Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Riconosci il ritmo di un brano grazie ad un corso di chitarra!

Di Igor, pubblicato il 14/05/2019 Blog > Musica > Chitarra > Una Lezione di Chitarra sulla Ritmica?

Quando si inizia a suonare la chitarra, ci si rende conto rapidamente che vi sono delle basi da conoscere: leggere le note, leggere una intavolatura, trovare le note corrispondenti sulla chitarra, utilizzare il plettro o imparare a suonare con le dita, conoscere i principali accordi maggiori e minori, etc.

Ma, quando una partizione o delle intavolature propongono i brani sotto forma di griglie di accordi, ci rendiamo immediatamente conto che manca ancora una nozione essenziale: la ritmica.

Come fare per identificare la ritmica di un brano? Tutti i chitarristi sono in grado di farlo? Esistono dei tutorial per chitarra o dei corsi di chitarra che ci consentano di progredire rapidamente?

Quale percorso è consigliabile seguire per arrivare al nostro obiettivo? Mai pensato di seguire una lezione di chitarra?

Lezioni di chitarra e struttura musicale di un brano

Qualsiasi sia il genere di musica che intendi suonare, devi sapere che questa è composta di due elementi essenziali: le note e il ritmo!

Se sai già tutto sulla chitarra e i chitarristi, saprai anche questo; non è vero?

Effettivamente, le note si riconoscono facilmente; ti si parano davanti quando canti o quando suoni e sono messe in particolare valore nella musica classica.

In questo modo, ti sarà sempre più semplice cogliere il ritmo dei diversi brani. Ascolta diversi stili per impadronirti della tecnica!

Per quello che concerne il ritmo, questo colpisce direttamente il corpo, è lui che ti dà voglia di ballare, di muoverti a ritmo; è come una musica interiore che ti smuove.

I ritmi più facilmente riconoscibili sono quelli dei brani dei generi rock, pop, funk e musiche moderne in genere.

Inoltre, la ritmica è anche una questione di motivazione a suonare la chitarra. Una buona ritmica ti aiuterà ad affrontare meglio i tuoi corsi di chitarra.

Per ritrovare la ritmica, hai a disposizione due opzioni.

Se desideri seguire dei corsi di chitarra e risuonare la ritmica di un brano, non vi sono molte soluzioni:

  • Puoi andare in un negozio di musica o ordinare online i songbook ufficiali, per riprodurre esattamente quello che senti;
  • Puoi, in alternativa, allenare il tuo orecchio musicale, allenandoti a riconoscere i ritmi e, soprattutto, a riprodurli con la tua chitarra.

Una terza opzione potrebbe essere quella di seguire delle lezioni di chitarra, ma di nuovo, sarà necessaria molta pazienza e molta dedizione.

Se sceglierai di acquistare un songbook del tuo brano preferito, non sarà molto complesso. Sarà sufficiente di trovare l’intavolatura per chitarra che corrisponda esattamente al tuo brano e passare un po’ di tempo a decifrare la scrittura del ritmo.

Se, invece, opti per allenare il tuo orecchio musicale, avrai bisogno di più tempo e più esperienza.

Fortunatamente, esistono comunque delle astuzie che, se applicate, ti consentiranno di uscirtene a testa alta.

Come imparare a suonare la chitarra grazie ai tre pilastri della ritmica

Prima di tutto, devi sapere che per suonare un brano e far suonare gli accordi con la chitarra, non devi considerare che esista una sola ritmica corretta e che tutte le altre siano errate.

Leggere e suonare gli accordi con la chitarra è un elemento essenziale!

Ci sono spesso decine di modi diversi di suonare e dare del ritmo ad una musica e, secondo lo stile che desideri dare al brano in questione, le diverse ritmiche andranno più o meno bene.

Ma, per dare vita e corpo alla tua musica, padroneggiare il ritmo è un bonus non trascurabile.

L’apprendimento della ritmica si articola attorno a tre aspetti cruciali, rappresentati dal piede, dalla mano e dalla testa.

Corso chitarra e pilastro numero uno: il piede

In effetti, uno degli elementi per trovare la ritmica di un brano sarà quello di saper utilizzare correttamente il tuo piede.

È proprio lui che serve da fondamento, che ti dà il tempo e che sarà un vero riferimento ritmico.

Il lavoro con il piede è semplice, perché sarà sufficiente che batta la misura. È imperativo che questo movimento sia ripetuto in modo regolare e soprattutto che non si fermi mai.

Anche se all’inizia farai necessariamente attenzione a battere il piede, con l’esperienza e il passare del tempo, lo dimenticherai e diverrà un gesto automatico.

Puoi battere la misura con il piede che preferisci, a patto che tu ti senta a tuo agio.

Alcuni chitarristi alternano il piede anche durante l’esecuzione dello stesso brano.

Tuttavia, vi sono due regole che dovrai seguire per suonare a ritmo con il tuo piede:

  • Un solo piede alla volta batte la misura;
  • Il piede batte a terra ad ogni tempo.

Un esempio? prendiamo un brano a tempo (chiamato anche a 4/4), durante il quale conterai 1, 2, 3, 4.

Utilizzando il tuo metronomo e regolandolo su 60, questo effettuerà una pulsazione ad ogni click.

Ad ogni volta che sentirai il click del metronomo risuonare, dovrai battere il piede a terra.

Tra due click, invece, il piede dovrà risalire o scendere.

È estremamente importante battere il piede nel momento del click del metronomo.

Corso chitarra e pilastro numero due: la mano destra

La mano destra è quella che pizzica le corde della chitarra.

Questa mano è trascinata suo malgrado dai movimenti del piede e, allo stesso modo, non deve mai cessare di battere il ritmo sulla tua chitarra.

Quando il tuo piede sale, la mano destra sale e, viceversa, quando il piede scende.

Qualsiasi cosa succeda, la mano segue sistematicamente i movimenti del piede. Come fare? Riprendendo l’esempio precedente, mantieni il tuo metronomo impostato su 60 e inizia a battere il ritmo con il piede.

Appena il piede sarà sincronizzato con il ritmo, potrai sincronizzare anche la mano destra con il piede.

Corso chitarra e pilastro numero tre: la testa

Certo, impossibile imparare la ritmica di un brano senza utilizzare il proprio cervello!

Ma cosa dovrà fare la testa per imparare il ritmo? Il suo lavoro è molto semplice: non deve fare altro che contare fino a quattro!

Se dopo un po’di tempo l’esperienza ti aiuterà a riconoscerla rapidamente, all0’inizio dovrai essere perseverante. Prenditi tempo per capire la ritmica di un brano!

Ancora con l’esempio del metronomo a 60 e di un brano a 4 tempi (il che succede nel 90% dei casi di brani rock, di blues, di pop e di folk), il tuo piede e la tua mano battono la misura alla stessa velocità.

La tua testa conterà le volte in cui il tuo piede toccherà a terra con una regolarità esemplare e ininterrotta: 1, 2, 3, 4, 1, 2, 3, 4, …

Grazie a questo metodo molto semplice, saprai sempre qual è il primo tempo.

Cambia le corde della tua chitarra!

Suonare la chitarra e trovare la ritmica di un brano

Oltre alle diverse procedure tecniche e meccaniche per suonare, ecco altri piccoli consigli che ti assicureranno di trovare la ritmica del tuo brano favorito, durante i tuoi corsi di chitarra.

Come suonare la chitarra: il caso dell’interpretazione

Come segnalato precedentemente, la ritmica non è qualcosa che esista in modo unico.

È un elemento che si deve prendere in considerazione per modificare l’interpretazione di un brano e per appropriarsene.

Puoi rendertene conto ascoltando un brano di musica con momenti esclusivamente strumentali: la ritmica evolve spesso nel corso di uno stesso brano.

Molto spesso, la ritmica utilizzata durante il primo distico è diversa da quella del terzo.

In effetti, i musicisti e i cantanti, soprattutto, interpretano il brano, lo suonano diversamente in alcuni passaggi, rispetto alla versione iniziale.

Anche i grandi rocker, interpretano a modo loro i diversi brani che suonano. Appropriati del ritmo e interpreta i brani che preferisci!

Questa differenza di ritmo è ancora più evidente, quando si ascoltano dei brani live. Quindi, ricordati una cosa: non c’è una sola ritmica da seguire, ma diverse, secondo il tuo approccio del momento.

Lezioni di chitarra senza suonare ritmiche originali

Quando si inizia a suonare la chitarra, si ha spesso voglia di eseguire le ritmiche dei nostri brani favoriti, di cercare di riprodurli esattamente alla stessa maniera degli originali.

Ma questo richiede del tempo, del lavoro, della pazienza e della perseveranza.

Inizia con lo scegliere dei brani semplici, con una ritmica semplice e aumenta il grado di difficoltà mano a mano che progredisci.

Ricorda, poi, che non stai suonando nelle stesse condizioni di quello o quella che hanno registrato l’album o il brano che stai studiando.

Lezioni chitarra e contesto della musica

Quando decidi di riprodurre la ritmica di una canzone, prendi in conto il contesto nel quale è suonato il brano in questione.

Spesso, un gruppo tradizionale è composto da due chitarre, un basso, una tastiera eventualmente, una batteria, una voce e, a volte, anche altri strumenti.

In una situazione simile, le chitarre sono obbligate a seguire dei ritmi semplici, per lasciare lo spazio agli altri strumenti.

Ti ritroverai, quindi, a suonare un ritmo un po’ vuoto, quasi insignificante.

Cerca allora un ritmo più dinamico, più evoluto e che sia sufficientemente interessante anche se suonato solo da una chitarra.

Imparare a suonare la chitarra, grazie a interpretazioni personali

Anche volendo riprende dei brani noti, che sia ascoltando un CD o guardando un video su Youtube, non riuscirai mai a riprodurre lo stesso ritmo o la stessa nota. Ogni musicista ha il proprio modo di suonare, ognuno ci mette qualcosa di personale.

Impara sin da ora ad interpretare tu stesso i brani, a prenderti questa libertà di modificare il ritmo per adattarlo ai tuoi desideri, ai tuoi gusti.

Più saprai gestire queste scelte, più le tue interpretazioni risulteranno interessanti da ascoltare.

Sarà più semplice trovare il ritmo se prendi un brano in ogni sua singola parte. Per trovare la ritmica, seziona la struttura del brano!

Non esitare ad esplorare, a cercare da solo: più lavorerai, maggiori saranno i riflessi che adotterai.

Che tu sia un debuttante con la chitarra o un chitarrista con esperienza, il lavoro e l’allenamento rimangono le due componenti essenziali per suonare bene.

Tuttavia, fai attenzione a non suonare qualsiasi cosa, dato che vi sono delle ritmiche che non hanno nulla a che vedere con determinanti brani.

Dovrai, ogni volta, prendere in considerazione il numero di tempi per misura, per trovare il ritmo che ti andrà bene.

È chiaro, la questione della ritmica è molto importante per suonare o interpretare un brano di musica, che comporti l’utilizzo della chitarra (ma non solo). Alcuni generi musicali come il rock o il blues danno una grande importanza al ritmo per apportare una dinamica alla loro musica: se non prendi in considerazione l’interpretazione che l’autore ne ha fatto, modificando il ritmo, rischi di non riconoscere più il brano.

Forse, però, non hai ancora comprato la tua prima chitarra? O desideri iniziare a studiare gli arpeggi?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar