Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come si configura il mondo delle ripetizioni private nel Vecchio Continente?

Di Alice, pubblicato il 14/11/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Come funziona il mondo delle ripetizioni in Europa?

«Meglio una testa ben fatta che una testa ben piena».

Questa celebre citazione di Montaigne (1533-1592) illustra una certa filosofia dell’istruzione che mirerebbe a privilegiare nel bambino l’intelligenza e la sua capacità di riflessione, piuttosto che l’apprendimento a memoria di migliaia di nozioni, senza una reale comprensione.

Cinque secoli dopo, il tema è ancora molto attuale e c’è ancora molto da dire sui sistemi educativi in Europa.

Qual è la situazione attuale del sostegno scolastico nel mondo? E nel Vecchio Continente?

Applaudito al nord e criticato al sud, il sistema scolastico europeo è profondamente eterogeneo.

Nel sud e est dell’Unione Europa, la scuola sarebbe incapace di rispondere alle attese dei genitori degli alunni, che non avrebbero più fiducia nei sistemi educativi nazionali e si orienterebbero sempre di più verso i corsi a domicilio e aiuto compiti per far progredire i propri figli.

Si dice spesso che le lezioni private fanno emergere le carenze del Sistema di Istruzione Nazionale. Lo stesso fenomeno è osservabile in tutti i Paesi dell’Europa? La risposta è negativa!

Superprof vi presenta una breve panoramica europea sul sostegno scolastico.

Le ripetizioni nei Paesi latini

Secondo uno studio condotto da Mark Bray, direttore del centro di ricerca in Educazione comparata dell’università di Hong Kong, ecco i più grandi consumatori di lezioni private in Europa:

  • la Francia, con un valore aggiunto totale di 2,2 miliardi di euro nel 2012,
  • la Germania, con 1,5 miliardi di euro,
  • la Grecia, con 950 milioni di euro,
  • la Spagna, con 450 milioni di euro
  • l’Italia, 420 milioni di euro
  • la Romania, 300 milioni di euro

Il ricorso a corsi di sostegno scolastico a domicilio può a volte essere stressante per gli studenti che vi sono sottoposti poiché le ore di lezione vanno a sommarsi a quelle di normale lavoro in classe. Con le lezioni private a domicilio, le famiglie impongono un ritmo a volte stressante ai loro figli!

Tra questi Paesi ritroviamo – a parte la Germania – quelli che sono stati più duramente colpiti dalla crisi economica, la recessione e la disoccupazione di massa in questi ultimi dieci anni.

In un contesto in cui sempre più studenti non sono occupati nonostante un diploma di scuola superiore, la fiducia nel sistema scolastico nazionale si abbassa di pari passo all’aumento della concorrenza per un posto di lavoro.

Il sostegno scolastico diventa fonte di guadagno supplementare per numerosi diplomati che si propongono come insegnanti privati in lingue straniere, storia e geografia o scienze e matematica.

In un contesto in cui la crisi economica continua a farsi sentire, anche proporsi come insegnante privato può rappresentare un'interessante integrazione economica per le persone in difficoltà. Le ripetizioni sono un antidoto alla povertà e precarietà nei Paesi latini colpiti dalla disoccupazione!

D’altra parte, il ricorso a lezioni private conferisce una migliore istruzione a tutti gli allievi in difficoltà.

Da questo punto di vista, i genitori che destinano parte del loro budget alle lezioni per i figli, hanno la rassicurante sensazione di fare tutto il possibile per scongiurare un futuro fallimento scolastico, e quindi spesso anche lavorativo, dei loro figli.

Vi sono poi altri fattori, come la corsa al diploma e la competizione, che spingono i genitori a sottoporre i figli a lezioni private a domicilio.

Alcuni numeri giusto per aver un’idea? In Europa, più di un terzo dei liceali hanno già seguito dei corsi di recupero e il sostegno scolastico si è rapidamente ramificato: numerosi enti si sono messi sul mercato, sia online che sul territorio.

Inoltre, le piattaforme che mettono in contatto insegnanti e potenziali alunni sono cresciute in questi anni e alcune, come Superprof, si stanno internazionalizzando pur essendo molto giovani.

Vi state chiedendo fin dove arriva Superprof? Ve lo diciamo subito: oltre che in alcuni Paesi europei, siamo presenti anche in America, con Messico e California e quindi siamo inseriti nel panorama delle ripetizioni sul continente americano!

Il continente americano, peraltro, presenta moltissime differenze al suo interno: l’America Latina differisce fortemente da quella del Nord, anche in tema di sostegno scolastico!

Ma torniamo al tema centrale: qual è l’impatto dei corsi  domicilio nei Paesi di lingua latina?

Secondo un’inchiesta condotta da un gruppo di ricercatori anglofoni per la Commissione Europea, il sostegno scolastico privato non favorirebbe che le classi sociali agiate.

Questo perché aiuta i ragazzi già bravi a scuola a ottenere l’eccellenza per accedere alle scuole prestigiose mentre i ragazzi svantaggiati, in difficoltà scolastica ma spesso anche economica, non possono beneficiare di un insegnante a domicilio.

Il mercato delle lezioni private confermerebbe quindi le inuguaglianze scolastiche in essere già dalla scuola media e che spiccano ancora maggiormente nel corso del liceo e degli anni di università.

I Paesi dell’Europa del nord e il sostegno scolastico

Anche nel Regno Unito (Scozia, Galles, EIRE e Inghilterra), in Irlanda e Germania, il sostegno scolastico a domicilio è molto sviluppato, ma per ragioni alquanto diverse dai Paesi latini. Al contrario, il ricorso alle ripetizioni è del tutto marginale nei Paesi scandinavi.

Ci sono zone, come la Finlandia, il cui il sistema educativo nazionale si fa carico dei corsi di sostegno scolastico, che vengono impartiti direttamente a scuola. In questo modo, tutti gli studenti possono beneficiarne senza dover fare ricorso a lezioni private a domicilio. In Finlandia, i corsi di sostegno scolastico si svolgono direttamente a scuola. Nessun corso a domicilio!

Gli anglosassoni ricorrono molto a corsi intensivi quando si avvicinano gli esami o un importante passaggio di livello scolastico. Le ore di matematica sono in assoluto le più richieste!

I ragazzi di classi sociali svantaggiate beneficiano meno di corsi a domicilio.

All’età di 15 anni, 43% dei ragazzi con genitori diplomati ha già ricevuto lezioni private, mentre solo il 19% dei ragazzi con genitori non diplomati ha avuto occasione di seguire corsi a domicilio.

Il sociologo francese Raymond Boudon (1934-2013), a proposito dell’inuguaglianza delle opportunità scolastiche, difendeva l’idea che le famiglie operino una scelta razionale nell’orientamento scolastico.

Da suo ragionamento si conclude che:

  • le famiglie con guadagni bassi privilegerebbero gli studi corsi  (perché i corsi lunghi sono onerosi e incerti in termini di mobilità sociale) e l’inserimento nel mercato del lavoro verso impieghi sottoqualificati. Credendo poco nel sistema educativo, fanno anche meno ricorso al sostegno scolastico a domicilio
  • i genitori con reddito elevato si fanno carico dei corsi di studi superiori perché permettono l’ascesa sociale; le lezioni private a domicilio sono allora molto richieste, per mirare all’eccellenza e alla riuscita scolastica che insieme possono fare davvero la differenza.

Nel Regno Unito, le motivazioni che portano ai corsi a domicilio già dalla scuola media sono tre:

  • perfezionare la propria conoscenza della disciplina studiata
  • migliorare la fiducia in se stessi
  • ottenere migliori risultati scolastici

La Finlandia, invece, figura come prima della classe in materia di politica educativa: il sostegno scolastico vi è praticato a partire dalla scuola primaria.

Per evitare l’accumulo di lacune già dalla più tenera età che, se trascinate potrebbero diventare limiti “importanti”, ogni alunno può ricevere un sostegno pedagogico personalizzato e gratuito.

I corsi di sostegno scolastico assumono così la forma di un accompagnamento individualizzato, secondo le difficoltà scolastiche di ogni allievo, e dipendenti dall’iniziativa dell’insegnante che si fa affiancare da un collega per assicurare il buono svolgimento delle lezioni.

Per questo non c’è nessun bisogno, in Scandinavia, di ricorrere a corsi a domicilio, perché si fanno direttamente a scuola!

E se mai le difficoltà scolastiche dovessero persistere, se l’accompagnamento personalizzato fosse insufficiente, le famiglie possono ormai orientarsi verso i siti si sostegno scolastico online.

Quindi, non solo il mondo delle ripetizioni varia da un Paese all’altro, ma anche a seconda degli strumenti a disposizione.

L’accompagnamento scolastico nei Paesi dell’Europa dell’est

Se l’Asia sembra essere la campionessa mondiale di sostegno scolastico, l’Europa non resta a guardare.

I Paesi dell’Europa dell’est raggruppano la Grecia e i Paesi dell’ex blocco sovietico: Ucraina, Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Romania, Bulgaria, Ungheria, ecc…

Paese che vai, usanza che trovi... anche a livello di sostegno scolastico! In Paesi come la Repubblica Ceca, il ricorso ai corsi a domicilio è amplissimo. Andate a Praga per apprezzare il fascino della Repubblica Ceca e dare lezioni private di sostegno a domicilio!

In queste zone, il sostegno scolastico a domicilio è tra i più sviluppati d’Europa.

Questo si deve al fatto che, a seguito del crollo del blocco sovietico nel 1991 e la fine delle guerre balcaniche sul finire degli anni ’90, gli insegnanti privati hanno visto il loro potere d’acquisto fondere come neve al sole di fonte all’entrata brutale nell’economia del mercato capitalista.

Gli insegnanti pubblici si sono messi progressivamente a proporre lezioni private a domicilio per aumentare i propri introiti.

Per il ricercatore Mark Bray, di cui abbiamo già parlato, «l’offerta ha creato la domanda: ne andava della sopravvivenza degli insegnanti».

L’apertura dei Paesi dell’est all’economia del mercato capitalista ha anche permesso uno sviluppo accelerato dei corsi online.

Praga, Kiev, Bratislava, Belgrado, Sarajevo, Bucarest, Sofia, Budapest, Varsavia, Vilnius o Riga sono metropoli in cui l’offerta di corsi a domicilio nelle materie generaliste si sviluppa ad altissima velocità!

Impartire corsi a domicilio vuole anche dire essere remunerati a seconda del proprio livello di studi, delle proprie competenze e della propria esperienza. Vi piacerebbe essere insegnanti privati di liceali stranieri, essere il loro consigliere pedagogico e contribuire alla loro riuscita scolastica?

Date lezioni di italiano o ripetizioni di matematica (annunci ripetizioni) spaziando da Lisbona a Londra, da Amsterdam a Sofia! Oggi non è più impossibile.

E se volete, potete allargare i confini e approfondire il tema delle lezioni private e sostegno scolastico in Africa!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar