"Un investimento nel campo della conoscenza, paga i migliori interessi."

Benjamin Franklin

Chi investe in educazione fa sempre esperienze molto interessanti, del resto negli ultimi decenni le proposte formative annesse al sistema universitario si sono sviluppate in questa direzione. Intraprendere un viaggio linguistico è un ottimo modo per imparare l’inglese e familiarizzare con il mondo britannico, americano o australiano. Questo fenomeno è in continua crescita, infatti nel 2018 i viaggi studio all’estero effettuati dai ragazzi sono aumentati del 10%.

Perché fare un soggiorno linguistico in un paese anglofono?

partire per imparare la lingua inglese
Un ottimo modo per imparare l'inglese è fare un viaggio

Andare all’estero, ecco il sogno di numerosi studenti che stanno imparando l’inglese. In molti settori ormai riuscire a padroneggiare la lingua di Shakespeare è indispensabile:

  • nel marketing, per comprendere bene i termini e le espressioni universali utilizzate quotidianamente,
  • nei fatti contemporanei o nella comunicazione, per rivolgersi ad un pubblico internazionale,
  • nelle relazioni internazionali, per scambiare le proprie idee con persone che provengono da culture differenti,
  • nel turismo, per adattarsi e rispondere ai bisogni della clientela.

Anche in altri campi, come in quello ingegneristico o negli studi tecnologici, è sempre più richiesto un buon livello di conoscenza dell’inglese. Per questo vi sono agenzie che organizzano viaggi per tutti e non esclusivamente per gli studenti.

Lo sapevi? Dal 2011 l’Italia è il primo mercato nel campo dei viaggi studio a Londra e Dublino, e negli Stati Uniti siamo terzi tra le nazionalità più rappresentate.

 Se desiderate sviluppare le vostre competenze linguistiche, prepararvi per un concorso di lingua o migliorare il vostro CV, scegliere di andare in un luogo in cui si parla l’inglese ha diversi vantaggi, tra cui in particolare:

  • L’interesse per quella che è diventata la lingua universale di riferimento,
  • La possibilità di visitare un paese vicino a noi, come la Gran Bretagna, oppure di spingervi oltre e di andare fino in Australia,
  • Avere scambi con persone madrelingua, che è sempre molto efficace,
  • Conoscere da vicino le differenze culturali, sul piano letterario e anche culinario.

Ma ecco cosa bisogna tenere a mente: per organizzare un soggiorno linguistico in Inghilterra o negli Stati Uniti, sono necessarie settimane o anche mesi d’anticipo. Perché? Scegliere di fare un’esperienza all’estero presso una famiglia ospitante oppure seguire qualche corso di perfezionamento in lingua inglese, sono due cose molto diverse tra loro e non si organizzano allo stesso modo. Ecco perché spesso, se si vuole partire per un paese anglofono, è raccomandabile affidarsi ad un’agenzia specializzata nella formazione linguistica. Volete sapere di più?

Continuate la vostra lettura per scoprire come migliorare il vostro inglese.

Scegliere il tipo di viaggio all’estero organizzato da un’agenzia

scegliere il tipo di viaggio da intraprendere
Partire per imparare l’inglese è molto bello, ma bisogna definire prima i propri obiettivi.

Prima di immaginarvi nel paese di Harry Potter o sulle coste del paese di James LeBron, bisogna seguire alcuni step. Per iniziare, è importante individuare la ragione per cui desiderate intraprendere un viaggio linguistico in inglese. Gli elementi da tenere in considerazione sono i seguenti:

  • Il vostro livello: volete colmare delle lacune e migliorare il vostro inglese, o partite invece da zero?
  • La vostra disponibilità: preferite una formula intensiva e concentrata in pochi giorni, oppure avete più mesi a disposizione?
  • Le vostre preferenze: Inghilterra, Stati Uniti o Australia?
  • Il vostro tempo a disposizione: organizzate tutto nel vostro contesto di studio oppure nel vostro tempo libero?
  • Il vostro budget: da qualche centinaio a qualche migliaio di euro, i viaggi studio possono essere cari.

Questi criteri sono essenziali per determinare quale tipo di agenzia specializzata contattare. Ecco come si differenziano le agenzie e quali sono le possibilità che offrono:

  • Agenzie che propongono dei campus estivi o campus invernali
  • Agenzie che, durante tutto l’anno, propongono una preparazione agli esami
  • Agenzie che propongono una formazione in inglese per bambini, adolescenti e anche adulti.

In media, per parlare inglese fluentemente, servono 350/400 ore di formazione

In parallelo, alcune agenzie possono anche proporre servizi complementari, ideali se cercate un soggiorno linguistico unico:

  • Un’esperienza immersiva con la famiglia ospitante,
  • Ricerca di tirocini aziendali,
  • Un sistema di vacanza-lavoro,
  • Una scuola di lingua con più lingue straniere, per preparare il TOEFL o un esame.

Tra i soggiorni linguistici, la Gran Bretagna è la destinazione principale, alla quale seguono subito gli Stati Uniti e l’Australia

Prima di scegliere il vostro viaggio linguistico e l’agenzia giusta per accompagnarvi, è essenziale fare il punto sulle vostre esigenze. In questo modo potrete affidarvi all’organismo che risponde maggiormente all’obiettivo principale del vostro soggiorno.

Anche il budget è un elemento determinante: un soggiorno linguistico, a seconda di come lo si vuole, può costare da 150 euro a 1200 euro alla settimana. Vi diamo più informazioni nei paragrafi seguenti.

Come imparare l’inglese online?

Le agenzie che organizzano soggiorni linguistici 

Scegliere l'agenzia per il proprio viaggio linguistico
Conoscere le diverse tipologie di agenzie è fondamentale per organizzare il viaggio perfetto

Le agenzie che organizzano viaggi in paesi anglofoni sono piattaforme che danno la possibilità di seguire corsi intensivi o corsi individuali nei paesi di destinazione. Si differenziano generalmente in queste tipologie:

  • Agenzie che propongono corsi e programmi educativi,
  • Agenzie che mettono in relazione famiglie ospitanti e giovani studenti,
  • Agenzie che organizzano progetti di studio dalla A alla Z,
  • Piattaforme di scambi linguistici nelle quali si condividono consigli per partire all’estero.

Bisogna fare attenzione perché il mercato dei soggiorni all’estero è molto succoso e vi sono numerose agenzie che si presentano bene ma che, una volta effettuata la prenotazione, si rivelano essere truffatrici. Ecco perché è fortemente consigliato orientare la ricerca verso organizzazioni riconosciute, che possiamo dividere in più categorie:

  • L’INPS, che organizza soggiorni linguistici rivolti ai figli di dipendenti pubblici
  • Gli organismi certificati dal MIUR (Ministero Istruzione Università e Ricerca) come ad esempio la MLA o la EF
  • Le scuole di lingue internazionali rinomate, come l’ESL

Tra gli enti accreditati dal MIUR che organizzano viaggi studio vi sono i seguenti: International Language School (ILS Study Abroad), British Council, British Insitutes, Heritage Study Tour.

Questi organismi propongono spesso più destinazioni anglofone, includendo anche l’Africa del Sud, Nuova Zelanda o Malta. Più la destinazione è lontana, e maggiore sarà il tempo necessario all’organizzazione del viaggio.

In media, un viaggio linguistico dura tra i 7 giorni e le 4 settimane (87% dei soggiorni). I soggiorni più lunghi di 4 settimane sono più rari ma le tariffe sono decrescenti e le formule, generalmente, sono vantaggiose.

Le formule di soggiorno proposte presentano delle differenze e devono essere comparate. Per esempio, se volete accrescere la vostra esperienza professionale e la conoscenza della lingua, andare in Inghilterra è una buona opzione perché è più vicina.

Se invece desiderate partire per un luogo più lontano o cercate un’esperienza che possa differenziare il vostro CV, Malta o l’Africa del Sud sono le opzioni migliori.

Alcune scuole vi propongono dei corsi la mattina o nel pomeriggio, oppure nei weekend. Bisogna poter trovare la formula che vi aiuterà in misura maggiore a raggiungere i vostri obiettivi. Quindi, meglio chiavi in mano o una proposta su misura? Sta a voi scegliere l'agenzia giusta per partire per un paese anglofono.

Come migliorare il proprio inglese? Con i corsi di inglese Superprof!

Le pratiche per organizzare il proprio soggiorno linguistico in inglese

le pratiche da svolgere per preparare un soggiorno linguistico
Firmare documenti, fare domanda, tutto questo fa parte della preparazione di un soggiorno linguistico per apprendere l’inglese

Bisogno di imparare l’inglese online?

Per organizzare un viaggio linguistico in accordo con i vostri bisogni, è importante procedere comparando le diverse proposte delle agenzie di soggiorno all’estero. Guardate quelle che vi propongono la formula più adatta, e poi comparate i prezzi. Maggior tempo vi fermerete, e maggiore sarà la convenienza, ma i prezzi sono talvolta troppo elevati.

Una volta effettuata questa prima pratica di ricerca e in seguito ad aver fatto la vostra scelta, non vi resta che lasciarvi guidare. Avrete ora una serie di pratiche amministrative di cui occuparvi, tra cui:

  • firmare il vostro contratto, incluso anche quello di locazione presso la famiglia ospitante e quello che attesta l’impegno a seguire i corsi (indispensabile secondo la formula scelta)
  • fare una richiesta di visto, ove necessaria

Altre pratiche da fare abbastanza rapidamente:

  • Prenotare un biglietto aereo per le vostre date di soggiorno (di solito essenziale anche per la richiesta del visto)
  • In caso di una formula su misura, trovare un alloggio o un ostello
  • Fotocopiare o inviare il vostro contratto di lavoro, se state partendo per scopi lavorativi

È fondamentale preparare tutto con anticipo: la competizione per i soggiorni all’estero è abbastanza forte, e potreste trovarvi a firmare rapidamente senza accorgervi che ci sono anche altre opportunità!

Alcune agenzie propongono delle formule “chiavi in mano” che permettono di partire in pochi giorni per il Regno Unito o Malta, ma questo a un prezzo che in media è di 1100 euro alla settimana. Per gli altri paesi anglofoni, è da tener presente che alcune agenzie hanno liste d’attesa, è quindi preferibile prenotare il prima possibile, soprattutto se avete precise date di soggiorno da rispettare. Infine, bisognerà anche svolgere qualche pratica personale, come comprare dei libri per i vostri corsi di lingua, gli accessori necessari per viaggiare e per soggiornare (in particolare ci riferiamo al fatto che le prese di corrente sono diverse nel Regno Unito e negli Stati Uniti).

Allora, pronti per iniziare l’avventura? Se sì, verso quale destinazione e con quali obiettivi?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bisogno di un insegnante di Inglese?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 2 vote(s)
Loading...

Alice

Colleziono quaderni e penne da scrivere, amo i fogli bianchi ma ancora di più amo riempirli con le mie parole. Copywriter di professione, da sempre innamorata della lettura e della scrittura.