Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

A lezione di yoga: quali sono i diversi tipi di yoga?

Di Martina, pubblicato il 12/04/2019 Blog > Sport > Yoga > Come Scegliere il Proprio Corso di Yoga?

L’obiettivo unico dello yoga è l’eliminazione degli ostacoli che impediscono all’essere umano di godere pienamente della sua vita – Swami Satyananda

Tra tutti gli sport presenti nel mercato italiano, alcuni si distinguono, e sono più popolari rispetto ad altri. Negli ultimi anni, lo yoga ne fa decisamente parte. Tra  asanas, yoga nidra, yoga iyengar, yoga integrale o sofrologia, numerosi sono i termini e i concetti che possono sfuggirci, in quanto neofiti.

Tuttavia, secondo Statista, lo yoga si classifica nella top 10 degli sport più praticati. Una classifica che intende rappresentare i principi dello yoga: concentrazione, riorientamento, tonificazione, flessibilità, o l’acquisizione della piena consapevolezza.

Ma di fronte a tutti questi tipi di yoga offerti dai centri di yoga, come trovare e focalizzare la propria attenzione su quello che ci si addice di più? É ciò che cercheremo di scoprire!

Cos’è lo yoga Ashtanga?

Le asana, ovvero le posizioni yoga, vengono eseguite in completa coordinazione con la respirazione. A due o più, lo yoga permette di acquisire flessibilità, di alleviare la tensione, di rinforzare i muscoli, e, perché no, di rilassarsi!

Tra i diversi tipi di yoga, il saluto al sole, i tappetini di yoga, il lasciarsi andare e gli esercizi di respirazione, figura lo yoga Ashtanga. Dietro questo nome un po’ strano, si nasconde una vera e propria pratica di yoga, che entra pienamente nel quadro di una lezione di yoga impartita da un insegnante. Ma allora concretamente, cos’è lo yoga Ashtanga? 

L’ Ashtanga? Si tratta, in sanscrito, della traduzione letterale di « otto membri ». Asta significa otto, mentre Anga vuol dire Parte, piuttosto semplice! È una disciplina, una pratica di yoga, che si basa su diversi pilastri, otto in totale (si, stai seguendo con attenzione!). Ma quali sono questi otto principi, ti chiederai. Ci stiamo arrivando, niente panico! Queste otto linee guida sono quindi:

  • L’auto-restrizione,
  • L’osservanza,
  • La pratica fisica,
  • La respirazione,
  • La padronanza dei sensi,
  • La concentrazione,
  • La meditazione,
  • La realizzazione personale.

Tra pace interiore e piena consapevolezza, lo yoga Ashtanga è considerata come una disciplina ricca e piena di significato, quando si tratta di concentrarsi in modo cosciente, praticando allo stesso  tempo un rinforzo muscolare o una torsione.

Da un punto di vista storico, è difficile risalire alla data della creazione esatta dello yoga Ashtanga. Disponiamo pur sempre di alcuni elementi che possono guidarci, quanto alla sua origine concreta. Attribuiamo la creazione dello yoga moderno a Krishnamacharya, un maestro di yoga indiano deceduto nel 1989, e che avrebbe avuto 3 allievi.

Tra questi tre allievi, figura Pattabhi Jois, sul quale ci soffermeremo oggi, per la semplice ragione che quest’uomo potrebbe aver creato e diffuso lo yoga Ashtanga. Uno yoga dinamico, molto tonico, che permetterebbe di migliorare in modo significativo la nostra forma fisica nel corso di ogni lezione.

Il principio base dello yoga Ashtanga è quindi di seguire una sequenza di sei posizioni, che costituiranno una sorta di routine molto fluida e logica, che consente di sudare, oltre a gestire lo stress, a prendere conoscenza di se stessi, o di approfittare del momento presente.

Armonizzare il proprio corpo, sviluppare la tonicità, rilassare i muscoli, padroneggiare la postura, sono tanti i benefici che faranno si che lo yoga Ashtanga ti dia l’impressione di essere un vero e proprio praticante di yoga. Lontano dal semplice corso di Pilates, ti invoglierà, forse, a diventare tu stesso un maestro di yoga?

Cos’è lo yoga Bikram?

Attraverso la pratica di tecniche di respirazione e di meditazione, si impara a gestire il campo emozionale Con o senza accessori, lo yoga è una disciplina che occorre praticare regolarmente, a seconda del tipo di yoga che si sceglie.

Lo yoga Bikram è probabilmente uno dei tipi di yoga che conosciamo meglio, o in ogni caso per nome. Ma in fondo, il termine è ancora un po’ vago. Allora, oggi, cos’è lo yoga bikram?

In realtà, l’idea dello yoga Bikram è piuttosto semplice. Si tratta di uno yoga che si pratica principalmente in un corso collettivo, per una questione di semplicità, soprattutto quando si pratica uno yoga per principianti, o quando il pensiero positivo non è ancora stato completamente acquisito, così come il rilassamento o la pratica regolare.

Nel 1946, a Calcutta, in India, Bikram Choudhury crea la propria tecnica di yoga, che prenderà in prestito, è sottinteso, il suo nome, per diventare ciò che conosciamo oggi con la denominazione di « yoga Bikram ». Questa tecnica, che include tutti i benefici dello yoga, dal movimento posturale allo stretching, passando dallo yoga tradizionale ha una genesi un po’ speciale.

In effetti, Bikram Choudhury ha deciso di creare la sua pratica personale dopo un incidente, che gli causò una paralisi. Ciononostante, ha continuato a praticare lo yoga, e fu sorpreso (o no) di notare dei miglioramenti fisici e mentali netti sulla propria persona. Ha deciso allora di sviluppare la propria tecnica.  Lo yoga Bikram era nato!

È una bella storia, ma ti chiederai, in cosa consiste lo yoga Bikram? Lontano dalle posizioni di yoga base, dalle lezioni di zumba di poco interesse o dalla meditazione guidata pura e semplice, il Bikram yoga è uno yoga dinamico, molto dinamico, e anche particolare.

Questo hot yoga (indizio!), si pratica spesso in una lezione di 90 minuti, in una sala riscaldata a 40°C, con un tasso di umidità del 40%. Il successo della disciplina è dovuto maggiormente a questi elementi particolari, molto distintivi dell’ambiente in cui Bikram Choudhury praticava il suo yoga.

Nonostante alcune controindicazioni per le persone sensibili al calore, ad esempio, possiamo dire che il successo del Bikram yoga, per tutti i livelli, dal livello avanzato al livello principiante, è ormai provato, poiché i benefici positivi sul corpo, sull’anima e la mente sono numerosi.

Oltre al fatto che ci permette di sudare, quindi di eliminare le tossine, l’hot yoga è il tipo di disciplina che aiuta ad affermare la propria mente, a sviluppare la propria forma fisica, la propria concentrazione, rispettando i benefici dello yoga che conosciamo alla base. Tra lo stretching e la pratica meditativa, ogni lezione è un invito alla conoscenza di se stesso, alla fluidità, in modo da sentirsi meglio, dentro e fuori. 

Quali sono i principi dell’Hatha yoga?

Studi scientifici hanno dimostrato che 20 minuti di yoga al giorno sono in grado di aiutare ad addormentarsi più rapidamente A metà strada tra lo sport e la meditazione, alcuni tipi di yoga permettono un lavoro profondo e completo su tutto il corpo.

L’Hatha yoga è questo genere di yoga che potremmo qualificare come yoga tradizionale. Perché yoga tradizionale? Per la semplice ragione che spesso gli si attribuisce la paternità di tutti gli altri tipi di yoga esistenti. Una lezione di yoga a domicilio, un corso di yoga per bambini, una lezione di yoga prenatale? Tutto ciò deriva dall’Hatha yoga!

È sulla base di questa constatazione che ci si chiede quali sono i principi dell’hatha yoga. Il suo nome significa « Unione delle energie e del corpo », ma potremmo avere già un’idea sulla filosofia di questa pratica di yoga. Anche se lo chiamiamo « yoga posturale», il suo principio si indirizza a tutti, qualunque sia il livello per praticare lo yoga, dal livello avanzato a un corso per principianti.

Si tratta, né più né meno, di una pratica di yoga basata sulle posizioni. Posizioni, che bisogna mantenere il più al lungo possibile (circa tre minuti) in modo da migliorare la propria forma fisica, naturalmente, ma anche rafforzare la propria mente, la propria consapevolezza, e la conoscenza di se. Un corso di yoga che permetterà concretamente di risvegliare i sensi. 

Tra stretching, rilassamento e ginnastica dolce, questa sequenza di movimenti ti invoglierà a diventare un insegnante di yoga! Una vera e propria disciplina, completa e ricca, che ha fatto strada a tutte le altre.

Come si pratica lo yoga Vinyasa?

Fare yoga significa anche migliorare il rapporto con il proprio corpo. Significa imparare a conoscerlo e amarlo. Il vantaggio dello yoga è che può essere praticato al chiuso e all’aperto, in un corso collettivo o in una lezione privata, in breve, ci si adatta!

Per capire e assimilare come si pratica lo yoga vinyasa, bisogna spiegare le sfumature del nome. In effetti, in sanscrito, Nyasa significa Posizionare, mentre il secondo termine significa In modo preciso. In pochi secondi, eccoci immersi nello spirito dello yoga Vinyasa.

Uno yoga che, anche se trae le sue origini dallo yoga Ashtanga, è stato introdotto in Occidente negli anni 60’, e promuove una sincronizzazione armoniosa tra il movimento e la respirazione. Ogni movimento deve essere eseguito attraverso una respirazione adatta, ed é quest’ultima che guiderà la postura. Un modo per tonificarsi rilassandosi!

Numerosi sono gli effetti positivi quindi! Lo yoga Vinyasa ci permette di dormire meglio, di alleviare il mal di schiena, di gestire lo stress, e una moltitudine di altre caratteristiche proprie delle posizioni di yoga, in un corso, a lezione privata, o in un corso collettivo avanzato.

Un modo sincronizzato per dire che gli esercizi di respirazione possono essere effettuati allo stesso tempo di una sequenza di posizioni, e che il rilassamento, l’equilibrio e il rinforzo muscolare non sono incompatibili.

In breve, lo yoga, è una disciplina ricca, molto ricca, che contribuisce alla sviluppo della nostra condizione fisica, ma anche della nostra mente. E, come abbiamo visto, ognuno troverà il proprio tipo di yoga, cosa aspetti?! 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar