Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Perché studiare il pianoforte? Per quali aspirazioni?

Di Francesca, pubblicato il 13/03/2018 Blog > Musica > Piano > Qual è lo Scopo di una Lezione di Pianoforte?

Ecco quali sono gli obiettivi che dovresti avere per seguire una lezione di pianoforte! Quali sono gli obiettivi di una lezione di pianoforte?

Se prendi lezioni di pianoforte, è per imparare a suonare lo strumento. A priori, gli obiettivi non creano problemi e sono chiaramente definiti.

Eppure, in realtà, questi obiettivi possono variare significativamente da persona a persona.

Ad esempio, un principiante non avrà gli stessi obiettivi di un pianista esperto.

Alcuni desiderano imparare il solfeggio e la composizione, altri vogliono soltanto suonare la loro canzone preferita. Potremmo moltiplicare questi esempi.

In una logica di sintesi (non esaustiva), ecco gli obiettivi principali che possono essere perseguiti scegliendo delle lezioni di pianoforte.

Quali sono, quindi, gli obiettivi?

Prima di rispondere a questa domanda e impostare il discorso, è importante ricordare che esistono diversi tipi di lezioni di pianoforte.

Possiamo, grosso modo, distinguerne due tipi: lezioni in istituto (scuola di musica, conservatorio, ecc.) e lezioni con un insegnante privato.

Gli obiettivi perseguiti da questi due tipi di lezioni di pianoforte sono diversi.

La grande diversità delle lezioni di pianoforte

In primo luogo, le lezioni di piano in istituto: sia che tu prenda lezioni in una scuola di musica o in un conservatorio, queste lezioni in istituto hanno dei punti in comune che li distinguono dalle lezioni private. In conservatorio o in una scuola di musica, solitamente si segue un programma di studio.

Questo programma varia in base all’età degli studenti e al loro livello. A volte esiste un lato “scolastico”, specialmente al conservatorio: programma con varie materie (solfeggio, pianoforte vero e proprio, scrittura, ecc.), audizioni, esami, diplomi, ecc.

Ecco un'immagine del conservatorio! Ecco come può apparire un conservatorio!

Ma imparare il pianoforte in una scuola di musica o in un conservatorio ti permette di acquisire una visione globale della musica e dello strumento. A scapito, a volte, del carattere giocoso del pianoforte. Se desideri impararlo per divertimento, le istituzioni educative potrebbero non essere la scelta giusta per te.

Tuttavia, alcune scuole di musica, spesso delle associazioni, hanno uno spirito più libero, più aperto e meno “accademico”.

Impari il pianoforte con pianisti appassionati, senza necessariamente perderti in materie diverse. Le scuole di musica hanno il vantaggio, rispetto alle lezioni private di pianoforte, di offrire lezioni di gruppo. Se desideri imparare a suonare in gruppo, le scuole di musica sono fatte per te. Per contro, il prezzo delle lezioni sarà più elevato.

Contatta un insegnante privato per studiare il pianoforte! Imparare a suonare il pianoforte con un insegnante privato!

Le lezioni con un insegnante privato possono perseguire obiettivi diversi, a seconda della qualifica dell’insegnante e del tuo livello. Queste lezioni private sono sia per principianti che per esperti.

Il vantaggio di questo formato è quello di consentire l’instaurazione di una relazione a lungo termine con lo stesso insegnante. Relazione che gli consente di conoscerti, di identificare i tuoi punti deboli e i tuoi punti di forza per guidarti con il corso e il funzionamento dei corsi. Queste sono lezioni di piano più individualizzate.

Se vuoi imparare a suonare il pianoforte per divertimento, senza troppo impegno e senza troppe ambizioni, o per migliorare un aspetto particolare, le lezioni con un insegnante privato sono probabilmente la soluzione più adatta.

A condizione di trovare l’insegnante giusto. Ma questa è un’altra storia.

Vediamo che gli obiettivi delle lezioni variano in base alla modalità di apprendimento.

Se desideri imparare a suonare in gruppo, ad apprendere la teoria musicale e la tecnica del pianoforte e ad avvicinarti a particolari stili musicali, la scuola di musica o il conservatorio possono rappresentare una soluzione efficace.

Se prediligi un apprendimento più flessibile, opta per le lezioni private. Ma questo è ovviamente molto approssimativo: alcune scuole di musica adottano un approccio molto giocoso e orientato allo svago, mentre alcuni insegnanti privati ​​sono molto esigenti. Anche i grandi compositori hanno imparato a suonare il pianoforte con insegnanti privati, spesso molto severi.

Lezioni di pianoforte: obiettivi che variano a seconda del livello

Bisogna insistere anche su questo punto: gli obiettivi perseguiti dalle lezioni sono strettamente collegati al tuo livello.

Se sei un principiante, apprendere il solfeggio, il ritmo, la lettura della partitura, l’agilità delle dita o l’indipendenza di entrambe le mani saranno i primi obiettivi da raggiungere.

Anche il posizionamento delle mani e del corpo per suonare il pianoforte è importante.

Al contrario, se sei già esperto, queste lezioni possono avere due obiettivi distinti, ma a volte complementari:

  • Consolidare le tue basi pratiche e teoriche (solfeggio). Si dice spesso che il pianoforte sia come la bici: non si dimentica mai. Questo è in parte vero, ma a volte è bene consolidare ciò che conosciamo se vogliamo riprendere lo studio o la pratica del pianoforte. Se hai imparato a suonare da bambino o da adolescente e ti sei fermato prima di voler riprendere, potrebbe essere molto importante prendere un po’ di lezioni. Queste ti aiuteranno a far riemergere quello che hai imparato in passato e a risparmiare tempo. L’insegnante potrà consigliarti sui modi per ottimizzare al meglio la ripresa dell’apprendimento del pianoforte.
  • Approfondire determinate tecniche o conoscenze. Desideri suonare più velocemente, ottenere fluidità, suonare canzoni più complesse, imparare a improvvisare, in breve, a progredire? Avrai bisogno di lezioni di pianoforte. Sarà molto più facile ed efficace che esercitarti da solo nel tuo angolo, rischiando di prendere pessime abitudini.

Suggerimento: considera la possibilità di scegliere un insegnante in base al tuo livello.

Alcuni insegnanti si occupano soltanto di principianti o di studenti intermedi. Prima di scegliere definitivamente il tuo insegnante, domandagli se l’insegnamento che è in grado di fornirti è in linea con il tuo livello e i tuoi obiettivi.

Anche se impari il pianoforte per il piacere di suonarlo, possiamo vedere che gli obiettivi possono variare notevolmente a seconda del tuo livello.

Ma questo non è l’unico elemento di differenziazione.

Le lezioni di pianoforte: dovere o piacere?

Suonare il pianoforte è un dovere o un piacere? Obiettivi propri a tutti!

Esistono diversi modi per considerare l’apprendimento del pianoforte in base agli obiettivi stabiliti.

C’è chi desidera suonare trascrizioni di canzoni davanti ai propri amici e chi, invece, sogna di imparare a suonare la Sonata Appassionata di Beethoven; ci sono quelli che sono affascinati dall’improvvisazione e che vogliono imparare a improvvisare come Michel Petrucciani oppure quelli che vogliono solo poter suonare per rilassarsi dopo una dura giornata di lavoro; ci sono i creativi che vorrebbero imparare a comporre e quelli che desiderano costruire un piccolo repertorio di canzoni per creare atmosfera nelle serate.

In breve, ognuno persegue un obiettivo diverso apprendendo a suonare il pianoforte.

L’obiettivo del corso varierà in base ai desideri, al progetto e alle ambizioni dell’allievo. In ultima analisi, è lo studente che determina gli obiettivi del corso.

Questa differenza di obiettivi contribuirà a modellare il metodo di apprendimento del pianoforte: la quantità di lavoro da svolgere, il tempo da dedicare agli esercizi e la pratica varieranno in base agli obiettivi stabiliti.

Imparare l’armonia o l’improvvisazione con le lezioni di pianoforte?

Alcuni, prendendo lezioni, desiderano anche scoprire l’armonia musicale.

Questo non vale per la maggior parte delle persone. Molti di loro non sono interessate all’armonia e alla teoria musicale in generale, che ignorano tanto quanto il solfeggio.

Ma altri desiderano scoprire il segreto della musica: che cos’è una tonalità?

Che relazioni hanno tra loro? Quali sono gli accordi principali in una scala?

Perché un accordo del genere suona bene e un altro è intollerabile all’orecchio?

Quali sono gli accordi consonanti e gli accordi dissonanti? Perché imparare a suonare il pianoforte?

Quali sono le regole di collegamento tra gli accordi?

Come imparare l’improvvisazione?

Potremmo andare avanti così per molto tempo.

La risposta a queste domande, inoltre, è necessaria per coloro che pianificano di comporre o improvvisare. A proposito, comporre e improvvisare, storicamente, sono due attività inseparabili.

Contrariamente alla credenza popolare, non è stato il jazz a mettere per primo l’improvvisazione al centro della pratica del pianoforte. I cosiddetti musicisti classici erano soprattutto grandi improvvisatori.

Occorre essere ben consapevoli di ciò: la maggior parte delle lezioni di pianoforte sono dedicate principalmente all’apprendimento della tecnica pianistica.

E anche il solfeggio, è vero, ma il solfeggio è principalmente usato per consentire la lettura delle partiture.

Se desideri imparare l’armonia e le regole di composizione / improvvisazione, dovrai trovare un insegnante che possa insegnarti queste discipline. Alcuni insegnanti di pianoforte sono dei perfetti conoscitori della “teoria musicale” e saranno in grado di soddisfare le tue esigenze. Alcuni, al contrario, ti deluderanno. Anche qui, dobbiamo ricordare l’importanza della scelta del docente.

È il modo migliore per progredire rapidamente e trasformare le lezioni in momenti divertenti.

La piattaforma SuperProf, su cui sono registrati dozzine di insegnanti di pianoforte, ti permette di trovare lezioni che corrispondono a ciò che stai cercando.

Scopri le 6 lezioni di vita che puoi imparare dal tuo insegnante!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar