Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Definire una tariffa da insegnante privato della lingua di Sartre

Di Igor, pubblicato il 17/08/2017 Blog > Lingue straniere > Francese > Come Fissare la Remunerazione delle Lezioni di Francese?

Conosci e ami la cultura ed ancor più la lingua francese.
Ami la sua sintassi particolare, la grammatica francese, il vocabolario. Padroneggi tutto ciò.

Essendo una di quelle persone che amano condividere le proprie conoscenze con gli altri, desideri mettere a profitto le tue competenze.

È fatta: diventerai insegnante privato di francese ed insegnerai la lingua francese.

Ma per aiutare i giovani ad apprendere e perfezionare la lingua di Jean Paul Sartre, è necessario conoscere come diventare insegnante privato e poter finalmente dare lezioni di francese a domicilio.

La domanda che sorge spontanea riguarda le tariffe, prima di lanciarsi in questa bella avventura.

Stimare da solo il proprio prezzo è, per così dire, qualcosa di arduo.

Se la tua passione è la lingua francese, perché non mettere a disposizione degli altri le tue conoscenze? Potrai insegnare e restare accanto alla lingua di Molière sempre! Sei appassionato del francese? Diventa professore privato!

Mi sovrastimo? Il mio prezzo è troppo basso? Come definire il miglior prezzo per me e per la mia clientela?

Niente paura: queste domande sono piuttosto normali! Non è mai facile valutare  se stessi.

Per determinare la tariffa più corretta e finalmente mettersi ad insegnare francese nell’ambito del sostegno scolastico, ti basta seguire una procedura semplicissima e pianificare in anticipo certi dettagli.

Con pochi consigli, potrai finalmente iniziare a dare lezioni e a condividere coi tuoi alunni le conoscenze che possiedi, aiutandoli a progredire.

Conoscere il mercato delle lezioni di francese

Prima di reperire allievi per le tue lezioni private di francese, dovrai conoscere meglio il mercato del sostegno scolastico.

È difficile posizionarsi nel mercato se non si conoscono nemmeno i prezzi della “concorrenza”!

Si tratta di condurre una piccola indagine di mercato, insomma.

La cosa più semplice è cominciare da Internet.

Su tutti i siti che recensiscono annunci, ed anche su Superprof, cerca di immaginarti studente o genitore di un alunno in cerca di un insegnante di francese (che sia tramite una scuola di lingua, lezioni individuali o di gruppo, corsi estivi o serali).

E guarda anche i prezzi delle lezioni di francese on line.

Consulta annunci, guarda la fatturazione proposta da chi, come te, ha deciso di diventare insegnante.

Sono stati realizzati più studi sulle lezioni private e a domicilio.

Superprof ha fornito recentemente un bilancio dei prezzi relativi alle lezioni private durante tutto il 2016. Emerge che la media per una lezione privata tramite piattaforma di sostegno scolastico è di circa 22,5€.

I corsi di francese tramite Superprof hanno una tariffa media oraria di 21,10€.

Queste cifre consentono di farsi un’idea del possibile prezzo che uno studente generalmente paga per una lezione di francese.

Si può anche rivolgersi a scuole di lingua chiedendo i prezzi: ciò orienterà sul compenso da chiedere per le lezioni impartite.

Commisurare prezzo e livello nella disciplina

Leggendo annunci di insegnanti privati noterai che il prezzo richiesto varia in relazione al livello dell’insegnante.

Su Superprof e su altri siti trovi molti profili diversi.

Anche un giovane di 14 anni potrebbe insegnare il francese ad altri studenti o coetanei (posto, naturalmente, che ne abbia le capacità)!

Ecco perché, specialmente in città, si trovano maturandi che insegnano francese, ad esempio a studenti delle medie.

Insegnanti di scuola in pensione, ricercatori universitari, dottorandi di francese, insegnanti certificati: spazio a tutti i tipi di profili!

Purché il livello dell’insegnante sia superiore a quello del discente, lo scambio tra insegnante privato ed alunno non apporta sempre conoscenze di francese in più.

Su internet i siti di lezioni o gli annunci di corsi privati sono delle ottime fonti per reperire almeno una tranche iniziale entro cui posizionarti. Anche senza lente di ingrandimento, fai una ricerca per capire quale prezzo potresti proporre per le tue lezioni!

Le differenze di livello hanno influenza diretta sul prezzo totale dell’ora di lezione.

Se sei al primo anno di lingue e desideri dare lezioni private di francese a domicilio non potrai chiedere gli stessi soldi di un insegnante con esperienza ventennale nel settore.

È importante fare il punto della situazione per definire chiaramente il proprio livello.

Ad un insegnante di lingue laureato ed abilitato basterà menzionare questi due aspetti e gli anni di esperienza per posizionarsi chiaramente rispetto a tutti i concorrenti.

Se non hai il titolo ed il ruolo istituzionale di insegnante, per contro, la cosa sarà diversa.

Non devi preoccuparti, però!

Hai fatto il liceo linguistico? Che percorso universitario ha seguito poi?

Cerca di farze il punto su diplomi e titoli ottenuti e sulla tua esperienza in lingua francese.

Pensi di possedere le conoscenze necessarie ed un’attitudine pedagogica spiccata per impartire lezioni di francese, ma il tuo curriculum non parla chiaro? Perché non superare un test di francese per ottenere una certificazione linguistica?

I test di valutazione linguistica esistono in varie versioni, gestiti da più organismi e sono pensati tanto per i madrelingua francesi, quanto per gli stranieri che parlano francese.

Perché non fare un test di conoscenza? E perché non proporlo ai tuoi studenti per capire quanto ne sanno veramente? Le scale non sono di molto aiuto per conoscere il tuo livello di francese: un test di conoscenza, sì!

Il TCF (Test de Connaissance du Français) è per tutti i maggiori di 16 anni, ad esempio. Permette di valutare e qualificare il proprio livello di francese: comprensione orale, espressione orale, padronanza di strutture tipiche della lingua…

Si basa sulla scala a sei livelli  (A1 C2) proposta dal Consiglio d’Europa (CERCL).

DELF e DALF (Diplôme d’Etudes de la Langue Française e Diplôme Approfondi de Langue Française) si rivolgono proprio ai non francofoni che vogliano far valutare il proprio livello d conoscenza e padronanza del francese come lingua straniera (FLS). Sono così stimati che gli stessi francesi se ne avvalgono per verificare e certificare un utilizzo corretto della propria lingua madre.

Per ottenere le due certificazioni basta non essere francofoni e non aver conseguito la laurea in Paesi Francofoni. È proprio il tuo caso, insomma!

Stimare il livello degli allievi

Non è solo il livello dell’insegnante a dettare la tariffazione delle lezioni di francese.  Il livello dello studente conta moltissimo.

Lezioni ed esercizi relativi al diploma di scuola media inferiore non richiederanno la stessa preparazione di quelli destinati a studenti universitari e dottorandi.

L’approccio pedagogico sarà ben diverso.

In tal senso il prezzo delle lezioni dipende strettamente dal livello del discente. Sarà compito tuo quindi definire il livello degli studenti a cui impartirai le tue lezioni di francese!

Dovrai anche fissare una soglia di prezzo al di sotto del quale scendere.

Se sei un brillante maturando del liceo linguistico potresti dare lezioni ai coetanei che preparano la maturità. Oppure semplicemente proporti come sostegno scolastico per gli alunni dei primi anni del tuo istituto.

Se sei ricercatore e insegni all’università potrai aiutare gli studenti a superare esami di ammissione a Facoltà a numero chiuso e ad accedere ad Università straniere.

Sta a te scegliere fino a che livello puoi spingerti nell’insegnamento della lingua francese.

Alla prima lezione confrontati con lui, fagli qualche domanda, cerca di capire quanto ne sa veramente e dove vuole arrivare. Sei tu che dovrai definire il livello di preparazione e di conoscenza del francese del tuo studente!

Non dimenticare di controllare le offerte di aspiranti insegnanti dal profilo simile al tuo per posizionarti correttamente sul mercato.

Stai attento: non tutti gli allievi possono svolgere compiti supplementari. Valuta se assegnare lavoro e compiti per casa tra una lezione e l’altra di francese

Fissare i propri costi di funzionamento

Come ogni mestiere anche essere insegnante privato comporta delle spese.

Per fissare prezzi corretti e “rientrare con le spese” occorre determinare tutto precisamente.

L’insegnante privato a domicilio si reca a casa dell’allievo.

La prima cosa da fare è quindi selezionare la zona geografica entro cui muoversi per insegnare.

Potrai allora calcolare anticipatamente i costi benzina o abbonamento-bus per raggiungere gli alunni.

Se scegli un raggio di 15km da casa, valutane bene il costo.

Calcola anche il numero di ore di lezioni private che puoi impartire ogni settimana.

In seguito, prevedi il materiale necessario all’attività.
Per seguire un ragazzo che studia francese serviranno quaderni, matite, penne, stampe (per gli esercizi da compilare). Ma puoi utilizzare anche libri di narrativa scritti da autori francesi o francofoni; oppure, a seconda dell’età degli studenti, puoi proporre ogni giorno la lettura di qualche articolo di quotidiano francese (Le Monde, Libération, …) o di sfogliare alcune pagine delle riviste settimanali (Le Nuovel Obs, Le Point, Cosmopolitan, Vogue, …). Anziché acquistarli all’edicola, puoi risparmiare, scaricando e stampando i singoli articoli da leggere dai rispettivi siti web. Ogni fattore va considerato fin dalla programmazione iniziale.

Dato che le lezioni private di francese vanno dichiarate al fisco, per evitare ammende, valuta anticipatamente quanto incideranno sulle tue tasse.

Usa un simulatore per farti un’idea.

Fai presente ai tuoi studenti potenziali che i costi sostenuti per studiare privatamente francese potrebbero fare oggetto di uno sgravio fiscale.

Imparare risparmiando è un argomento vincente, vedrai!

Scegliere un organismo di sostegno scolastico

Arriva infine il momento di scegliere una piattaforma che consenta di reperire degli studenti cui dare lezioni.

Vari organismi specializzati in sostegno scolastico si avvalgono di insegnanti muniti almeno di laurea breve.

In questo caso, l’insegnante può aspirare a contratti a tempo determinato o indeterminato con stipendio fisso.

Devi intanto presentare CV e lettera di motivazione: sarai poi convocato per un colloquio.

Il prezzo della lezione sarà fissato dall’organismo, incaricato di metterti in relazione coi futuri studenti.

Puoi anche passare tramite associazioni di sostegno scolastico del tuo Comune.

Naturalmente, anche il metodo degli annunci funziona. Vanno affissi presso negozietti di quartiere o su internet.

L’annuncio in cui proponi lezioni sarà allora a costo zero.

Se poi ricerchi maggiore visibilità, iscriviti a Superprof.

Gratuitamente, metterai l’annuncio fissando da solo il prezzo: non ti sarà richiesta alcuna commissione.

Pronto a diffondere conoscenza? Hai tutte le carte in mano!

Astuzia: puoi trovare molti più alunni se abbassi il costo delle lezioni e dai lezioni di francese tramite webcam!

Infatti, con le nuove tecnologie, un corso di francese online è spesso la soluzione scelta da moltissimi studenti.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar