio: ottimizzate la vostra posizione fisica di lettura. Unite il confort alla pratica. La posizione da seduti rimane la più consigliata. Tenete la testa e la schiena dritti e vedrete che potrete leggere delle ore senza rischiare di farvi male.

L’affaticamento del cervello, una conseguenza della posizione di lettura?

È ugualmente provato che la posizione in cui leggiamo può generare dei problemi a livello della testa. Una posizione da sdraiati può causare delle emicranie a ripetizione, che possono diventare croniche con il tempo. È dunque molto importante non tenere la testa in questa posizione. Anche per gli occhi non è assolutamente positivo. Questa posizione di lettura non essendo naturale, fa sì che gli occhi si sforzino, creando quindi una reazione a catena.

Essere un buon insegnante d’italiano significa anche sensibilizzare le persone (adulti o bambini) a adottare una corretta posizione di lettura. Una posizione che permetta di godere al massimo dell’attività di lettura.

Essere soli quando si legge

La lettura è un’attività di concentrazione. Essa necessita di calma e di serenità. Non per questo, bisogna evitare di fare il minimo rumore in una biblioteca.

Essere soli permette di essere pienamente concentrati, e soprattutto coinvolti in ciò che si legge.

Leggere significa anche evadere. Essere pienamente integrati nel soggetto che stiamo analizzando.

Occorre essere soli perché leggere solamente le parole non è sufficiente. Bisogna comprendere il senso dell’insieme, analizzarlo, e anche farsene un’idea. Farsi un’opinione sulla tematica che ci interessa all’interno del testo che leggiamo.

Al di là del genere preferito, le storie sono ciò che più appassiona e intriga i lettori! Quando siamo soli, possiamo lasciarci andare al punto di immergerci nel testo!

È il più grande lavoro di lettura. E per condurlo efficacemente, bisogna essere soli e nella calma.

E anche per perfezionarsi in italiano, questo è sempre più gradevole, efficace e rapido. Allontanatevi dai rumori dell’ambiente circostante quotidiano, e fate sì che possiate godere di questo istante di calma.

Leggere è bene, ma su formato cartaceo lo è ancora di più

Questo è un consiglio che può sembrare un po’ un vecchio gioco, ma quando vogliamo ottimizzare l’attività di lettura, la carta resta il formato più adatto, e il meno rischioso.

Perché il formato cartaceo è il più adatto?

Il formato cartaceo è il più adatto quando vogliamo progredire nella lettura dell’italiano dato che i caratteri di scrittura sono fatti, calcolati per non stancare troppo gli occhi. Anche se è consigliato di fare una pausa dopo 2 ore di lettura. I caratteri di scrittura sono in ogni caso i più adatti perché è più facile ritrovare il punto in cui abbiamo interrotto la lettura. Il tradizionale segnalibro è lì per ricordarvi dove vi trovate.

Con i formati 2.0 è difficile ritrovarsi quando la batteria si sta scaricando, o quando il figlioletto di un anno pigia su un bottone proprio quando l’articolo o il libro diventano interessanti.

Infine, sui tablets o sui supporti della nuova tecnologia, i caratteri non sono per forza adattati, e gli occhi puntati sullo schermo possono innescare i problemi  di cui abbiamo parlato poco fa.

Il consiglio che potrei dare è ancora una volta di conservare la fiducia nei supporti “tradizionali”. E poi bisogna riconoscere che avere una bella biblioteca è indice di classe.

La tecnologia avanza velocemente in materia di Ebooks! È quasi come sfogliare un libro “in carne e ossa”!

Anche se ciò può essere pratico, i libri 2.0 non sono l’ideale per la lettura.

E il formato meno rischioso?

Nonostante il formato cartaceo sia il meno rischioso come abbiamo visto sopra, alcuni problemi persistono. Privilegiando le riviste-libri-giornali in carta, minimizzate i’impatto sulla vostra salute. Ma un aspetto a cui non abbiamo pensato, è il dopo lettura.

Mi spiego: è sempre interessante discutere con il nostro entourage di ciò che abbiamo letto. Il supporto cartaceo è uno strumento geniale di socializzazione.

I supporti di lettura 2.0 sono più personali, e permettono meno di condividere con l’esterno ciò che si è appreso.

Prendere delle note durante la lettura, è utile?

Leggere nelle condizioni ideali è raro. Davvero molto raro. Riunire le condizioni ottimali di lettura nel quadro dell’apprendimento dell’italiano (calma ambientale, solitudine, avere un lasso di tempo di almeno 45 minuti) può essere difficile.

Quando desideriamo non perdere il filo del testo, dell’intrigo, della storia che stiamo leggendo, possiamo calcolare delle astuzie.

E prendere delle note, è l’ideale.

Cosa permette di prendere nota quando leggiamo?

Il prendere nota ha diverse utilità in lettura. In un testo, le informazioni da estrapolare, da comprendere e da integrare rapidamente sono numerose. E secondo la velocità di lettura possiamo complicarci il compito integrando troppe informazioni alla volta.

Il prendere nota consente di mettere tutto in ordine quando la mente è un po’ affaticata, o confusa.

Seconda utilità del prendere nota: la ripresa della lettura dopo una lunga durata.

Quando desideriamo cominciare una lettura sapendo che non la potremo terminare in breve termine, prendere delle note aiuta. Questo permette di ricordarsi delle nozioni e dei passaggi importanti che abbiamo incontrato. Per non dover riprendere tutto al momento in cui recuperiamo la lettura dal punto in cui abbiamo lasciato.

Un aiuto alla memoria. Allo stesso titolo delle schede di revisione. Salvo che qui, non c’è nessun professore pronto a farvi recitare ciò che avete letto. È un piccolo surplus a livello di confort.

Scegliete delle opere facili da leggere per cominciare!

Armati di matita e righello, perché nulla sfugga alla tua analisi di lettura! Prendere delle note? Perfetto per non perdersi e per non dimenticare nulla durante la lettura.

Prendere nota, una perdita di tempo?

Con ciò che è stato spiegato precedentemente, diremo di no. Al momento si può pensare che sia una perdita di tempo poiché le informazioni o i momenti importanti dell’intrigo sono freschi nella memoria. Ma con il tempo, la memoria a breve termine può cancellarsi.

È dunque importante essere previdenti e anticipare. Un po’ alla maniera di un giornalista che prende degli appunti durante un’intervista.

Questo si chiama anticipazione. E prendere nota, è anche un segno di maturità intellettuale. Con la coscienza delle proprie capacità e dei propri limiti.

Quindi se al momento il prendere nota durante una lettura può sembrare facoltativo, ciò si rivela decisivo sul più lungo termine.

Essere un lettore efficace si impara. La sola rapidità non è sufficiente.

Gli strumenti, i consigli e le tecniche per migliorare la propria lettura vi aiuteranno lungo la vostra vita intellettuale, ma anche nel quotidiano.

Come ogni pratica, c’è una metodologia. Se essa viene rispettata, guadagnerete del tempo e avrete anche l’impressione di diventare più intelligenti (anche se voi lo siete già sicuramente!).

Ignorare è come tirarsi una palla sul piede. Questo non ci uccide, ma ci impedisce di avanzare più veloci, più graziosamente e più efficacemente.

E poi con una lettura efficace, voi non sarete più spettatori durante una serata tra amici. Voi sarete attori e questo è il santo graal.

Scoprite ugualmente dove seguire un corso di italiano sapendo ben scrivere questa frase…

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar