Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Cosa rende questo strumento a corde così semplice?

Di Catia, pubblicato il 29/03/2018 Blog > Musica > Chitarra > È Facile Imparare a Suonare la Chitarra!

Se provassimo a immaginare quale potrebbe essere il grado di difficoltà di apprendimento di uno strumento musicale e immaginassimo di prendere in considerazione una lunga lista di strumenti oggi diffusi e largamente suonati, la chitarra farebbe certamente parte di quelli più facili da approcciare e imparare a suonare, per un buon numero di ragioni.

La chitarra però non attrae i ragazzi unicamente per la sua facile reperibilità! Lo strumento ha infatti una certa maneggiabilità, date le dimensioni abbastanza contenute (specialmente se paragonato a strumenti come il piano, la batteria o il contrabbasso), e una indubbia abbordabilità in termini di costi. Se ci si vuole accaparrare una chitarra di seconda mano sicuramente esistono in giro per le città mille occasioni per strappare un prezzaccio ai mercatini e impadronirsi di una chitarra in buono stato…almeno per iniziare a suonare e a impratichirsi con le corde, l’impugnatura e i primi accordi.

Ovviamente affermare che la chitarra sia uno strumento musicale molto semplice e davvero facilissimo da suonare è di fatto una mezza verità: anche se esercitarsi alla chitarra è relativamente più facile rispetto ad altri strumenti di più complessa gestione come il violino, il pianoforte, la batteria o un qualunque strumento a fiato, ciò non toglie che ci siano delle basi da conoscere per poter imparare a suonare la chitarra e che si debba imparare un metodo e praticarlo quotidianamente, esercitandosi intensamente.

Il giorno in cui ho scoperto le tablature

La chitarra è uno strumento che possiamo reperire piuttosto facilmente, sia nei negozi di musica che nei mercatini, per non parlare del mondo immenso del commercio online! La facilità con la quale è possibile reperire questo strumento ha sicuramente contribuito a renderlo estremamente popolare tra gli adolescenti di tutto il mondo, i quali, nella speranza di emulare i propri idoli della musica, spesso strimpellano le loro prime note proprio appoggiando le dita sulle corde di una chitarra scordata!

Il giorno in cui scoprirai che la chitarra è uno strumento abbastanza facile da dominare, allora potrai cominciare il tuo percorso per imparare a suonarla e se avrai la costanza, l’impegno e soprattutto la passione sufficienti potresti raggiungere in breve tempo risultati davvero sorprendenti!

Cosa aspetti…non ti è venuta voglia di provare?

All’inizio, non conoscendo ancora le peculiarità di questo strumento, possiamo correre il rischio di farci spaventare e impressionare dal fatto che i punti di riferimento per le note siano tutti uguali e che non sono presenti, per esempio, il bianco e il nero come nel caso dei tasti del pianoforte, i quali in effetti rappresentano senza dubbio un elemento facilitatore nell’individuare le note!

Se però possiedi già delle nozioni e delle conoscenze di base di musica e di solfeggio non dovresti assolutamente incontrare grandi difficoltà, anzi!  Dovresti infatti riuscire a decifrare da solo le note, e sarà sufficiente imparare a tenere in mano e impugnare in modo appropriato il tuo strumento, iniziare a usare un plettro e cominciare i primi esercizi per far vibrare la tua chitarra… vedrai, sarà una vera emozione quando riuscirai a produrre dei suoni armoniosi e gradevoli!

Se invece sei un primcipiante assoluto e non sai proprio nulla di musica e di solfeggio, se sei totalmente estraneo al mondo degli strumenti musicali e lo spartito che ti ritrovi davanti al naso è totalmente indecifrabile e ti risulta praticamente incomprensibile non puoi far altro che cercare un modo per risolvere e colmare queste tue lacune. C’è infatti una soluzione che può cambiare completamente il tuo approccio alla chitarra: le tablature.

Leggere la musica è facile con le tablature! Leggere la musica è facile con le tablature!

Invece delle classiche note che trovi su uno spartito normale, le tablature ti dicono come devi posizionare le dita sulle corde  con l’aiuto di un sistema molto semplice, basato sui numeri. Su ogni linea, che ha il compito di rappresentare una corda della tua chitarra, compare una cifra a cui corrisponde un numero preciso di tasti sul manico della tua chitarra.

Si tratta di una rappresentazione davvero molto schematica per rappresentare graficamente la tua chitarra: questo sistema è sicuramente facile, comodo ed estremamente adatto per l’apprendimento della chitarra da parte di principianti assoluti, spesso spaventati dalla necessità di dover anche imparare a decifrare uno spartito musicale. Il sistema delle tablature saprà mandare letteralmente in fumo le tue paure e le tue ansie nello studio della chitarra!

Così, grazie a questa tecnica molto usata e diffusissima, imparare a suonare la chitarra è diventato finalmente accessibile a tutti e, qualunque sia il tuo livello, potrai imparare a suonare i tuoi brani preferiti e trascorrere tutto il tempo che vorrai in compagnia della tua chitarra!

Come fare a suonare senza conoscere il solfeggio?

Se ti sei persuaso a fare il grande passo e hai finalmente deciso di acquistare la tua prima chitarra ti suggeriamo di riflettere bene sul tipo di strumento che credi possa fare al caso tuo. Infatti dovresti cercare di comprare una chitarra sulla base dei tuoi gusti personali, avendo cura di scegliere il modello più vicino allo stile di musica che prediligi. Non dovresti infatti comprare una chitarra classica se intendi suonare musica rock, poiché il manico è decisamente più largo così come lo scarto che intercorre tra i diversi tasti.

Ti consigliamo inoltre di cominciare a praticare imparando le basi per leggere le tablature: ci sono, a tal proposito, molti siti web, riviste, ebooks e tutorial che ti mostrano le basi, e non devi far altro che apprenderne i rudimenti ed allenarti il più possibile! Sicuramente l’esercizio costante è ciò che serve per poter conseguire dei risultati soddisfacenti.

tablature per suonare la chitarra Suonare la chitarra non è mai stato così semplice come con le tablature

Studiare e imparare a suonare la chitarra seguendo in modo fedele questo metodo è assai veloce e, se saprai essere regolare con la pratica e riporrai la massima attenzione a dove metti le dita, riuscirai facilmente a suonare la chitarra e perché no, diventarne un vero virtuoso e forse riuscirai anche a fare colpo! Come sai, infatti, musiciste e musicisti hanno una marcia in più quando si tratta di rubare i cuori!

Imparare a suonare la chitarra senza difficoltà

Esistono numerosi sistemi e metodologie che consentono di accostarsi al mondo della chitarra e che permettono di impadronirsi di una buona base teorica e pratica per suonare adeguatamente la chitarra, ma ovviamente nessuno di essi è al 100% semplice perché ciascuno di questi metodi richiede una certa determinazione, una forte volontà e soprattutto una buona concentrazione.

Sia che tu scelga di avvalerti di corsi privati o che tu decida di imparare a suonare la chitarra da solo in camera tua con l’ausilio degli spartiti, delle tablature, dei software audio, dei video o di altri giochi per chitarra, devi però sapere che anche se imparare a conoscere questo strumento e i primi movimenti non sia troppo complesso e il livello di difficoltà apparentemente non sia eccessivamente alto, la chitarra rimane comunque uno strumento musicale con le sue caratteristiche, le sue difficoltà e le sue specificità, che non vanno assolutamente sottovalutate.

I sistemi e i canali attraverso i quali apprendere la chitarra sono svariati: è infatti possibile apprendere per vie molto diverse tra loro, come un’accademia di musica, una scuola di musica presso la quale è possibile imparare il solfeggio e che ti può aiutare a decifrare più rapidamente gli spartiti e persino a scriverli tu stesso!

Un’altra soluzione molto utile e piuttosto diffusa consiste nel seguire un corso privato con un insegnante di musica, il quale saprà darti molti consigli e innumerevoli dritte per aiutarti a migliorare con la chitarra. Potrai suonare, esercitarti e discutere con lui circa il mondo della chitarra e ti saprà dire se stai proseguendo al meglio, se va tutto bene, se stai facendo dei progressi e saprà inoltre incoraggiarti al meglio nei momenti più difficili del tuo percorso di apprendimento, quando ti sembrerà che i tuoi progressi tardino ad arrivare e che la tua chitarra sembri non voler collaborare con le tue dita indolenzite!

Come suonare la chitarra utilizzando il plettro. Usare il plettro non ti impedirà di ritrovarti le dita indolenzite, ma ci siamo passati tutti!

Chiaramente non sarà tutto rose e fiori durante lo studio, al contrario: ci saranno dei giorni in cui avrai l’impressione di non saper più suonare, di non fare passi avanti e migliorare, e sarà proprio in quegli attimi che l’insegnante sarà un prezioso alleato e saprà sostenerti, incoraggiarti e spronarti a non arrenderti e a continuare a dare il tuo meglio, a impegnarti e a non gettare la spugna in segno di sconfitta!

Succede anche ai migliori di non sentirsi più capaci e di non sentirsi più all’altezza della situazione, per cui non temere! Non c’è nulla di più normale e comprensibile! Basta non smettere di impegnarsi e soprattutto di crederci: la passione e la tenacia sono le due qualità principali di un buon musicista, e spesso sono tanto importanti quanto la predisposizione naturale verso la musica e il talento.

Un’altra tecnica per imparare a suonare la chitarra facilmente è fare uso delle riosorse presenti in internet: per mezzo dei video, i quali, a differenza di una lezione frontale, possono essere guardati all’infinito e possono essere messi in pausa al fine di poter osservare meglio un certo movimento delle mani o una determinata posizione delle dita. Grazie al web oggi cominciare a studiare chitarra è diventato assolutamente più agevole e semplice, e tale studio può avvenire in totale autonomia. La rete rappresenta un vero e proprio  strumento pedagogico, che non va assolutamente sottovalutato o tralasciato, e che, al contrario,  ti consentirà di fare esperienza molto  velocemente garantendoti dei risultati pressoché certi!

Come abbiamo più volte ripetuto la chitarra può essere uno strumento davvero facile da imparare a suonare, ma il punto è trovare un buon metodo per imparare, che sia cucito addosso alle peculiarità di apprendimento, le caratteristiche personali, le competenze di base e le possibilità di ciascun musicista in erba e alle primissime armi.

La chitarra è uno strumento accessibile a tutti! La chitarra è uno strumento accessibile a tutti!

Quando parliamo di buon metodo, infatti, intendiamo quel sistema specifico che più sappia essere adatta a te, che ti corrisponda e che sia calibrato sulle tue possibilità: non tutti hanno la possibilità o l’opportunità di seguire delle lezioni di chitarra con un insegnante, ed è per questa ragione che oggi siamo molto fortunati ad avere una vasta gamma di possibilità di apprendimento, la quale ci permette di imparare a suonare questo strumento in modalità e sistemi diversissimi seppur tutti assolutamente validi e proficui.

Il nostro consiglio per scegliere il tuo metodo preferito è il seguente: metti sul piatto della bilancia i pro e contro di ciascun metodo, verificando il più possibile la qualità dei corsi di chitarra proposti ed esaminando al meglio la metodologia impiegata in ciascuno di essi, e, cosa molto importante, poni la massima attenzione alle tariffe praticate nei diversi contesti formativi. Devi infatti far sempre un’analisi legata al rapporto qualità-prezzo, e sulla base di tale analisi operare la tua scelta. Coraggio, vedrai che saprai compiere la scelta adeguata alle tue esigenze.

Consigli per rendere facile lo studio della chitarra

Quelli che cerchiamo di fornirvi in questo articolo non sono esattamente dei consigli pratici, perché ciascuno di noi possiede risorse, competenze e soprattutto reazioni molto diverse di fronte alle difficoltà, ma è anche vero che studiare chitarra, come ogni altro strumento, richiede alcuni principi di base, dai quali non è possibile prescindere e che devono essere assolutamente conosciuti e di cui è fondamentale impadronirsi per poter iniziare a suonare questo fantastico strumento.

Quando finalmente saremo in grado di metterli in pratica, studiare chitarra diverrà davvero una forma di piacere impareggiata e impareggiabile! Fidati!

Fai pratica con il tuo strumento

E’ senza dubbio uno dei più importanti consigli da seguire: tutto quello che imparerai alla chitarra, che sia di teoria musicale o di pratica nel solfeggio o nella manualità, richiede un allenamento regolare, costante, rigoroso e quotidiano. La chitarra richiede disciplina, fatica e tanto tanto impegno: senza di esso infatti il rischio è quello di rimanere per sempre bloccati a un livello base, un livello principianti dal quale non è possibile affrancarsi se non mettendo tutto il nostro impegno nella pratica costante e quotidiana.

La chitarra dovrebbe diventare un’estensione delle tue braccia, una parte di te alla quale non puoi rinunciare e dalla quale non puoi allontanarti per troppo tempo, pena il rischio di dimenticarne regole e segreti.

Bisogna sempre fare pratica con la chitarra! Bisogna sempre fare pratica con la chitarra!

Per eseguire bene una serie di movimenti, di accordi o un assolo perfetto, bisogna ripetere più e più volte gli stessi movimenti e gli stessi esercizi, con impegno e costanza: purtroppo tutti noi fuggiamo dalla ripetitività, tendiamo ad annoiarci davvero in fretta ma, come per tutte le discipline, che siano artistiche o sportive, la costanza e la perseveranza nell’esercizio costituiscono l’elemento chiave nella riuscita di un percorso formativo e nell’acquisizione delle competenze base di una disciplina.

Trascuratezza, svogliatezza, pigrizia e poco impegno sono le porte del fallimento… tienile ben chiuse se desideri diventare un vero chitarrista!

Devi essere capace di suonare in modo istintivo, quasi automatico, affinché il tuo cervello o le tue mani non si domandino più come fare un certo accordo: il procedimento è molto simile a quello della guida di un veicolo. Proprio come con l’auto, una volta che si è imparato a condurla ci si scorda del meccanismo e si agisce in automatico, senza più pensare ai pedali, al volante e al cambio! Si procede e basta, senza troppi pensieri! Tutto deve divenire estremamente fluido e naturale, e non deve risultare macchinoso o meccanico. Per poter acquisire tale scioltezza è fondamentale l’esercizio costante. Esercitandoti tra i 15 e 30 minuti al giorno si creano le condizioni ottimali per poter imparare a suonare la chitarra.

Divertiti

Anche se l’esercizio è importante, non ti dimenticare mai che la chitarra dovrebbe essere per te un grande piacere.

La pratica ti insegnerà delle tecniche, ma è importante che tu provi piacere nel suonare la tua chitarra, comporre, decifrare o persino improvvisare dei brani! Una volta impadronitisi dei segreti dello strumento, potrebbe infatti risultare assai spontaneo dar vita a delle composizioni proprio e chissà… scoprire all’improvviso un innato talento compositivo! Solo con tanta pratica e impegno è possibile comprendere questo genere di talento! Cosa aspetti allora! Corri a impugnare la tua chitarra e metti alla prova le tue doti compositive!

Suonare la chitarra deve diventare puro divertimento! Suonare la chitarra deve diventare puro divertimento!

Segui dei corsi

Non tutti hanno il tempo, i mezzi o la voglia di seguire delle lezioni di chitarra online oppure presso una scuola di musica, un’accademia o con un insegnante privato, ma,  se ne hai la possibilità, ti suggeriamo di farlo! Avere la possibilità di rivolgersi a un insegnante in carne e ossa rappresenta un insostituibile strumento di apprendimento, poiché l’insegnante saprà interpretare i tuoi bisogni e saprà indirizzare il tuo talento e le tue energie nella direzione di apprendimento giusta e adeguata per te.

Inoltre a scuola o con un insegnante privato potrai imparare molte cose sia sullo strumento, che sulle modalità in cui lo si può suonare, sia su te stesso. L’insegnante sarà come una guida, risponderà alle tue domande, eviterà che tu prenda delle cattive abitudini. Quello dell’insegnante è un apporto inestimabile allo studio della chitarra perché ci guadagnerai sia in termini di energia che di tempo.

Non trascurare la teoria

Anche se questo consiglio potrà non piacerà a molti di noi, è un dato di fatto. La teoria della musica fa parte integrante dello studio di uno strumento e la chitarra non fa assolutamente eccezione. Molti principianti tralasciano, sbagliando, questo importante aspetto, e questo è un grave errore, purtroppo. Imparare le basi della teoria ti aiuterà moltissimo a comporre, improvvisare o semplicemente  capire meglio quello che sta suonando.

Dopo aver compiuto uno studio propedeutico della teoria musicale il neo chitarrista potrà farsi questa domanda: “Come faccio a scegliere la mia prima chitarra?”

Affina il tuo orecchio musicale

Impara ad ascoltare bene la musica, impara a scomporla, a individuare ogni strumento in un brano, a scoprire qual è il giro di basso, quali sono i ritmi che ritornano più spesso, l’attacco degli strumenti a corda, etc. Così facendo imparerai a comprendere le strutture, le differenze stilistiche che intercorrono tra i vari generi musicali, e saprai comprendere le caratteristiche profonde che determinano la composizione musicale e le sue strutture.

Poco a poco svilupperai inoltre molte altre competenze e saprai correggere i tuoi stessi errori per via di questo “ascolto consapevole”.

Suona con altri musicisti

La musica è condivisione e non esiste modo migliore per apprezzarla se non quando la si suona in gruppo: suonare in compagnia è in fatti motivo di gioia, divertimento, evasione e profonda connessione tra individui!

Non pensare che solo perché sei un principiante non ci devi provare, al contrario: ci siamo passati tutti, non lasciarti scoraggiare dalle tue competenze musicali ancora acerbe! Tutti hanno iniziato e sono stai principianti! Non temere!

Condividi insieme agli altri la tua passione per la musica! Condividi insieme agli altri la tua passione per la musica!

Facendo parte di un gruppo, “facendo da tappabuchi” al posto di altri musicisti potrai imparare al loro fianco, osservarli, ascoltarli, fare loro delle domande, ricevere consigli, trucchi e dritte utili. Più suonerai in compagnia, più imparerai e più migliorerai.

La chitarra è uno strumento semplice, a patto che ci sia un minimo di motivazione

La chitarra può essere uno strumento semplice, ma bisogna essere motivati e avere un buon metodo: questi sono iinfatti i due ingredienti basilari che ti permetteranno di compiere il passaggio da principiante a chitarrista esperto!

Se sei molto appassionato e se desideri imparare sempre di più circa la pratica e la chitarra stessa, circa le diverse tecniche esistenti (picking, tapping, etc.), allora potrai migliorare serenamente nello studio e imparerai a padroneggiare al meglio il tuo strumento. Potrai anche imparare a suonare più velocemente la chitarra: la fluidità e la velocità sono infatti caratteristiche importanti per un chitarrista esperto! Lavoraci sin da subito, non te ne pentirai!

Suonare la chitarra deve rimanere un piacere, un momento di condivisione: più fasi avrai superato, più aumenterà la voglia d’imparare e la chitarra ti sembrerà sempre più semplice, vicina e “amica”.

C'è sempre da imparare alla chitarra! C’è sempre da imparare alla chitarra!

Lavora inoltre sulla tua concentrazione, rimani sempre motivato, sii perseverante nello studio e suonare questo strumento sarà per te molto di più che un semplice passatempo. Non ti dovrai più chiedere: “Come faccio a imparare a suonare la chitarra?”, bensì l’avrai imparata a suonare e sarà la tua passione!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar