Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

5 ragioni per lanciarsi nell’apprendimento della lingua di Confucio con lezioni di cinese

Di Martina, pubblicato il 18/10/2018 Blog > Lingue straniere > Cinese > Perché Seguire Corsi di Cinese?

“La vita è aprirsi agli altri, non chiudersi in sé stessi”, Laurent Gounelle, scrittore francese.

Per dimostrare la loro apertura mentale e scoprire una lingua misteriosa, gli studenti italiani hanno reso il cinese la 5° lingua più insegnata negli istituti scolastici!

Una popolarità che si spiega attraverso la cultura cinese, ma anche attraverso il suo sistema linguistico così particolare: desiderosi di imparare il significato dei sinogrammi, gli italiani incontrano i nostri amici asiatici grazie, ad esempio, ai soggiorni linguistici.

Assumendo un professore privato di cinese, è possibile padroneggiare la fonetica e l’accento cinese in meno di un anno!

Scopriamo quindi insieme le ragioni per frequentare le lezioni di cinese!

I benefici di imparare la lingua asiatica

Qualunque sia la tua professione di predilezione, il fatto di aprirsi a una nuova cultura attraverso l’apprendimento di una lingua presenta dei vantaggi importanti per il cervello.

Secondo uno studio del Journal of Neuroscience del 2015, i bilingui avrebbero una migliore flessibilità cognitiva e utilizzerebbero meno energia per svolgere un compito rispetto ai loro coetanei che parlano solo la loro lingua madre.

La lingua cinese in particolare è uno strumento miracoloso per far lavorare il proprio cervello: i suoi locutori sarebbero affetti dall’Alzaimer molto più tardi poiché i numerosi caratteri cinese allenano la memoria!

Segni incisi nel carapace di tartarughe risalenti ad 8.600 anni fa potrebbero essere la scrittura più vecchia del mondo L’arte della calligrafia aiuta a sviluppare il proprio senso artistico!

I caratteri kanji, kana e katakana non servono solo a scrivere, tutt’altro!

La padronanza della scrittura cinese permette di scoprire l’arte della calligrafia cinese, che sviluppa il senso creativo e la destrezza.

Ci sono quindi mille e uno ragioni per imparare a parlare cinese: sotto il pretesto della difficoltà della lingua si nasconde un linguaggio ricco di riferimenti culturali antichi.

Per capire questi riferimenti, bisogna conoscere i caratteri: si stima che per capire il cinese della vita di tutti i giorni, basta conoscere circa 3000 caratteri.

Ad un ritmo costante, un italiano può quindi ottenere un buon livello di cinese in un solo anno!

Inoltre, la lingua cinese non prevede le coniugazioni. Formare le frasi in un corso di cinese è più facile che scrivere o parlare italiano!

Imparare il cinese per lavorare in Cina

Oggi, i reclutatori favoriscono la mobilità nei CV: fare dei viaggi a scopo professionale sarà quindi molto valorizzato dai dirigenti italiani.

La Cina è la nuova destinazione per eccellenza per dimostrare la propria apertura mentale. Se sei interessato a una carriera nel mondo degli affari, non puoi ignorare un mercato in piena espansione!

Sempre più italiani sognano di imparare il cinese per trovare un impiego nella Terra di Mezzo.

Secondo lo studio della CGE realizzato nel 2015, la Cina sarebbe la 2° destinazione preferita dagli studenti con una crescita considerevole: le partenze per il paese del drago sono aumentate del 84% dal 2012!

Le università cinesi privilegiano le lauree triennali. Meglio quindi seguire uno dei corsi seguenti:

  • Una laurea in Lingue e culture straniere
  • Una Laurea in mediazione linguistica e culturale

Le università italiane incoraggiano gli scambi tra i due paesi: sarà quindi più facile ottenere un tirocinio in Cina e successivamente trovare un impiego nella Terra di Mezzo.

La prima vera strutturazione linguistica inizia con la creazione dello Stile (forma) del Grande Sigillo(da zhuan), per mano dell'Imperatore Zhou Xuan Wang (827-781 a.C.) Il businessman più ricco della Cina si chiama Rong Yiren e possiede più di 1 miliardo di dollari. E se il prossimo fossi tu?

Sarà necessario fare una richiesta di visto Z per lavorare legalmente in Cina!

Per farsi strada nel mercato del lavoro cinese, alcune competenze sono da privilegiare per essere in linea con i settori di specializzazione del paese:

  • Il turismo cinese,
  • Le nuove tecnologie (smartphones, computer, tablet ecc.),
  • I videogiochi,
  • Il cinema,
  • Il commercio online.

Un’esperienza in uno di questi mercati sarà particolarmente apprezzata dai reclutatori cinesi: se sei bilingue e hai una buona conoscenza del commercio europeo e asiatico, sarà più facile farsi notare!

Per ben padroneggiare la lingua di Confucio, è essenziale conoscere l’accento cinese, le tradizioni cinesi e i toni del mandarino: per farsi capire dagli imprenditori asiatici, dai manager di un team, la comunicazione orale è fondamentale.

Imparare il cinese per scoprire una cultura antica

Imparare una lingua straniera, è prima di tutto scoprire una nuova cultura!

Per imparare il mandarino e la storia della Cina, è meglio farlo con un professore privato madrelingua: se passi troppo tempo sul dizionario cinese-italiano, rischi di non essere attratto dalla cultura asiatica!

Bisogna dire che la Cina affascina: la Terra di Mezzo è rinomata per la sua dottrina “zen” e per la bellezza dei suoi paesaggi e dell’architettura.

È prima di tutto il suo aspetto religioso che intriga.

In Cina, le spiritualità sono multiple e riguardano diverse correnti:

  • Il taoismo
  • Il confucianesimo,
  • Il buddismo,
  • Il manicheismo,
  • L’astrologia cinese,
  • Il Feng shui, ecc.

La Cina possiede una propria mitologia, in cui ogni Dio è presentato come un sovrano del passato che ha regnato sul paese.

Studiare la teologia cinese permette di capire meglio le caratteristiche del linguaggio filocinese.

Ad esempio, l’ideogramma cinese  ha origine dal dio Shénong, soprannominato “il contadino divino”, e significa le piante che curano, poiché Shénong è il pioniere delle tecniche agricole in Cina.

Oltre alle religioni, la Cina è conosciuta per le sue arti sofisticate e talvolta difficili da padroneggiare per noi, europei.

Nel nostro secolo viene introdotto in Cina l'alfabeto mediante il quale si è potuto tradurre la “fonetica-modo di pronunciare un ideogramma”, in lettere romaniche. Le arti della tavola sono una vera disciplina in Cina.

È per questa ragione che molte scuole specializzate nelle arti cinesi esistono in Italia:

  • Le arti marziali;
  • La medicina cinese e l’agopuntura;
  • Il Taï Chi e il Qi Gong (yoga cinese);
  • L’origami cinese;
  • Il Feng shui;
  • La ceramica cinese.

Gli apprendisti della lingua e della cultura cinese progrediranno negli insegnamenti linguistici. L’allievo potrà così decifrare le tradizioni del paese asiatico e agevolare i suoi viaggi all’estero!

Imparare il cinese per visitare la Cina

4° paese più visitato al mondo, la Cina è un attore importante del turismo internazionale poiché i cittadini dei quattro angoli del mondo desiderano scoprire la Grande Muraglia cinese o gli alti palazzi di Hong Kong…

Durante un sondaggio nel 2015, Pass Planet ha domandato ai suoi utenti di indicare le migliori attrazioni cinesi:

  1. I paesaggi: 17.35/20,
  2. La cucina cinese: 17.10/20,
  3. La sicurezza: 16,93/20,
  4. Le attrazioni turistiche: 16.30/20,
  5. Il rapporto qualità/prezzo: 16.06/20,
  6. Le opportunità culturali: 14.63/20,
  7. Lo shopping: 14.61/20,
  8. I costi del viaggio: 14.38/20,
  9. L’attitudine dei cinesi “Han”: 14.06/20.

Per non essere un turista di base, padroneggiare la lingua è una carta vincente che permette agli italiani di visitare la Cina profonda senza passare per i famosi viaggi preorganizzati!

In Cina, come nella maggior parte dei paesi turistici, i commercianti sono spesso d’accorso per contrattare: ecco, senza le giuste nozioni non puoi negoziare gli yuan!

Parlare cinese permette di comunicare direttamente con i locali senza ricorrere a un tradurre fisico o digitale.

la Grande Muraglia risulterebbe lunga 8.850 chilometri Qui non ha mai sognato di vedere la Grande Muraglia cinese con i propri occhi?

Passeggiando per le strade di Shanghai o Pechino, potrai scoprire i luoghi inaccessibile ai turisti monolingue e capire i cartelli stradali e altre indicazioni senza dover chiedere informazioni. Un modo per scoprire la Cina sotto una nuova luce grazie alle lezioni di cinese!

Frequentare dei corsi di cinese permette anche di capire meglio il linguaggio del corpo dei nostri amici asiatici!

In effetti, alcuni gesti sono diversi dai nostri: è il caso del segno del numero 2 che significa 8 in Cina.

Chi conosce il cinese non avrà questo problema: poco importa il linguaggio corporale, sarà facile farsi capire utilizzando la lingua tonale cinese.

Che sia per un soggiorno linguistico, per soggiornare in una famiglia cinese o semplicemente per un viaggio turistico, l’apprendimento del pinyin, della pronuncia del cinese e della cultura cinese (la forma di cortesia, ad esempio), saranno indispensabili per un viaggio di successo!

Imparare il cinese per studiare una lingua molto diversa dalla nostra

L’interesse principale dell’apprendimento del cinese è di scegliere una lingua diametralmente opposta alle lingue latine che ci sono familiari.

Contrariamente allo spagnolo o al francese, in cui possiamo facilmente intuire il senso di una frase grazie alle origini comuni con l’italiano, qui è impossibile barare!

 I caratteri cinesi devono essere studiati uno ad uno, e non è tutto: gli idiogrammi hanno a volte (se non sempre) diversi significati.

Ad esempio, il sinogramma significa a volte fare, sembrare, scrivere, lavorare e considerare…!

Contrariamente all’italiano, il cinese utilizza dei toni durante la pronuncia orale: oltre ai caratteri, bisogna ricordare il significato poiché, a seconda del tono utilizzato, la parola cambia completamente!

La lingua cinese è una vasta e variegata famiglia linguistica composta da centinaia di varianti linguistiche Attenzione alle variazioni vocali quando parli cinese! In base la tua intonazione, il significato cambia!

Per rendere più facile l’apprendimento, il pinyin è utilizzato dalla maggior parte dei professori privati di cinese. Questo sistema di romanizzazione permette ai locutori italiani di visualizzare la scrittura italianizzata di un carattere e di studiare più facilmente i suoi toni.

Per padroneggiare la lingua cinese, così diversa dall’italiano, ecco alcuni consigli:

  • Visualizzare i segni: i caratteri rappresentano a volte delle scene. Con un po’ di immaginazione, sarà più facile studiare i sinogrammi importanti.
  • Allenarsi a praticare i toni: i quattro toni della lingua cinese sono spesso difficili da padroneggiare per gli italiani. La miglior cosa è quindi allenarsi con le parole semplici, come “mio”.
  • Creare dei supporti di memorizzazione: i sinogrammi sono così numerosi che è quasi impossibile non utilizzare le famose carte di memorizzazione. Cerca di non dimenticare i segni precedentemente imparati grazie a un ritmo regolare.
  •  Parlare con i nativi: la teoria, è buona, la pratica, è migliore! Se non hai amici cinesi, cerca un corrispondente cinese o, meglio, ricorri a un professore privato madrelingua cinese per delle lezioni di cinese.

Con tutti questi consigli, hai tutte le carte in mano per lanciarti e cominciare un corso di cinese!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar