Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Migliorare l’efficacia del sostegno scolastico

Scritto da Francesca, pubblicato il 10/10/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Come Ottenere il Massimo dalle Ripetizioni?

Desideri migliorare i tuoi voti a scuola? Hai difficoltà a concentrarti o a comprendere in italiano, matematica o inglese?

Forse è giunto il momento di fare qualcosa di concreto ed efficace…

Come? Con il sostegno scolastico a domicilio per bambini!

Qualunque sia il tuo livello, qualunque sia la disciplina in cui riscontri delle difficoltà, la soluzione potrebbe essere quella delle lezioni a domicilio.

Per ottenere il massimo da questa esperienza, è indispensabile comprendere e determinare le ragioni per le quali pensi di seguire queste lezioni: parlane con il tuo insegnante o con quello dei tuoi figli, in questo modo potrai comprendere meglio le esigenze.

È importante che l’approccio conti sulla collaborazione del professore, affinché il processo funzioni al 100%.

A scuola può capitare di non trovarsi bene, di non avere sufficienti motivazioni, di riscontrare un calo nei voti o semplicemente delle lacune dovute alla scarsa comprensione delle lezioni.

I corsi di matematica, storia e geografia, chimica, spagnolo, inglese o francese con insegnanti privati ​​soddisfano tutte queste esigenze.

Infatti, il tutor o l’insegnante incaricato di occuparsi del tuo accompagnamento scolastico ti motiverà, per mostrarti come risolvere i tuoi problemi scolastici.

Una volta definito tutto correttamente, con gli obiettivi chiari tanto nella testa dell’insegnante quanto in quella dell’allievo e individuato il metodo, occorre fare in modo di ottenere il meglio dall’aiuto compiti a casa.

Questo passerà attraverso le tue motivazioni, per installare una disciplina tanto sugli orari quanto sul lavoro da fornire, sul tuo investimento personale e anche sulla creazione di un ambiente favorevole al lavoro.

Sempre pronto a ricevere un servizio di assistenza e a seguire delle ripetizioni? Parliamo anche della pedagogia.

Pertanto, segui i nostri suggerimenti per ottimizzare questo tempo prezioso e aumentare il tuo livello scolastico!

La puntualità

Per valutare e ottimizzare le lezioni, impara a pianificare il tempo che desideri dedicarci. 

Infatti, per lavorare bene e per immergerti direttamente in questa dimensione, è necessario rispettare gli orari delle lezioni.

La pianificazione dei tempi è fondamentale in questo caso! Ma che ora è?

Indipendentemente dal luogo in cui si svolgono queste lezioni, la puntualità è importante: è un segno di cortesia e di rispetto nei confronti dei tuoi insegnanti, ma anche una dimostrazione delle tue motivazioni e del tuo desiderio di lavorare nelle migliori condizioni.

Mettersi subito al lavoro

Non fallire la partenza

Il momento più difficile, naturalmente, è l’inizio.

Dovrai staccarti dalla tv, dalle tue conversazioni in chat, dal tuo smartphone e dai tuoi giochi online per iniziare a lavorare il più velocemente possibile.

Prima di una lezione a casa, cerca di evitare di iniziare attività che creano dipendenza o difficoltà di concentrazione: navigare su Facebook o su altri social network, ascoltare musica online, rispondere alle e-mail.

Gestendo il tempo in maniera efficiente, potrai massimizzare i risultati! Gestisci il tuo tempo in maniera efficiente!

L’esperienza ha dimostrato che le attività che implicano la presenza di uno schermo tendono a portarci via più tempo del previsto.

Prediligi invece attività semplici e rilassanti come le passeggiate, le pause tè e altro ancora.

Valuta i tuoi ritmi

Non è sempre facile trovare un momento da dedicare al ripasso: tra compiti a casa, lavoro, pasti, spostamenti e altre attività regolari come lo sport, è importante comunque individuare una fascia oraria fissa da dedicare alle ripetizioni.

Ovviamente, affinché questo tempo risulti efficace, è necessario lavorare tutta la settimana, anche durante le vacanze scolastiche.

Infine, tieni conto dei tuoi ritmi personali per sollecitare il tuo cervello nel momento in cui la tua capacità di concentrazione e memorizzazione è al massimo, vale a dire generalmente nel tardo pomeriggio (tra le 17 e le 20).

L’obiettivo è chiaro: lavorare nella maniera più efficiente possibile per ottenere buoni voti e superare gli esami.

Fai delle domande

Uno dei vantaggi pedagogici di un accompagnamento scolastico è quello di poter disporre di un rapporto privilegiato con il tuo insegnante.

Si tratta di un’ottima occasione per combattere la timidezza e porgli tutte le domande che avrai in testa perché non dovrai subire la pressione di altri studenti.

Se c’è un concetto che non hai capito, una metodologia che non riesci a interpretare e a ripetere, l’insegnante è a tua disposizione per rispondere a tutte queste domande.

Le domande sono sempre uno strumento molto utile! Non avere paura di fare domande!

Per procedere bene con lo studio, è indispensabile infatti comprendere tutti i concetti e assimilarli per utilizzarli nel momento opportuno.

Con il tuo formatore privilegiato, non avere paura di parlare di ciò che non hai compreso e dei tuoi dubbi: questo professionista valuterà le tue lacune e le tue necessità, aiutandoti a migliorare attraverso esercizi specifici.

Approfitta della presenza dell’insegnante per affrontare esercizi difficili

Con l’aiuto del tuo insegnante, potrai affrontare le difficoltà e svolgere esercizi difficili utilizzando schede di ripasso o seguendo corsi complementari online.

Una volta che sarai in grado di padroneggiare i principali teoremi matematici e le equazioni, di conoscere le formule fisiche o chimiche per affrontare tutti i problemi, l’insegnante ti suggerirà altri esercizi più difficili per confrontare le tue conoscenze.

Lo scopo di ricevere e offrire lezioni private, da un lato, è quello di osservare come lavori, come ti organizzi e individuare eventuali lacune, e dall’altro, di farti migliorare, sviluppare la tua curiosità intellettuale e imparando sempre di più.

Le competenze e il livello di studi del tuo insegnante sono abbastanza ampi da guidarti e aiutarti in questo processo di apprendimento.

Un ottimo esercizio per stimolare le tue motivazioni e la tua capacità di riflessione.

Cari genitori, potete anche accompagnare l’insegnante di sostegno!

Mettiti nelle migliori condizioni

La motivazione e la puntualità sono un buon punto di partenza, ma è necessario un ambiente adeguato per essere produttivo.

Per lavorare bene con il tuo insegnante a domicilio, soprattutto se vi trovate a casa tua, è importante dedicare uno spazio speciale alle lezioni e allo studio.

Organizzando il tuo ambiente, organizzerai il tuo pensiero, tutto apparirà più chiaro e più visibile.

L’ambiente di lavoro è fondamentale per la buona riuscita delle lezioni e per concentrarti: in una biblioteca, in un caffè o semplicemente nella tua stanza.

Un ufficio ordinato

È il punto di partenza per lavorare in maniera efficace.

Prima che il tuo insegnante arrivi a casa tua per darti ripetizioni, sistema l’ambiente di lavoro tenendo solo lo stretto indispensabile.

Organizza i tuoi file, i tuoi documenti, ordina i tuoi libri e manuali in modo da non perdere tempo a cercarli.

Ottimizza la tua creatività e la tua concentrazione

  • Per lavorare in maniera efficiente con il tuo insegnante, devi trovarti in un posto tranquillo ed eliminare tutti gli elementi che potrebbero interferire con lo studio come la musica, il cellulare, chiudendo ad esempio le pagine Internet tramite il software “Stay Focusd” per bloccare “l’accesso a determinati siti web durante le lezioni.

Trova il modo migliore per lavorare nella maniera più efficace possibile! Individua tutte le condizioni necessarie per lavorare efficacemente!

  • Non dimenticare di avere un orologio o una  sveglia a portata di mano: è necessario valutare il tempo di lavoro.
  • Secondo uno studio condotto dalla Northwestern University, l’efficienza aumenta in maniera evidente in un ambiente dotato di una finestra esposta alla luce naturale.
  • Un altro studio pubblicato dalla Texas State University dimostra inoltre che la presenza di alcune piante all’interno dell’ambiente di lavoro è in grado di generare un vero e proprio stato di benessere.
  • Secondo la psicologa Angela Wright e i principi del suo “Color Affect System”, i colori influenzano la nostra motivazione e il nostro stato mentale.Ad esempio, l’azzurro stimolerebbe il nostro intelletto, il giallo aumenterebbe la nostra creatività mentre il verde porterebbe equilibrio e calma. Per contro, il rosso irrita e stimola il corpo. Presta attenzione ai colori che ti circondano per lavorare sulle formule di chimica e fisica nelle migliori condizioni!

Per ottenere il massimo dal tuo impegno scolastico, è importante prestare attenzione non solo all’ambiente in cui lavorerai con il tuo insegnante, ma anche identificare le tue reali esigenze.

Quali sono le tue motivazioni? Perché desideri prendere ripetizioni? Qual è il tuo obiettivo?

Una volta che hai risposto a queste domande e impostato gli obiettivi chiaramente, sfrutta questi momenti per ripassare bene mostrando rispetto verso il tuo insegnante che si offre di proporti esercizi non previsti dal programma scolastico di base, mettendo in luce le tue motivazioni ​​e soprattutto ponendogli tutte le domande necessarie per migliorare!

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar