Pagina iniziale
Dare lezioni

Corso di inglese per il livello intermedio

🥇 I/le migliori insegnanti
💻 45.257 prof
🔒 Pagamenti sicuri con Superprof
💸 Nessuna commissione

Dove cerchi le lezioni?

Eccellente
commenti su
Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti di d'inglese

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Insegnanti Star con un punteggio medio di 5,0 stelle e più di 7.629 commenti positivi.

14 €/ora

Le migliori tariffe: 98% degli/delle insegnanti offre la prima lezione e un'ora di lezione costa in media 14€

3 h

Rapidi/e come saette, gli/le insegnanti ti rispondono in media in 3h.

01

Trova il/la tuo/a
insegnante perfetto/a di Inglese livello Intermedio

Consulta liberamente i profili e contatta il/la tuo/a insegnante secondo i criteri che sono importanti per te (tariffe, diplomi, commenti, corsi a domicilio o via webcam) per un corso di Inglese livello Intermedio.

02

Organizza i tuoi corsi di Inglese livello Intermedio

Dialoga con il/la tuo/a insegnante privato/a d'inglese per spiegargli/le tuoi bisogni in base al tuo livello Intermedio e le tue disponibilità. Programma le lezioni e procedi al pagamento in totale sicurezza utilizzando la chat di Superprof.

03

Vivi nuove esperienze

Il Pass Alunno/a ti dà un accesso illimitato ai profili di tutti/e i/le nostri insegnanti, prof, coach, maestri/e e alle Masterclass per un mese (rinnovabile). Un mese per scoprire nuove passioni con insegnanti in gamba di Inglese livello Intermedio.

I/Le nostri/e allievi/e
esprimono un giudizio sui/sulle loro insegnanti di d'inglese

Scopri tutte le nostre lezioni di inglese per il livello intermedio!

Essere accompagnati/e dai/dalle migliori insegnanti per un corso inglese

Gli italiani e le difficoltà con le lingue straniere

Gli italiani non sono un popolo estremamente portato per le lingue straniere. C’è chi, in Europa, è messo peggio di noi, ma questo non ci deve consolare eccessivamente. Dobbiamo, invece, rimboccarci le maniche e studiare e, soprattutto, praticare di più l’inglese, il francese, il tedesco,…

Sotto questo aspetto, il sistema scolastico sta cercando di rimediare ad un problema che da decenni ci pone, tra i Paesi del Vecchio continente, in terribile ritardo. Basti pensare che da trent’anni, forse più, i ragazzini di poco più di dieci anni originari del Nord Europa (Germania, Olanda, Danimarca, Paesi scandinavi) hanno un livello di conoscenza dell’inglese che si potrebbe valutare – senza timore di essere smentiti – come superiore a quello dei nostri ventenni (ovviamente delle eccezioni sono sempre possibili).

L’inglese lingua straniera in altri paesi europei

Com’è possibile?

Da un lato, gioca un certo peso la vicinanza linguistica tra il gruppo di lingue nord europee e l’inglese (entrambe pescano nel ceppo sassone), il che, quindi, facilita il compito dei bambini a scuola. Questo è vero fino ad un certo punto, però: infatti, potremmo individuare lo stesso tipo e grado di vicinanza tra il nostro italiano e le altre lingue neo latine; ma non si può di certo dire che chi studia a scuola francese, spagnolo o portoghese raggiunga facilmente un livello intermedio o avanzato in queste lingue!

Dall’altro lato, tuttavia, buona parte del merito va riconosciuta al sistema scolastico del nord Europa: l’inglese è inserito praticamente da sempre nei programmi di studio delle scuole materne e primarie (e non è questo il posto in cui indagare il metodo di insegnamento, che sicuramente meriterebbe di essere approfondito, certi come siamo che le differenze di approccio allo studio tra nord Europa e Italia partecipino a mantenere un certo gap tra i livelli di preparazione delle due aree geografiche).

La lenta trasformazione del sistema scolastico italiano

Oggi, come si diceva, il sistema educativo italiano si sta adattando, seppur con terribile ritardo, alla necessità di un plurilinguismo strutturale nella preparazione dei nostri ragazzi.

Ed ecco, infatti, che da qualche anno, a partire dalla scuola materna, i nostri bambini iniziano a sentire e a riprodurre i primi suoni inglesi. Continuano poi alla scuola primaria, per tre o quattro ore a settimana (a meno di sperimentazioni del singolo istituto) e, ovviamente, alla scuola secondaria di primo e secondo grado. Si sta dando progressivamente più spazio anche alle seconde (a volte anche alle terze) lingue straniere, con ovviamente la priorità assoluta all’inglese.

L’impressione, tuttavia, è che siamo ancora lontani, troppo lontani, da chi ha tracciato questa strada anni or sono. Sul perché possiamo solo abbozzare qualche ipotesi, senza l’opportunità tuttavia di verificarla in modo scientifico.

Una classe insegnante non all’altezza e mandata allo sbaraglio

Il livello di preparazione della nostra classe insegnante, prima di tutto. Le maestre della scuola materna e quelle della scuola primaria hanno veramente una preparazione adeguata all’arduo compito di insegnare, con metodo, una lingua straniera ai bambini di 3 – 10 anni? Una cosa è insegnare qualche parola e qualche costruzione linguistica in inglese, un’altra è insegnare secondo una metodologia didattica ben precisa e sperimentata anche a livello internazionale.

Questo è particolarmente vero, se si pensa al modo in cui, in buona parte degli istituti comprensivi italiani, vengono attribuite le cattedre di insegnamento dell’inglese. I dirigenti scolastici non sempre hanno la possibilità / volontà di suddividere le risorse a disposizione in base alle reali necessità della scuola; non sempre vi è un numero sufficiente di maestre laureate in lingue straniere a disposizione del collegio docenti, anche perché i regolamenti dei concorsi per gli ordini di scuole in questione non prevedono, allo stato attuale delle cose, una distinzione delle carriere.

Si partecipa al concorso per la scuola materna o per quella primaria a prescindere dallo specifico titolo di studio: laurea in lettere, psicologia, pedagogia, sociologia, lingue straniere, … poco importa. I parametri per l’aggiudicazione delle cattedre, poi, cambiano di continuo; ma, in ogni caso, anche nei periodi in cui sia sussistito l’obbligo di frequentare una scuola di specializzazione per l’insegnamento, si è sempre trattato di un corso della durata di un paio d’anni, che nulla o poco più poteva aggiungere alla preparazione linguistica dei candidati ad un posto di maestro o maestra.

Tornando ai dirigenti scolastici, costoro devono riempire le cattedre vacanti con il personale a disposizione: poco importa se ad insegnare matematica e scienze alle primarie andrà una laureata in lettere o se ad insegnare inglese andrà qualcuno che ha semplicemente superato un test di conoscenza da 3 crediti universitari, senza essere mai andato all’estero nemmeno per un programma Erasmus di sei mesi (lasciamo all’immaginazione del lettore la riflessione su quale tipo di pronuncia possa essere insegnato ai nostri bambini da un tale maestro)!

Il risultato? Quello che è sotto gli occhi di tutti: una classe insegnante per molti aspetti inadeguata ad affrontare il proprio compito, il che, per la lingua straniera, si traduce nel fornire ai bambini e ai ragazzi una preparazione in inglese ampiamente insufficiente.

Quale soluzione? L’insegnamento privato!

Come fare, allora, a raggiungere un livello intermedio di inglese partendo da un contesto simile?

L’unica soluzione, quando lo Stato è assente o insufficiente, è quella di ricorrere all’insegnamento privato! Se non ci vogliamo accontentare di un livello di inglese base, ovvero quello che hanno raggiunto anche le generazioni precedenti a quelle di chi è a scuola in questo momento, ci dobbiamo affidare ad un insegnante privato.

Questi sarà un madrelingua inglese o americano, in Italia per motivi di studio, di lavoro o di amore. Ma potrà essere anche un italiano, laureato in lingue straniere e, in quanto tale, avrà trascorso almeno un semestre (ma idealmente anche più di uno) in un Paese anglofono. Qui, avrà affinato la pronuncia, avrà approfondito elementi della lingua parlata e di quella scritta, che se fosse rimasto in Italia non avrebbe mai conosciuto; avrà toccato con mano la cultura del Paese che lo ospita. Ma, soprattutto, sarà qualcuno con un bagaglio culturale di un certo tipo: porterà sempre con sé questa esperienza all’estero e trasmetterà ai suoi studenti le sensazioni, i profumi, gli odori, i momenti di gioia e quelli di difficoltà.

Insomma, darà voglia a chiunque di andare all’estero, fosse anche solo per pochi mesi: perché sono queste le esperienze che, oltre a fare crescere, oltre a far uscire un italiano dal proprio guscio, insegnano veramente una lingua straniera.

Le domande più frequenti:

💸 Qual è la tariffa media di un corso di Inglese livello Intermedio?

Il prezzo medio di una lezione di Inglese livello Intermedio è di 14 €.

Le tariffe variano in funzione di tre fattori:

  • L'esperienza dell'insegnante di inglese
  • Il luogo delle lezioni (a domicilio o online) e la situazione geografica 
  • La durata e la frequenza dei corsi

Il 97% degli/delle insegnanti offre la prima lezione.

Scopri le tariffe degli/delle insegnanti vicino a casa tua.

💡 Perché seguire un corso di Inglese livello Intermedio?

Dei corsi di Inglese livello Intermedio con un/un' insegnante specializzato/a sono l'occasione per imparare e progredire velocemente.

Scegli l'insegnante che preferisci e programma, in presenza o online, il corso in totale libertà!

Una chat ti consentirà di conversare direttamente con l'insegnante per scegliere e organizzare le lezioni in piena serenità.

Un motore di ricerca ti permette di trovare la perla rara tra centinaia di insegnanti privati/e.

Lanciati nella ricerca, basta un click!

💻 Gli/Le insegnanti d'inglese livello Intermedio propongono lezioni a distanza?

La maggior parte degli/delle insegnanti d'inglese propongono corsi di Inglese online livello Intermedio.

Non esitare a consultare i loro annunci o utilizzare il motore di ricerca (puoi scegliere il filtro via webcam) per scoprire i corsi d' Inglese disponibili online.

🎓 Quanti sono gli/le insegnanti disponibili per dare dei corsi di Inglese livello Intermedio?

45.257 insegnanti di inglese livello Intermedio propongono un aiuto inglese.

Puoi cercare i lori profili e scegliere quello che corrisponderà di più alle tue necessità.

Scegli il tuo corso tra più di 45.257 profili.

✒️ Che voto medio è attribuito agli/alle insegnanti di TPL_MATIERE@ livello Intermedio?

Su un campione di 7.629 voti, gli/le allievi/e attribuiscono un voto medio di 5,0 su 5.

Per qualsiasi dubbio o difficoltà, un servizio clienti è disponibile per trovare rapidamente una soluzione (per telefono o via mail, dal lunedì al venerdì).

Conoscere di più sulle domande più frequenti.