Secondo recenti sondaggio la stragrande maggioranza degli italiani ascolta regolarmente musica. Che si tratti di passione o di un semplice svago, la musica accompagna la nostra vita quotidianamente. Molte persone decidono di iniziare ad imparare uno strumento dedicandosi con grande ogni strumento impegno, pazienza e passione.

In molti di loro, tuttavia, sorge un dubbio: è indispensabile seguire lezioni di teoria musicale per poter diventare un buon musicista?

Scopriamolo insieme in questo articolo!

I/Le migliori insegnanti di Solfeggio disponibili
Antonella
5
5 (10 Commenti)
Antonella
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Vincenzo
5
5 (7 Commenti)
Vincenzo
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (56 Commenti)
Valentina
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (59 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianfranco
5
5 (36 Commenti)
Gianfranco
45€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (17 Commenti)
Luca
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (11 Commenti)
Luca
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Antonella
5
5 (10 Commenti)
Antonella
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Vincenzo
5
5 (7 Commenti)
Vincenzo
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (56 Commenti)
Valentina
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marta
5
5 (59 Commenti)
Marta
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianfranco
5
5 (36 Commenti)
Gianfranco
45€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (17 Commenti)
Luca
50€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Luca
5
5 (11 Commenti)
Luca
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Dovrei imparare la teoria musicale?

Tablature o teoria musicale? Tutto dipende dallo strumento che scegli!

La teoria musicale come la conosciamo oggi è un sistema sviluppato da un monaco benedettino che voleva aiutare i suoi studenti a memorizzare le note di un brano cantato. Questo sistema di notazione musicale si è successivamente evoluto ed è ora utilizzato per tutti gli strumenti. Che suoni la chitarra, il piano, il flauto, il clavicembalo, la fisarmonica o il duduk, la teoria musicale può sempre esserti utile.

Permette in particolare di analizzare la musica, ma anche di suonarla senza averla ascoltata o di andare a ritmo con gli altri musicisti se state suonando in gruppo.

L'apprendimento musicale è anche noto per aiutare a sviluppare le capacità cognitive e la memoria dei musicisti. Che si tratti di memoria visiva, grazie agli spartiti, o uditiva, i musicisti hanno una memoria migliore in generale. Il solfeggio permette inoltre di lavorare sulla memoria visiva.

Acquisirai anche fiducia in te stesso e nelle tue capacità di musicista. Di fronte alla difficoltà che a volte può rappresentare la teoria musicale, sarai orgoglioso di annoverare questa facoltà tra le tue qualità di musicista.

È possibile imparare la chitarra senza conoscere teoria musicale?

Puoi suonare la chitarra senza saper leggere uno spartito?

La chitarra è uno degli strumenti più accessibili ai neofiti, anche a coloro che non possiedono particolari nozioni di teoria musicale. Molte lezioni di chitarra sono infatti disponibili online e offrono metodi di apprendimento semplici, che non richiedono la lettura di uno spartito.

Ancora oggi tuttavia scuole di musica e conservatori impongono lo studio della teoria musicale all'interno dei loro curricula.

Questo insegnamento permette agli studenti di capire come è composta la musica ma anche e soprattutto di saper leggere uno spartito.

La partitura è soprattutto una guida per il musicista. Il chitarrista può quindi leggere come suonare il pezzo: quali note suonare, con quale ritmo, quale tempo, ecc.

Sebbene la teoria musicale sia spesso vista come un processo di apprendimento lungo e noioso, essa aiuta i musicisti quotidianamente e consente loro di comunicare con un linguaggio musicale praticamente universale. I chitarristi italiani possono leggere una partitura scritta da chitarristi giapponesi e viceversa.

Tuttavia, sebbene la teoria musicale abbia ancora un posto considerevole nel mondo della musica, ora è più facile, soprattutto con la chitarra, saltare le lezioni di teoria musicale e andare direttamente alla pratica!

È infatti del tutto possibile imparare a suonare in modo più che soddisfacente senza passare attraverso lo studio della teoria musicale. In questo caso, puoi aiutarti con le tablature!

Nelle tablature non troverai crome, note puntate e altre peculiarità della teoria musicale: in esse i chitarristi possono leggere direttamente il nome degli accordi. Alcune tablature, in particolare quelle che traducono gli arpeggi, sono fatte dalle sei corde della chitarra. I numeri poi indicano ai chitarristi dove mettere le dita sulla tastiera e quale corda pizzicare. Se ogni strumento avesse un sistema di tablature adattato, sarebbe quindi possibile fare a meno della teoria musicale per tutti gli strumenti. D'altra parte, oggigiorno, molti strumenti non dispongono ancora di sistemi di notazione così semplificati. È quindi molto difficile trovare tablature per suonare il clavicembalo, il violoncello o qualsiasi altro strumento meno popolare.

Si consiglia quindi di cercare su internet per sapere se sono disponibili tablature o se esistono dei video tutorial. In ogni caso, se ne trovi pochi, non potrai andare molto lontano e dovrai, prima o poi, prendere lezioni di teoria musicale.

Una piccola riflessione: la teoria musicale consente a qualsiasi musicista di suonare un pezzo senza averlo mai ascoltato. Senza teoria musicale, i musicisti devono quindi colmare questo aiuto che è la teoria musicale sviluppando la loro capacità di ascolto e il loro orecchio musicale. I chitarristi, infatti, devono ascoltare il brano, anche più volte, prima di poterlo interpretare. Anche con l'aiuto delle tablature è quasi impossibile riprodurre un brano senza averlo ascoltato.

La teoria musicale è indispensabile per tutti gli strumenti?

La teoria musicale è stata progettata per trascrivere una melodia riproducibile con  qualsiasi strumento.

Il metodo di notazione musicale si adatta a tutti gli strumenti. Strumenti ad arco, strumenti a fiato, ottoni … tutti gli strumenti possono essere trascritti grazie alla teoria musicale. Anche il canto ne fa ampio uso!

La teoria musicale è stata infatti progettata per trascrivere una melodia riproducibile con  qualsiasi strumento. Ed è proprio grazie al canto che è nata la teoria musicale. Un monaco benedettino usava infatti le sillabe di una poesia per dare nomi alle note e aiutare i suoi studenti a ricordarle.

E sebbene accada spesso che i chitarristi facciano a meno della teoria musicale o che i batteristi utilizzino principalmente elementi ritmici, la teoria musicale rimane funzionale per ogni strumento. Quindi non c'è motivo, a parte il fatto che tu non voglia studiare teoria musicale, per non utilizzarla.

La teoria musicale può quindi essere utilizzata da ogni musicista. Tuttavia, sebbene sia un linguaggio universale, non è il sistema maggioritario in tutti i paesi. Alcuni paesi asiatici hanno il proprio sistema di notazione, proprio come gli inglesi usano un sistema di lettere per nominare le note musicali.

La teoria musicale – questo va detto- è un ausilio sempre più trascurato da molti musicisti. In effetti, alcuni amanti della musica, ma anche molti professionisti, decidono di non imparare la teoria musicale per mancanza di motivazione o di tempo.

Quando inizi con la musica, tendi a voler suonare subito lo strumento che desideri e poche persone vogliono passare ore a capire come funzionano la chiave di violino e la chiave di basso.

Imparare uno strumento musicale senza teoria musicale è del tutto possibile. Sarà però necessario lavorare bene sull'ascolto e sul proprio orecchio musicale per riprodurre brani musicali attraverso l'ascolto.

Bisogna anche lavorare bene sul senso del ritmo perché senza le indicazioni fornite dalle notazioni è molto più complicato riprodurlo adeguatamente. Devi sentirlo!

Il piano

È del tutto possibile imparare a suonare il pianoforte senza conoscere la teoria musicale. Le tablature esistono nella versione per pianoforte e molti tutorial sono disponibili online, i quali ti permettono di imparare a suonare brani musicali molto rapidamente. Puoi quindi imparare accordi, scale e come eseguire un brano con entrambe le mani. Tutti questi aspetti tecnici non richiedono specificamente la teoria musicale. Tuttavia può essere più piacevole conoscere la teoria musicale per avere accesso a una moltitudine di spartiti e quindi avere più scelte.

Se impari il pianoforte in una scuola di musica la teoria musicale sarà però obbligatoria.

Il violino

Esistono anche tablature per il violino, tuttavia sono meno comuni ed è consigliabile conoscere le basi della teoria musicale per poter progredire nelle lezioni di violino, altrimenti corri il rischio di fermarti o di non progredire molto rapidamente.

Inoltre, imparare il violino da solo non è impossibile ma è onestamente piuttosto difficile. Il metodo più efficace consiste nell’essere accompagnati da un insegnante di musica che sicuramente ti chiederà di imparare la teoria musicale.

Strumenti per i quali la teoria musicale è essenziale

Come spiegato in precedenza, la teoria musicale è utile per tutti gli strumenti ma è possibile imparare tutti gli strumenti senza la teoria musicale. Tuttavia, l'apprendimento della teoria musicale è particolarmente consigliato per strumenti meno “comuni” per i quali non troverai tutorial o tablature online. In questo caso sarà più complicato andare avanti da soli e l'insegnante di musica, così come le lezioni di teoria musicale, diventeranno quasi indispensabili.

Componi più facilmente grazie alla teoria musicale

Ti piace comporre? Non aspettare oltre per imparare la teoria musicale!

Imparare la teoria musicale permette di analizzare le opere e quindi di conoscere tutti i trucchi e le tecniche di composizione. In questo modo risulterà più facile capire come sono composti i brani e quindi realizzarne da soli, traendo ispirazione dai più grandi maestri della storia della musica. Beethoven, Mozart, Bach, Schubert, Berlioz e perché no, John Lennon o Kurt Cobain?

Conoscere la teoria musicale significa anche saperla scrivere. I musicisti più esperti in teoria musicale possono trascrivere una melodia che hanno in mente semplicemente scrivendo note e altri simboli sul pentagramma.

Non rischierai mai più di dimenticare un'idea melodica che hai in mente! Inoltre, potrai  “comunicare” queste melodie ai membri del tuo gruppo!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.