La lingua italiana, fatte le dovute eccezioni, si legge esattamente come si scrive... questo vuol dire che è semplicissimo farlo e che è impossibile fare errori, soprattutto se si è nativi madrelingua? No, non esattamente!

Quando si parla di dizione, cioè del modo di pronunciare le parole, la possibilità di fare qualche sbaglio (che magari si è ormai sedimentato nel tempo) è davvero dietro l'angolo... e correggersi è davvero difficile , finché non se ne è consapevoli.

Scopri insieme a Superprof alcuni degli errori più comuni e come risolverli in modo da esprimerti al meglio!

I/Le migliori insegnanti di Coach vocale disponibili
Valerio
5
5 (20 Commenti)
Valerio
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Michele
5
5 (14 Commenti)
Michele
60€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Angela
5
5 (22 Commenti)
Angela
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rossella
5
5 (32 Commenti)
Rossella
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (45 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (23 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giada
4,9
4,9 (16 Commenti)
Giada
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniela
4,9
4,9 (10 Commenti)
Daniela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (20 Commenti)
Valerio
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Michele
5
5 (14 Commenti)
Michele
60€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Angela
5
5 (22 Commenti)
Angela
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rossella
5
5 (32 Commenti)
Rossella
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (45 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (23 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giada
4,9
4,9 (16 Commenti)
Giada
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniela
4,9
4,9 (10 Commenti)
Daniela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Dizione e fonetica: gli accenti

Nella Dizione e fonetica italiana si studia la corretta pronuncia degli accenti e quando si è in dubbio, è bene ricorrere al DOP (Il Dizionario d’ortografia e di pronunzia). La premessa è che tutte le parole italiane hanno un accento, anche se solo su alcune di loro è visibile. Dobbiamo infatti distinguere tra accento tonico e accento grafico. A sua volta, l'accento grafico si distingue tra acuto, scritto verso l'alto, e grave, scritto verso il basso. Nel primo caso la vocale è chiusa, nel secondo aperta.

Diciamo che finché si tratta di accento grafico, è abbastanza impossibile fare errori... ma l'accento tonico cambia posizione e non cade sempre sulla stessa fissa, quindi sbagliare non è così difficile! Si dice "accènto" e non "àccento", "imparàre" e non "impàrare" e via dicendo. Ma come essere sicuri di quello che si sta dicendo?

Punto di domanda blu su fondo rosa
Hai dubbioni sulla pronuncia di una parola? C'è un dizionario che ti aiuterà , disponibile online... oppure puoi chiedere suggerimenti al tuo Superprof!

Oltre a conoscere alcune regole di base sulla posizione dell'accento (cosa che probabilmente hai fatto a scuola molti anni fa ma di cui conservi ricordi nebulosi) la cosa più utile da fare è ascoltare la lingua magari attraverso podcast o audiolibri letti da professionisti.

Utilissimi sono anche alcuni test/quiz disponibili online per testare la tua capacità di scegliere e pronunciare il corretto accento fonico.

In ogni caso, sappi che se deciderai di seguire un corso di dizione questa sarà una delle prime cose che ti verranno insegnate... e questa volta senza regole che ti sembreranno inutili e da accantonare. Sulla piattaforma di Superprof troverai centinaia di insegnanti pronti a condividere con te conoscenze e competenze sia in presenza sia attraverso lezioni online. Se hai dubbi sull'utilità di un corso di dizione o sul metodo di insegnamento perfetto per te, sappi che la prima lezione è spesso offerta. Avrai così la possibilità di valutare se il Supeprof è quello giusto per te e se vuoi iniziare con lui un percorso di apprendimento per migliorare la tua espressione e espressività orale!

Se pensi che gli accenti siano un errore trascurabile, ricordati che in alcuni casi è il solo elemento che permette di distinguere due parole che sarebbero altrimenti identiche. Pensa ad esempio a capìta e càpita, oppure prìncipi e princìpi... è vero che spesso il significato si evince dal contesto, ma avere una corretta pronuncia può aiutare!

Scopri quali sono i migliori esercizi di dizione con cui allenarti.

Errori di dizione: i suoni più difficili

Ci sono alcuni suoni che sono particolarmente difficili da riprodurre, anche e soprattutto a seconda della zona di origine (sappiamo quanto il dialetto possa influire sulla pronuncia di alcune parole).

Il gruppo -GL, ad esempio, rientra tra questi. Il motivo risiede tutto nella posizione della lingua! Infatti, dal corretto utilizzo della lingua e da dove la posizioniamo nella nostra bocca, dipendono moltissimi suoni che produciamo. In realtà, come piccolo trucchetto per aggirare il problema, si può mentalmente aggiungere una -L prima di pronunciare il gruppo -GL.

Scopri come migliorare la dizione.

Coniglio davanti a un prato
Questo adorabile animale nasconde nel suo nome delle insidie... cioè le consonanti - GL che per tante persone sono difficili da pronunciare!

Un altro suono che non è facile da riprodurre per tutti? La zeta e la s! Per questo tipo di problema di dizione c'è un nome ben preciso: sigmatismo. Comunemente si parla del difetto come di zeppola (sappiamo che hai appena pensato a quelle di San Giuseppe e al loro delizioso impasto fritto!). Di solito, deriva da una malaocclusione dei denti.

Ci sono diversi esercizi che ti aiuteranno a risolvere il problema. Per ottenere dei buoni progressi è bene esercitarsi per qualche minuto al giorno ogni giorno. Inutile strafare in un'unica sessione e poi tornare alle vecchie e sedimentate abitudini. Correggere un errore che fa parte di noi e del nostro modo di esprimerci è un lavoro che richiede una buona dose di motivazione e la voglia di perseverare anche di fronte alle difficoltà!

Ecco un esempio di esercizio che puoi fare, da solo o con il tuo insegnante del corso di dizione, se al posto della s pronunci "th":

  • Mettiti davanti a uno specchio; in questo modo, potrai vedere la tua bocca mentre articoli le parole.
  • Fai un sorriso in modo che l'arcata superiore sia allineata a quella inferoìiore.
  • Appoggia la lingua rilassata dietro i denti, contro il palato.
  • Spingi fuori l’aria. Dovresti sentire suono sibilante della “S”, se questo non accade vuol dire che la lingua è troppo in avanti. Muovila un po' indietro e riprova.

Spesso il sigmatismo deriva dall'inserimento scorretto della lingua fra gli incisivi superiori e inferiori. Vedrai che basteranno alcuni esercizi per comprendere appieno l'errore e poterlo quindi correggere!

Superman personaggio Lego
Ecco a voi il supereroe più odiato da chi conosce da vicino lo sigmatismo!

Anche il rotacismo, errore di pronuncia dovuto al posizionamento sbagliato della lingua durante la pronuncia della erre, si può correggere attraverso alcuni esercizi mirati. Comunemente identificato come "r moscia", questo difetto di pronuncia può derivare dalla struttura anatomica o da regionalismi.

Poiché per molte persone questi difetti di pronuncia sono in qualche modo imbarazzanti, arrivare alla giusta dizione sarà particolarmente importante perché permetterà di acquisire maggiore fiducia in se stessi e nella propria efficacia di comunicazione. Insomma, avere gli strumenti per una dizione corretta vuole anche dire avere gli strumenti per affrontare situazioni e contesti molto diversi ben consapevoli delle proprie capacità. E questo ha un impatto enorme sul successo di quello che si dice e sull'attenzione che si riesce a conquistare tra la platea di uditori!

Un altro errore molto comune ha a che fare con le doppie: in molte zone di Italia, vengono lette anche quando non ci sono! In questi casi è molto importante fermarsi a guardare la grafia e fare attenzione a non allungare eccessivamente le consonanti. Spesso, infatti, questo comporta un totale cambiamento di significato della parola!

Due aerei identici che solcano il cielo
Attento a leggere le doppie solo quando ci sono! In questo caso sì, te lo confermiamo: sono due gli aerei che solcano il cielo!

Le doppie sono una caratteristica della nostra lingua e di poche altre (tra queste ad esempio il finlandese, il giapponese, l’islandese, il russo e l’ungherese) quindi è bene difenderle e trattarle come meritano! Hai mai fatto caso che ad esempio in inglese, anche quando ci sono le doppie non si sentono? Nella nostra lingua invece lunghezza del suono e pause rendono tutto molto più dinamico e aggiungono sfumature.

Insomma, se ci vedi doppio... pronunciale come si deve!

Scopri anche a cosa serve la dizione e perché dovresti proprio seguire un corso.

Dizione: migliorare in breve tempo si può?

Lo abbiamo già visto: ci sono esercizi e corsi di dizione che possono far eliminare del tutto gli errori di pronuncia che si commettono. Quel che è certo è che le tempistiche variano da persona a persona e dunque è difficile fare una stima su quanto tempo sia necessario.

Ovviamente, più arriverai motivato a fare gli esercizi da autodidatta o a seguire la lezione, più rapidi saranno i progressi che farai e più vicino l'obiettivo. Se pensi che un corso di dizione sia adatto solo agli attori e a professionisti come giornalisti e speaker radiofonici, sappi che questo è un grossolano errore: imparare la dizione corretta non vuol dire parlare con la voce impostata 24h su 24 tutti i giorni. Semplicemente, significa avere al proprio arco tutte le frecce che servono e avere la possibilità di comunicare in maniera chiara e precisa nelle circostanze che lo richiedono.

Come abbiamo visto, poi, la dizione è utile anche sul piano personale e relazionale perché permette di acquisire maggiore fiducia nell'esprimersi in pubblico e quindi, di conseguenza, di avere maggiore efficacia nella propria comunicazione. Sappiamo quanto il nostro stato d'animo possa influenzare l'esito di una performance!

Se ti sei ritrovato in alcuni degli errori più comuni, insomma, niente paura! Innanzitutto non sei solo e, soprattutto, presto li avrai corretti.

Inizia da oggi a lavorare per migliorare la tua dizione e utilizzare al meglio la lingua italiana!

Scopri tutto quello che c'è da sapere sulla dizione!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

Prima lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.