Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Lezioni di tedesco a casa e fuori

Di Igor, pubblicato il 24/06/2019 Blog > Lingue straniere > Tedesco > Dove Imparare Tedesco?

“Meglio una testa ben fatta, piuttosto che una testa piena”

Montaigne (1533-1592) ha descritto bene il vero ruolo del precettore nei confronti del proprio discente: conta la qualità del contenuto e non la quantità che un insegnante fa conoscere al proprio pupillo.

Di fatto, non basta imparare, da zero, a memoria le cose. Occorre comprenderle.

Spesso, si decide di ricorrere alla lezioni private per consolidare delle conoscenze mediocri oppure per perfezionarsi sempre più.

Ti trovi in questa situazione col Tedesco? Devi andare in Germania e vuoi partire già un po’ preparato? Vuoi semplicemente studiare Tedesco in casa? O vuoi leggere il Faust in lingua originale?

Le lezioni di Tedesco a domicilio consentono di studiare la lingua di Goethe in un ambiente amichevole e sereno – il proprio – senza stancarsi con spostamenti inutili o nelle fredde aule di una scuola.

Con le lezioni private di lingua tedesca si può imparare a parlare Tedesco in modo ampio, costituendosi delle basi buone, con estrema libertà.

Chi di noi non ha sempre sognato di studiare su un prato, piuttosto che rinchiuso in un’aula, mentre fuori impazza la primavera?

La Germania, quanto a verde cittadino ed universitario, non scherza di certo! Ma se non è il momento, per te, di viaggiare, anche un parco vicino casa andrà benissimo. La dimensione insolita, rispetto a quella della tua stanza, di un’aula scolastica, di un tavolo all’interno di un angusto monolocale da studenti, funzionerà da traino. È provato che l’ossigeno è una delle condizioni che rendono più proficuo lo studio. Ossigenarsi regolarmente, respirando aria pulita (possibilmente), dà ricambio cellulare e dunque nuovo carburante alla mente…

Insomma, piuttosto che mangiare per nutrirsi e poi studiare, stiamo parlando del respirare, ossia del “mangiare aria”, inspirando ed espirando profondamente, tra una sessione e l’altra di lettura, studio ed esercizi.

L’efficacia è assicurata: prova a fare questo esercizio. Mentre studi, al momento del classico colpo di sonno, stacca un attimo, alzati in piedi e respira profondamente per tre volte. Ripartirai certamente di buon piede.

Ovviamente, qualcuno starà già obiettando, che questa pratica, per quanto logica ed efficace, non può certamente essere attuata ovunque. E men che meno lo sarà durante una lezione scolastica! Ed infatti, in questo articolo prendiamo in analisi i migliori luoghi e le situazioni più proficue per studiare il Tedesco al di fuori di un quadro classico e frontale, come quello dei banchi di scuola o di università.

Dato che il principiante può scegliere di studiare dove preferisce, quali sono, di fatto, i migliori luoghi per studiare da soli la lingua tedesca?

Ecco a cosa risponde oggi, per te, Superprof.

E se cercassi degli strumenti sul web per imparare il tedesco?

I corsi tedesco a domicilio, un efficace metodo di apprendimento

Se siamo tutti uguali in termini di diritti e condizioni, non lo siamo di certo per quanto riguarda i rispettivi temperamenti. Ed il temperamento, si sa, è strettamente legato alle disposizioni cognitive. In ultima analisi, anche all’apprendimento.

Al contempo, fisicamente siamo piuttosto diversi, gli uni dagli altri, in termini di necessità: metabolismo, concentrazione, flusso pressorio, ritmi fisiologici, semplicemente.

Alcuni di noi possono restare seduti per ore ed ore, altri non resistono più di quindici minuti seduti davanti a un libro o ad un foglio. Il fisico ci comanda, a volte, prima ancora che il cervello ci abbia inviato un chiaro segnale di pausa, inizio, sospensione… Più precisamente, il cervello si serve spesso del nostro corpo per indicarci chiaramente che è ora di smettere, di rimettersi al lavoro, di cambiare argomento o tipo di concentrazione e studio.

Questa eterogeneità fisiologica, che strettamente influenza l’abilità di concentrazione e studio, nonché quella di memorizzazione e fissazione di nozioni e concetti, è alla base del grosso dilemma soggiacente ai metodi didattici.

È meglio un insegnamento/apprendimento “libero” dal punto di vista della corporeità oppure un funzionamento frontale e piuttosto classico – probabilmente vetusto – in cui il corpo è costretto in una fissità presuntamente al servizio del lavoro mentale?

Questo tema annoso quanto spinoso, ha fatto sì, nel corso dei secoli, che si propendesse ora per una lezione peripatetica, ora per una lezione al chiuso, quasi incatenati (“volli, volli, fortissimamente volli…”)…

Qui, per un gruppo eterogeneo di età, in cui il docente si rivolgesse in modo diverso ad ognuno dei docenti; là per delle classi al massimo omogenee, dal punto di vista del maggior numero di connotati possibili.

Il punto è che non esiste “il metodo”, per eccellenza. Tutto varia, da soggetto a soggetto in base alla disciplina oggetto di studio, relativamente ad età, obiettivi dell’apprendimento stesso…grado di difficoltà dei contenuti dell’insegnamento…

Ti basteranno un pc, un tablet o uno smartphone e una connessione internet per calarti in una dimensione tedesca in un attimo. Stanco di scrivere pagine di tedesco? Passa ai corsi online!

Alcuni discenti faticano di fronte all’autorità di un insegnante di tedesco che impone una lezione unica per trenta soggetti.

Prendere lezioni private di tedesco a casa consente a chi ami il tedesco di scegliere il proprio ambiente ideale di apprendimento: quest’ultimo influirà direttamente sulla qualità e la quantità dell’apprendimento. Insomma, sui risultati in Tedesco.

L’apprendimento a distanza attira sempre più persone negli ultimi anni, negli Usa, come da noi in Europa. Se la cosa può apparire fonte o effetto di conclamata asocialità, di fatto esistono dei vantaggi, relativi ai metodi tipici dell’auto-learning. Il primo che viene in mente è la disponibilità di una serie di trucchi ed iniziative tra cui scegliere davvero a proprio piacimento, per compiere piccoli, ma significativi passi, specie ove si tratti di insegnamento linguistico.

Per riuscire ad imparare bene le parole del vocabolario tedesco e a svolgere gli esercizi di grammatica tedesca (approfondendo i verbi irregolari, con i tempi, i casi, etc.) eccoti, ad esempio, dei trucchetti tipici per gli studenti fai da te dei trucchetti. Vedrai, sono eterogenei, ma tutti di indubbio valore. Coprono la sfera del possibile, per così dire, legata all’esistenza quotidiana di un soggetto che intenda apprendere. Proviamo a lanciarne qualcuno, così un po’ alla rinfusa, tanto per iniziare:

  • Redigere delle flash-card: associare immagini di cose che si osservano con la relativa traduzione in tedesco e costruire delle frasi semplici,
  • Tenere in ordine la casa: un luogo pulito ed ordinato può facilitare l’apprendimento, lo stato d’animo necessario a studiare il tedesco,
  • Cambiare ambiente, se quello in cui si studia abitualmente dovesse all’improvviso risultare rumoroso o inadatto alla concentrazione,
  • Cercare di stare in ambienti luminosi: una stanza troppo scura affatica la vista, perturba la lettura delle parole tedesca e diminuisce la concentrazione.

Come vedi, siamo partiti un po’ dal cosiddetto “saper vivere” dello studente di tedesco. Eh già, perché apprendere significa riuscire, dapprima, ad essere sereni, precisi, ordinati, in modo da poter “prendere con sé” (cumprendere) un massimo di scoperte, idee, regole. Ecco perché lo studio del tedesco è concepito in modo assolutamente globale.

Naturalmente, non sta tutto qui. I problemi e le necessità studiando una lingua straniera possono davvero essere numerosissimi. Prendiamone in esame qualcuno dei più diffusi.

La lettura di testi tedeschi, per esempio, risulta noiosa?

E una volta che conoscerai il Tedesco, perché non approfondirlo qui in Germania? Puoi comodamente scegliere tra città d’arte e cultura, montagne, laghi, fiumi e mari, anche se freddi!

Per ravvivare l’atmosfera, ed incoraggiare la sete di sapere, ecco le idee di Superprof:

  • Semplificare ed illustrare le nozioni: non insegnare il tedesco partendo da testi complessi – il Capitale di Marx, la Critica della Ragion Pura di Kant – ad inizio corso;
  • Imparare giocando: divertirsi per imparare è la miglior strategia a qualunque età, specialmente volendo memorizzare parole del vocabolario tedesco,
  • Spezzare la routine e la noia: il cervello deve anche ‘’aerarsi’’, evadere, ossigenarsi. Dopo due ore di studio in un ambiente chiuso, passate a leggere e ripassare, sarà necessario cambiare aria. Spostarsi. E perché non sdraiarsi su un lettino in giardino, per finire di ripassare qualcosa del programma di Tedesco?
  • Elimina ogni sorta di costrizione: il cervello memorizzerà meglio, se la lezione è partecipata, scelta spontaneamente e non subita dal discente. Per migliorare nel livello di conoscenza del Tedesco, soprattutto nella pronuncia, lo scambio docente-discente deve essere rilassato, informale,
  • Tenere delle conversazioni semplici in Tedesco: i progressi ottenuti nella comprensione orale e in quella scritta saranno fonte di soddisfazione e daranno voglia di andare sempre oltre.

In sintesi, può davvero rivelarsi proficuo prendere lezioni di tedesco a casa. Consente di:

  • Uscire dal quadro istituzionale formale dell’insegnamento accademico,
  • Approfittare di relazioni personali con un insegnate di madre-lingua tedesca,
  • Imparare in tutta libertà, su temi diversi che interessino ogni allievo,
  • Sottoporsi a test di valutazione senza alcuno stress costrittivo,
  • Godersi delle pause durante la lezione di lingua, per poter imparare secondo il proprio ritmo naturale.

Se l’insegnante privato di tedesco ingaggiato è un buon trainer, egli saprà certamente adattarsi all’ambiente che meglio si confà all’allievo.

Sai come arrivare pronto alla prossima lezione di tedesco?

Se la lezione di tedesco si svolge a casa dello studente: qual è la stanza migliore?

Per studiare al meglio occorre trovare il miglior luogo possibile in cui studiare tedesco ed essere davvero produttivi!

Il luogo abituale per prendere lezioni private (online, gratuitamente o con un insegnante in carne ed ossa disposto a spostarsi) – in qualsiasi disciplina – potrebbe essere a volte la casa dell’alunno.

In che ambiente, però?

La questione non è irrilevante. Molti studenti che prendono lezioni online di tedesco tramite la piattaforma Superprof propongono lezioni via webcam, apparendo così tramite PC sulle scrivanie di tutta Italia, a prescindere dal comune di residenza.

La comodità dello smartphone è innegabile: nessun bisogno di portare con sé un dizionario pesante e voluminoso, per conoscere il significato di una parola. Rimanendo al caldo, cerca deutschekurse nei siti di Goethe Institut e Deutsche Welle, per ampliare il tuo vocabolario!

Il mercato delle lezioni private si è diffuso molto dagli anni Ottanta in poi. In particolare, le lezioni svolte al domicilio di insegnante o alunno sono diventate un fenomeno piuttosto comune in Europa. In Italia, la norma è che sia l’alunno a raggiungere il domicilio dell’insegnante. Più raramente, giovani insegnanti accettano di recarsi a casa dei discenti (ciò avviene più che altro nelle cittadine universitarie, quando a dare lezione sono giovani universitari).

In ogni caso, chi sceglie le lezioni private – al domicilio dell’insegnante o dell’alunno – lo fa perché è convinto che questa relazione a due, privilegiata, sia più di qualità, rispetto a quella che si crea all’interno di una scuola, di un’accademia, di un centro studi con più alunni.

Pensate al personaggio «Ben» nel film Captain Fantastic (2016)!

Per ripassare e ripetere i contenuti di una lezione di Tedesco, diciamolo, essere a casa propria è piuttosto rassicurante.

Si può studiare in camera propria, alla propria scrivania, sul proprio letto, nel salotto, in balcone, sul prato, mangiucchiando, bevendo…

Gli utenti dediti alle app per smartphone e coloro che si connettono ai siti per imparare le lingue, sono ancora più agevolati dalla permanenza in casa propria.

Con il telefono in mano, infatti, costoro possono accomodarsi ovunque e fruire delle lezioni di tedesco, ascoltando dei podcast Deutsch lernen o seguendo l’app con esercizi «Learn German»:

  • Cucinando o pulendo la casa,
  • Al bagno e nella vasca,
  • Dedicandosi al bricolage,
  • Girovagando in giardino e curando i fiori…

Come dire? L’idea è quella di reperire quel luogo della casa che vada meglio per ognuno che voglia studiare e ripetere nelle migliori condizioni!

Il fatto di trovarsi in un posto estremamente gradevole ci consente di ben disporci all’apprendimento di nuove nozioni, proprio come la lingua tedesca. Una spiaggia, ma anche le montagne o un lago: non è una vista stupenda per studiare il tedesco?

Per organizzare una lezione di lingua tedesca, inoltre, è ottimale poter evitare di spostarsi e compiere tragitti: per evitare ogni distrazione superflua converrà in anticipo munirsi di tutto ciò che serve (matite, fogli, manuali, libri di metodo, PC, supporti per le lezioni online, etc.).

Scopri come ripassare tra una lezione di tedesco e l’altra!

Lezioni tedesco fuori di casa

Prendendo lezioni nella lingua di Goethe, il fattore remunerazione insegnanti diventa un argomento chiave.

Le ore di lezione sono dichiarabili e scaricabili al momento della dichiarazione dei redditi. Tutto deve svolgersi legalmente, com’è ovvio.

Tuttavia, i luoghi in cui tenere e prendere una lezione privata di tedesco, possono variare agevolmente, senza troppe costrizioni. Ecco i luoghi tipici, specialmente in città:

  • Presso la biblioteca comunale o in biblioteca universitaria,
  • Presso un parco pubblico dotato di tavoli e panchette,
  • A casa dell’insegnante (caso più frequente).
  • A casa dell’allievo (molto raramente).

Eppure una full immersion in un paese di lingua tedesca ti aiuterà tantissimo ad avanzare rapidamente nell’apprendimento dell’idioma teutonico. Come imparare il Tedesco qui dentro? Non si capirà una parola!

La cosa migliore, nel quadro prospettato sopra, è prendere lezioni di tedesco in una biblioteca di Lingue e letteratura straniere.

Il luogo, di per sé, è conforme all’obiettivo, pullulando di materiale ricco ed attinente cui attingere per studiare tedesco. Autori germanici, stili di letteratura, testi per scoprire la cultura tedesca, insomma, tutto quanto serva per trasformarsi in un germanofilo duro e crudo.

L’ambiente è assai silenzioso, cosa più sicura, rispetto all’atmosfera un po’ troppo relax del parco con erbetta e bambini che giocano a palla….

Non dimentichiamo l’obiettivo: studiare la lingua di Gunter Grass!

L’aria aperta, comunque, fa bene. E quindi, se si è abbastanza motivati, seri e maturi, si potrà usufruirne anche durante le lezioni … Sempre che la cosa non crei dissonanza: studiare, mentre gli uccellini cinguettano e si svagano da un capo all’altro del giardino. La cosa fondamentale, è che la relazione personale, intima, seria e professionale possa svolgersi ed essere intrattenuta con serenità, serietà, sena disturbo, tra allievo ed insegnante. È importante che nessuno dei due sia distratto dal passare di gente, famiglie, cani, bambini…

Se lo studente è molto giovane – come nel caso di un ragazzino delle medie – mantenere la concentrazione può a volte essere laborioso. In tal caso sarà meglio optare per un luogo semi-deserto. Magari una saletta appartata della biblioteca.

Teniamo presente anche che, in base al modo in cui si svolge la lezione, potrà servire un tipo di saletta piuttosto che un altro. Un conto, infatti, è bisbigliare in biblioteca, un conto è parlare e far parlare in modo forte, chiaro, col diaframma ben appoggiato, come l’apprendimento di una lingua straniera richiede. Diciamo, allora, che, nel caso si svolgano solo esercizi scritti, potrà andar bene qualsiasi luogo, mentre nel caso in cui serva emettere dei suoni, allenare la pronuncia, cantare per favorire la memorizzazione, sarà meglio pensare ad un ambiente in cui la libera espressione non disturbi nessuno.

Se ad imparare sono dei bambini piccoli, l’ascolto di canzoncine e filastrocche è essenziale. Il metodo usato nei primissimi anni di scolarizzazione, asili nidi e scuole dell’infanzia, in effetti, ha prodotto enormi risultati, negli ultimi anni. Spesso più apprezzabili di quelli osservati alla scuola primaria e alla scuola secondaria di secondo grado.

I bambini ed i ragazzini sono ben più malleabili, dal punto di vista del lavoro per l’insegnamento di una lingua. Ma non tutti i metodi producono gli stessi risultati e vanno bene per gli stessi obiettivi e per le stesse fasi della vita.

L’apprendimento in piccoli gruppi può’ essere utile per far superare barriere psicologiche: timidezza, paura del giudizio altrui… Inoltre, esse consentono lo scambio spontaneo tra pari, che induce ad usare davvero la lingua.

Un adulto, invece, che magari cerchi di imparare in fretta il Tedesco per fini professionali, potrebbe trovarsi bene a prendere lezioni private di Tedesco anche al tavolino di un bar affollato. Ed anche da solo, in fin dei conti. È già consapevole della necessità di allenarsi a parlare, infatti. E lo farà anche mentalmente, senza un vero interlocutore o accontentandosi dell’insegnante. Tutto dipende dal caso specifico.

Un adulto senza fretta potrebbe decidere di prendere qualche lezione di tanto in tanto, anche restando davanti al proprio PC. Esistono a tal fine le lezioni online. Molti insegnanti, tra quelli che insegnano tedesco e sono sulla piattaforma di Superprof, optano per questa formula. Consente a loro di tenere i prezzi più bassi, dato che non vi sono costi di spostamenti e materiale.

Chissà cosa avrebbe detto Berlusconi alla Merkel se avesse conosciuto il Tedesco ...!? Le uscite del nostro ex Presidente del Consiglio hanno fatto il giro del mondo. Se almeno avesse parlato il tedesco, alcune gaffe sarebbero state evitate!

Un adulto dai riferimenti più classici, invece, preferirà sempre e comunque il contatto fisico ed umano in carne ed ossa, una scrivania, faccia a faccia col proprio insegnante, madrelingua o meno, di tedesco.

Infine, si può sempre optare per una soluzione ibrida: prendere delle lezioni sporadiche, ma regolari, accoppiarvi un corso online, inframezzando il tutto con lo studio in solitaria, tramite esercizi e testi cartacei, digitali, forniti da insegnanti o selezionati in modo autonomo.

Il grado di autonomia nella gestione dei tempi durante l’apprendimento di una lingua come il Tedesco è rilavante, poiché condiziona le chance di avanzamento e, in generale, del successo.

E tu, dove pensi che potresti svolgere bene degli esercizi di tedesco? In terrazzo, al bar, in biblioteca, in camera tua o casa di un insegnante privato?

Credi più nell’efficacia di corsi frontali o nella fruizione dei moderni media, tramite app e materiale scaricabile in rete?

Come pensi di poter distinguere la qualità delle diverse proposte? Segui le altre indicazioni di Superprof, contatta un insegnante selezionato tramite la nostra piattaforma e non te ne pentirai di certo.

Leggi la nostra guida completa su come prendere corsi di tedesco!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar