La musica è il suono elettrizzato in cui lo spirito vive, pensa e crea. (Ludwig van Beethoven)

Chi di noi non ama ascoltare la musica? Nel corso della giornata capita spesso di canticchiare una canzone, ripetere un ritornello, le note sono sempre pronte a raggiungerci, perché la musica è un linguaggio universale, attraverso il quale vengono trasmesse emozioni.

E chi sa riconoscere un Re Minore da un Re Maggiore? Oppure chi desidera entrare in questo mondo non solo come spettatore, ma anche come protagonista per iniziare a suonare uno strumento? Basso, violoncello, flauto traverso, pianoforte, hai bisogno di conoscere la teoria musicale per imparare a suonare? Scopriamolo insieme! 

I/Le migliori insegnanti di Solfeggio disponibili
Antonella
5
5 (10 Commenti)
Antonella
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (58 Commenti)
Valentina
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Vincenzo
5
5 (7 Commenti)
Vincenzo
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianfranco
5
5 (36 Commenti)
Gianfranco
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (59 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (17 Commenti)
Luca
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (21 Commenti)
Daniele
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Antonella
5
5 (10 Commenti)
Antonella
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (58 Commenti)
Valentina
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Vincenzo
5
5 (7 Commenti)
Vincenzo
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianfranco
5
5 (36 Commenti)
Gianfranco
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (59 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (17 Commenti)
Luca
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (21 Commenti)
Daniele
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Il solfeggio è essenziale per tutti gli strumenti?

Leggere uno spartito consente di suonare una canzone che non conoscevamo
Il solfeggio permette di suonare un brano senza averlo mai sentito

Prima di tutto, definiamo cos'è il solfeggio: è un sistema di lettura musicale, un metodo che sta alla base dello studio della musica e che si adatta a tutti gli strumenti, ad arco, a fiato, ottoni, e anche al canto. Un monaco benedettino usava le prime sillabe di una poesia per dare nomi alle note e aiutare i suoi studenti a ricordarle. Saper fare solfeggio vuol dire in poche parole, riuscire a leggere le note scritte su uno spartito. Aiuta i musicisti principianti ad apprendere alla perfezione il tempo, e i musicisti più esperti a scomporre le battute particolarmente elaborate.

Il solfeggio può essere parlato o cantato. Nel primo caso bisogna pronunciare il nome della nota e riprodurre la durata. Nel secondo caso, invece, bisogna riprodurre il ritmo (quindi la durata della nota), pronunciare il nome delle note e infine intonarle.

Il solfeggio utilizza le 7 sillabe: Do, Re, Mi, Fa, Sol, La e Si. Ad ogni nota di una scala, maggiore o minore, viene assegnata una sillaba unica che viene utilizzata per cantare quella nota quando appare.

Anche se è un linguaggio universale, non è il sistema maggiormente in uso in tutti i paesi. Alcuni paesi asiatici non lo utilizzano, gli inglesi usano un sistema di lettere per nominare le note musicali.

La teoria musicale non è un must per imparare a strimpellare le corde di una chitarra, a suonare accordi sui tasti di un pianoforte o a suonare un sassofono. Spesso si tende a voler passare subito alla parte pratica e comporre! Poche persone vogliono passare ore a capire cosa sono la chiave di violino e la chiave di basso.

I vantaggi del solfeggio

Gli apprendisti musicisti imparano la parte teorica da un lato e la pratica di uno strumento dall'altro. Questi due lati della medaglia coesistono e consentono un apprendimento a tutto tondo, in modo da avere massimo controllo e padronanza dello strumento.

Sia che tu voglia suonare il violino, la chitarra, il pianoforte, la fisarmonica, il sassofono o anche il flauto traverso, il solfeggio serve a:

  • Comunicare con altri musicisti: è un linguaggio musicale quasi universale, attraverso il quale diventa possibile scambiarsi partiture anche quando non si parla la stessa lingua. Viene anche utilizzata in grandi riunioni orchestrali e nel mondo della musica professionale.
  • Suonare musica senza averla ascoltata: sarai in grado di riprodurre un brano senza averlo mai ascoltato grazie alle diverse indicazioni che troverai sulle linee degli spartiti (tempo, ritmo, note tonde, crome, note puntate, ecc.).
  • Scrivere musica: potrai comporre musica seguendo la tua ispirazione e buttando giù le tue idee su un foglio, anzi uno spartito... bianco. Conoscendo tutte le note e gli altri segni di un pentagramma, scriverai un brano direttamente senza passare attraverso uno strumento.
  • Analizzare la musica: viene utilizzato anche per analizzare la composizione di determinati brani e apprendere nuove tecniche compositive analizzando i più grandi capolavori.
  • Sviluppare il senso del ritmo: l'apprendimento della teoria musicale sviluppa i sensi e in particolare quello del ritmo. Imparerai a battere le mani sulle note per capire meglio come funziona il tempo e svilupperai poco a poco il tuo senso ritmico.
La teoria musicale è un aiuto per ogni tipo di strumento
Il solfeggio è utile per tutti gli strumenti
I/Le migliori insegnanti di Solfeggio disponibili
Antonella
5
5 (10 Commenti)
Antonella
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (58 Commenti)
Valentina
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Vincenzo
5
5 (7 Commenti)
Vincenzo
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianfranco
5
5 (36 Commenti)
Gianfranco
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (59 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (17 Commenti)
Luca
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (21 Commenti)
Daniele
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Antonella
5
5 (10 Commenti)
Antonella
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (58 Commenti)
Valentina
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Vincenzo
5
5 (7 Commenti)
Vincenzo
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianfranco
5
5 (36 Commenti)
Gianfranco
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (59 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (17 Commenti)
Luca
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (21 Commenti)
Daniele
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Imparare a suonare senza teoria musicale

Spesso accade che i chitarristi facciano a meno del solfeggio, o che i batteristi utilizzino principalmente elementi ritmici. Familiarizzare con uno strumento musicale senza teoria musicale è del tutto possibile. C'è un modo per diventare musicisti senza ore e ore di studio di teoria. Vuoi conoscere i nostri consigli? Continua a leggere!

  • Lavorare bene sull'ascolto e sull'orecchio musicale per riprodurre i brani musicali e esercitarsi a capire le note semplicemente con l'udito.
  • Lavorare sul senso del ritmo per imparare a sentirlo, e ricorda che la musica è anche improvvisazione, lasciati trasportare!
  • Usare le tablature: sviluppate principalmente per chitarristi, poi pianisti o flautisti, sono un sistema alternativo che può essere usato per suonare, più chiaro e intuitivo. Se guardiamo come esempio le tablature per chitarra, dovrai solo fare affidamento sulle sei linee disegnate che rappresentano le sei corde della chitarra per sapere dove posizionare le dita sul manico della chitarra. Alcune offrono anche accordi di chitarra, pianoforte o altri direttamente sopra il testo della canzone.
  • I musicisti principianti possono anche seguire tutorial e video online per imparare a suonare un pezzo imitando. Si tratta quindi di riprodurre gli stessi accordi osservati nel video e di allenarsi.

Evitare la parte teorica inizialmente ti consente di risparmiare tempo e goderti rapidamente la gioia di suonare il tuo strumento senza preoccuparti di uno spartito.

Ma può essere un ostacolo in alcuni casi. In effetti, non tutti gli strumenti possono fare affidamento sulle tablature e per questo il solfeggio può davvero aiutarti a progredire.

Strumenti per i quali si consiglia il solfeggio

Sebbene non sia essenziale, alcuni strumenti possono richiedere la conoscenza della teoria musicale per progredire più facilmente e avere accesso a molte partiture. La teoria musicale ti permetterà di riconoscere le tonalità musicali, di conoscere il significato di scala musicale (una serie di suoni disposti in ordine ascendente o discendente) e nomi come scala tonica, Sopratonica, Mediante o Modale o Caratteristica, Sottodominante o Dominante e di apprendere meglio la tecnica strumentale. Ma soprattutto ti eserciterai molto nel solfeggio.

Il piano

Conoscere il solfeggio ti permette di avere accesso a una moltitudine di spartiti e quindi quando dovrai scegliere cosa suonare, avrai più scelta. Ricorda che se impari a suonare il pianoforte in una scuola di musica, allora la teoria musicale sarà obbligatoria.

In ogni caso, se proprio la teoria musicale non ti interessa, potrai anche imparare a suonare il pianoforte senza conoscere la teoria musicale. Esistono tablature in versione per pianoforte e sono disponibili tutorial online per iniziare a suonare brani musicali molto rapidamente. Puoi quindi imparare a fare accordi, scale, a esercitarti nell'improvvisazione a comporre con entrambe le mani.

Il violino

Leggere uno spartito ti facilita la pratica
I corsi di solfeggio possono essere fondamentali per un musicista

Le tablature per violino sono meno comuni ed è consigliabile conoscere le basi della teoria musicale o anche un po' di più, per poter avanzare nelle lezioni di violino. Altrimenti, corri il rischio di doverti fermare dopo poco o di non progredire molto rapidamente.

Iniziare a suonare il violino da solo non è impossibile ma molto complicato. Meglio essere accompagnati da un insegnante di musica che sicuramente ti aiuterà nella teoria musicale.

Suonare la chitarra senza il solfeggio, quanto è fattibile in una scala da 1 a 10?

Possiamo dire che con un po' di impegno, è fattibile! La chitarra è lo strumento preferito dai musicisti che vogliono passare subito alla pratica. Perché è più facile? Non necessariamente! È soprattutto per il fatto che troverai molte schede per imparare brani di diversi stili musicali e molti tutorial online. Accordo dopo accordo, potrai comporre le canzoni che preferisci. Vuoi iniziare esercitandoti con una scala?

Questo video mostra le cinque scale più facili sulla chitarra:

Vuoi sapere come si leggono le tablature? Ognuna corrisponde a una corda ed è formata da sei linee orizzontali. La linea inferiore è la corda bassa, la linea superiore è la più alta.

Sulle tablature troverai indicazioni che riguardano dove devi posare le dita. Quindi devi concentrarti sui numeri scritti nelle righe. Alcune hanno anche segnato il ritmo, che suggerirà una nota o una pausa.

Ecco i simboli ritmici che potrai trovare:

  • W = semibreve
  • H = minima
  • Q = semiminima
  • E = croma
  • S = semicroma

Per avere le idee più chiare, guarda questo video che spiega perché sono nate le TAB, come sono raffigurate le corde della chitarra, come vengono indicati i tasti della chitarra, come scrivere una sequenza di note e Come si scrivono gli accordi di chitarra sulle TAB. 

E tu, preferisci leggere uno spartito o una tablatura? Metti in gioco le tue capacità e divertiti mentre impari a suonare un nuovo strumento! 

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Alice

Colleziono quaderni e penne da scrivere, amo i fogli bianchi ma ancora di più amo riempirli con le mie parole. Copywriter di professione, da sempre innamorata della lettura e della scrittura.