Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti di di chitarra

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Insegnanti Star con un punteggio medio di 5,0 stelle e più di 1.245 commenti positivi.

19 €/ora

Le migliori tariffe: 97% degli/delle insegnanti offre la prima lezione e un'ora di lezione costa in media 19€

4 h

Rapidi/e come saette, gli/le insegnanti ti rispondono in media in 4h.

Imparare non è mai
stato così semplice

2. Organizza i tuoi corsi di Chitarra livello per principianti

Dialoga con il/la tuo/a insegnante privato/a di chitarra per spiegargli/le tuoi bisogni in base al tuo livello per principianti e le tue disponibilità. Programma le lezioni e procedi al pagamento in totale sicurezza utilizzando la chat di Superprof.

3. Vivi nuove esperienze

Il Pass Alunno/a ti dà un accesso illimitato ai profili di tutti/e i/le nostri insegnanti, prof, coach, maestri/e e alle Masterclass per un mese (rinnovabile). Un mese per scoprire nuove passioni con insegnanti in gamba di Chitarra livello per principianti.

Le domande più frequenti:

💸 Qual è la tariffa media di un corso di Chitarra livello per principianti?

Il prezzo medio di una lezione di Chitarra livello per principianti è di 19 €.

Le tariffe variano in funzione di tre fattori:

  • L'esperienza dell'insegnante di chitarra
  • Il luogo delle lezioni (a domicilio o online) e la situazione geografica 
  • La durata e la frequenza dei corsi

Il 97% degli/delle insegnanti offre la prima lezione.

Scopri le tariffe degli/delle insegnanti vicino a casa tua.

💡 Perché seguire un corso di Chitarra livello per principianti?

Dei corsi di Chitarra livello per principianti con un/un' insegnante specializzato/a sono l'occasione per imparare e progredire velocemente.

Scegli l'insegnante che preferisci e programma, in presenza o online, il corso in totale libertà!

Una chat ti consentirà di conversare direttamente con l'insegnante per scegliere e organizzare le lezioni in piena serenità.

Un motore di ricerca ti permette di trovare la perla rara tra centinaia di insegnanti privati/e.

Lanciati nella ricerca, basta un click!

💻 Gli/Le insegnanti di chitarra livello per principianti propongono lezioni a distanza?

La maggior parte degli/delle insegnanti di chitarra propongono corsi di Chitarra online livello per principianti.

Non esitare a consultare i loro annunci o utilizzare il motore di ricerca (puoi scegliere il filtro via webcam) per scoprire i corsi di Chitarra disponibili online.

🎓 Quanti sono gli/le insegnanti disponibili per dare dei corsi di Chitarra livello per principianti?

3.465 insegnanti di chitarra livello per principianti propongono un aiuto chitarra.

Puoi cercare i lori profili e scegliere quello che corrisponderà di più alle tue necessità.

Scegli il tuo corso tra più di 3.465 profili.

✒️ Che voto medio è attribuito agli/alle insegnanti di TPL_MATIERE@ livello per principianti?

Su un campione di 1.245 voti, gli/le allievi/e attribuiscono un voto medio di 5,0 su 5.

Per qualsiasi dubbio o difficoltà, un servizio clienti è disponibile per trovare rapidamente una soluzione (per telefono o via mail, dal lunedì al venerdì).

Conoscere di più sulle domande più frequenti.

Voglia di imparare Chitarra?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Chitarra di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Lezione di chitarra per principianti con i/le migliori insegnanti

I giovani e meno giovani alle prese con la chitarra

La chitarra è lo strumento che più affascina i giovani, gli adolescenti, i preadolescenti ed anche… i tardo adolescenti.

Molti adulti, poi, realizzano tardivamente il sogno giovanile di imbracciare lo strumento di Jimi Hendrix e scatenarsi in una ballata rock…

Questo strumento a corde, facile da trasportare, che esiste in diverse varianti - a prezzo minimo o assai costosa, pesante o leggerissima, a sei o a dodici corde, in versione chitarra elettrica, chitarra acustica, chitarra classica, etc. - è davvero il più diffuso e noto tra gli strumenti nel mondo.

Bambini di tutte le età, prima ancora di prendere lezioni, sanno scimmiottare le mosse di un chitarrista.

Ma riuscire a suonare la chitarra è davvero altra cosa… Lo testimoniano gli adulti che, per mancanza di tempo, cercano di imparare scaricando dalla rete un manuale completo o un testo di teoria musicale pratica per eseguire i principali accordi.

Quante chitarre ci sono in Italia

Le chitarre classiche, nella maggior parte delle famiglie italiane, sono assai facilmente reperibili. Diciamo che quasi ognuno di noi, contando al massimo tre generazioni indietro o in avanti, ne può reperire almeno una. Che poi essa sia da decenni ricoperta di polvere e ragnatele o sia esposta come cimelio intoccabile o addirittura appesa ad un chiodo sul muro… questo è tutt’altro discorso!

Alcuni di noi, i più fortunati agli occhi dei giovani e dei principianti, si ritrova in casa addirittura una bella chitarra elettrica!! E qui, come si suol dire, la musica cambia.

Eh già: perché la chitarra elettrica, da sempre, è associata all’immagine del rocker maledetto, del chitarrista capellone, bello e dannato, di quel modello un po’ vietato che, almeno per un periodo di tempo limitato, ogni preadolescente ed adolescente desidera poter seguire.

Le chitarre, in Italia, sono tra gli strumenti più diffusi, complice il loro formato e la possibilità, per i principianti o gli squattrinati, di trovarne anche a prezzi modici.

Capita, poi, che, in preda ad uno strano capriccio, si acquisiti una chitarra, senza poi mai riuscire ad eseguire nemmeno gli accordi principali…

Ed ecco perché in molte case una chitarra classica è presente, senza che nessun componente della famiglia in vita sappia maneggiarla! E ciò, anche in presenza di vecchi LP o più recenti DVD Carish con brani alla chitarra assai conosciuti ed orecchiabili.

Le idee suscitate da una chitarra

Incontrare anche per caso una chitarra sul proprio cammino, ad esempio recandosi in visita occasionale da un parente che ne possiede una pur non sapendola suonare, a volte può far scaturire desideri improvvisi di imparare chitarra e quant’altro. Insomma, di buttarsi a capofitto, tramite lezioni o cercando tutorial e libri su Amazon, che presentino le basi dello strumento, nella scoperta di questo amatissimo cordofono.

Vedere uno strumento, insomma, a meno che non si abbiano i sensi del tutto annichiliti e sopraffatti, in tenera età può dare subito la voglia di trasformarsi in principianti musicisti, autodidatti o in cerca di lezioni chitarra.

Come insegnava l’esperto sociologo del capitale culturale Bourdieu, la disponibilità di un oggetto – sia esso un quadro o una chitarra – può aprire ad un individuo le porte di un universo culturale che concerne l’oggetto stesso. E ciò accade, a volte, anche in assenza di qualcuno che valorizzi o presenti adeguatamente l’oggetto al bambino.

Ovviamente, nel caso degli strumenti musicali, affinché si passi dal possesso dell’oggetto al fatto di imparare a suonare, occorre una fase di apprendimento, ossia la scoperta delle potenzialità proprie e dello strumento (sia esso una chitarra classica o uno dei tanti altri strumenti musicali che esistono in giro per le abitazioni degli italiani).

Imparare suonare chitarra in Italia oggi

Imparare a suonare la chitarra oggi, in Italia, come nel resto del mondo, passa principalmente per tre tipi di esperienza formativa:

  • la navigazione in rete,
  • il ricorso ad insegnanti di chitarra che diano lezioni private (anche gratuite) a principianti, intermedi ed avanzati,
  • l’iscrizione presso istituti musicali e scuole pubbliche che prevedono l’insegnamento di uno o più strumenti musicali, partendo da zero, ossia dal livello principianti.

Se per un adulto può essere facile scaricare un tutorial o seguire un dvd Carisch music con indicazioni dettagliate per imparare suonare chitarra, un ragazzino beneficerà maggiormente di un insegnante ad hoc.

È quindi consigliabile, se un ragazzino manifesta curiosità nei confronti della chitarra classica, far sì che egli possa incontrare dal vivo una persona che suona bene questo strumento e che, magari, possa offrirgli una panoramica relativa alle potenzialità, alle difficoltà e ai pregi dello strumento in questione.

Si può procedere cercando un vero e proprio insegnante di chitarra, sfruttando piattaforme come Superprof o ricorrendo al passaparola fra amici, specialmente se si vive in un piccolo paesino in cui tutti si conoscono. È noto, fra i coetanei, chi di loro suoni strumenti musicali, soprattutto se si tratta di simboli di successo quali chitarre elettriche, bassi e batterie! È facile sapere, nel giro di poco tempo, chi insegna  musica e dà lezioni chitarra, come anche conoscere il riscontro che ha un professore di musica. In rete, ad esempio tra i profili di Superprof, si può scovare l’insegnante ideale, incrociando le informazioni da questi fornite con i commenti e giudizi espressi da altri suoi allievi nei suoi confronti. In paese, poi, basta conoscere altri giovani che già seguono dei corsi di chitarra acustica, elettrica, … con determinati insegnanti di musica e stilare già una prima cernita tra i nominativi che circolano.

Avere i pareri di altri principianti è utilissimo. Un ragazzo, a volte, si illude di poter eseguire i suoi brani preferiti fin dalla seconda lezione. Invece, la realtà è che occorre una formazione propedeutica, prima di eseguire accordi, melodia ed armonia dei brani amati. Il solfeggio, dopo la scoperta delle note, è cruciale in un corso chitarra principianti. Esso è indispensabile ad una buona formazione da chitarristi, che permetta l’esecuzione autonoma di diversi pezzi. È importante che un ragazzino abbia presente tutto ciò: come è indispensabile correre per riscaldarsi prima di giocare a pallavolo, così l’esecuzione di un brano musicale domanda, dapprima, ore ed ore di allenamento delle articolazioni, delle dita, dei polsi… E ciò avviene tramite esercizi a volte ritenuti tediosi, che sono tuttavia indispensabili, anche ai professionisti.

Sebbene esistano diversi chitarristi che affermano di suonare ad orecchio, per intuizione, senza mai aver scoperto come si legga uno spartito, è pur vero che si tratta di casi rari, eccezionali, che riguardano persone particolarmente dotate (le cosiddette “chitarre famose”). La maggior parte dei comuni mortali, per diventare chitarristi di chitarra elettrica, basso o chitarra classica, dovrà sudare dietro al solfeggio, al solfeggio cantato, inseguendo un metronomo durante la pratica giornaliera di piccoli passaggi.

Insomma, per quanto gioviale appaia, dall’esterno, il fatto di imbracciare una chitarra, suonare e cantare davanti al fuoco, la verità è che ciò viene molto dopo le prime lezioni di chitarra: corde che provocano calli, fastidi e bruciori ai polpastrelli, piccoli crampi occasionali, sono il corollario di un’attività appassionante e creativa come la carriera di suonatore di chitarra.

Che cosa vuoi imparare?