Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come organizzare le ripetizioni in maniera efficace?

Di Francesca, pubblicato il 17/10/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Come Offrire un Buon Corso di Sostegno Scolastico?

Se desideri integrare il tuo stipendio di insegnante della scuola pubblica o trovare il modo di finanziare i tuoi studi universitari, puoi pubblicare gratuitamente il tuo annuncio per diventare professore a domicilio.

Dalla scuola elementare fino alla scuola superiore (e oltre!), gli studenti si affideranno al tuo know-how e alle tue doti pedagogiche per farsi accompagnare al raggiungimento dei risultati accademici sperati.

Oltre a essere interessante dal punto di vista finanziario, il corso privato è un ottimo allenamento al mestiere di insegnante. Sarai in grado di migliorare le tue capacità didattiche, affinando contemporaneamente il tuo approccio pedagogico!

Per offrire un efficace servizio di coaching scolastico, devi disporre delle giuste armi: se non hai seguito un corso di formazione professionale, potrebbe essere complicato sapere come strutturare un corso.

Superprof ha pertanto compilato per te un elenco di regole da ricordare per diventare un buon tutor!

Pedagogia e tutoraggio: ai voti!

Definire le aspettative degli studenti durante le lezioni private

Prima di passare al corso stesso, è indispensabile identificare le esigenze e le aspettative del tuo studente durante le lezioni a casa.

Molto spesso, le aspettative si definiscono nel corso della prima lezione: è per questo motivo che più del 90% dei nostri Superprof offre una prima lezione gratuita!

Infatti, questo primo momento non ha necessariamente uno scopo educativo, ma serve piuttosto a promuovere la comunicazione tra te e il tuo allievo.

Ripassare all'aperto durante le belle giornate può essere davvero un'ottima idea! Anziché rimanere al chiuso, perché non ti metti a ripassare all’aria aperta durante le vacanze scolastiche?

Per costruire un programma su misura, comincia ponendogli domande fondamentali:

  • Qual è il suo livello di istruzione?
  • Necessita di prepararsi per un esame?
  • Preferisce lavorare a un ritmo costante o a un ritmo intenso?
  • Desidera aumentare la media scolastica in una particolare materia?
  • In quale ambiente preferisce lavorare (biblioteca, caffè, casa …)?
  • Dovi fornire alcune risorse (dizionari, manuali d’esame…)?

Non esitare a parlare con i genitori: sapendo che sono loro i tuoi clienti, devi cercare di rispondere alle loro aspettative!

È anche necessario imparare a riconoscere la sua capacità di apprendimento. Se il tuo studente presenta difficoltà di memorizzazione, inizia con esercizi semplici per addestrare la sua memoria.

Infine, prenditi del tempo per definire un programma di sostegno scolastico con lui e organizzare il tuo servizio di tutoraggio in funzione delle mancanze scolastiche (che potranno diventare oggetto di corsi intensivi!).

Identificare le lacune scolastiche del tuo studente

Nelle lezioni a casa, potresti notare alcune carenze nella preparazione del tuo allievo.

Attenzione!

Anche se è importante fargli presente le sue debolezze, non dovresti nemmeno demoralizzarlo: accompagna ciascuna delle tue osservazioni negative con un’osservazione positiva.

All’inizio della lezione, è importante prendersi una decina di minuti per ripassare. Dovreste rivedere insieme ciò che gli è stato insegnato a scuola, ma anche le nozioni che gli hai spiegato tu.

In qualità di tutor, è fondamentale che ogni tua lezione si svolga in un ambiente sicuro e favorevole all’apprendimento!

Concentrandosi rapidamente sulle sue difficoltà e lacune accademiche, sarà più semplice accompagnarlo nelle seguenti materie:

  • Italiano,
  • Inglese,
  • Spagnolo,
  • Tedesco,
  • Fisica e chimica,
  • Matematica,
  • Biologia,
  • Filosofia,
  • Storia e geografia

Con i genitori, devi adottare lo stesso metodo: la franchigia è d’obbligo!

Il tuo ottimismo può aiutarti a superare le difficoltà! Pensa positivo: il tuo ottimismo può essere contagioso!

Naturalmente, prenditi tutto il tempo per rassicurare papà e mamma. Grazie alla tua pedagogia e alla tua serietà, sarai in grado di far migliorare il bambino in pochissimo tempo!

Per individuare le lacune, nulla potrebbe essere più semplice:

  1. fagli ripetere le lezioni,
  2. chiedi al tuo allievo di spiegarti le nozioni affrontate a scuola
  3. e imposta semplici esercizi di supporto scolastico

Molto presto, noterai le sue debolezze in alcuni aspetti del corso.

Facendo attenzione a non trascurare alcun concetto, concentrati sui suoi punti deboli per permettergli di progredire gradualmente.

Rafforzare i risultati del tuo studente attraverso le lezioni private

In generale, i bambini non amano molto l’idea di dover prendere ripetizioni: è a causa dei loro ripetuti fallimenti che i genitori hanno dovuto “imporre” questa soluzione ai figli.

Tocca quindi a te cercare di riconciliare il tuo allievo con il sistema educativo!

Bisogna certamente colmare le lacune dello studente, ma è importante anche sottolineare le sue capacità. Se noti che il tuo studente è molto bravo in una materia, non dovresti limitarti a farlo rimanere al livello di partenza, ma aiutarlo a migliorarsi.

Grazie al tuo perfezionamento, il tuo allievo sarà forse in grado di ottenere un ottimo voto a un esame!

Cerca di insegnargli delle tecniche mnemoniche efficaci e di fornirgli esercizi più avanzati, in base al suo livello.

Se il tuo allievo percepisce la tua fiducia in lui, la sua motivazione non potrà che aumentare: invece di essere uno studente tra molti altri in una classe affollata, si sentirà “speciale” e gli obiettivi si evolveranno di conseguenza.

Dietro ogni allievo può nascondersi un piccolo genio! Il tuo piccolo allievo potrebbe essere un piccolo genio!

Alcuni risultati sono essenziali per il successo scolastico. Questo è il caso ad esempio de:

  • La grammatica,
  • Le coniugazioni,
  • La sintassi,
  • L’ortografia,
  • La scrittura,
  • La lettura, ecc.

Queste aree specifiche della lingua italiana devono essere padroneggiate un minimo per essere in grado di scrivere in maniera accettabile. Nella migliore delle ipotesi, potrai formare un prodigio della lingua italiana che saprà convincere l’esaminatore grazie alle sue argute argomentazioni!

Rendi divertenti le tue lezioni con la tecnologia digitale

Nell’era digitale, perché non approfittare di tutto ciò che la Rete può offrire?

Nelle istituzioni educative dell’istruzione pubblica, i corsi in digitale si stanno sviluppando sempre di più.

Se desideri intraprendere una brillante carriera nell’insegnamento, non puoi restarne fuori: devi essere in grado di padroneggiare lo strumento informatico.

Alcuni tutor insegnano anche via webcam in videoconferenzea, in modo da poter condividere più facilmente i file dematerializzati e raggiungere studenti provenienti da ogni parte d’Italia.

Durante le lezioni private a casa, puoi offrire un supporto diverso grazie alle nuove tecnologie.

Basta con le tradizionali carta e penna: spazio al digitale!

Per rendere divertente la tua lezione, niente di più semplice:

  • Installare applicazioni su smartphone dedicate all’istruzione (ad esempio, Babbel per le lingue straniere),
  • Proporre corsi online,
  • Condividere esercizi online,
  • Consultare le videoteche dei corsi (su Youtube, Dailymotion, ecc.),
  • Fare test online,
  • Installare software educativi per bambini o adolescenti ecc.

Se stai offrendo lezioni online o lezioni private a domicilio, le risorse digitali saranno in grado di comunicare di più al tuo studente. Utilizzando un linguaggio che conosce bene, sarà più facile suscitare l’interesse del tuo allievo ed evitare un eventuale fallimento scolastico.

Per offrire lezioni di lingue straniere o di matematica, l’assistenza scolastica deve restare pedagogica e arricchente per tutti gli allievi.

Largo ai computer!

Essere un tutor attento ed efficace

Qualsiasi insegnante privato ​​ti dirà: per offrire delle ripetizioni efficaci, la regola d’oro è quella di restare in ascolto.

Infatti, questa è la ragione principale per cui i genitori decidono di rivolgersi a te: dal momento che i loro figli non ricevono l’attenzione che meritano in classe, a causa di insegnanti sopraffatti dal lavoro, tocca a te metterci una pezza!

Con il dialogo, si possono fare tante cose, anche migliorare a scuola! Nell’ambito dell’istruzione, il dialogo può compiere miracoli!

Se ti rendi conto che il tuo studente è in conflitto con l’istruzione, devi cercare di capire perché!

Per essere un buon pedagogo, ecco alcune tecniche:

  • Dedica del tempo a discutere sulle sue sensazioni a livello scolastico,
  • Incoraggiarlo a ristabilire il dialogo con il suo insegnante,
  • Dimostrare l’utilità dei tuoi insegnamenti nella vita quotidiana,
  • Spiegare le opportunità offerte grazie ai diplomi,
  • Mantenere il ruolo di consulente educativo e guidarlo nel suo processo di orientamento,
  • Spiegare che non esistono domande “stupide”
  • Assicurarsi che riesca a comprendere tutti gli aspetti del corso, ecc.

Per diventare un insegnante competente e per consolidare i risultati dei tuoi studenti, è importante motivare il tuo allievo stabilendo un dialogo efficace!

Dalla scuola elementare alla scuola superiore, il tuo allievo dovrà sentirsi accompagnato: ripassando al suo fianco, potrai approfondire le sue conoscenze e aiutarlo ad acquisire nuove abilità che lo aiuteranno nel corso dei suoi studi.

Per garantire il miglioramento di uno studente, non c’è niente di meglio di una buona pedagogia!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar