Ciò che non si può dire e ciò che non si può tacere, la musica lo esprime.
(Victor Hugo)

Secondo un sondaggio gli italiani trascorrono 16 ore a settimana ad ascoltare musica. Vera passione o svago occasionale, la musica trasmette messaggi e ci accompagna quotidianamente. Alcuni decidono anche di iniziare ad imparare uno strumento. Violino, pianoforte, flauto, fisarmonica, basso, ognuno richiede lavoro e pazienza. Ma bisogna seguire lezioni di solfeggio, e perché è importante?

I/Le migliori insegnanti di Solfeggio disponibili
Antonella
5
5 (10 Commenti)
Antonella
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (58 Commenti)
Valentina
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Vincenzo
5
5 (7 Commenti)
Vincenzo
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianfranco
5
5 (36 Commenti)
Gianfranco
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (59 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (17 Commenti)
Luca
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (21 Commenti)
Daniele
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Antonella
5
5 (10 Commenti)
Antonella
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (58 Commenti)
Valentina
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Vincenzo
5
5 (7 Commenti)
Vincenzo
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianfranco
5
5 (36 Commenti)
Gianfranco
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (59 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (17 Commenti)
Luca
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (21 Commenti)
Daniele
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Musica e solfeggio. Imparare a suonare la chitarra senza teoria musicale è possibile?

Imparare a suonare la chitarra senza la teoria musicale è fattibile
Suonare la chirarra senza solfeggio è del tutto possibile

La chitarra è forse lo strumento più accessibile per imparare a suonare senza passare per lo studio solfeggio. In effetti, online sono disponibili molti corsi di chitarra che offrono insegnamenti che non includono l'obbligo di imparare a leggere gli spartiti.

Tuttavia, tutto dipende da come un musicista principiante vuole imparare a suonare la chitarra. Nel caso in cui le lezioni di chitarra si svolgano in una scuola di musica, è molto raro riuscire a sottrarsi all'apprendimento del solfeggio. La lettura dello spartito è il linguaggio universale dei musicisti e facilita l'apprendimento. Tutti i musicisti imparano quindi questo linguaggio per potersi capire più facilmente e progredire.

Se vuoi prendere lezioni private di chitarra, potrai scegliere un insegnante privato. Alcuni insegnanti di musica includono il solfeggio nei loro corsi. Si consiglia di mettersi d’accordo prima, scambiandosi alcuni messaggi all'inizio della collaborazione, per essere sicuri che tutti siano contenti del programma del corso.

Puoi anche prendere lezioni private di solfeggio attraverso la piattaforma di Superprof! Ad esempio Corrado, uno degli insegnanti, nel suo profilo cita: "Il mio metodo di insegnamento si basa sull'individuare le passioni musicali dell'allievo e lavorare su quelle affiancando un base di tenica, teoria ed armonia per permettere di costruire una solida personalità musicale oltre ad un costante e progressivo sviluppo del musicista."

Da autodidatta, puoi scegliere quello che fa per te. È del tutto possibile imparare la teoria musicale da solo (con molta motivazione) senza passare attraverso la teoria musicale. In questo caso, puoi aiutarti con le tablature.

Queste ultime offrono un sistema semplificato di notazione musicale. Invece di trovare crome, note puntate e altre cose tipiche del solfeggio, i chitarristi possono leggere direttamente il nome degli accordi (o il loro equivalente anglosassone fatto di lettere). Alcune, in particolare quelle che traducono gli arpeggi, sono composte dalle sei corde della chitarra. I numeri indicano ai chitarristi dove mettere le dita sulla tastiera e quale corda pizzicare.

Molti musicisti dilettanti, così come professionisti, usano regolarmente le tablature per suonare la chitarra. Le risorse online sono abbondanti e spesso gratuite. Non avrai problemi ad iniziare ad imparare la chitarra senza prendere lezioni di solfeggio. Ecco, inizia ora a imparare a suonare :) Ecco alcuni siti dove puoi trovare risorse utili! Allena il tuo orecchio, il tuo senso ritmico e esercitati con le tabs! 

Ultimate Guitar 

Troverai qui una vasta gamma di tablature su diverse canzoni di ogni stile sulle quali fare pratica, come ad esempio Happier than Ever di Billie Elish, o Yesterday dei Beatles. Qui sono disponibili anche tanti articoli, interviste o recensioni e anche un forum. Potrai imparare a suonare gli intramontabili classici oppure le top hits del momento.

Songsterr

Potrai scegliere tra 500.000 canzoni e potrai anche indicare con quale strumento le suonerai.  Oltre alle classiche tabs, troverai anche schede interattive che utilizzano Flash Player. Sei pronto a pizzicare le corde con le dita? 

Chordie

Qui i brani (e le relative tablature) sono suddivise per categoria, come ad esempio “Absolute beginner”, “Folk & Traditional”, “Rock”. “Campfire songs”, quindi non dovrai far altro che selezionare quella che ti ispira di più e cercare la canzone che vuoi imparare a suonare. 

Imparare a suonare pianoforte senza saper leggere le note su uno spartito è possibile?

Il solfeggio aiuta nell'apprendimento del pianoforte
Imparare a suonare il pianoforte senza solfeggio è semplice?

Il pianoforte è uno strumento meno accessibile della chitarra. Non solo per il suo prezzo, ma anche per le sue dimensioni, a volte imponenti. Avere un pianoforte in casa non è facile come possedere una chitarra. In effetti, l'apprendimento del pianoforte è stato a lungo riservato a una certa classe sociale che poteva permetterselo.

Oggi tastiere elettriche e sintetizzatori hanno reso più facile per tutti suonare questo strumento e sempre più musicisti autodidatti iniziano. Mentre il solfeggio una volta era un passaggio obbligato per imparare a suonare il pianoforte, oggi non è più indispensabile seguire i corsi in una scuola di musica o in un conservatorio. Molti pianisti hanno sviluppato tablature per pianoforte, che indicano direttamente il nome delle note e con quali dita suonarle. L’importante in questo caso è imparare a quali note corrispondono i tasti bianchi e neri. 

Altrimenti, puoi anche imparare a suonare il pianoforte grazie ai tutorial online, sono disponibili molti video su Youtube. Alcuni, imitando il gioco Guitar Hero, ti permettono di vedere i tasti da suonare per imparare un pezzo. Tutto quello che devi fare è metterti davanti al tuo pianoforte, appoggiarci sopra o accanto il tuo computer, tablet o smartphone e cercare di seguire il ritmo. Alcuni video sono rallentati in modo speciale per dare agli apprendisti pianisti il ​​tempo di analizzare il pezzo.

Suonare il pianoforte senza prima imparare a leggere una partitura non è impossibile. Tuttavia, a seconda dei tuoi obiettivi, sarai più o meno obbligato a capire come leggere gli spartiti. Questo è particolarmente vero se vuoi intraprendere una carriera nel campo musicale. Per entrare a far parte di un'orchestra o di un gruppo musicale, è quasi essenziale studiare e fare esercizi di solfeggio. Saper leggere una partitura ti permetterà di eseguire più facilmente un brano e di poter comunicare con i tuoi colleghi musicisti.

Tuttavia, può capitare che alcuni gruppi musicali, soprattutto rock, pop, ecc., possano fare a meno del solfeggio, dipende dai membri del gruppo.

Se invece vuoi imparare a suonare il pianoforte per il piacere di strimpellare qualche nota o qualche brano la sera accanto al caminetto, il solfeggio, sebbene sia un aiuto prezioso, non sarà indispensabile per progredire.

Quali strumenti richiedono l’apprendimento del solfeggio? 

Il solfeggio è più importante per l'apprendimento di determinati strumenti
Tablature o solfeggio? Tutto dipende dallo strumento che scegli di suonare!

Il solfeggio come lo conosciamo oggi è un sistema sviluppato da un monaco benedettino che voleva aiutare i suoi studenti a ricordare le note di una poesia cantata. Questo sistema di notazione musicale si è successivamente evoluto ed è ora utilizzato per tutti gli strumenti. Che suoni la chitarra, il piano, il flauto, il clavicembalo, la fisarmonica o il duduk, la teoria musicale può sempre tornarti utile.

Permette in particolare di analizzare un brano, ma anche di suonarlo senza averlo ascoltato o di essere al ritmo con gli altri musicisti se ce ne sono.

Ci si potrebbe allora chiedere se per certi strumenti sarebbe possibile fare a meno del solfeggio.  La risposta è ovviamente "sì"! Come spiegato sopra, è del tutto possibile imparare a suonare la chitarra o il piano senza dover prima imparare il solfeggio. Ma questo non vale per tutti gli strumenti. È ad esempio molto difficile trovare tablature per suonare il clavicembalo, il violoncello o qualsiasi altro strumento meno popolare della chitarra. Più lo strumento che hai scelto di suonare è di nicchia, più difficile sarà trovare contenuti semplificati online o altrove.

Si consiglia quindi di guardare direttamente su internet per sapere se sono disponibili tablature o se online ci sono video tutorial. In ogni caso, se ne trovi pochi, non potrai andare molto lontano e dovrai, prima o poi, prendere qualche lezione di solfeggio. 

Quali sono i vantaggi di prendere lezioni di solfeggio?

Progredire nella musica è possibile grazie alla lettura degli spartiti
Il solfeggio a volte può aiutare i musicisti a migliorare

Il solfeggio è un linguaggio che facilita l'apprendimento della musica. Non è sempre facile vederne i benefici nell’immediato, eppure ce ne sono molti. Chiediti: "qual è il mio obiettivo?", se vuoi un apprendimento musicale a tutto tondo, allora dovrai fare qualche esercizio di lettura! 

Imparare il solfeggio consente di risparmiare tempo nell'apprendimento di un pezzo. Il tempo da dedicarvi può sembrare lungo, ma riuscirai a padroneggiare appieno tutti gli elementi del solfeggio (chiave di basso, chiave di violino, pause, tempo, ritmo, ecc.), e non dovrai perdere troppo tempo a decifrare una tablatura o qualcosa di simile. Se sai solfeggiare, sarai in grado di leggere uno spartito come se stessi leggendo un libro. Quindi non dovrai fermarti su ogni parola e potrai suonare direttamente il pezzo senza pensare.

Conoscere il solfeggio permette anche di comprendere meglio la composizione musicale e quindi di trarre ispirazione. Affidandoti esclusivamente alle tablature o all'apprendimento tramite tutorial, rischi di perdere molte delle sottigliezze musicali necessarie per arricchire la composizione o per improvvisare.

Saper leggere gli spartiti è fondamentale, come detto prima, anche per comunicare con altri musicisti. Tutto quello che devi fare è distribuire la partitura a ciascun musicista e iniziare a suonare. Piuttosto piacevole, non è vero? Inoltre, conoscere la teoria musicale ti darà una certa credibilità agli occhi degli altri musicisti. Anche se non lo usi quotidianamente, capirai le conversazioni degli amanti della musica.

Inoltre ti aiuterà a sviluppare le capacità cognitive e la memoria. Che si tratti di memoria visiva, grazie agli spartiti, o uditiva, i musicisti hanno una memoria migliore in generale.

Acquisirai anche fiducia in te stesso e nelle tue capacità di musicista. Di fronte alla difficoltà che a volte può implicare il solfeggio, sarai orgoglioso di annoverare questa facoltà tra le tue qualità da musicista.

Allora a questo punto, sei pronto a dedicare tempo al solfeggio? Hai deciso quando iniziare?

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Alice

Colleziono quaderni e penne da scrivere, amo i fogli bianchi ma ancora di più amo riempirli con le mie parole. Copywriter di professione, da sempre innamorata della lettura e della scrittura.