Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Corsi a domicilio: la tappa obbligata dell’annuncio da pubblicare

Di Natalia, pubblicato il 28/02/2018 Blog > Lezioni private > Dare delle Lezioni Private > Come Redigere un Annuncio per Lezioni Private?

Le lezioni private possono rappresentare un incredibile strumento di apprendimento, prezioso, efficace e assolutamente alla nostra portata. In questo articolo scopriremo tutti i segreti di un buon annuncio, oltre a comprendere i diversi risvolti della professione dell’insegnante privato!

Avete qualche ricordo lontano del liceo? Avete presente il celebre detto del filosofo Seneca?

 “Studio, non per sapere di più, ma per conoscere meglio”

Ebbene, è proprio con questa netta consapevolezza che oggi ci imbattiamo con una incredibile quantità di proposte di lezioni a domicilio su Internet. Il web infatti pullula di offerte di lezioni e  di corsi privati, proprio come nel caso del nostro sito, Superprof, che da molto tempo ormai consente a tantissimi docenti privati di offrire il proprio know how agli utenti online di questo ampio portale.  Sono decine e decine le materie trattate e le declinazioni possibili sono davvero infinite, poiché dipendono per lo più dalla domanda e dalle esigenze degli utenti!

Sentite di avere conoscenze, competenze e consigli da condividere e da trasmettere a dei potenziali futuri studenti? Vi piace l’idea di poter essere utile a qualcuno condividendo quello che sapete voi e allo stesso tempo dandovi la possibilità di arrotondare il vostro stipendio o addirittura inventandovi un nuovo lavoro?

Benissimo! Non c’è nulla di più semplice oggi! Ciò che dovete fare è stabilire con chiarezza cosa vi piacerebbe insegnare, stabilendo tutti i dettagli del caso, tenendo conto delle vostre disponibilità di tempo e delle vostre attitudini: diventare insegnante di yoga, ad esempio, non è mai stato così semplice!

Innanzitutto dovete iniziare redigendo un annuncio con la A maiuscola! Un annuncio scritto a regola d’arte, capace di attirare l’attenzione e suscitare interesse per la vostra proposta!

Più il vostro annuncio saprà essere convincente e accattivante , maggiori saranno le possibilità che dei potenziali studenti si facciano avanti e vi scrivano per avere maggiori informazioni!

Adesso però voi potreste chiederci: “Ma quali sono allora gli elementi essenziali per redigere un buon annuncio,  per dare lezioni private e soprattutto per trovare degli alunni?”

Beh, queste domande sono importanti e piuttosto complesse, ma non temete! Qui di seguito troverete senza dubbio le risposte a ogni vostro dubbio e al termine della lettura di questo articolo correrete a pubblicare ilo vostro primo annuncio!

Prendete appunti ora, arrivano le nostre risposte a tutti vostri quesiti!

Come scrivere un annuncio per lezioni private? Troviamo esempi!

Navigando sul web potreste esservi imbattuti in una curiosa e interessante storia relativa a un professore privato di Singapore, un insegnante specializzato in corsi di sostegno scolastico e di economia e che, immerso nel sistema educativo altamente selettivo ed elitario del suo Paese, è riuscito a guadagnare cifre superiori a 900.000 € all’anno! Una storia davvero incredibile!

Potremmo anche menzionare una storia geograficamente più vicina a noi e decisamente contemporanea – 2.0 se volete!-ossia quella di Alban, un professore di inglese e youtubber per hobby, il quale ormai da molto tempo attira ogni settimana all’incirca 15.000 ragazze e ragazzi nelle sue lezioni di inglese con dei divertenti e interessanti video girati in strada.

La sua idea innovativa e originale gli ha consentito di conseguire un successo davvero inaspettato e gli ha permesso di avviare con grande profitto un’attività in proprio, cambiando radicalmente la sua traiettoria di vita e soprattutto il suo tenore di vita!

Ecco alcuni esempi per gli annunci delle lezioni private! Antony Fok, uno dei prof privati più noti al mondo!

Ed ecco l’ispirazione! Una speranza!

Tutte queste storie dovrebbero farvi aprire gli occhi e mostrarvi che esistono delle reali possibilità, realmente alla portata di tutti! Le lezioni private stanno diventando un mercato sempre più fiorente, con un numero di richieste sempre crescente e un’ampissima varietà di aree di competenza da coprire. La domanda, in Italia e nel mondo, è davvero molto vasta, pertanto non esitate a fare un bilancio di competenze serio approfondito e provate a immaginare cosa potreste e vorreste insegnare! Fatto questo il passo successivo è davvero semplicissimo!

Pertanto se siete già degli insegnanti o se semplicemente avete delle competenze che vi piacerebbe far fruttare e che vorreste provare a condividere attraverso l’insegnamento, non vi resta che provare a pubblicare il vostro primo annuncio su Superprof! Questo è senza dubbio il momento più proficuo per iniziare!

Ovviamente per poter trasformare un’idea o un semplice desiderio di insegnamento in un vero e proprio lavoro, capace di regalarci  un guadagno soddisfacente e con il quale poter vivere, è necessario diventare esperti di marketing e imparare con il tempo a gestire autonomamente tutti gli aspetti relativi alla parte commerciale dell’attività di tutor.

Bisognerà infatti saper gestire sia la dimensione dell’insegnamento che quella relativa alla ricerca di clienti , il cui numero dovrà essere tale da giustificare l’insegnamento da casa. Dare lezioni private può infatti rappresentare un lavoro davvero remunerativo e a costi zero – se svolto a casa propria-, pertanto sarà fondamentale crearsi un buon numero di contatti attraverso gli annunci.

Arriviamo quindi a un punto cruciale per coloro che vogliono lavorare in proprio offrendo le proprie competenze come insegnante privato: come vendersi? Come fare per riuscire a rendere il proprio profilo docente davvero accattivante?Come si fa a suscitare la curiosità degli studenti per poi spingerli a rivolgersi a voi e infine a fidarsi di voi?

La risposta è una e semplice: un annuncio ben scritto e accattivante!

In ogni ordine e grado di scuola (primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado, università e tutte le varie facoltà, da quella di ingegneria alle business school, da lingue a giurisprudenza, per non parlare del mondo dei concorsi…) ci sono studenti e studentesse con qualche difficoltà con lo studio e con l’apprendimento più in generale. In molti casi si tratta di difficoltà molto serie e specifiche, in altri invece si tratta di generiche difficoltà nell’individuare metodi di studio e strumenti efficaci per apprendere.

L’importanza dell’insegnamento one to one

Spesso gli studenti non trovano sistemi adeguati alle proprie capacità e incontrano di conseguenza grandi difficoltà nello studio, con inevitabili risultati scolastici deludenti. L’insegnamento one to one, proprio della lezione con un insegnante privato, spesso risolve queste difficoltà poiché in questo contesto è più semplice trovare modalità di apprendimento confacenti allo studente, senza ansie e soprattutto senza i tempi stretti propri di una lezione di gruppo.

Gli studenti che si rivolgono a un insegnante privato possono essere spinti da motivazioni diverse:

  • raggiungere un livello serio di preparazione, utilizzando un sistema “intensivo”, che prevede lezioni molto approfondite e ravvicinate, atte a creare basi solide
  • ottenere voti migliori: non nascondiamoci dietro a un dito, i voti a scuola contano, eccome. Molti studenri decidono di rivolgersi a un insegnante privato perché stanchi di ottenere brutti voti, con rimbrotti da parte degli insegnanti e dei genitori e con un’inevitabile colpo alla propria autostima. I voti non sono tutto ma rivestono senza dubbio una certa importanza, anche nel mondo del lavoro. Un curriculum con buoni voti farà sicuramente un’impressione migliore rispetto a uno con voti peggiori!Pertanto sempre più studenti scelgono di rivolgersi a professori privati al fine di colmare le proprie lacune e padroneggiare le diverse materie!
  • essere in grado di superare gli esami: molti studenti sono terrorizzati all’idea di non superare gli esami finali connessi ai passaggi da un ciclo scolastico all’altro, per non parlare di quelli universitari, che sono numerosissimi e tutti di una certa difficoltà. Anche in questo caso sono moltissimi i vantaggi che si possono conseguire nel rivolgersi a un buon insegnante privato. Lavorando in modo specifico sulla preparazione degli esami, l’insegnante saprà guidare il suo allievo suddividendo il materiale  da studiare in diverse parti, assicurandosi che il ragazzo o la ragazza siano diligenti e costanti nello studio. Superare gli esami potrebbe diventare un gioco da ragazzi con l’aiuto di un insegnante privato esperto!

Non tutti gli insegnanti privati hanno alle loro spalle  una lunga esperienza di docenza: molti infatti si stanno affacciando solo ora al mondo delle ripetizioni e delle lezioni private, e per loro la scrittura di un buon annuncio può essere un po’ più difficile, ma di certo non impossibile! Anzi!

Per poter scrivere un annuncio ex novo potremmo, per esempio, cercare degli annunci preesistenti e studiarne la struttura e i contenuti. Gli esempi sono sempre utili, e, senza un modello (o più modelli!), risulta sicuramente arduo impostare un annuncio efficace.

D’altra parte è esattamente ciò che ciascuno di noi ha fatto quando per la prima volta, in gioventù, si ritrovò a dover scrivere il primissimo curriculum vitae. O, ancora più difficile, quando dovemmo stendere una lettera di presentazione nella quale descrivere le proprie capacità e i propri desideri lavorativi. Non fu certo un compito semplice! Eppure, con l’aiuto di esempi e modelli superammo tutti l’ardua prova!

Se desiderate cercare un po’ di esempi di annunci da insegnante privato non dovete far altro che consultare la sezione annunci del nostro sito, Superprof! Così facendo potrete trarre ispirazione e sarete certamente galvanizzati e spinti a scrivere il vostro! Coraggio, non esitate!

Potreste, per esempio, provare a cercare alcune parole chiave:

  • matematica”,
  • “corsi di francese”
  • “corso di filosofia”
  • “lezioni d’arte”,
  • “lezioni di canto”
  • “corso di economia”
  • “formazione informatica”
  • “corso di lingua”,
  • “lezioni di chitarra”

Queste sono solo alcune delle possibili chiavi di ricerca che potrete utilizzare per provare a trarre ispirazione dagli annunci di Superprof! Vedrete che, dopo aver navigato un po’,  saltellando di annuncio in annuncio, finalmente l’ispirazione giungerà e saprete come impostare il vostro fantastico annuncio! Liberate la mente e pensate in grande!

Che tipo di annuncio per dare lezioni private?

Se avete deciso di scrivere un buon annuncio finalizzato alla ricerca di  quanti più studenti possibili- con quale tipo di annuncio è meglio iniziare? Desiderate davvero impartire lezioni private e per mezzo di esse costruirvi una professionalità da insegnante e, perché no, fare di queste lezioni un lavoro full time redditizio? Bene, seguite i nostri consigli e il vostro sogno potrebbe realizzarsi!

Per scrivere un primo annuncio da insegnante privato esistono due possibilità, ossia due modi di operare e soprattutto due canali dai quali generalmente passano numerosi “prospects”, vale a dire i potenziali clienti di un servizio,  come si è soliti dire nel mondo del marketing.

Trova il modo di differenziarti per i tuoi annunci di prof privato! Sta a te destreggiarti in questa giungla di annunci!

Il vostro compito consiste nel destreggiarvi in una ampia e fitta foresta di annunci, impervia ma non impossibile da attraversare!

L’importanza del web

Il primo canale che vi suggeriamo di utilizzare è ovviamente il web: la rete consente di veicolare il proprio annuncio a un numero potenzialmente infinito di prospects, oltre a costituire il mezzo più utilizzato dai giovani per la ricerca di qualunque tipo di informazione. Internet è in grado di veicolare  centinaia di migliaia di prospects, non solo in Italia, ma anche in tutto il resto del mondo.

Anche in questo caso Superprof, con i suoi quasi 200.000 scambi registrati nel corso degli ultimi 12 mesi tra studenti e docenti, rimane una piattaforma privilegiata e il luogo perfetto per mettervi in contatto con la vostra potenziale clientela. Il nostro portale, in crescita costante, vi permetterà di raggiungere una grandissima quantità di potenziali studenti e rappresenta un veicolo serio e degno di fiducia. Non vi resta che provare!

Ovviamente non scordate di consultare i diversi siti di annunci sparsi per il web! Non conviene sottovalutare il potenziale di questi siti di annunci, a cui potete  rivolgervi regolarmente e che, data l’ampia gamma di offerta e di richiesta generata dell’utenza, consente di comprendere e prevedere le tendenze del nostro settore di interesse! Provare a sperimentare con diverse tipologie di annuncio e con diversi portali.

Uno dei vantaggi più importanti e innegabili di Internet e dei numerosi siti di annunci sparsi per il web risiede senza dubbio nell’ottimizzazione SEO che questi siti offrono. Se cercate infatti di impartire lezioni private, i siti di annunci, grazie all’efficacissimo sistema delle  parole chiave, consentono di mettere in evidenza gli annunci sulla base dei contenuti presenti e permettono agli utenti di districarsi facilmente nella ricerca della lezione di cui hanno bisogno.

Nell’annuncio che eventualmente andrete a creare su un sito dovrete inserire delle parole chiave: gli studenti di musica, lingue, informatica, sport, filosofia, scienza, matematica, economia, storia, geografia o altri vi troveranno più facilmente e potranno rapidamente mettersi in contatto con voi!

Gli annunci cartacei

Quale altro tipo di annuncio potreste provare a redigere, dopo aver sfruttato per bene il filone degli annunci su Internet? Beh, perché non provare a muoversi come ai bei vecchi tempi e provare ad affiggere un messaggio cartaceo nei locali del tuo quartiere o della tua città?

Questo tipo di annunci è sicuramente old style, ma conserva senza dubbio una certa efficacia! Potreste decidere di scrivere questo annuncio a mano oppure scriverlo al computerr per poi stamparlo.

La scelta è vostra! Il risultato? La città è nelle vostre mani! Durante le vostre passeggiate e durante lo shopping sicuramente avrete notato che questa tipologia di annunci, con i numeri di telefono, attaccati alle vetrine dei negozi!

Perché non fare lo stesso?

Il nostro consiglio: posizionate gli annunci, opportunamente redatti e resi interessanti (un po’ di colore e molta sobrietà, le tue materie di insegnamento in grassetto, i dettagli della tua formazione, le tariffe e le informazioni di contatto) nelle cassette della posta del tuo quartiere, pure sotto i tergicristalli delle auto!

Infine, per completare la mappatura del territorio della tua zona, andate direttamente nei negozi, che ancora dedicano una piccola bacheca agli annunci del vicinato: farmacia, panificio, libreria, edicola, macelleria, negozi di alimentari, supermercati, etc.

Sentitevi liberi anche di segnalare se offrite  lezioni private via webcam!

Parla della tua formazione di insegnante e del tuo percorso professionale

Passiamo ora alla redazione vera e propria del vostro annuncio per dare lezioni a domicilio.

Quali sono gli elementi da inserire in via prioritaria in questo annuncio che, sarete  d’accordo, non può essere troppo lungo? La cosa importante sarà senza dubbio il fatto di essere concisi, brevi ed efficaci, e di fornire solo le informazioni più incisive.

Tra questi, ovviamente, il vostro curriculum sarà un elemento chiave. In effetti non si affida il sostegno scolastico, l’aiuto con i compiti, la propria formazione, le ripetizioni in vista del diploma o l’apprendimento della musica a chiunque!

L’aspetto essenziale è di presentare delle referenze ai vostri futuri studenti, sia per convincere loro che per convincere i loro genitori, perché dare delle lezioni private non è necessariamente un mestiere per tutti, anzi! Vengono richieste tanta professionalità e molta empatia.

Il consiglio è quello di inserire quante più referenze nei tuoi annunci! Se hai studiato ad Harvard, scrivilo nell’annuncio!

Qual è la tua formazione?

Siete attualmente dei dipendenti del Ministero della Pubblica Istruzione (Miur)? Se è così, allora avrete sicuramente seguito degli studi di livello superiore per intraprendere questo percorso professionale nell’insegnamento. Una formazione professionale attraverso la quale avrete potuto apprendere le principali nozioni legate alla pedagogia e alla metodologia d’insegnamento.

Ma a seconda di ciò che si è scelto di insegnare, è possibile che abbiate perseguito il vostro percorso formativo in una scuola di musica (lezioni di canto, lezioni di pianoforte, lezioni di violino, lezioni di chitarra, lezioni di batteria…), al Conservatorio, in scuole di lingua (corsi arabo, lezioni di tedesco, lezioni di spagnolo, lezioni di cinese, corsi di lingua russa…) o all’Università, per esempio.

Comprenderete dunque come il vostro percorso formativo debba ovviamente fare parte in modo imprescindibile del vostro annuncio. Proprio come la vostra qualifica attuale!

Non esitate a dire se attualmente lavorate come professori alle dipendenze del Miur, o siete un pianista o un musicista professionista, un formatore, un esperto in ingegneria matematica, in fisica o scienze ingegneristiche, etc. Questo rassicura sempre i vostri clienti.

Un percorso tradizionale permette di impartire corsi personalizzati, il che è sempre gradito.

Lezioni private, sostegno scolastico, aiuto nei compiti: pubblica le tue tariffe!

Ci sono diverse categorie di lezioni a domicilio. Ed essere polivalente è anche una delle qualità dell’insegnante privato. Il sostegno scolastico innanzitutto, per aiutare studenti in difficoltà. I loro genitori richiedono allora un coaching scolastico e un monitoraggio di diverse settimane o mesi per riconquistare il livello ottimale ed evitare le bocciature.

Come dimenticare di menzionare anche la preparazione agli esami: esame di terza media, diploma di maturità, esame di ammissione all’Università oppure preparazione per un concorso.

Per aiutare uno studente nel quotidiano, non dimenticate che l’assistenza nei compiti a casa solleva gli allievi nei compiti più pesanti. E ciò permette inoltre di acquisire anche una certa metodologia di studio.

E poi ci sono le lezioni private, che semplicemente permettono allo studente di ricevere conoscenze, di lavorare, di crescere e migliorare in compagnia del suo insegnante privato.

In un annuncio per lezioni private è importante anche inserire la tariffa richiesta! Trova il giusto prezzo!

Qualsiasi sia la strada che deciderete di intraprendere oggi, sarà quindi necessario determinare un prezzo. Una tariffa oraria relativa alla vostra qualifica, alla vostra specializzazione e alla vostra prestazione. È possibile farlo monitorando la concorrenza. Quando anche questo sarà fatto, non esitate a specificare il prezzo sull’annuncio, in modo che i vostri futuri clienti abbiano subito un insieme di informazioni complete!

Sai quale procedura seguire per diventare insegnante privato?

Scopri anche come diventare personal trainer!

Storia, geografia, matematica, lingue: qual è la tua specializzazione?

Molto importante: includere le vostre specializzazioni nell’annuncio per proporvi come coach!

Vediamo nel dettaglio. Siete specialisti in matematica e maturità scientifica? Allora accennate a questa vostra competenza, alla scienza dei numeri, alla fisica, alla tecnologia.

Siete specialista in inglese e amate tutto della lingua di Shakespeare? Proponete ai tuoi studenti un percorso di grammatica inglese, con molta pratica e comunicazione orale, conversazione, ampliamento del vocabolario inglese, coniugazioni e verbi irregolari.

Volete diventare personal trainer a domicilio? E’ fondamentale per voi parlare di perdita di peso, di sviluppo muscolare, di cardio-training, di stretching, rilassamento, motivazione per ritrovare fiducia in se stessi o di una consulenza in materia di nutrizione, se oltre a fare sport i vostri clienti desiderano perdere peso e dimagrire.

Siete insegnanti di pianoforte? Allora non potrete evitare di accennare all’apprendimento musicale passando per il solfeggio, la coordinazione di mano sinistra e destra, la storia della musica, la biografia dei grandi compositori di diversi stili musicali (jazz, blues, classica , soul, rock, folk …).

Anche in questo caso, l’obiettivo non è quello di dilungarsi troppo sulla descrizione delle proprie capacità ma piuttosto di utilizzare le parole chiave in grado di attirare i tuoi clienti futuri.

Infine, perché non segnalare anche dove potrete tenere le vostre lezioni private?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 4,00 su 5 per 3 voti)
Loading...
avatar