Pagina iniziale
Dare lezioni

Corso economia aziendale

🥇 I/Le migliori insegnanti
💻 3.064 prof
🔒 Pagamenti sicuri con Superprof
💸 Nessuna commissione

Dove cerchi le lezioni?

Eccellente
commenti su
Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti
d'economia

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Insegnanti livello star con un punteggio medio di 5,0 stelle e più di 571 commenti positivi.

17 €/ora

Le migliori tariffe: il 97% degli/delle insegnanti offre la prima lezione. e un'ora di lezione costa in media 17€.

5 h

Rapidi/e come saette, gli/le insegnanti ti rispondono in media in 5h.

01

Trova il/la tuo/a
insegnante perfetto/a di Economia

Consulta liberamente i profili e contatta il/la tuo/a insegnante secondo i criteri che sono importanti per te (tariffe, diplomi, commenti, corsi a domicilio o via webcam) per un corso di Economia.

02

Organizza i tuoi corsi di Economia

Dialoga con il/la tuo/a insegnante privato/a d'economia per spiegargli/le tuoi bisogni e le tue disponibilità. Programma le lezioni e procedi al pagamento in totale sicurezza utilizzando la chat di Superprof.

03

Vivi nuove esperienze

Il Pass Alunno ti dà un accesso illimitato ai profili di tutti/e i/le nostri insegnanti, prof, coach, maestri/e e alle Masterclass per un mese (rinnovabile). Un mese per scoprire nuove passioni con insegnanti in gamba di Economia.

I/Le nostri/e allievi/e
valutano i/le loro insegnanti di economia

Scopri tutte le nostre lezioni di economia

Corso di economia aziendale con i/le migliori insegnanti

Le opportunità offerte dallo studio dell’economia in Italia

L’economia è una facoltà cerniera tra due modi differenti di studiare i fenomeni che ci circondano: essa rientra, infatti, tra le facoltà del ramo umanistico – sociale, ma utilizza prevalentemente strumenti del ramo delle scienze esatte. Nell’occuparsi di come i singoli individui, le organizzazioni private (le imprese) e le organizzazioni pubbliche interagiscano tra loro e gli uni con le altre, l’economia impiega, infatti, la matematica e la statistica.

Sarà forse per questo o sarà forse per il fatto che si occupa di ciò che possiamo toccare con mano tutti i giorni (beni, servizi, scambi di beni e servizi), il laureato in economia è tra le figure più ricercate, tanto nel mondo del lavoro privato, quanto in quello dei pubblici uffici.

Ovviamente, più elevato sarà il titolo di studio ottenuto (diploma di laurea, laurea magistrale, master o dottorato di ricerca) e tanto più interessanti e varie saranno le mansioni che potranno essere occupate.

Si consideri, poi, che difficilmente si sentirà di parlare solo di economia: questa disciplina infatti ha diverse sfaccettature e altrettante declinazioni, a seconda del settore specifico di cui si occupa.

Ma andiamo con ordine.

Di cosa si occupa l’economia?

L’economia è una disciplina che, nel sistema scolastico del nostro Paese, si inizia a studiare solo all’università (se si eccettuano alcuni casi, che hanno però un peso molto ridotto sul complesso delle scuole secondarie di secondo grado, ovvero gli istituti tecnici commerciali e i licei economici). Tuttavia, i fenomeni di cui si occupa sono parte pregnante della nostra vita: gli scambi economici tra soggetti di diverso tipo.

Ognuno di noi compra il pane o il giornale; ognuno di noi riceve, in cambio di quello che fa, un compenso (dai pochi euro di premio per aver tenuto in ordine la cameretta per un’intera settimana, allo stipendio mensile per il lavoro svolto in ufficio per cinque giorni a settimana); in ogni famiglia, c’è almeno un conto corrente collegato ad una banca, che a sua volta è legata ad altre banche; tutte le famiglie pagano le imposte, da quelle comunali (per l’immondizia) a quelle nazionali (il bollo dell’auto), per non parlare delle tasse sul lavoro (l’IVA per i liberi professionisti e le trattenute sullo stipendio dei lavoratori dipendenti); … A tutto ciò, non bisogna dimenticare di aggiungere ovviamente fenomeni come la disoccupazione, la povertà, le disuguaglianze, la finanza globale, gli stakeholder, le lobby, i gruppi di interesse,…

Dalla microeconomia al marketing

Gli esempi potrebbero continuare così per ore. Ma l’economia non è solo microeconomia (quello di cui abbiamo appena parlato), ma è anche macroeconomia: gli scambi tra gli Stati, e bilance commerciali, lo spread, gli scandali internazionali che coinvolgono le multinazionali o i singoli imprenditori.

C’è il marketing, ovvero lo studio di tutte quelle tecniche che gli imprenditori mettono in atto per cercare di vendere un bene o un servizio al prezzo migliore (per loro e per il consumatore), nel momento ideale e nel luogo ideale. C’è anche il web marketing, che negli ultimi due o tre decenni, sta attirando sempre più l’attenzione di giovani e ragazzi per le ottime implicazioni a livello professionale: altro non è che il marketing applicato agli scambi commerciali sul web; internet apporta a questa disciplina tutta una serie di strumenti atti ad attrarre un mercato insolitamente ampio, flessibile e duttile.

Quanto appena visto ci consente di capire perché l’economia sia tanto importante: il mondo è sempre più complesso e dinamico e lo studioso di economia deve acquisire tutti gli strumenti disponibili che gli consentano di realizzare modelli per la spiegazione dei fenomeni, partendo da un’analisi rigorosa della mole di dati enorme (big data).

Sono i mercati e le imprese che richiedono queste competenze; e sono i Dipartimenti di economia che forniscono gli strumenti ai propri studenti per comprendere i processi decisionali di diversi attori (consumatori, aziende, istituzioni, mercati e governi), in diversi contesti.

Per preparare dei laureati competenti, i corsi di laurea in Economia propongono una formazione multi disciplinare e completa: si va dalla microeconomia alla macroeconomia, dalla gestione aziendale alla matematica, dalla statistica al diritto e alla storia. L’attenzione alla realtà contemporanea è altissima, ovvio: proprio per questo, chi si iscrive ad Economia si occuperà anche di capire l’economia digitale, la big data analysis, la transizione energetica, la sostenibilità, sviluppando un pensiero critico, assieme a delle abilità di problem-solving e a delle capacità analitiche necessarie ad un’analisi dei dati, che possa supportare la presa di decisioni da parte degli attori economici.

I settori di occupazione del laureato in economia

All’interno di un’impresa privata, il laureato in economia potrà essere inserito in tanti e differenti reparti:

  • Amministrazione,
  • Finanza,
  • Contabilità e bilancio,
  • Marketing e vendite,
  • Organizzazione,
  • Approvvigionamenti,
  • Comunicazione aziendale,
  • Pianificazione strategica.

Ma chi ha terminato un percorso di studi in economia non si limita alla piccola, media o grande impresa; può mirare ad un posto nel settore produttivo, in quello commerciale e in quello dell’intermediazione finanziaria; può trovare posto presso un’istituzione economica e di vigilanza del settore finanziario, così come nella pubblica amministrazione.

Gli economisti sono particolarmente apprezzati anche negli organismi che si occupano di analisi economica internazionale, oltre che nel settore dei trasporti, in quello della logistica e in quello turistico.

Una economia, tante economie

Tra i diversi indirizzi di Economia disponibili nel nostro Paese, quello detto di Economia e Commercio è senz’altro il più classico, quello tradizionale: la preparazione che dà è generale, ma completa. Sarà cura dello studente, eventualmente, scegliere degli esami complementari che gli consentano di specializzarsi in una direzione o in un’altra o continuare gli studi per conseguire la laurea magistrale in economia. Chi sceglie questo percorso, in genere, lo fa per intraprendere la carriera di ragioniere, tributarista, dottore commercialista o esperto contabile.

Un’altra possibilità è quella offerta dai corsi di laurea in Economia aziendale, dove saranno approfondite tematiche come le funzioni manageriali, amministrative e contabili, oltre a quelle organizzative, produttive e di marketing.

Infine, chi opta per Economia e Management, infine, dovrà effettuare un’ulteriore scelta, dato che il diploma di laurea può preparare alternativamente per i settori manageriali:

  • di impresa,
  • dei trasporti,
  • dello sport,
  • dei mercati,
  • per la consulenza aziendale,
  • per l’innovazione,
  • per le organizzazioni pubbliche e sanitarie.

Le domande più frequenti:

💸 Qual è la tariffa media di un corso di Economia?

Il prezzo medio di una lezione di Economia è di 17 €.

Le tariffe variano in funzione di tre fattori:

  • L'esperienza dell'insegnante di economia
  • Il luogo delle lezioni (a domicilio o online) e la situazione geografica 
  • La durata e la frequenza dei corsi

Il 97% degli/delle insegnanti offre la prima lezione.

Scopri le tariffe degli/delle insegnanti vicino a casa tua.

💡 Perché seguire un corso di Economia?

Dei corsi di Economia con un/un' insegnante specializzato/a sono l'occasione per imparare e progredire velocemente.

Scegli l'insegnante che preferisci e programma, in presenza o online, il corso in totale libertà!

Una chat ti consentirà di conversare direttamente con l'insegnante per scegliere e organizzare le lezioni in piena serenità.

Un motore di ricerca ti permette di trovare la perla rara tra centinaia di insegnanti privati/e.

Lanciati nella ricerca, basta un click!

💻 Gli/Le insegnanti d'economia propongono lezioni a distanza?

La maggior parte degli/delle insegnanti d'economia propongono corsi di

Economia online.

Non esitare a consultare i loro annunci o utilizzare il motore di ricerca (puoi scegliere il filtro via webcam) per scoprire i corsi d' Economia disponibili online.

🎓 Quanti sono gli/le insegnanti disponibili per dare dei corsi di Economia?

3.064 insegnanti di economia propongono un aiuto economia.

Puoi cercare i lori profili e scegliere quello che corrisponderà di più alle tue necessità.

Scegli il tuo corso tra più di 3.064 profili.

✒️ Che voto medio è attribuito agli/alle insegnanti di Economia?

Su un campione di 571 voti, gli/le allievi/e attribuiscono un voto medio di 5,0 su 5.

Per qualsiasi dubbio o difficoltà, un servizio clienti è disponibile per trovare rapidamente una soluzione (per telefono o via mail, dal lunedì al venerdì).

Conoscere di più sulle domande più frequenti.