Barcellona mi ha commosso: bella città, lunatica ed enigmatica - Gabriele Garcia Marquez

Andare a Barcellona non significa solo godere del mare e passeggiare nelle stradine e ammirare i monumenti individuati dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’Umanità. La capitale catalana è la seconda città più visitata di Spagna, soprattutto grazie alla sua architettura.

Barcellona ha molto da offrire e chi vi soggiorna ne è subito entusiasta e pieno di aspettative.

Che tu parta per un veloce weekend a due o per un paio di settimane di vacanze in famiglia, per assaporare al meglio la città, dovrai preparare con un po’ d’anticipo il tuo viaggio

Allora, prima di lanciarti nel tuo prossimo viaggio a Barcellona, prenditi il tempo di leggere queste informazioni turistiche, che ti saranno utilissime una volta sul posto.

Non devi fare altro che seguire la guida di Superprof alla città di Barcellona!

I migliori insegnanti di Spagnolo disponibili
Margherita
5
5 (24 Commenti)
Margherita
21€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Maia
5
5 (20 Commenti)
Maia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Massimiliano
5
5 (18 Commenti)
Massimiliano
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Mariana
5
5 (17 Commenti)
Mariana
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Greta
5
5 (7 Commenti)
Greta
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuela
5
5 (29 Commenti)
Manuela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (37 Commenti)
Lidia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Julia
5
5 (14 Commenti)
Julia
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Margherita
5
5 (24 Commenti)
Margherita
21€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Maia
5
5 (20 Commenti)
Maia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Massimiliano
5
5 (18 Commenti)
Massimiliano
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Mariana
5
5 (17 Commenti)
Mariana
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Greta
5
5 (7 Commenti)
Greta
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuela
5
5 (29 Commenti)
Manuela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (37 Commenti)
Lidia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Julia
5
5 (14 Commenti)
Julia
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La carta di identità di Barcellona

La vita è dolce a Barcellona: non è un caso, infatti, se, una volta sul posto, che si sia turisti, lavoratori o studenti, ci si sente sempre in vacanza!

A sud dei Pirenei e sulle spiagge del Mediterraneo; la capitale della regione autonoma della Catalogna fa sognare con ben quattro km di lungo mare, lungo la Costa Brava.

La vastità della città è tale, che devi saper organizzare ogni tappa.
Organizza il tuo viaggio, in modo da vedere proprio tutto di Barcellona!

A Barcellona si parlano due lingue: il castigliano e il catalano. I barcellonesi sono molto attaccati alla loro lingua locale, una lingua latina, con molte similitudini con l’italiano, dunque.

Barcellona resta sempre una città internazionale, riceve visitatori e accoglie abitanti da tutto il mondo: vi si parlano tutte le lingue e dunque non sarà difficile farsi capire. Barcellona è anche la porta di entrata per le Isole Baleari: Maiorca, Minorca e Ibiza sono le più famose e per i barcellonesi passarvi un weekend è un rito piacevole, oltre che pratico e divertente.

La città vecchia restituisce ancora oggi i segni di un passato coloniale: le mura della colonia Barcino segnano ancora oggi le origini della città risalenti al I secolo a.C.

Dal XIII al XV secolo, Barcellona si impone come una grande potenza commerciale, con un porto attivo su tutto il mondo mediterraneo.

Nel XV secolo; il potere viene trasferito a Madrid e bisognerà attendere il rinascimento catalano nel corso del XIX secolo perché i barcellonesi si riaffermino con una vera e propria rinascita sociale, economica, identitaria e culturale

Questa epoca è segnata da una rivolta del popolo catalano, che spinge per un autogoverno, ma queste rivoluzioni popolari non impediscono alla città di accogliere l’Esposizione Universale dell’anno 1888!

Prova un corso di spagnolo a Roma con Superprof!

Gli anni della dittatura franchista sono caratterizzati dal divieto assoluto di ogni manifestazione di elementi della cultura catalana; ed è solo nel corso degli anni Cinquanta e Sessanta che i catalani possono finalmente riappropriarsi di ciò che gli spetta di diritto: la propria cultura e la propria storia.

Nel 1979, vengono ristabilite la democrazia e la Generalità Autonoma di Barcellona.

Nel 1992, Barcellona ospita i Giochi Olimpici e ne approfitta per fare dei lavori monumentali nella città, al fine di riorganizzare il lungo mare, le vie e i mezzi di trasporto.

Da quel giorno, Barcellona si impone come una destinazione turistica imprescindibile in Europa!

Questo passato ricco e interessante si traduce in tutta la municipalità; ecco, infatti, la lista dei quartieri di Barcellona, in ognuno dei quali puoi trovare tracce di storia, arte, cultura, …:

  • Il centro città di Barcellona,
  • Las ramblas,
  • Gracià,
  • Il quartiere gotico di Barcellona,
  • L’eixample,
  • La barceloneta,
  • Montjuïc,
  • Sants,
  • Poblenou,
  • El raval,
  • Clot,
  • El Born,
  • Horta,
  • Guinardo,
  • … e tanti altri ancora.

Non è tutto: chi non ha mai sentito parlare del Barça? Si tratta del FC Barcelona, la squadra che tanti successi sta inanellando nel calcio europeo negli ultimi tre decenni.

Ti piacerebbe seguire un corso di spagnolo?

Il modernismo catalano

Quasi certamente conosci l’architetto catalano Antoni Gaudi, un avanguardista che ha dato a Barcellona la sua identità estetica, unica in tutto il mondo.

Impossibile fare un giro a Barcellona, senza ammirare almeno uno dei suoi capolavori, edifici realizzati in città nel corso del XIX secolo.

Si tratta di una delle vie principali del passeggio catalano.
La Rambla, un giorno qualsiasi!

Nelle sue opere, tutto si richiama alla natura: le forme arrotondate, i colori, l’utilizzo della ceramica e dei mosaici fanno la gioia e lo stupore dei visitatori.

La sua visione modernista è oggi un simbolo della città. Tra tutti i luoghi turistici, questi monumenti sono unanimemente accolti come grandiosi, anche se all’epoca non furono veramente capiti.

Nel centro di Barcellona, la Casa Batlo e la Casa Milà sono degli esempi di art nouveau. Le loro strutture a curve e i loro elementi decorativi spingono i visitatori a lasciar parlare l’immaginazione.

Cerca, nel tuo tour di Barcellona, di vedere:

  • La Sagrada Familia,
  • La Casa Batlo,
  • La Casa Milà e la sua terrazza con una vista panoramica sulla città
  • La Casa Vicens,
  • I padiglioni Güell,
  • Il palazzo Güell,
  • Il parc Güell,
  • Il collegio Santa-Theresa,
  • Il portale Miralles,
  • La torre Bellesguard.

E, nei dintorni di Barcellona:

  • Cripta di Colonia Güell a Santa Coloma de Cervelló,
  • Cooperativa dei lavoratori a Mataro,
  • Les bodegas Güell a Sitges.

Questi monumenti di Barcellona sono dei luoghi molto visitati e non è raro trovare una coda di diverse ore, all’entrata. La soluzione può essere quella di acquitare un City pass o la Barcelona Card, che ti daranno diritto a degli sconti durante il soggiorno a Barcellona. I pass hanno anche il vantaggio di costituire un biglietto elimina code, oltre a dare diritto ad una visita guidata o ad un’audioguida.

Pronto a visitare la Barcellona modernista?

Sai già quanto spenderai per la tua vacanza a Barcellona?

Perché la capitale catalana è una città affascinante?

Situata tra il litorale e la collina di Montjuic, Barcellona si trova in una posizione eccezionale. Anche il meteo a Barcellona è piuttosto clemente e locali e turisti possono apprezzare quasi tutto l’anno le gioie delle dieci spiagge.

I catalani sono molto accoglienti e Barcellona, oltre ad essere considerata tra le città più moderne d’Europa, s distingue anche per il suo cosmopolitismo e la sua vita animata. Chi vi vive e chi la visita non può non accorgersi della diversità culturale e dell’apertura di spirito dei barcellonesi.

La sua storia è ricca e si manifesta in ogni angolo, attraverso delle meraviglie architettoniche: chiese romane, quartiere gotico, ma anche vicoli medievali e art nouveau. Barcellona non smetterà mai di stupirti.

Qui, puoi trovare gente di tutte le razze e di tutte le religioni, che passeggia, lavora, prende il sole e si diverte.
Barcellona, la soleggiata e cosmopolita città spagnola!

E per i viaggiatori alla ricerca di divertimento, la vita notturna, aiutata anche da un clima piuttosto favorevole durante tutto l’anno, è molto animata. Molti si recano a Barcellona per fare festa, per girare i tanti bar e per divertirsi.

Un aspetto particolarmente gradevole di Barcellona è che si può mescolare tutto, sacro e profano, cultura e festa, in modo gioioso. In città, puoi trovare davvero tanti musei, tra cui:

  • Il Macba, museo di arte contemporanea,
  • Il museo Picasso,
  • La fondazione Juan Miro,
  • Il museo nazionale dell’arte di Catalogna (MNAC),
  • Il museo marittimo,
  • Il museo delle scienze,
  • Il museo della storia.

Per i golosi, la cucina catalana sarà un ulteriore capitolo interessante della vacanza a Barcellona: frutti di mare, sangria, paella, … questo e molto altro della gastronomia locale, al mercato della Boqueria (ma non solo).

Infine, per gli amanti dello shopping, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Dal paseo de Gracia al viale Portal del Angel, troverai boutique e negozi per tutte le tasche.

Ecco come scegliere l'alloggio per Barcellona!

Trova un corso spagnolo milano su misura per te!

Come visitare Barcellona e conoscerla a a fondo?

Vi sono talmente tante cose da vedere a Barcellona¸ che l’aspetto fondamentale è sapersi organizzare bene prima di partire, se si vuole veramente approfittare fino in fondo della vacanza.

Programma il tuo itinerario in funzione del numero di giorni del tuo soggiorno. Questo ti consentirà di valutare se sia veramente realizzabile e se avrai davvero il tempo di vedere tutto quello che desideri durante le tue vacanze.

Nel momento in cui scriviamo sono ben nove, un record per una sola città!
Quanti siti Unesco ci sono a Barcellona?

Qui sotto, trovi un elenco di quello che devi assolutamente vedere a Barcellona, cui aggiungere i monumenti di Gaudi:

  • L’Arco di Trionfo
  • Lo zoo di Barcellona,
  • La plaça catalunya,
  • Las ramblas,
  • La colonna di Cristoforo Colombo,
  • Il porto di Barcellona,
  • La funicolare del Tibidabo,
  • La teleferica di Montjuïc,
  • El parc de la ciutadella,
  • Il camp nou.

Per ottimizzare il tuo viaggio, preferisci l’aereo il mezzo di trasporto più rapido e più economico per andare a Barcellona.

Arriverai all’aeroporto del Prat.

Per l’alloggio, la scelta migliore è quella del centro città, da dove ti sarà più semplice raggiungere le tue mete a piedi (per i siti più prossimi) o con i mezzi pubblici (per i siti turistici più lontani). Oltre che con la metro, ricorda che a Barcellona puoi spostarti anche in taxi, in bici e in treno.

Città dalle mille sfaccettature, Barcellona rappresenta tutta la diversità che puoi trovare in Catalogna. Se pensi che sia impossibile vedere tutto nello spazio di una vacanza sola, sappi che hai perfettamente ragione: organizzati in modo tale da poter tornare più e più volte. Anche perché ti innamorerai della città e vorrai rivederla di nuovo, una volta tornato a casa tua.

Ma prima di partire, stabilisci nel dettaglio il tuo tour della città di Barcellona!

Buon viaggio e buon divertimento!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Charlotte

Lettrice plurilingue, appassionata di entomologia e robotica.