«La musica dà un’anima ai nostri cuori e delle ali al pensiero » Platone

Un’inchiesta condotta da scienziati nel 2015 ha dimostrato che la musica addolcisce veramente le abitudini ed il comportamento. Per lo meno nei bambini piccoli, poichè i bebé si sono dimostrati molto più rilassati durante 9 minuti ascoltando una canzone, contro solo 4 minuti al suono della voce di un adulto. La musica è dunque eccellente per la nostra salute mentale.

Quindi, non esitate a lanciarvi in un corso di basso . Per aiutarvi a fare il passo, scoprite come si svolge un corso di basso a domicilio.

Primo corso di basso: la messa a punto

Quando si inizia un corso di musica con un nuovo insegnante, è essenziale prendersi un momento per fare conoscenza, e stabilire il programma dei corsi. Infatti non tutti gli insegnanti di musica organizzano i propri corsi allo stesso modo.

Pourquoi prendre des cours de basse à domicile ?
Desiderate imparare il basso per formare un gruppo di musica?

E’ soprattutto importante mettersi d’accordo sul luogo dove si svolgeranno i corsi di musica, la loro frequenza, ecc.... I corsi si svolgono presso l’allievo o a casa dell’insegnante?

Il primo corso è anche l’occasione per l’allievo di esprimere quello che si aspetta dai corsi di basso.  Diventare bassista professionista o semplicemente imparare qualche pezzo? E perchè non formare un gruppo rock? In funzione dell’obiettivo dell’allievo, i corsi potranno variare. Così come il livello dell’allievo può influenzare lo svolgimento dei corsi di basso.

Lavoro della mano sinistra e della mano destra, arpeggi, accordi, tutto il programma dev’essere più o meno deciso fin dal primo corso affinchè sia l’insegnante che l’allievo sappiano quale direzione prendere.

Inizio del corso di basso: accordare lo strumento.

Non bisogna avere troppa fretta nell’iniziare il corso di basso . Non è perchè il vostro insegnante di musica è arrivato,  che andrete subito ad imparare un pezzo. Il basso, come tutti gli strumenti a corde (pianoforte, chitarra classica o chitarra elettrica, violino...) ha bisogno di essere accordato.

Bisogna quindi che ogni corda corrisponda alla buona nota affinchè i pezzi siano suonati in modo giusto. Le corde del basso corrispondono alle note  MI – LA – RE – SOL , o E-A-D-G, se preferite la notazione anglosassone

Non si deve dimenticare questo passaggio perchè il basso può essere più o meno accordato, a causa di diversi fattori, quali

  • Il cambiamento di temperatura,
  • L’umidità,
  • Il trasporto dello strumento,
  • Un cambio di corde,
  • L’usura, etc.

In effetti, le corde del basso, come per la chitarra, vengono mantenute tese dal manico. Fabbricato in legno, il manico può dunque più o meno torcersi, o gonfiarsi. Le corde, invece, si allentano man mano che il musicista utilizza lo strumento. E’ quindi indispensabile “tirarle” regolarmente per mantenere un buon suono.

Questo passaggio prende solo pochi minuti, ma è anche un’occasione per il vostro insegnante, di rendervi progressivamente autonomo nell’ accordare il vostro basso , sia con un accordatore elettronico, sia ad orecchio. Avrete forse l’occasione di sviluppare il vostro orecchio musicale?

Scoprire la teoria musicale durante il corso di basso

La teoria musicale non è veramente la parte più interessante dell’apprendimento della musica. Molti apprendisti musicisti vorrebbero saltare questa parte del corso di musica. Ed ecco la buona notizia: i bassisti possono fare a meno del solfeggio per suonare, grazie alle “tablature”. Le tablature, sono un sistema di notazione musicale che utilizza i tasti sul manico del basso e le corde come indicatore per il musicista

Sta all’allievo, decidere fra l’apprendimento del solfeggio e quello delle tablature.  La cosa migliore è decidere nel momento della scelta dell’insegnante poiché alcuni bassisti non conoscono necessariamente il solfeggio.

Faut-il apprendre le solfège pour jouer de la basse ?
Siete piuttosto per le partiture o per le tablature?

Se avete deciso di imparare il solfeggio con il vostro insegnante di basso, dovete sapere che l’apprendimento delle note, delle misure, dei ritmi e del tempo, vi prenderà una grande parte del corso, quasi la metà.

I corsi di solfeggio possono essere indispensabili se volete diventare bassista professionista. Il solfeggio è il linguaggio universale della musica, vi permetterà di capire qualsiasi pezzo, e di comunicare più facilmente con gli altri bassisti.

Corso di basso : scaldare le dita ed i polsi.

L'apprendimento del basso  è un processo che richiede molta destrezza. Quando un principiante inizia i corsi, si rende conto rapidamente che la posizione dei polsi e delle dita non è per niente naturale. Bisogna piegare molto il polso ed aprire le dita.

Il corso di basso deve dunque passare per il riscaldamento di dita e polsi, per evitare di farsi male

Proprio come in un corso di sport, l’insegnante chiederà all’allievo di ruotare i polsi, di rilassare ed allungare le dita. Una volta effettuati questi esercizi, è tempo di passare agli esercizi direttamente sullo strumento.

Gli esercizi consistono a seguire le note ed il ritmo dell’insegnante, che andrà sempre più velocemente. Anche se sembra impossibile all’inizio, le dita si abituano a poco a poco a seguire il movimento. In questo caso, è la memoria che entra in gioco. Col proseguire dei corsi, il movimento diventerà un automatismo e l’allievo potrà andare sempre più velocemente.

Questi riscaldamenti possono durare dai 5 ai 10 minuti, a seconda del livello dell’allievo e delle sue esigenze.

 

Svolgimento del corso di basso : gli arpeggi e gli accordi.

Una volta effettuati i riscaldamenti, è tempo di passare alla pratica. Per suonare il basso, è possibile realizzare tutta una serie di note o fare degli accordi. Questi accordi sono quindi suonati con l’arpeggio.  Arpeggiare significa suonare una ad una tutte le corde dell’accordo invece di passare su tutte le corde in un solo colpo, come spesso si fa con la chitarra elettrica o la chitarra classica

Quindi bisogna iniziare con l’imparare gli accordi

Gli accordi si realizzano ponendo le dita sulle diverse corde e sui diversi tasti. Ecco perché bisogna avere le dita allenate per realizzare gli accordi

L’insegnante mostra una prima volta come mettere le dita, l’allievo cerca di riprodurre l’accordo, e di ripetere più accordi di seguito

In seguito, l’allievo deve esercitarsi con gli arpeggi, sfiorando le corde una ad una lentamente, poi accelerando il movimento fino a sentirsi a suo agio con la tecnica.

 

Pourquoi apprendre les arpèges à la basse ?
I bassisti utilizzano molto gli arpeggi.

Corsi a domicilio di basso: imparare a suonare un pezzo

In regola generale, il professore insegna gli accordi anche facendo suonare all'allievo un pezzo che quest’ultimo ama particolarmente. Rock, jazz, blues, musica moderna, quali che siano i gusti musicali dell’allievo, l’insegnante dovrà cercare di scegliere i brani di musica che piacciono all'allievo, affinché quest’ultimo mantenga la motivazione ad imparare.

L’insegnante e l’allievo imparano dunque il pezzo parte per parte, su più sedute, e si allenano allo scopo di acquisire gli automatismi.

Questa  parte del corso è forse la più gradevole per l’allievo, poiché egli può approfittare completamente dei progressi che ha realizzato, mettendo in pratica le proprie conoscenze

 

Cosa fare tra due sedute del corso ?

La fine del corso non significa la fine della pratica del basso. In alcuni casi l’insegnante può dare all'allievo degli esercizi per aiutarlo a progredire e non perdere ciò che ha imparato durante il corso.

Possono per esempio essere soprattutto degli esercizi di destrezza. Infatti la destrezza non si acquisisce come per magia in una sola ora di corso. E’ importante per l’allievo praticare regolarmente tra due sedute del corso di musica

Questi allenamenti non sono obbligatoriamente molto lunghi, Circa 10 minuti al giorno possono bastare per far lavorare le dita.

Questi esercizi possono anche aiutare  la formazione del callo delle dita, per avere sempre meno male al momento di pizzicare le corde.

Per divertirsi, l’allievo può evidentemente anche lavorare da solo su un pezzo che gli piace. Più la pratica è costante e regolare e più l’apprendista bassista ha la possibilità di progredire rapidamente.

L’organizzazione del corso di basso dipende dall’insegnante e dall’allievo.

Imparare il basso può essere fatto in diversi modi e i corsi di basso non sono tutti uguali. Come già spiegato, conviene che l’allievo e l’insegnante si mettano d’accordo su quello che desiderano fare durante il corso e su quello che l’insegnante può proporre in funzione dei desiderata dell’allievo.

Non c’è nulla di pre-determinato.

Comment se passe un cours de basse ?
Sei pronto per un corso di basso elettrico ?

Lo svolgimento di un corso di basso spiegato in questo articolo è solamente una base, al fine di comprendere tutto ciò che un corso di basso implica. Molti corsi di basso a domicilio si svolgono così, ma molti altri possono essere molto diversi.

Soprattutto questo può cambiare se l’allievo conosce già il solfeggio, oppure se non ha intenzione di imparare la teoria musicale.

L’unico elemento che non dovrà mai cambiare è la passione con la quale insegnante ed allievo condividono queste ore di corso.

Bisogno di un insegnante di Chitarra?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Paola

Traduttrice, insegnante, chissà un giorno....scrittrice. Ma con un'infinita passione per le lingue