Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Sapere tutto sui costi delle lezioni di lingua ispanica

Scritto da Igor, pubblicato il 15/09/2017 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Come Fissare i Prezzi dei Corsi di Spagnolo?

La lingua di Cervantes è ai primi ranghi ormai.

Parlata da oltre 500 milioni di persone, seconda lingua più praticata al mondo, lo Spagnolo è, secondo le stime, la lingua del futuro.

Lo Spagnolo appare in modo del tutto naturale come la lingua straniera da non trascurare, oramai: apertura delle frontiere, programmi Erasmus nei paesi iberici (Barcellona, Madrid, Siviglia, … per non citare solo alcune tra le più note), italiani e stranieri in genere che si spostano nella penisola iberica alla ricerca di un lavoro o per godersi la pensione in un paese dove la vita è meno cara, …

Tutti questi fattori e molti altri ancora fanno dello spagnolo una lingua diffusa, ricercata e che, da qui ai prossimi anni, necessiterà indubbiamente di molti insegnanti che ne diffondano la conoscenza.

Tu che parli bene lo spagnolo – perché lo hai studiato approfonditamente all’Università o durante un soggiorno prolungato di studio o lavoro in Spagna o, ancora meglio, perché hai delle origini spagnole – potresti approfittarne e ricavarne un guadagno sicuro.

Per lanciarsi in questa avventura linguistica le soluzioni sono varie: sostegno scolastico, scuola di lingue, lezioni di spagnolo on line

Di fronte alle domande incessanti di lezioni private, può davvero convenire mettersi ad insegnare Spagnolo privatamente.

Se hai un buon livello di Spagnolo e sei già noto per le tue qualità di pedagogo potrai proporre lezioni private di Spagnolo!

Vuoi lanciarti nell’avventura?

Tu scontrerai inizialmente con certe questioni amministrative e finanziarie. Ma quindi, quali sono le tariffe da applicare?

Quali criteri considerare per fissare il prezzo?

Fissare una tariffa per le lezioni di Spagnolo non è cosa facile. Prendi in considerazione quattro criteri base.

Il tuo livello

Qual è il tuo livello in Spagnolo?

Se hai un buon livello e sei in grado di dare lezioni a principianti, studenti delle medie, liceali, non essere troppo ingordo.

Proponi dei corsi con un buon rapporto qualità/prezzo.

Gli alunni saranno forse attratti dagli insegnanti madrelingua o abilitati.

La lingua di Cervantes è la tua lingua madre? Sei bilingue o hai addirittura la doppia nazionalità?

Metti in risalto queste caratteristiche. Studenti e genitori saranno particolarmente attratti da un profilo ispanofono.

I tuoi alunni avranno l’impressione di imparare lo Spagnolo in Spagna senza aver viaggiato!

Se sei di un Paese Latino-Americano proponi agli alunni anche un arricchimento sul piano storico e culturale. Potrebbe convenirti!

Pertanto, chi ha un livello intermedio potrà proporre lezioni tra i 14 ed i 18 euro all’ora, mentre i livelli avanzati, il fatto di essere madrelingua, il possesso di laurea specialistica potranno consentire una tariffazione inclusa tra i 20 ed i 30 euro all’ora.

E' un metodo economico, pratico e veloce: in poco tempo troverai dei clienti e senza muoverti di casa insegnerai loro lo spagnolo. Dai delle lezioni di spagnolo su una piattaforma online!

Sulla piattaforma Superprof, Daniele, laureato in lettere moderne ad indirizzo storico, essendo madrelingua propone delle lezioni a 14 euro l’ora, mentre Isabella, abilitata per la scuola pubblica, propone un prezzo di 25 euro all’ora.

La tua esperienza

La tua esperienza rientra ugualmente negli elementi da considerare fra le competenze per essere insegnante di spagnolo. Se sei novellino nel campo non potrai chiedere troppo.

Gli alunni sono spesso rassicurati dall’esperienza dell’insegnante.

Pertanto, se non puoi arricchire il tuo profilo con la tua esperienza, cerca di diventare interessante dal punto di vista del prezzo!

Per chi comincia nel mestiere, sarà adeguato chiedere 15 euro all’ora.

Tuttavia, se hai più anni di esperienza dietro di te, puoi facilmente fare salire i prezzi: 25 euro potrebbe essere una proposta accettabile.

I tuoi alunni

Il tuo allievo necessita di rafforzare le sue competenze linguistiche in vista della maturità? Ai fini del suo percorso universitario? Per superare un esame? Per viaggiare e comunicare coi madrelingua in un Pase ispanofono?

Se l’alunno vuole soltanto familiarizzarsi con la lingua spagnola prima di partire per un breve soggiorno linguistico a Barcellona, il lavoro richiestoti sarà minore rispetto ad altre situazioni.

In effetti un alunno principiante a cui dare le basi della lingua di Cervantes implicherà per te uno sforzo minore rispetto ad uno che voglia ottenere una certificazione linguistica.

Con tutta la concorrenza che rischi di avere, non conviene chiedere cifre toppo elevate. Proponi delle tariffe vantaggiose per le tue lezioni di spagnolo!

Se il tuo studente desidera avere buone probabilità di ottenere il massimo dei voti alla maturità potrai servirti dei testi d’esame e di esercizi corretti disponibili.

Centra le tue lezioni sulla comprensione scritta ed orale, sulla pronuncia e sul vocabolario.

Se devi insegnare spagnolo per affari o per consentire ad uno studente di diventare bilingue dovrai ulteriormente adattare le tue lezioni.

Insomma, le tariffe saranno adattate in base alle necessità dello studente. Anche la frequenza delle lezioni andrà tenuta in conto.

Se il giovane vuole seguire più lezioni durante la settimana è un conto, se preferisce studiare la lingua soltanto il sabato e la domenica un altro.

Le lezioni del week-end, nelle grandi città, vengono pagate più care rispetto a quelle settimanali. Ma questa variazione compresa tra i 5 ed i 10 euro può valere più che altro al Nord Italia.

Se il tuo studente desidera ricevere lezioni intensive, lezioni serali regolari o giornaliere, cerca di proporre un prezzo invitante: un ritmo serrato deve consentire un prezzo vantaggioso.

Puoi anche regalare un’ora di lezione, come fanno molti insegnanti privati su Superprof.

Il tuo domicilio

Il tuo posizionamento geografico è l’ultimo elemento da prendere in considerazione.

Se risiedi nella capitale o in una grossa città, potrai forse proporre una tariffa superiore rispetto a quella di un tuo collega che vive in un piccolo paesino di provincia.

Ma non dimenticare che potrai sempre proporre i tuoi servigi a distanza, tramite Skype per guadagnare tempo sul tragitto. Ottimizzerai così il numero di studenti che potrai raggiungere con le tue lezioni di Spagnolo.

Quali sono i prezzi degli insegnanti di spagnolo?

L’avrai già capito: devi fissare le tue tariffe in base al tipo di lezione che desidereresti impartire: lezioni private, a piccoli gruppi, conversazione o lavoro di fondo sulla grammatica …

Per essere un buon insegnante di spagnolo devi calibrare il prezzo rispetto alle aspettative.

Secondo uno studio recente, essere metodico, organizzare le lezioni e saper mostrarsi creativo sono qualità primordiali in un insegnante.

Metodo accademico o più creativo? Sta a te adattarti alle esigenze e agli obbiettivi del tuo alunno, affinché egli possa ben progredire!

Visualizzando il lavoro che ti sarà richiesto, potrai ben elaborare una tariffa oraria.

Ma nel concreto, quali sono i numeri che circolano?

Tariffe media in Italia

Si tratta di 17 euro orari.

Ma attento, come già annunciato, il prezzo varia con l’esperienza e la collocazione geografica.

È comunque una base per orientarsi.

Il prezzo medio in città

Senza troppe sorprese, se abiti a Roma o a Milano, potrai chiedere di più, attestandoti attorno ad una media di 20 euro orari, da precisare secondo il tuo profilo.

Nei piccoli paesini di provincia, rispetto a Milano, Roma. Torino e altri grossi centri, imparare lo spagnolo è più economico. A Milano le lezioni di spagnolo si pagano più che altrove in Italia!

L’interland milanese resta assai caro!

Torino, Roma e Napoli offrono prezzi medi di circa 18 euro.

Se tu e il tuo studente vi trovate in un piccolo paesino, però, ti conviene abbassare di molto i prezzi: 14 euro potrebbero andare bene, da declinare sempre secondo la tua esperienza, con variazioni di un euro al massimo.

I prezzi più alti

I prezzi possono impennarsi se accumuli diversi criteri relativi ai costi: stai a Milano, ha molti anni di esperienza, ti sposti a casa dell’alunno.

Fai un computo generale di tutte le precondizioni prima di fissare il prezzo.

E cerca di fornire prove della tua esperienza pregressa: titoli, CV…

I prezzi più bassi

Per converso, se abiti in un piccolo paesino, hai poca esperienza e nessun diploma non superare mai con la richiesta i 14 euro orari.

Resta sempre corretto ed onesto nel presentarti, e tutto andrà per il meglio.

I prezzi sono liberi?

Quando si desidera diventare insegnante privato della lingua di Carlo Ruiz Zafòn si evidenziano due possibilità: passare tramite un organismo di sostegno scolastico o tramite una piattaforma on line.

E quindi, i prezzi sono del tutto arbitrari? O esistono dei limiti imposti?

Tariffe fisse con gli organismi di sostegno scolastico

Sono vari gli organismi di sostegno scolastico.

Da un lato si è attratti dall’inquadramento serio che forniscono agli insegnanti, dall’altro si può restare schiacciati dalla loro rigidità.

In effetti, gli organismi di sostegno scolastico non ti permettono di fissare il prezzo. Sono essi stessi a deciderlo.

Se pensi di far fruttare, allora, le tue specificità e capacità uniche, potresti sentirti frustrato, lavorando con gli organismi di sostegno scolastico.

Tariffe flessibili con le piattaforme on line

Le piattaforme online, per principio, operano diversamente. Ogni insegnante è libero di fissare il proprio prezzo.

E così, seguendo le indicazioni fornite nei precedenti paragrafi, potrai auto stimarti anche tu.

L’appuntamento è su Superprof. Iscriviti e fissa il tuo prezzo. Non dimenticare di dare un’occhiata rapida ai prezzi medi, in modo da situarti convenientemente.

L’iscrizione è gratuita, facile e rapida. Non aspettare ancora!

Quali scelte giuridiche effettuare per proporre il miglior prezzo?

Se sei deciso a lanciarti nell’avventura, converrà che tu ti ponga la questione essenziale del funzionamento giuridico della cosa.

Come dichiarare? Ciò è parte integrante della tua organizzazione per impartire un corso di spagnolo.

Se non fai bene i conti a fine anno, all'arrivo del momento di pagare le tasse, rischi di avere qualche brutta sorpresa. Prima di diventare professore privato di spagnolo, verifica la condizione fiscale più vantaggiosa!

Vuoi aprire la Partita IVA o preferisci essere dipendente? Fai i tuoi calcoli, anche in base ad altre eventuali entrate. Considera quante tasse pagheresti, in che scaglione cadresti, che tetto e che regime possa convenirti. Un errore di valutazione potrebbe ritorcertisi contro a fine anno. E, naturalmente, non è il caso inaugurare la propria carriera di insegnante privato di Spagnolo lavorando in nero!

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar