"Il pianoforte è uno strumento che si suona con le emozioni, più che con le dita", anonimo.

Secondo lo studio di mercato del 2018 di Dismamusica, l'associazione italiana che rappresenta compositori, distributori, rivenditori ed editori musicali italiani, la vendita di pianoforti numerici e acustici rappresenta circa il 19% del mercato degli strumenti musicali in Italia. Questo studio dimostra quanto sia importante questo strumento nel nostro paese.

Se desideri entrare nei ranghi di chi vuole cominciare a suonarlo, troverai qui di seguito alcune indicazioni riguardo ai prezzi delle lezioni private: sei pronto a diventare un bravo pianista?

Cosa si prende in considerazione per definire il prezzo di una lezione di piano?

Prendere lezioni di pianoforte è un'attività molto apprezzata dagli italiani, che si tratti di pianoforte digitale, acustico, a coda o verticale, anche perché è molto più accessibile oggi di quanto non lo fosse qualche decina di anni fa.

Inoltre, le tastiere digitali consentono agli apprendisti musicisti di scegliere tra un'ampia gamma di prezzi che possono accontentare tutte le tasche.

Al di là del materiale strumentale è anche importante prendere in considerazione il prezzo dei corsi di musica. E chi dice corso di piano, dice anche corso di solfeggio. Ovviamente è ancora possibile trovare corsi che usano le intavolature per insegnare a suonare, ma è molto più diffusa e utile la lettura delle note su spartito.

Si può imparare a suonare il pianoforte in diversi modi.
Si può imparare a suonare il pianoforte in diversi modi.

Se alcuni preferiscono seguire corsi all'interno delle scuole di musica o delle associazioni, altri preferiscono ricorrere a lezioni private.

I corsi a domicilio hanno il vantaggio di far progredire lo studente con il suo ritmo, senza il bisogno di spostarsi. È una buona soluzione se, per esempio, bisogna destreggiarsi tra più figli, ma per imparare bene l'arte di questo strumento bisogna dedicarglisi completamente, senza distrazioni.

Il prezzo varia secondo diversi criteri, per esempio a seconda del tipo di corso prescelto. Gli insegnanti privati propongono solitamente più alternative:

  • Corsi settimanali,
  • Stage intensivi,
  • Corsi occasionali,
  • Corsi di gruppo.

Bisogna prendere in considerazione anche il trasporto, poiché l'insegnante a volte deve spostarsi anche per chilometri e chilometri per arrivare al domicilio dello studente.

Per rendersi conto della varietà di prezzi esistente nell'ambito delle lezioni a domicilio, ecco qualche indicazione guida:

Lezioni di piano: la tariffa varia a seconda della zona geografica

Hai sicuramente già visto che le tariffe sono diverse a seconda della città di residenza: per esempio, nella capitale e nelle grandi città come Milano il costo di una lezione è più alto rispetto ad altre realtà più piccole. Ciononostante, l'offerta è anche più importante e a volte è più facile trovare un prezzo ragionevole rispetto a qualcuno che abita in piena campagna.

A Roma, il costo orario medio è di 25,2 euro: il prezzo è alto indipendentemente dal quartiere.

Le altre grandi città d'Italia sono leggermente meno care, ma il costo medio resta comunque abbastanza alto:

  • Milano: 24 €
  • Bologna: 21,3 €
  • Napoli: 20,6 €
  • Torino: 22 €
  • Firenze: 23,5 €
  • Trieste: 18,8 €
  • Venezia: 21,5 €
  • Bari: 18,8 €
  • Palermo: 22.2 €
  • Cagliari: 20.75 €
Spesso nelle capitali i prezzi sono più alti
I prezzi sono sempre più alti nelle capitali.

Le lezioni di pianoforte sono mediamente più costose rispetto a quelle di altri strumenti musicali:

  • Chitarra: 20,5 €
  • Violino: 21,25 €
  • Batteria: 17.5 €
  • Basso: 19,5 €
  • Sassofono: 21,9 €
  • Violoncello: 22.5 €
  • Flauto: 20,58 €
  • Fisarmonica: 21,33 €
  • Ukulele: 19,8 €

Si tratta di una media, quindi è possibile trovare prezzi più bassi: si stanno anche sviluppando i corsi online, che permettono di seguire le lezioni di un insegnante anche se si trova lontano.

Gli insegnanti di pianoforte a domicilio

Poco importa quale piattaforma si usi per trovare il maestro di pianoforte ideale: esistono tantissimi profili tra cui scegliere, online e non. Non tutti hanno la stessa formazione: alcuni hanno molti anni di insegnamento alle spalle, altri hanno cominciato da poco. Per qualsiasi strumento (banjo, chitarra elettrica, batteria, sassofono, violoncello, flauto ecc.) i professori offrono competenze diverse e varie.

Il prezzo varia a seconda delle loro competenze e del diploma

Uno studente autodidatta che dà corsi mentre va ancora a scuola non propone lo stesso prezzo di un professore del Conservatorio in pensione.

Si può considerare una differenza di circa 10 € all'ora tra un professore senza esperienza e un professore che invece ne ha molta.

Ma quindi quale profilo è meglio scegliere per prendere lezioni di piano e/o di solfeggio?

Tutto dipende dal livello e dalle aspettative personali: se l'obbiettivo è quello di diventare professionisti, per esempio insegnanti di musica, allora è meglio scegliere un professore con molta esperienza.

L'età e l'esperienza del professore influiscono molto sulla tariffa finale.
Il prezzo di ogni insegnante varia a seconda dell'età e dell'esperienza.

Se invece ciò che si cerca è una semplice iniziazione musicale, non sarà necessario ricorrere a un insegnante provetto e ci si potrà accontentare di un giovane insegnante con una tariffa oraria vantaggiosa.

Il prezzo varia anche a seconda del livello dell'alunno.

Le lezioni variano anche a seconda del livello dello studente: è più difficile insegnare a un musicista che ha già un alto livello, perché si aspetterà di ricevere lezioni di un livello ancora più alto.

I corsi per i debuttanti sono solitamente meno cari, appunto perché le basi possono essere insegnate da altri pianisti che non hanno necessariamente un livello molto alto.

Mano a mano che si aumenta di livello la preparazione dei corsi richiederà un tempo più lungo: anche questo fattore influisce sul prezzo.

Un'iniziazione al pianoforte, alla lettura di uno spartito o alla musicologia richiedono un tempo di preparazione minore rispetto all'insegnamento della Quinta sinfonia di Beethoven.

Lo stile musicale (musica da camera, jazz ecc.) che si vuole imparare è anche un criterio che viene preso in considerazione: è più difficile trovare un maestro che sappia suonare stili musicali originali.

È meglio definire per bene con l'insegnante quali obbiettivi si vuole raggiungere e spiegare per bene il proprio livello in modo tale da assicurarsi che la persona che si ha davanti è proprio quella che fa al caso proprio. Se si è debuttanti, è importante anche ricordare che lo si fa per il piacere, che è un ingrediente importante quanto l'assiduità.

Ecco qualche astuzia per pagare di meno i corsi di pianoforte

I corsi a domicilio hanno sicuramente dei vantaggi, tra i quali il fatto di poter approfittare, a volte, di tariffe convenienti.

Diventare pianisti costa caro, ma non c'è bisogno di derubare una banca.
Per pagarsi le lezioni di piano non c'è bisogno di organizzare un colpo in banca.

Si può scegliere di imparare a suonare il pianoforte in gruppo, se il maestro propone quest'opzione: la lezione avviene quindi nel domicilio di uno degli allievi, ma i gruppi devono essere piccoli.

È l'opzione ideale se non si vuole iniziare questo percorso da soli, per esempio se si ha bisogno di motivarsi con gli amici, ma anche se si vuole cominciare un nuovo hobby in famiglia.

Il fatto di seguire corsi di gruppo garantisce la maggior parte delle volte di avere prezzi ridotti, perché conviene sia al professore, che ottiene più allievi in una sola ora, che agli studenti.

Anche se insegnare a più persone richiede più energie, anche i maestri ci guadagnano.

Un'altra opzione di corso più economico è il corso online: l'insegnante fornisce tutte le indicazioni necessarie a suonare il piano via webcam... bisogna quindi assicurarsi di avere una buona connessione internet!

È un metodo che permette di economizzare le spese di trasporto senza però dover rinunciare ai benefici delle lezioni private.

Se si seleziona un professore di piano su Superprof, c'è un altro guadagno: alcuni dei nostri professori offrono la prima lezione, il che permette di approfittare di un corso di prova prima di prendersi un impegno definitivo.

Ormai tutti i corsi, che siano di iniziazione al pianoforte, alla storia della musica o al solfeggio, sono molto più accessibili e si adattano a tutte le tasche. Vuoi iniziare il corso con un insegnante privato?

Chopin, Mozart, Beethoven e Bach ti stanno aspettando!

 

Bisogno di un insegnante di Piano?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 2 vote(s)
Loading...

Stella

Traduttrice letteraria e linguista, mi piacciono i luoghi sperduti, i cactus e il rumore delle onde in tempesta.