Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Allenare la voce da soli o con un insegnante di canto?

Di Martina, pubblicato il 30/07/2018 Blog > Musica > Canto > Vocal coach vs autodidatta nelle lezioni di canto: vantaggi e svantaggi!

Ricorrere a un vocal coach è una pratica che si democratizza!

Se questa professione è stata a lungo legata alle star, o recentemente alle personalità politiche, al giorno d’oggi, tutti possono ricorrere a questa figura. Dal livello principiante al livello avanzato, i vocal coach si prendono il tempo di migliorare la voce degli allievi e di aiutarli a lavorare sulla loro autostima.

Resta tuttavia possibile allenare la tessitura da soli. Quindi vocal coach o autoformazione? Superprof vi aiuta a vederci chiaro!

Cos’è il vocal coaching?

Un vocal coach è ideale per allenare la propria voce e affermare la propria personalità. La voce non è solo uno strumento per comunicare, è anche un’arma.

Alzare la voce non dà ragione (proverbio cinese)

Un vocal coach è ideale per allenare la propria voce e affermare la propria personalità. Gli obbiettivi di un vocal coach sono multipli: insegnarvi a cantare meglio, strutturare la vostra voce, il vostro modo di parlare, sintonizzare il corpo e la parola.

Il vocal coach ha delle similitudini con un professore di canto, poiché migliora la vostra tecnica di canto, la musicalità della vostra voce. Da prendere in considerazione per trovare un vocal coach di qualità.

Inoltre, impartisce corsi di canto per colmare le vostre carenze, come:

  • Lo stress quando dovete parlare in pubblico, superare un colloquio, o presentare un progetto…
  • La timidezza che vi blocca quando desiderate comunicare meglio.
  • La mancanza di disinvoltura in occasioni di scambi professionali con i vostri clienti, persino l’ansia da prestazione con i fornitori.

O ancora, lavorate in un’impresa, la paura di gestire i conflitti vi blocca. Non arrivate ad impostare la voce, il vostro battito accelera all’orale, avete dei tic verbali “quindi, di conseguenza, ecco”, il vostro diaframma si contrae quando incominciate a parlare…

Per liberarsi di questi problemi, il coaching è una soluzione. Con un vocal coach, si impara ad usare questo strumento – la voce – come un’arma, e a evitare di riprodurre gli stessi errori.

Perché allenare la voce?

La voce: definizione, storia

La voce è uno strumento trasversale che permette molto e serve per tutto. La voce è anche alla base della democrazia,non è a caso se si sente spesso l’espressione “far sentire la propria voce” da quando il diritto di voto è stato accordato agli uomini come alle donne.

La voce è diventata anche il soggetto dei concorsi detti di eloquenza e, dall’antichità, abbiamo conservato numerosi discorsi.

Uomini che padroneggiavano perfettamente l’arte oratoria come Demostene (conosciuto per le sue idee politiche) o Cicerone, uno dei rari cittadini romani ad essere passato per tutte le tappe del cursus honorum.

Gli oratori alzano la voce quando mancano di argomenti. Cicerone

Recentemente, il documentario “A voce alta” realizzato da Stéphane de Freitas e Ladj Ly evidenzia il concorso Eloquentia creato nel 2012 presso l’università di Saint-Denis.

Questo programma educativo incoraggia i giovani di molte università a parlare in pubblico, prova che la voce non è il privilegio delle persone note, o dei bei quartieri. Fare ricorso alla voce permette di cambiare la vita, può portare autostima, e se si riesce a farsi ascoltare può cambiare la storia.

La serie televisiva francese Kaamelott, attraverso i personaggi in apparenza stupidi in contrasto con il re Artù, parla bene del potere della parola. I poveri, afferma Alexandre Astier, sono quelli poveri di parola, non possono esprimersi, è un’immensa carenza.

In breve, la voce è l’affare di tutti.

Coaching o da solo?

Eccovi in cerca di un vocal coach. Diventare un buon oratore o padroneggiare l’arte del canto – persino diventare coach della voce – vi piacerebbe ma come? Dopo alcune ricerche per trovare un coach nella vostra città, vi accorgete che esistono due soluzioni: il coaching da parte di un professionista, o il coaching da autodidatta.

Due metodi diversi, ognuno con vantaggi, e bemolli!

Vocal coaching autodidatta: vantaggi, svantaggi

La formazione autodidatta si sviluppa molto dopo l’avvento di internet. Questo metodo permette di progredire da soli e al proprio ritmo. In pratica, siete il vostro proprio padrone!

Per raggiungere i vostri obbiettivi, bisogna pensare bene ad applicare gli esercizi quotidianamente Se non vedete l’ora di fare dei progressi, imparare le tecniche vocali è un’ottima soluzione.

L’autoformazione non è standard: non fermatevi a un solo tema, non censuratevi. Imparare da soli richiede molta motivazione, curiosità e permette la propria autoaffermazione. È sempre più gratificante sapere che si sono raggiunti i risultati da soli.

Il vocal coaching autodidatta: per quale(i) motivo(i)?

  • Gestione dello stress,
  • Saper riscaldare la voce,
  • Imparare a convincere,
  • Avere del carisma,
  • Padroneggiare il respiro,
  • Proporre una performance scenica,
  • Catturare il proprio pubblico.

Prendere il tempo di selezionare bene il materiale: libri, video, siti, articoli, incontri con professori…uno dei vantaggi di questa soluzione è che si può lavorare al proprio ritmo, gratuitamente, ed è sempre meglio che niente!

Il vantaggio di internet, è che potete trovare esempi di metodi diversificati, altre formazioni e poter definire il vostro piano d’azione!

Per raggiungere i vostri obbiettivi, bisogna successivamente pensare bene ad applicare gli esercizi quotidianamente. Per riscontrare i benefici dell’autoformazione, bisogna essere sicuri di non mollare in corso d’opera.

Essere autodidatta a lungo termine è difficile poiché si può facilmente scoraggiarsi. Il vocal coaching nella formazione autodidatta, si, se si porta questa formazione a termine.

Va bene lo stesso poiché si vedono i benefici, o ciò che resta da migliorare. Dopo tutto, bisogna trarre profitto dal vostro apprendimento 😉.

Ma allenarsi a parlare da solo, è complicato. È anche per questa ragione che bisogna che insistiate a mettere in pratica i vostri esercizi.

Imparare da autodidatta, si, ma bisogna passare prima dalla fase “parlare in pubblico”. E se quest’ultima è un successo, questo può darvi voglia di andare più lontano, di oltrepassare i vostri limiti con il vostro pubblico e non preoccuparvi delle tariffe del vocal coaching

L’inconveniente più grande della formazione autodidatta è che può essere un’illusione per molti.

In effetti, nessuno vi stimola, ne è là per verificare o no se state facendo dei progressi.

Autodidatta, è un metodo semplice ma che può essere perverso: vi esercitate per parlare meglio in pubblico, ma siete concentrati su voi stessi. È difficile liberarsi se non ci si apre all’esterno, prendendo all’occorrenza un vocal coach.

In un supporto individuale, un coach vi permette di superare i vostri limiti Più che altrove, la voce ha bisogno delle relazioni per crescere.

Ecco perché il vocal coach, malgrado il costo, ha dei vantaggi nettamente più interessanti.

Vantaggi e svantaggi di assumere un prof di canto

Spesso, il vocal coach è unexprofessore di canto che ha scelto una seconda carriera. Potreste quindi essere seguiti da un coach con un passato professionale ricco, che è un vantaggio per voi.

È una risorsa per voi, poiché ricorrere a un professionista è la prova che ha delle conoscenze, una credenziale.

Conviene a tutti i livelli: principiante o no, è il coach che si adatta ai vostri bisogni e alle vostre domande, che vogliate perfezionarvi o affermarvi.

Potete aver già frequentato dei corsi in conservatorio, in una scuola di canto e certato di ottimizzare i costi. I corsi di tecnica vocale non sono trascurabili per trovare la propria voce, per essere intonati, avere una bella voce. O avere diversi stili musicali: canzone francese, vocal jazz, corale… un coach vi aiuterà a trovare lo stile in cui vi sentite più a vostro agio.

Un coach ha il senso dell’ambiente sociale. È un pedagogo che dimostra gentilezza nei vostri confronti creando un rapporto di fiducia tra voi, i risultati non saranno che migliori.

Un coach crea un rapporto di fiducia con i suoi allievi Un coach ci allena e ci ascolta. Quando si parla in pubblico, la presenza dell’altro è fondamentale.

Un coach supervisiona, e allenando il corpo, la postura e la voce, permette di migliorare la crescita personale.

Seguire dei corsi rafforza poiché si beneficia di un ascolto attivo, e questo è cruciale perché permette di fare passi indietro, sia nella vita personale che professionale. La nebbia svanisce e si ha una migliore conoscenza di sé, e capire di aver fatto progressi all’orale aumenta anche l’autostima.

Un vocal coach offre esercizi per:

  • La voce,
  • Impostare la voce,
  • L’accuratezza della voce,
  • La tonalità: acuta, grave, media,
  • Il respiro,
  • L’intonazione,
  • La respirazione (addominale o altra),
  • La risonanza,
  • La postura,
  • L’improvvisazione.

Dopo il riscaldamento vocale, bisogna anche allenare il corpo: la comunicazione non verbale si basa sui gesti ed espressioni, che bisogna anche saper controllare.

Altri vantaggi: le lezioni private. In un supporto individuale,un coach vi permette di superare i vostri limiti, vi obbliga ad allenarvi come un coach sportivo (per necessità di attingere costantemente dalla sua volontà, è quindi un plus sul medio-lungo termine).

Si parla sempre con qualcuno, e il coach è molto importante per questo. È un parere esterno. I progressi saranno nettamente maggiori.

Inoltre, un coach vi fa fare diversi esercizi di respirazione, dizione, pronuncia, vi insegna a rilassare il vostro corpo.

Non ha paura di dirvi “fermatevi, si ricomincia”, di farvi ripetere inesorabilmente. Può accorgersi velocemente ciò che va e che non va, e modificarlo grazie a un supporto personalizzato.

In più, esistono delle sedute collettive, che possono rafforzare gli effetti del vocal coaching, poiché ci si esercita in gruppo, e lo scambio è sempre più ricco.

I due inconveniente maggiori: il costo e la disponibilità

Non esiste un costo fisso per un vocal coach, è lui che lo impone. Quindi spetta a voi valutare quanto volete spendere per un coaching, e quante lezioni fare.

Su Superprof, basta qualche minuto per contattare un prof di canto che fa per voi: l’inconveniente del costo diventa un vantaggio, poiché l’allievo ha una totale libertà sulla tariffa del suo insegnante!

Mentre un principiante in canto farà pagare 15 € ad ora per una lezione di canto, il professore con esperienza fatturerà intorno ai 30 € per lezione, durante le quali potete allenare le vostre corde vocali ed esplorare nuovi repertori musicali (canto lirico, musica attuale…)

I corsi di canto saranno indubbiamente legati alla vostra posizione geografica. Se vivete in una grande città, potrete trovare più facilmente un coach e allenarvi direttamente con lui, mentre gli apprendisti cantanti delle piccole città avranno delle scelte limitate per quanto riguarda le lezioni individuali.

Se il vostro comune non è ricco di vocal coach, o desiderate un insegnamento più tranquillo, potete ottenere una formazione a distanza con Superprof!

Basta dare un’occhiata alla scheda dei nostri insegnanti per verificare se accettano lezioni di canto per webcam: un ottimo modo di far estendere la tessitura della voce senza uscire di casa!

Combinare l’auto-apprendimento con il coaching

Si possono combinare i vantaggi della formazione autodidatta con il coaching?

Eventualmente, se vi allenate regolarmente tra due sedute, riproducendo gli esercizi proposti dal vostro coach, l’autoapprendimento può essere una risorsa d’oro!

Attraverso i video di Youtube gratuiti, i corsi di canto per principianti su i siti specializzati o ancora attraverso delle applicazioni didattiche per imparare a cantare, passerete facilmente a un livello intermedio in soli pochi mesi.

Tuttavia, in particolare nell’ambito del canto, niente batte il parare esterno e professionale di un esperto di canto. Quest’ultimo saprà indirizzarvi per tutta la durata della vostra formazione grazie a dei consigli importanti da mettere in pratica in modo settimanale per constatare un reale progresso.

Allora, perché non incominciare da oggi i vostri corsi di canto con Superprof?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar