Stai pensando di andare a studiare come fuori sede in un’altra città? Allora preparati a conoscere i tuoi diritti e doveri di studente fuori sede: potrebbero fare la differenza e aiutarti a vivere al meglio uno dei periodi più intensi e meravigliosi della tua vita.

Vivere da soli a 19 anni è una sfida a cui non puoi arrivare impreparato. Oltre all’entusiasmo e tanta voglia di libertà, fatti accompagnare da qualche consiglio utile su come far valere i tuoi diritti di studente fuori sede e come vivere appieno questa esperienza, bilanciando studio e vita sociale.

I/Le migliori insegnanti disponibili
Barbara
5
5 (2 Commenti)
Barbara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Maurizio
5
5 (2 Commenti)
Maurizio
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giorgia
5
5 (24 Commenti)
Giorgia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Serena
4,9
4,9 (14 Commenti)
Serena
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rina clece
5
5 (3 Commenti)
Rina clece
16€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cristiana
5
5 (25 Commenti)
Cristiana
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lara
4,9
4,9 (14 Commenti)
Lara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (5 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Laura
5
5 (6 Commenti)
Laura
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Bruno
5
5 (16 Commenti)
Bruno
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Nath
5
5 (159 Commenti)
Nath
45€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Arianna
5
5 (5 Commenti)
Arianna
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giuseppe
5
5 (23 Commenti)
Giuseppe
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Antonino
5
5 (20 Commenti)
Antonino
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (13 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (60 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
5
5 (6 Commenti)
Andrea
28€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Barbara
5
5 (2 Commenti)
Barbara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Maurizio
5
5 (2 Commenti)
Maurizio
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giorgia
5
5 (24 Commenti)
Giorgia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Serena
4,9
4,9 (14 Commenti)
Serena
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rina clece
5
5 (3 Commenti)
Rina clece
16€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cristiana
5
5 (25 Commenti)
Cristiana
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lara
4,9
4,9 (14 Commenti)
Lara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (5 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Laura
5
5 (6 Commenti)
Laura
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Bruno
5
5 (16 Commenti)
Bruno
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Nath
5
5 (159 Commenti)
Nath
45€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Arianna
5
5 (5 Commenti)
Arianna
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giuseppe
5
5 (23 Commenti)
Giuseppe
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Antonino
5
5 (20 Commenti)
Antonino
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (13 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (60 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
5
5 (6 Commenti)
Andrea
28€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Chi sono gli studenti fuori sede?

Non basta la residenza in un'altra città per diventare studente fuori sede, devi anche affittare regolarmente una casa.
Cosa significa essere uno studente fuorisede?

Questa domanda potrebbe sembrare scontata, ma in realtà non lo è. Potresti essere uno dei 591 mila studenti fuori sede che ci sono in Italia e non averne idea.

Secondo la definizione dell’ER.GO, l’azienda regionale per il diritto agli studi della Regione Emilia Romagna, lo studente fuori sede è uno

“Studente che risiede in un Comune la cui distanza dalla sede del corso frequentato sia percorribile, con i mezzi di trasporto pubblico, in un tempo superiore a novanta minuti”

Se da casa tua all’Università degli Studi di Bologna impieghi con i mezzi pubblici 1.5 ore, allora puoi iscriverti a questo ateneo come studente fuori sede.

Per dimostrare il tuo status di fuori sede devi portare due prove:

  • Farti assegnare un alloggio presso una residenza universitaria per almeno 10 mesi
  • Prendere in affitto un alloggio pubblico o privato per un periodo di 10 mesi tra il 1 ottobre e il 30 settembre successivo

Le date potrebbero variare a seconda dell’ateneo che hai scelto, ma le regole generali per essere considerato studente fuori sede sono chiare: devi essere distante dall’ateneo e avere un alloggio nella città di residenza dell’ateneo.

Questo vuol dire che il primo passo per essere considerato fuori sede è trovare casa!

Puoi sfruttare le borse di alloggio messe a disposizione della tua facoltà o affittare una stanza o una casa da privati. Naturalmente il contratto deve essere regolare!

Quali sono i vantaggi dello studente fuori sede?

Informati presso la tua università per conoscere i tuoi diritti in qualità di studente fuori sede.
Come studente fuori sede hai diritto a una borsa di studio!

Il bello di essere uno studente fuori sede è che presenta diversi vantaggi sia nello studio sia nel privato.

Borse di studio e alloggi per studenti fuori sede

A livello accademico, se dimostri di essere uno studente fuori sede puoi avere accesso a una borsa di studio più alta. L’idea è che tutti hanno diritto allo studio e chi va a studiare lontano da casa ha diritto ad avere un contributo maggiore per poter affrontare tutte le spese: vitto, alloggio, libri di testo e tasse universitarie.

Ogni università ha delle regole e tempistiche diverse per concedere le borse di studio. Leggi attentamente il bando dell’università che hai scelto e cerca di capire quali sono i requisiti per accedere alla borsa di studio o alla richiesta di un alloggio universitario.

In genere, sono un ISEE, Indicatore della situazione economia equivalente, al di sotto di 20.000 euro e un punteggio alla maturità relativamente alto. Per alcuni atenei, come l’Università Ca' Foscari di Venezia, devi avere avuto un punteggio di 98/100 alla maturità.

Se non arrivi a questa votazione, non disperare: ci sono altri tipi di borse di studio messe a disposizione da fondazioni o enti privati.

E poi, puoi riprovarci l’anno seguente, impegnandoti con gli esami e cercando di avere una media superiore al 25. Se neanche questo è fattibile, puoi sempre trovare un lavoro per mantenerti come studente fuori sede.

Agevolazioni fiscali per il contratto di affitto

Con le ultime leggi di bilancio, agli studenti fuori sede viene data la possibilità di ottenere una detrazione del 19% sui contratti di affitto.

La cifra massima che puoi detrarre sono 2.633 euro.

Se pensi che in media, una stanza singola può costare circa 400 euro in città come Roma e Milano, con la detrazione andresti a risparmiare poco meno di 80 euro al mese.

Preparati ad avere a che fare con i CAF, Centri di assistenza fiscale che dovrebbero aiutarti a fare queste domande più rapidamente.

Bonus affitti studenti: come richiederlo

Una delle ultime novità per i fuorisede è il cosiddetto bonus affitti per studenti universitari previsto nel Decreto MUR n. 507 del 28-03-2022. Si tratta di un rimborso, quindi di denaro che ti viene restituito dopo aver sostenuto una spesa, in questo caso l’affitto di una stanza come studente fuori sede.

Puoi fare domanda all’ente regionale di diritto allo studio dell’università pubblica a cui sei iscritto se rispetti questi requisiti:

  • Sei uno studente fuori sede
  • Frequenti un’università statale
  • Hai un contratto d’affitto regolare
  • Hai un ISEE inferiore a 20 mila euro

Controlla il bando della tua università per sapere con precisione quanto spetta a ognuno e chi può fare domanda. All’Università La Sapienza di Roma, per esempio, lo Stato ha versato poco più 1.500 euro a testa per studente fuori sede.

In altri atenei questa cifra potrebbe essere diversa.

Il nostro consiglio è quello di monitorare il bando per l’assegnazione del contributo per le spese di locazione del tuo ateneo per sapere quando e come fare domanda. Fai attenzione anche all’incompatibilità del contributo affitto con altre agevolazioni, come l’alloggio presso le residenze universitarie.

Vita da studente fuori sede: i vantaggi personali

Trovare la compagnia giusta o meglio, imparare ad avere a che fare con diverse persone è uno dei più grandi vantaggi dell'essere uno studente fuori sede.
Vivere da soli è uno dei più grandi vantaggi dei fuorisede!

Fin qui abbiamo visto una serie di agevolazioni per gli studenti fuori sede che sono sì un vantaggio, ma nascondono un’insidia: la burocrazia.

Dall’iscrizione all’università, alla richiesta di borse di studio, alla ricerca di casa e lavoro, ti dovrai confrontare quasi ogni giorno con pratiche, documenti e scadenze.

In tutto questo però, ci sono anche degli aspetti positivi.

La vita da studente fuori sede è tutta da scoprire. Avrai la libertà di vivere da solo con i tuoi coetanei o ragazzi leggermente più grandi. Avrai la tua stanza esattamente come vuoi tu per poter esprimere liberamente la tua personalità.

A volte, in famiglia, con gli amici di sempre e i luoghi di sempre ci adagiamo sull’idea che gli altri si sono fatti di noi nel corso degli anni. Se vai in un’altra città, con nuove persone, nuovi amici scoprirai lati del tuo carattere forse non ancora esplorati.

Un altro vantaggio dell’essere fuori sede è che vivrai con persone diverse, provenienti da tutta Italia o da altri paesi. Imparerai a convivere, mediare, accettare e soprattutto curare i rapporti con amici che probabilmente ritroverai anche dopo la laurea.

A quel punto avrai bisogno di una rete di contatti con dritte sui master migliori, sulle offerte di lavoro o semplicemente qualcuno da andare a trovare in giro per l’Italia o per il mondo!

Infine, lo status di studente fuori sede ti aiuta a crescere e diventare più autonomo. Senza genitori o fratelli e sorelle maggiori, dovrai cavartela da solo in ogni piccola circostanza: dal preparare la cena, al contrattare con il proprietario di casa.

Pulire, lavare, stirare, fare la spesa, pagare le bollette, e ogni aspetto della gestione di una casa, saranno azioni che dovrai fare da solo ogni giorno.

Come parte di questa autonomia, non dimenticare anche la capacità di risolvere i problemi: dalla caldaia che si blocca alla ricerca di un medico di famiglia della tua nuova città adottiva.

Per prepararti al meglio a questa fase della tua vita, inizia da ora a svolgere in autonomia tutto quello che riguarda la tua persona. Se già lo fai, concentrati sulle tue doti sociali per prepararti a interagire con persone diverse in situazioni informali e formali.

Studente fuori sede: come conciliare lo studio e la vita da soli?

Imparare a gestire il tempo ti aiuta a non perdere nessun appuntamento accademico o relazionale nella tua vita da fuorisede.
Il gusto equilibrio tra divertimento e studio è l'ideale per il fuorisede!

Già dalla partenza è chiaro che la tua vita da studente fuori sede prevede sia responsabilità sia libertà. Il modo migliore per sopravvivere e trarre il massimo da questa esperienza è trovare il giusto equilibrio.

Un vecchio adagio che non piace ai giovani di nessuna generazione è “prima il dovere poi il piacere”. Non necessariamente deve essere così, in ordine temporale, ma si può fare un mix tra ciò che devi fare e ciò che vuoi fare.

La vita studentesca è fatta di momenti in cui segui le lezioni e momenti in cui ti chiudi per studiare per gli esami. Non vorrai certo perderti le feste universitarie o le serate con i tuoi coinquilini, ma naturalmente non vorrai neanche rimanere troppo indietro con gli esami.

Il nostro consiglio è quello di imparare a gestire il tempo. Programma l’intero anno accademico decidendo fin da subito, in base al tuo piano di studi, quanti esami dovrai dare a sessione. Suddividi il carico di lavoro per i giorni che vorrai studiare, distribuendo bene lo sforzo. Meglio evitare lunghe sessioni di studio notte e giorno!

Segui le lezioni, studia ogni giorno e vedrai che troverai il tempo per uscire con i nuovi amici. Con una buona gestione del tempo potrai arrivare anche a trovare un lavoro, magari diventando insegnante di sostegno in inglese, me guadagnare in autonomia.

Dando ripetizioni per esempio, svolgi un’attività che si concilia alla perfezione con lo studio, ti aiuta a mantenere la mente allenata e a guadagnare per poter contribuire alle spese della tua vita da studente fuori sede.

In sintesi, per arrivare preparato alla tua vita da fuori sede, la prima cosa da fare è informarti su tutte le agevolazioni per lo studente fuori sede nell’università che hai scelto di frequentare. Da lì puoi capire quali vantaggi puoi ottenere: una borsa di studio, un alloggio, convenzioni con privati.

Il secondo passo è trovare casa e prepararti alla convivenza. Per conciliare lo studio e le feste universitarie, preparati un piano annuale, studiando poco per volta, ogni giorno. Se poi hai bisogno di un guadagno extra per mantenerti agli studi, puoi sempre dare ripetizioni o diventare personal trainer!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

Prima lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue