Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come si compone il mercato italiano del sostegno scolastico dopo le lezioni?

Scritto da Alice, pubblicato il 16/10/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Quali Sono gli Attori del Sostegno Scolastico In Italia?

Se il mercato delle lezioni private ha il vento in poppa, questo non vale per tutti gli attori che operano nel contesto del sostegno scolastico.

Anzi, una grande quantità di dati relativi all’istruzione dei nostri figli e tutte le problematiche associate sono da prendere in considerazione per far fronte a questa esigenza che interessa moltissimi studenti.

La domanda più importante: come far fronte all’insuccesso e all’abbandono scolastico da parte di numerosi giovani?

E poi, i professori possono sempre portare un insegnamento di qualità nelle classi che vedono aumentare anno dopo anno il numero di studenti al loro interno?

Quali son gli strumenti messi in campo dallo Stato per permettere a tutti gli alunni di realizzarsi in classe, prima, e nel mercato del lavoro, poi?

Ecco alcune delle domande cui andiamo a rispondere.

Dopo la lettura del nostro articolo, il mercato del sostegno scolastico sarà meno nebuloso per voi!

Come si struttura il mercato italiano del sostegno scolastico?

Diverse sono le strutture presenti sul mercato del sostegno scolastico.

Dagli istituti storici alle associazioni di volontari, passando per le piattaforme di e-learning o gli insegnanti in proprio: vediamo più nel dettaglio ciascun attore in gioco.

Gli organismi specializzati

Gli organismi specializzati occupano una fetta importante del mercato.

Parliamo non solo di istituti di formazione privati ma anche di imprese individuali, istituti pubblici o di associazioni.

Nella maggioranza dei casi, l’impresa vi propone differenti insegnanti capaci di impartire lezioni a domicilio o fornire un aiuto compiti all’esterno dell’abitazione. Alcuni propongono invece corsi online.

La famiglia diventa in questi casi il datore di lavoro e l’organismo si incarica di tutta la parte amministrativa legata al rapporto di collaborazione in essere.
Da notare che anche il Comune può mettere in campo strutture formative rette da volontari.

Ideale per permettere a vostro figlio di avere un insegnante privato a disposizione e sostegno scolastico in francese, chimica, matematica o storia a prezzi contenuti.

Un’altra possibilità è quella degli insegnanti privati in proprio.

Le piattaforme di collegamento

Altri attori che si sono affacciati sul mercato sono le piattaforme che facilitano il contatto tra i coach scolastici e gli alunni.

Facilitare l’incontro tra allievi e professori: la missione di Superprof!

 

Poiché vediamo comparire sempre più specialisti in proprio, diventa un’esigenza importante semplificare l’incontro tra domanda e offerta.

I siti come Superprof sono nati proprio per rispondere a questa nuova necessità.

Nel giro di pochi clic si potrà trovare l’accompagnamento scolastico più adatto alle proprie esigenze:

  • Lezioni di matematica;
  • Lezioni di inglese e altre lingue straniere;
  • Ripassi;
  • Recupero del programma svolto in classe.

L’idea è quella di trovare rapidamente la persona giusta vicina a voi che sarà in grado di trasmettere le sue conoscenze per accompagnare i suoi studenti verso il successo scolastico!

Che dire del lavoro nero?

Secondo diverse ricerche, il lavoro nero è ancora molto presente nel settore del sostegno scolastico.

Benché lo Stato abbia messo in campo agevolazioni fiscali interessanti, sembra che il 90% delle ripetizioni siano impartite illegalmente.

Questo avviene nonostante i rischi importanti che si corrono.

Tra gli altri:

  • Pagamento di una sanzione pecuniaria;
  • Reclusione;
  • Rimborso di indennizzi.

 

Le sanzioni per il lavoro sommerso sono molto pesanti!

Facendo un confronto tra le sanzioni e le agevolazioni previste, il lavoro sommerso diventa molto meno allettante!

Perché il mercato del sostegno scolastico è in piena espansione?

Ecco spiegata la ragione del boom del mercato del sostegno scolastico in Italia che ha un giro d’affari quantificato in 900 milioni all’anno e continua a crescere.

Tutti i genitori vogliono aiutare i propri figli a ottenere i voti migliori agli esami che punteggiano ogni tappa del loro percorso scolastico.

Dall’esame di terza media al diploma, fino ad arrivare alla laurea e alla preparazione dei concorsi.

Le statistiche raccolte testimoniano questa volontà:

  • su un campione di 983 famiglie emerge che più del 20 % degli studenti di scuola media e il 50% di quella superiore ricorrono a ripetizioni;
  • i genitori arrivano a sborsare in media 1620 euro all’anno per offrire una possibilità di riscatto ai figli!

In un settore prima dominato dagli organismi storici, una nuova offerta ha cambiato lo scenario.

Gli allievi della scuola primaria, delle medie o i liceali possono facilmente reperire risorse in rete.

Numerosi siti sono pensati per aiutare i ragazzi a superare le difficoltà tra i banchi. Approfondire un argomento specifico di matematica diventa facile quanto perfezionarsi in una lingua, il tutto a casa propria.

Inoltre, assistiamo a una uberizzazione del mercato.

Prima le famiglie erano obbligate a passare attraverso grandi strutture (spesso molto costose) per trovare corsi a domicilio.

Oggi, è sufficiente qualche clic per avere una lista di professori indipendenti a disposizione vicino casa.

Diventa così più facile fare ricorso a una figura esterna per:

  • Rialzare la media generale o quella di una materia specifica;
  • Capire le ragioni di un insuccesso scolastico;
  • Realizzare un lavoro intensivo per tornare in pari;
  • Un aiuto compiti (e, addirittura, un controllo degli studenti in assenza dei genitori);
  • Ottenere l’eccellenza.

I grandi nomi italiani del sostegno scolastico

Scoprite i diversi attori del sostegno scolastico in Italia.

Gli organismi da conoscere

Gli attori storici del campo sono, per la maggior parte, istituti privati capaci di fornire un’offerta diversificata per tutti gli allievi e tutti i livelli.

Gli studenti che fanno ricorso a questo tipo di società possono trovare facilmente:

  • Corsi di matematica, spagnolo, filosofia ecc.;
  • Un coaching scolastico puntuale e regolare;
  • Un formazione per l’orale e lo scritto per la preparazione dei concorsi;
  • Un lavoro sulla metodologia e l’organizzazione..

Durante le vacanze o lungo tutto il percorso scolastico, questo tipo d’impresa fa da tramite tra il relatore e la famiglia facendosi carico della questione amministrativa.

Attori storici del settore sono gli organismi di sostegno scolastico privati!

Alcuni grandi nomi:

  • Grandi Scuole
  • Scuole Veloci
  • Istituto Queen

Gli organismi specializzati

Accanto a organismi che propongono formule per tutte le necessità, esistono altre società che hanno deciso di concentrarsi su un obiettivo mirato o un tipo di insegnamento.

Pensiamo, per esempio, a Repetita, il sito voluto da Treccani Scuola specializzato nel sostegno scolastico online. Propone video, risorse e lezioni online per consolidare le proprie conoscenze, sempre e ovunque.

Oppure ad EF Education First, che ha scelto di concentrarsi sull’apprendimento della lingua straniera e la possibilità, per gli alunni, di realizzare i propri soggiorni all’estero. La sua offerta ruota principalmente intorno a questo tipo di prestazione.

In ultimo troviamo Docsity che è pensato per liceali e universitari.

Tutor pedagogici sono utili anche per l’orientamento e per la scelta del proprio percorso scolastico, in linea con le proprie inclinazioni.

Senza dimenticare Superprof ovviamente!

Oltre agli organismi storici e i corsi online, sono nate numerose start up nel campo della formazione.

È il caso della nostra, che propone la più grande comunità di professori sul web (1 milione nel 2016!).

Permettendo agli insegnanti di crearsi gratuitamente un conto e compilare una scheda descrittiva dettagliata, aiutiamo gli allievi a scegliere l’insegnante che risponde alle loro attese.

Insuccesso scolastico e istruzione pubblica: lo Stato può proporre una soluzione efficace?

I dati di differenti ricerche mostrano che da diversi anni lo Stato ha difficoltà a fronteggiare la dispersione scolastica.

Di fronte all’abbandono scolastico, lo Stato sembra non avere soluzioni efficaci!

La percentuale del tasso di abbandono è ancora molto elevata.

Fatto allarmante: benché le misure prese sembrino migliorare un po’ la tendenza, gli istituti di formazione sono  accusati di non favorire un apprendimento efficace e sereno.

Tutti gli studi sembrano inoltre indicare che gli alunni che arrivano da ambienti privilegiati hanno molte più possibilità di riuscire degli altri.

Benché questo possa essere talvolta spiegato da un ambiente familiare e psicologico difficile (divorzio o decesso di un genitore, problemi di scrittura o di parola…), gli insegnanti non hanno talvolta a disposizione gli strumenti per aiutare gli alunni.

Una delle cause: le classi che si ingrandiscono e l’obbligo di riuscire a far quadrare il programma alla fine dell’anno.

Per contrastare tutto questo, diversi strumenti sono messi in campo.

La prevenzione, la lotta alla dispersione e la possibilità, per numerosi studenti, di rientrare facilmente in carreggiata dopo un insuccesso.

Per ottenere questo si fa ricorso non solo al digitale ma anche a partnership tra istituti e attori di formazione esterni nonché al dialogo con le famiglie.

Bisognerà vedere se tra qualche anno questo darà i suoi frutti.

Ora sapete qualcosa in più sul mercato del sostegno scolastico.

Siete un professore o un allievo alla ricerca di un insegnante?

Non esitate e lasciatevi tentare dalle lezioni private. Ne trarrete sicuramente grandi benefici!

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar