Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Diventare personal trainer per avere un corpo in salute

Di Francesca, pubblicato il 15/12/2017 Blog > Sport > Personal Trainer > Diventare Personal Trainer per Avere un Buono Stile di Vita!

Se è vero che seguire sessioni di personal training è ovviamente utile ai tuoi allievi per una serie di motivi, in termini di motivazioni, perdita di peso o per adottare una filosofia di vita diversa, lo è anche per te, futuro coach!

Vedremo insieme che la sensazione di pienezza che gli atleti sviluppano è legata tanto ad aspetti puramente sportivi che psichici.

È quindi importante visualizzare lo stile di vita sotto un punto di vista totalmente sportivo ma anche psicologico.

“Mens sana in corpore sano”

Letteralmente, significa “una mente sana in un corpo sano”.

Diventare un personal trainer o un coach a domicilio ti consentirà di mantenere un’ottima condizione fisica ma anche di rilassare la mente.

Molti allenatori ammettono che la sensazione di oppressione che sentivano in un lavoro più tradizionale è stata la ragione che li ha spinti a riconvertirsi come personal trainer!

Più pratichi sport e meno sei tentato di consumare eccitanti come caffeina, nicotina e alcol! Praticare uno sport può aiutarti a ridurre l’assunzione di eccitanti come caffeina, nicotina e alcol!

Quindi, meno stress può in qualche modo significare meno caffè o meno sigarette! Inoltre in termini di immagine, un allenatore che fuma perde immediatamente credibilità!

Niente più stress da infinite giornate di lavoro, dal famoso file su cui il tuo capo ti ha costantemente rimandato indietro per due settimane e che ti impedisce di dormire.

Diventare un personal trainer a domicilio, se sei un lavoratore autonomo, fai rima con autonomia, soprattutto negli orari.

Aggiungi a ciò il fatto che opererai nell’ambito a te più congeniale, si tratta quindi di una scommessa sicura per la tua salute mentale, ne sentirai gli effetti benefici! Il tuo buonumore deve essere contagioso, attirare gli allievi e dar loro una forte motivazione per allenarsi in modo migliore e più assiduo.

Il coaching sportivo come terapia

Se decidi di fare il grande passo e diventare personal trainer a domicilio o in palestra, è principalmente per due motivi:

  • il contatto umano e la trasmissione della conoscenza agli altri ti attrae e ti aiuta a sentirti utile. In effetti, operare nei servizi personali richiede una serie di qualità come la comunicazione, la pedagogia, il buonumore o la capacità di sapere come accompagnare, motivare e far progredire i tuoi futuri allievi!
  • Lo sport è per te un vero stile di vita, e non concepisci una vita senza bodybuilding o più generalmente senza l’allenamento o un’attività fisica regolare.

Più lo pratichi e più ti viene voglia di fare sport! Lo sport può diventare una vera droga!

Se l’attività sportiva è benefica per i tuoi allievi perché permette loro di migliorare la qualità del sonno, perdere peso più facilmente o rivelarsi utile in termini di benessere, sappi che lo è anche per te.

Da un punto di vista fisico sul tuo organismo, lo sport ti fa entrare in un circolo virtuoso.

Praticare o dare una lezione di ginnastica, fitness, stretching o corsa ti aiuterà a dormire meglio la notte e avere sonni tranquilli. Sentirsi meglio al risveglio ti darà più energia e contribuirà al tuo buonumore. Sarai più motivato a iniziare un nuovo giorno!

Tuttavia, è importante segmentare la preparazione fisica con quella dei tuoi allievi. Con ciò, capirai che non è pensabile approfittare dei corsi che dai per svolgere contemporaneamente i tuoi esercizi.

Quindi, pensa a segmentare la tua preparazione e gli esercizi dei tuoi allievi, sono due cose diverse.

Abbinare lo sport a una dieta equilibrata

Se la tua attività principale come personal trainer o preparatore atletico è quella di offrire lezioni di sport, che siano volte a ritrovare la forma fisica o al rafforzamento muscolare, il tuo servizio si rivela fondamentale anche in aree complementari come l’alimentazione.

Diventare personal trainer fa inevitabilmente rima con una crescente competenza nell’aspetto alimentare. Infatti, avere un allievo che desidera mettersi in forma significa fornire consigli in termini dietetici e nutrizionali. Altrimenti, il miglioramento delle sue condizioni fisiche subirà tempistiche molto più lunghe e il rischio di scoraggiarsi prenderà rapidamente il sopravvento.

Se non è già questo il caso, dovrai imparare quali alimenti sono consigliabili e quali devono essere evitati in casi molto diversi, secondo gli obiettivi e le aspettative di ciascuno. L’apporto nutrizionale e calorico non sarà lo stesso per chi cerca di guadagnare massa muscolare e per una persona che desidera dimagrire.

Puoi dimagrire grazie alle insalate miste! Le insalate miste possono aiutare a perdere peso!

Oltre ai tuoi futuri allievi, questa conoscenza dovrebbe aiutarti a rimanere in forma e a comprendere meglio i meccanismi del tuo corpo. In effetti, sarebbe poco credibile dare lezioni di potenziamento muscolare se non sei molto muscoloso oppure lezioni di perfezionamento della silhouette per avere una pancia piatta se hai qualche chilo in più…

L’importante sarà rimanere coerente con il servizio che offri e mettere in pratica anche ciò che consigli per la buona riuscita dei tuoi futuri allievi.

La massima “fai quello che dico io, ma non fare quello che faccio” non dovrebbe applicarsi nel tuo lavoro, devi essere irreprensibile in modo che i tuoi allievi abbiano fiducia in te e si sentano seguiti completamente.

Il coaching sportivo ti consente di “investire nel tuo sviluppo personale”

Ogni allenatore che farà il grande passo avrà le proprie motivazioni. Che si tratti di ragioni finanziarie, per superare i vincoli del lavoro dipendente, o della possibilità di gestirsi in autonomia.

Una caratteristica che viene spesso citata dai professionisti che sono diventati allenatori o preparatori di atleti di alto livello: la volontà di riprendere in mano la propria vita e di concentrare la propria vita professionale sullo sviluppo personale e sulla necessità di rifiorire.

Si tratta naturalmente di portare benessere alle persone che prenderai in carico e di aiutarle a svilupparsi e a trovare nuova linfa attraverso lo sport, ma questo riguarda naturalmente anche te!

Lo scambio e la pratica sono fondamentali nel mestiere di allenatore! La pratica dello sport e lo scambio con gli allievi è essenziale nella professione dell’allenatore!

Sarebbe piuttosto difficile definire lo sviluppo personale, poiché questo concetto comprende elementi molto diversi da una persona all’altra. In psicologia, lo sviluppo personale esprime “un flusso di pensieri e metodi progettati per migliorare la conoscenza di sé, la qualità della vita e la realizzazione di aspirazioni e sogni”.

Il coaching sportivo può essere per te un modo per lavorare sui punti deboli e per aiutarti a realizzarti professionalmente:

  • migliorando il rapporto con gli altri;
  • aumentando l’autostima;
  • affinando la tua pedagogia e il tuo modo di trasmettere un messaggio.

Come puoi vedere, tutti possono trovare il pranzo alla loro porta in un coaching personalizzato, basandosi su competenze già acquisite e su conoscenze che dovranno essere raffinate.

Diventare personal trainer può anche significare riprendere gli studi e trovarti di nuovo sui libri per prepararti a superare l’esame di stato o un certificato professionale che valuterà le tue capacità di specialista in coaching sportivo, preparatore sportivo o personal trainer a domicilio.

In ogni caso, è importante per te che il coaching individuale o di gruppo diventi un rapporto vincente con i tuoi futuri allievi. Tieni presente che loro, a seconda della loro sensibilità, dei loro caratteri, avranno anche qualcosa da offrirti, ben oltre la sfera puramente atletica.

In sintesi:

  • Il coaching sportivo fa parte delle professioni della passione e richiede da parte tua un investimento nei metodi. Se non hai né il desiderio né la capacità di comunicare e instaurare un rapporto di fiducia con i tuoi allievi, ci sono buone probabilità che il fallimento sia la conclusione della tua avventura sportiva.
  • Come allenatore, i benefici e i contributi al tuo stile di vita dovrebbero essere visti da due punti di vista: uno fisico, l’altro psicologico. Questi due aspetti sono estremamente complementari ed è per questo che dovranno essere considerati insieme.
  • In effetti, diventare personal trainer ti porterà inizialmente a praticare più sport, sia per creare un programma sportivo personalizzato per i tuoi futuri allievi, sia per avere più conoscenze in un’area specifica (zumba e ginnastica per esempio). A livello fisico, fare più sport ti porterà a dormire meglio e a essere di umore migliore, ma anche a pensare in modo più efficace. In una parola, sentirsi meglio fisicamente e moralmente.
  • Quindi, perché non approfittarne e nutrirti delle sensibilità a volte molto diverse dei tuoi allievi per progredire a tua volta nel processo di apprendimento del coaching, ma anche sulla tua visione delle relazioni umane.

E sì, il coaching sportivo non significa soltanto far sollevare pesi ai tuoi allievi o spiegare i principi della nutrizione.

È soprattutto un rapporto umano nel quale ognuno deve essere in grado di trovare una forma di realizzazione!

Ricordati infine che il coaching sportivo è una professione originale, con giornate mai uguali!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar