Vedersi riconosciuti i propri sforzi è una soddisfazione che accomuna tutti noi, inclusi gli scienziati più grandi della storia. Sfortunatamente, non sempre succede, neanche ai più famosi. Il nome di Nikola Tesla, per esempio, non sempre è stato associato alle grandi scoperte di questo fisico serbo.

Per avere un'idea di quali siano state le sue invenzioni, ti basti pensare che senza Tesla oggi non potresti usare il computer, il cellulare, il wireless e probabilmente, neanche la radio sarebbe stata la stessa.

Tesla fu apprezzato dai contemporanei per il contributo dato alla scienza tramite la corrente alternata.
Il primo e vero padre della corrente alternata fu Nikola Tesla!

Nonostante abbia ottenuto diversi riconoscimenti per il contributo al progresso scientifico, Tesla visse gli ultimi anni della propria vita nell'anonimato. Alcuni pensavano addirittura che fosse fuori di testa.

Se vuoi scoprire perché questo inventore è stato così importante per la tecnologia e tra i grandi scienziati della storia, continua a leggere il nostro articolo. Lo dedichiamo a una delle personalità più geniali che la fisica abbia conosciuto, Nikola Tesla!

I migliori insegnanti di Fisica disponibili
Ilaria
5
5 (27 Commenti)
Ilaria
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (76 Commenti)
Filippo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (96 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (87 Commenti)
Daniele
16€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Antonio
5
5 (99 Commenti)
Antonio
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (24 Commenti)
Frank
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (23 Commenti)
Lorenzo
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Sergio
5
5 (25 Commenti)
Sergio
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ilaria
5
5 (27 Commenti)
Ilaria
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (76 Commenti)
Filippo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (96 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (87 Commenti)
Daniele
16€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Antonio
5
5 (99 Commenti)
Antonio
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (24 Commenti)
Frank
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (23 Commenti)
Lorenzo
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Sergio
5
5 (25 Commenti)
Sergio
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Chi è Nikola Tesla?

Nikola Tesla nacque nel 1856 da una famiglia serba, in Croazia che allora faceva parte dell'Impero Austro-ungarico. Figlio di un sacerdote ortodosso e di una casalinga inventrice, scoprì l'interesse per l'elettricità ai tempi dell'università.

La sua numerosa famiglia era composta da 5 figli, ma a tutti fu data la possibilità di studiare. In realtà, la vita di Tesla è avvolta da informazioni discordanti: alcune fonti dicono che si laureò in ingegneria elettrica all'Università di Graz, in Austria, altre, invece, affermano che non terminò mai gli studi. Inoltre, nel periodo accademico tagliò completamente i ponti con la famiglia, tanto che alcuni amici lo credevano morto.

Quando iniziò a lavorare come assistente presso uno studio di ingegneri in Slovenia, si decise a iscriversi all'Università Carolina, a Praga, per studiare fisica e matematica. La morte del padre, però, lo portò di nuovo ad abbandonare gli studi.

Per tutta la sua vita Tesla fu accompagnato da stati di malessere e da alcuni effetti di luce che si manifestavano davanti agli occhi. Inoltre, era spesso colto da episodi di flashback dove riviveva episodi legati alla sua infanzia.

E' come se la fisica, portasse Tesla ad abbattere i limiti fisici.

Nel 1880 iniziò a lavorare come ingegnere elettrico in una società telegrafica di Budapest. Qualche anno dopo, l'impresa passò alla telefonia e il ruolo di Tesla crebbe con essa.

In qualche modo, Tesla ha sempre voluto conquistare il mondo e il suo sogno maggiore era quello di andare negli Stati Uniti. Non solo riuscì a raggiungere il nuovo mondo, dopo aver lavorato a Parigi, ma iniziò anche a lavorare nella fabbrica di Thomas Edison, a New York. Tesla lavorava a un progetto di miglioria delle linee dinamo create da Edison, ma qualche anno più tardi dovette abbandonare la società per via di una controversia sorta proprio con Edison sulla corrente continua e alternata.

Queste divergenze assunsero una proporzione tale che i due scienziati si rifiutarono di condividere il premio Nobel per la fisica nel 1915. Fu così che nessuno dei due si vide attribuire il riconoscimento che andò, invece, a padre e figlio Bragg, premiati per gli studi sulla struttura cristallina dei raggi X. Qualche anno prima, era stata Marie Curie a vincere ben due premi Nobel!

Per via della controversia con Edison sull'elettricità, ben presto Tesla rimase isolato.
La disputa tra Tesla ed Edison sulla corrente elettrica durò per molti anni!

Secondo Tesla il modello migliore per erogare elettricità era quello polifasico alternato. In quel periodo furono registrati oltre 40 brevetti legati allo studio sulla corrente elettrica. Furono tutti acquistati da George Westinghouse.

Fu proprio per questo che il conflitto Tesla/Edison si intensificò ancora di più: Edison era un sostenitore della corrente continua, mentre Tesla e Westinghouse erano fautori della corrente alternata. Dato che quest'ultima era considerata una tecnologia più avanzata, fu anche la "vincitrice".

Nell'arco della sua vita, Tesla registro circa 180 brevetti: era un uomo sorprendentemente avanti sui tempi, probabilmente come Stephen Hawking! A titolo di esempio, all'epoca già sosteneva che bisognasse usare l'energia solare e marittima, o che le comunicazioni tra i pianeti dovessero avvenire tramite i satelliti. E vogliamo parlare del wireless, la tecnologia senza fili?

La personalità dello scienziato era molto composita: aveva la capacità di parlare 8 lingue e soffriva di alcune fobie dovute a un disturbo ossessivo compulsivo. Dal punto di vista sociale, era un uomo molto apprezzato per il suo buon gusto e la passione per la musica, la cucina e la poesia.

In contrasto con una vita giovanile intensa, trascorse gli anni della vecchiaia quasi in solitudine e al buio per via dei problemi con la luce che si erano aggravi con l'invecchiamento. Ironia della sorte: le sue condizioni di salute lo allontanarono dalla luce che tanto aveva studiato e amato.

Le invenzioni di Tesla

Alla domanda "Chi ha inventato la luce elettrica?", rispondiamo istintivamente Thomas Edison, giusto? In realtà, è una grande inesattezza, oltre che un'ingiustizia, visto che la corrente che ha vinto la diatriba tra i due inventori è stata proprio quella di Tesla. Il suo sistema consentiva di generare energia con meno cavi e un voltaggio più alto. Per questo, dovremmo dire che è Tesla "il padre dell'elettricità".

Oltre a questo, Tesla inventò il motore elettrico, con ben duecento anni di anticipo, la lampada fluorescente, il telecomando. I suoi ammiratori tendono a includere altre invenzioni che ancora oggi sono sconosciute, dato che lo scienziato scelse di non brevettarle.

Dopo la vittoria della "guerra della corrente", il laboratorio di Tesla prese miracolosamente fuoco. Fu così che molti materiali andarono persi. Tesla stava facendo delle ricerche per rendere l'energia elettrica gratuita e disponibile a tutti, e probabilmente questa idea incontrava molti oppositori.

Il fisico serbo naturalizzato statunitense, arrivò persino a costruire una torre a New York che sarebbe stata in grado di fornire energia elettrica a lungo raggio, senza l'uso di cavi: eccolo il primo esperimento wireless, senza fili, appunto. Il progetto non riuscì a decollare, dato che l'imprenditore che lo finanziava si tirò indietro quando comprese che avrebbe fatto molti più soldi con la vendita di energia elettrica. Ad oggi, ancora non è chiaro se il progetto di Tesla avrebbe davvero funzionato o chissà, i discendenti dei suoi oppositori non avrebbero alcun interesse a scoprirlo.

La prima centrale idroelettrica al mondo fu costruita da Tesla nelle Cascate del Niagara, negli Stati Uniti. Il grande scienziato, contribuì anche alla ricerca che portò allo sviluppo di transistor, alla base dello sviluppo dei computer di oggi. La sua attività si concentrò anche sullo studio delle onde radio dello spazio, che riuscì a captare. La paternità della radio fu motivo di un'altra diatriba, questa volta con il fisico italiano Guglielmo Marconi, che vinse la causa.

Tanto era misteriosa e grande la genialità di Tesla che gli vengono attribuite invenzioni coperte dal segreto di stato. Per esempio, si dice che abbia inventato un raggio in grado di distruggere un'intera città.

Una cosa a Tesla era chiara: la fisica va ben oltre le leggi di  Isaac Newton!

La potente bobina di Tesla

Ideata nel 1890, la Bobina di Tesla è un trasformatore di struttura semplice ma in grado di generare una corrente ad altissima tensione. Non sempre si fa riferimento al nome di Tesla nelle lezioni di fisica scolastiche; fortunatamente puoi trovare le informazioni che cerchi con un insegnante privato.

Grazie alle bobine tesla fece esperimenti su fluorescenza, raggi X, energia elettrica senza fili.
Questi sono i fulmini generati dalla bobina di Tesla!

Il trasformatore è costituito da due circuiti elettrici e per realizzare le bobine servono pochi strumenti: un generatore, un condensatore e uno spinterometro.

Il condensatore è caricato da un trasformatore che, a sua volta, trasmette la tensione generata da uno spinterometro, trasmettendo l'energia alla prima bobina. Questa è collegata a una seconda bobina, messa a terra. Le oscillazioni di alta e bassa tensione devono essere armonizzate in entrambe le strutture.

I fulmini si creano quando la bobina primaria smette di funzionare e trasferisce energia a quella secondaria.

Le prime trasmissioni radio usavano la bobina di Tesla per propagare l'energia delle onde. Il sistema di funzionamento delle bobine è talmente semplice che può essere ricostruito anche in casa, ma occorre sempre fare attenzione al rischio di ustioni o peggio.

Conosci il contributo alla fisica di Max Planck?

Tesla e l'invenzione della lampada fluorescente

La lampada fluorescente è un'altra piccola, grande invenzione di Nikola Tesla. Viene venduta dal 1938 e rappresentò una grande innovazione per il periodo perché era in grado di produrre più energia sotto forma di luce rispetto al calore.

Tesla fu il primo scienziato a realizzare esperimenti con i raggi catodici, aggiungendo una sostanza che aveva scoperto.

Queste lampade, perfezionate qualche anno più tardi, rappresentano un'opzione più economica in termini di consumo di energia elettrica e durata.

L'opera di Tesla è stata rivalutata ultimamente dall'omonima società privata!
Il nome di Tesla associato all'energia pulita!

La prossima volta che pensi all'invenzione della lampadina, pensa che è stato un processo a più mani: Swan, Edison e Tesla, per citare i più famosi.

La vita di Tesla insegna che nonostante la fisica sia una scienza, non tutto ciò che gravita intorno alla fisica segue gli stessi principi scientifici. Altre logiche portano scienziati e invenzioni a diventare più comuni di altre. La prova è che probabilmente a scuola non si sente molto parlare di Tesla, ma nel laboratorio di Edison e privatamente, lo scienziato serbo-statunitense ha dato un contributo importante alla scienza.

Umiltà e altruismo hanno sempre contraddistinto l'operato di Tesla, se aggiungiamo mistero e genio, diventa difficile frenare la voglia di conoscenza. Se oltre alle attività di Albert Einstein e Planck, vuoi scoprire da un vero esperto, qual è stata la portata scientifica di Nikola Tesla, contatta un insegnante di Superprof.

Vedrai le lezioni di fisica sotto tutta un'altra luce!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue