Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come superare la prova di lingua spagnola agli esami di stato?

Scritto da Catia, pubblicato il 11/10/2017 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Ripassare il Programma di Spagnolo per la Maturità: Incantesimo in 10 Tappe

Non sai da che parte cominciare con il programma di spagnolo per la maturità?

Segui questa guida e tieni bene a mente una massima molto importante:Mens sana in corpore sano.”

Obiettivo: superare al meglio la prova di spagnolo agli esami di stato!

Pronto per la formula magica?

Barbara

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Lezioni di spagnolo prenderai

Prestare attenzione durante le lezioni di spagnolo è un primo passo per prepararsi agli esami di maturità. Per riuscire a superare la prova di spagnolo al meglio devi seguire le lezioni!

Nel caso in cui tu non lo sapessi, ci si prepara agli esami di maturità fin dall’inizio dell’ultimo anno e anche negli anni precedenti. Come? E’ molto semplice, seguendo le lezioni di spagnolo!

Ma attenzione, ricordati di portare sempre il quaderno degli appunti insieme al manuale scolastico.

Seconda cosa: rimani concentrato. Durante l’ora di spagnolo non pensare agli amici, al week end, allo sport, hai la ricreazione per svagarti.

Il processo di apprendimento comincia con l’ascolto. E’ la memoria uditiva che permette a uno studente di ricordare il 20% di quello che ascolta. Certo, non è molto, ma è comunque un 20% di sforzo in meno che dovrai fare a casa.

In generale uno studente ricorda: il 10% di quello che legge, il 20% di quello che sente, il 30% di quello che vede, il 50% di quello che vede e ascolta, il 70% di quello che dice e il 90% di quello che fa

Infine, ultimo elemento molto importante quando segui un corso spagnolo: sii partecipe! I numeri parlano da soli: ricordiamo il 70% di quello che diciamo e il 90% di quello che facciamo. Per questo devi essere attivo durante l’ora di spagnolo in classe o con un insegnante privato. Ascolta le spiegazioni degli insegnanti, prendi appunti e non esitare a fare domande quando non hai capito.

Un particolare: agli esami di maturità non ci sono solo le prove scritte, c’è anche un orale da superare! E allora approfitta delle lezioni per esercitarti a parlare spagnolo!

Dei riassunti tu farai

E’ finita l’ora di spagnolo, hai prestato attenzione, hai partecipato, ma non è ancora finita. Una volta rientrato a casa ripassa gli appunti la sera stessa per poter fissare bene l’argomento trattato durante la giornata.

Delle schede riassuntive sono l'ideale per memorizzare e rivedere quello che hai imparato in spagnolo. Fare delle schede con i riassunti di spagnolo ti aiuta a ripassare meglio per gli esami!

Approfitta anche delle vacanze scolastiche per rileggere gli appunti e ripassare qualche giorno prima del rientro.

Le schede di revisione sono l’ideale per ripassare il programma di spagnolo per la maturità. Lo scopo delle schede è ridurre le lezioni all’essenziale.

Per fare bene una scheda di revisione dovresti:

  • rileggere gli appunti
  • sottolineare le cose più importanti
  • fare schemi, diagrammi, mappe concettuali
  • rileggere la scheda ogni volta che ne hai bisogno

Capisci dove vogliamo andare a parare? Anche il processo di scrittura della scheda è una forma di ripasso.

Infine, devi fare un programma per il ripasso. Per la maturità non c’è solo la prova di spagnolo, ma anche le altre materie. Per dare il giusto spazio ad ognuna è bene pianificare nel dettaglio lo svolgimento del ripasso. Scrivi il programma per essere sicuro di non dimenticare niente e gestire il tempo nel modo migliore.

Curioso tu sarai

Per essere davvero a tuo agio durante le prove scritte e le domande della prova orale in spagnolo è fondamentale andare al di là degli appunti e del libro di testo di spagnolo.

Con due o tre ore di spagnolo a settimana non si diventa bilingui e non si acquisisce la sicurezza che ti serve per lo scritto e l’orale.

Bisogna farsi delle domande, essere curiosi, approfondire e aver voglia di imparare sempre di più. Stai leggendo una poesia di Federico Garcia Lorca a scuola e ne sei rimasto affascinato? Corri a comprare una delle sue raccolte!

Così facendo imparerai più vocaboli, avrai una maggiore cultura generale e potrai parlare di diverse tematiche in spagnolo.

Infine, l’approccio metodologico conta: rifai gli esercizi visti in classe. Per ogni argomento ripassa gli esercizi concentrandoti su quelli che non ti sono venuti bene.

In un luogo tranquillo tu ripasserai

Rivedi il programma di spagnolo in un ambiente calmo e ordinato. E’ meglio ripassare per gli esami in un posto tranquillo!

Come si fa a ripassare per la prova di spagnolo in un posto rumoroso? Non è possibile! Scegli un posto calmo, luminoso e senza distrazioni. Non si può studiare bene con il cellulare che vibra per ogni notifica di Facebook o Instagram. E’ una tentazione troppo grande, quindi, metti il cellulare in modalità aereo, è più sicuro.

Raccogli tutto il materiale di cui potresti avere bisogno per evitare di doverti alzare in continuazione e perdere la concentrazione.

Non dimenticare una bottiglia d’acqua e non un bicchiere, che rischia di rovesciarsi, e qualcosa da mangiare se pensi di aver bisogno di energie durante lo studio.

Un gruppo di studio avrai

Per ripassare efficacemente per l’esame a volte è meglio essere in compagnia. La prova di spagnolo alla maturità prevede l’analisi di un testo e un elaborato scritto di 300 parole. Ma potrebbe capitarti anche qualche domanda all’orale e in questo caso un lavoro di squadra può fare la differenza.

Attenzione a scegliere bene i componenti del gruppo: il lavoro deve essere fatto sul serio senza pause ogni 10 minuti.

Fai una simulazione per la parte di espressione orale: a turno uno studente fa il candidato e l’altro il commissario. Questo ti permette di imparare a gestire il tempo e ti dà maggiore prontezza nelle risposte orali.

Le vecchie prove d’esame tu studierai

Per ripassare per la prova di spagnolo allo scritto non c’è niente di meglio delle precedenti prove corrette. Potresti trovare delle domande simili, gli autori più trattati e avere una visione d’insieme dei quesiti.

Se fai una simulazione d’esame sul serio, senza imbrogliare, imparerai a familiarizzare con le domande tipo e la formulazione delle risposte.

Imparerai a gestire il tempo e svolgere la prova con più serenità.

Delle pause ti prenderai

Per un ripasso efficace occorre prendersi della pause regolarmente. Il maturando deve fare delle pause durante il ripasso per essere più efficiente!

Conosci la tecnica del pomodoro? Cosa c’entra? E’ una tecnica che può essere utile quando ci si chiede “come si fa a ripassare velocemente?”

Si tratta di essere molto efficienti e gestire bene il tempo. Bisogna fissare pochi obiettivi durante la giornata, da 3 a 5. La tecnica del pomodoro si regge su 25 minuti di lavoro e 5 minuti di pausa. E’ un tempo piuttosto ristretto per ripassare ma puoi trarne ispirazione e, per esempio, fare 1 ora di lavoro, 10 minuti di pausa o meglio ancora, 1 ora e 45 minuti e 15 minuti di pausa.

In questi 15 minuti di pausa è importante rimanere in un’ottica di studio. Meglio non vedere se ci sono delle notifiche sul cellulare, l’obiettivo è superare bene la prova d’esame e quindi rimanere concentrato. Approfitta di questi 15 minuti per prendere un po’ d’aria fresca, camminare un po’, andare in bagno…

Potresti usare il timer del tuo telefono per ricordati di riprendere a studiare dopo 15 minuti.

Lo stress dimenticherai

Il giorno della prova di lingua, un candidato può essere un po’ stressato. Se temi che succeda anche a te, niente panico, ecco qualche consiglio utile:

  • Prenditi un attimo per rivitalizzarti: non ti devi giocare la salute, pensa che sia solo una simulazione d’esame;
  • Prendi un respiro e allontana l’ansia: ispira ed espira profondamente per rilassarti;
  • Abbi fiducia in te stesso: hai fatto un soggiorno linguistico, consoci tutto il programma a memoria, hai seguito un corso intensivo di spagnolo e hai delle buone possibilità di prendere un punteggio alto;
  • Prendi un orologio e usalo per scandire il tempo durante la simulazione: rifare delle prove d’esame è utile per imparare a gestire il tempo il giorno X. Ricordati di lasciare sempre qualche minuto per rivedere la prova prima di consegnarla.

La calligrafia curerai

Come sai, gli insegnanti hanno molti compiti da correggere, tanto vale facilitarli e dare una buona impressione fin dall’inizio.

In ogni prova scrivi in modo leggibile. Lascia lo spazio giusto tra una parola e l’altra e ricorda che non è un foglio di brutta!

Allenati fin dai compiti in classe a non usare penne colorate e, per evitare incomprensioni, non fare cancellature con bianchetto o simili. Se proprio devi modificare il foglio di bella traccia una riga pulita sulle parole da eliminare.

Il tuo corpo coccolerai

Un buon riposo ti permette di studiare meglio ed essere più concentrato per la prova di spagnolo agli esami. Dovresti dormire almeno otto ore a notte!

Mentre fai il ripasso e durante gli esami è importante mantenere una buona qualità della vita:

  • Alzarsi e andare a dormire presto: il sonno è molto importante per fissare quello che si apprende. Il giorno dell’esame sarà più facile alzarsi presto;
  • Mangiare degli alimenti ricchi in potassio, magnesio, antiossidanti e vitamina C: mandorle, banane, frutti rossi, arance, kiwi…;
  • Fare sport per sfogarsi ed essere più efficienti.

Un consiglio per i futuri maturandi: se siete un po’ sotto tono il giorno degli esami mangiate una gomma! La masticazione permette di ossigenare il cervello e aiuta a rimanere concentrati e gestire lo stress.

In sintesi:

  • Prepara la prova di spagnolo seguendo le lezioni con attenzione, fin dall’inizio dell’anno.
  • Non mancare alle lezioni e partecipa attivamente, mostrandoti curioso. Inoltre, fare delle schede riassuntive ti aiuterà a ripassare meglio.
  • Cura bene la scrittura e le tue capacità di espressione orale.
  • Non dimenticare di curare la qualità del sonno e dell’alimentazione: mens sana in corpore sano.
Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar