Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

L’eccellenza della lingua di Sartre in ambito giornalistico

Di Igor, pubblicato il 21/07/2017 Blog > Lingue straniere > Francese > Padroneggiare la Lingua Francese per Diventare Giornalista!

I professionisti ti diranno che il mestiere di giornalista è innanzitutto una passione. Una passione per trasmettere le informazioni.

Il giornalismo attuale raggruppa numerosi domini:

  • La stampa scritta,
  • La televisione,
  • La radio,
  • Il giornalismo sul web,
  • Il reportage e molto altro ancora.

Attualità, fatti di cronaca rosa, nera, politica, sportiva, musica arte ed ancora cinema… I giornalisti si specializzano partendo, generalmente, dalle proprie passioni personali, dall’interesse e dalle affinità rispetto a determinati temi e a determinati supporti e mezzi.

Al di là della mera redazione, il giornalista è un garante della lingua, dotato di una cultura generale eccellente e di  un’indole ovviamente ben curiosa.

Cerchiamo di scoprire qualcosa di più su questa professione che da sempre fa sognare molti studenti.

Chissà, magari proprio dentro di te potrebbe abitare l’animo di un giornalista!

Scopriamo insieme come e perché la lingua francese sia al cuore di questo bel mestiere … E perché sia una arma in ambito professionale …

 

Prendere lezioni di francese quando già si frequenta una scuola di giornalismo

In Francia, attualmente, esistono ben 14 scuole di giornalismo riconosciute, di cui ben cinque si trovano a Parigi e nella Région Parisienne.

Conoscenza perfetta della lingua, cultura generale, storia, cronaca, politica, economia e molto altro: tutto questo deve sapere un giornalista per svolgere al meglio il proprio lavoro. Le formazioni per diventare giornalisti sono dure, selettive ed esigenti!

Dal diploma universitario DUT communication option journalisme al master spécialisé “journalisme, reportage et enquête”, i percorsi formativi per diventare giornalista sono proprio numerosi, ed anche costosi!

Solo la metà di tutte queste scuole è pubblica. Per l’esattezza, si tratta di sei scuole.

Tra le scuole di giornalismo francesi ne citiamo alcune:

  • L’École Supérieure de Journalisme a Lille (ESJ)
  • Le Centre Universitaire d’Enseignement du Journalisme a Strasburgo (CUEJ)
  • L’Institut Pratique du Journalisme a Parigi (IPJ)
  • L’École de Journalisme di Grenoble.

Ovviamente devi tener presente che solo un buon livello di francese permette di entrare nelle Grandes Ecoles!

Tuttavia, non è obbligatorio passare da queste scuole per essere riconosciuto in quanto giornalista!

Sono in molti a detenere il tesserino di giornalista, in Francia, senza mai aver varcato la soglia di questi istituti. Si tratta di giovani in provenienza da settori quali la comunicazione, il diritto, le scienze politiche (écoles IEP), etc.

Possedere il diploma di giornalista, tuttavia, è un innegabile vantaggio per riuscire ad integrare la professione con più facilità e cominciare a crearsi una rete professionale.

Però, accedere a questi corsi specialistici di giornalismo è a tutt’oggi ancora molto difficile.

Il concorso per essere ammessi ad una scuola di giornalismo implica almeno 6 mesi di studio. Infatti, la commissione esaminatrice può interrogare sull’attualità relativa a quest’ultimo lasso di tempo che precede le prove.

Da inserire nel programma di studio per tentare il concorso:

  • Tutta l’attualità: cerca di comporre delle schede con nomi, date ed avvenimenti per non dimenticare nulla!
  • Ripasso generale di storia e geografia.
  • Ripasso delle nozioni di grammatica inglese.
  • Ripasso della grammatica francese.

Purtroppo, la riuscita non è sempre assicurata, però.

Se la tua padronanza della lingua francese fa difetto, ma desideri davvero diventare un giornalista all’estero e credi fortemente nel tuo progetto professionale, non tralasciare l’idea di prendere lezioni di francese per approfondire le tue conoscenze relative alla lingua di Molière (DELF, DALF, CIEP, FLS o Francese Lingua Straniera).

Un insegnante privato di francese sarà lieto di guidarti attraverso lezioni ed esercizi (dettati, comprensione scritta, etc.) fino al successo!

Per passare il concorso con successo, focalizzati su:

  • La coniugazione francese,
  • La sintassi,
  • L’ortografia francese,
  • Le figure stilistiche,
  • Il vocabolario francese di livello colto,
  • Gli esercizi di scrittura…

Imparare il francese con un insegnante privato di livello accademico ti permetterà di accrescere le tue competenze in lingua francese allo scritto come all’orale.

Giornalista: uno degli ultimi garanti della lingua francese?

Che sia oggetto di critiche frequenti oppure ammirato dall’opinione pubblica, il giornalismo resta pur sempre uno degli ultimi canali per garantire la purezza della lingua francese.

Certo, la professione è accessibile a tutti, ma è indispensabile dominare la lingua alla perfezione per diventare un giornalista in Francia.

In generale, poi, il francese può aiutarti a trovare un impiego!

Quando si dedica un po’ di tempo a questa bella lingua d’oltralpe, non si può non incrociare la celebre Académie française creata nel 1635 dal Cardinale Richelieu, che ne specificò la missione:

“La principale funzione dell’Accademia sarà di lavorare, con tutta la cura e la diligenza possibili, per dare delle regole certe alla nostra lingue e per renderla pura, eloquente e in grado di trattare delle arti e delle scienze” (articolo 24 dello Statuto)

Le capacità necessarie a sviluppare articoli e reportage ben fatti, tornano utili anche nell'opera di protezione e garanzia della lingua svolte dall'Académie. Molti giornalisti sono membri dell’Académie française, il che prova il valore del giornalismo, ancora oggi!

L’Académie cerca quindi di sfruttare tutta la diversità della linguistica francese per farne risaltare le regole e le norme che si apprendono fin dal primo approccio con la lingua, cioè a scuola.

L’avrai capito, insomma, l’Académie française è il garante primo della bella lingua francese.

Sapevi, inoltre, che numerosi giornalisti francesi fanno parte dei membri di questa istituzione prestigiosa?

Di fatto, l’Académie non è fatta solo da scrittori, poeti e romanzieri francofoni. Anche altri tipi di professionisti vi trovano posto, come ad esempio i noti:

  • Jean d’Ormesson,
  • Jean-Maris Rouart,
  • Louis-Simon Auger,
  • Frédéric Vitoux,
  • e, di recente, anche Alain Duhamel.

Ortografia e sintassi impeccabili saranno i tuoi migliori alleati

Come abbiamo appena visto in questo articolo, i giornalisti francesi rappresentano l’ultimo baluardo della lingua di Molière.

Regole sintattiche e ortografiche fanno parte del dogma.

Quando ci si accinge a leggere la stampa cartacea (Le Monde, Libé, Le Figaro…), ci si confronta con dei veri e propri professionisti della scrittura, in termini di forma come di contenuto. Noterai che lo stile ed il vocabolario sono spesso piuttosto sostenuti.

In qualità di giornalista in divenire, dovrai essere capace di informare il lettore di qualsiasi cosa, ricorrendo a formule linguistiche sostenute, rispettando regole strette di sintassi francese ed evitando ogni possibile errore di ortografia.

Vuoi diventare giornalista in un Paese francofono o comunque all’estero?

Una vera immersione negli abissi di Victor Hugo ti si imporrà, allora. Per ritrovarti in mezzo alle radici e all’etimologia di tutti i termini che userai in quanto giornalista. Parole che, ricordiamolo, ti serviranno per trascrivere perfettamente l’informazione attesa dai tuoi lettori.

Conoscere perfettamente il francese per affrancarsi dalle regole e sviluppare il proprio stile

Le regole d’oro per la scrittura giornalistica in francese

Durante il tuo  percorso formativo per diventare giornalista, sarai portato ad usare diverse regole giornalistiche. I professionisti della stampa sono soliti chiamarle “regole d’oro della scrittura giornalistica”.

Ed eccone qui alcune:

  • Cerca di preferire la costruzione di frasi corte. Un testo, per così dire, “aerato” sarà sempre più gradevole da leggere.
  • Cerca di preferire il linguaggio attivo a quello passivo
  • Serviti di verbi d’azione piuttosto che di verbi di stato (essere, divenire, sembrare, etc.)
  • Bandisci le perifrastiche che allungano: “gli organismi bancari” dovrà diventare “le banche”.
  • Ovviamente, poi, leggere e rileggere in abbondanza quanto scritto per non lasciarsi sfuggire nemmeno un piccolo errore di ortografia.

Gli articoli di giornale seguono nella loro struttura delle regole precise; non sono scritti a caso, ma in modo tale da convincere il potenziale lettore a continuare la lettura. Entra in una scuola di formazione di giornalismo per imparare ad utilizzare le regole di scrittura giornalistica!

La ricchezza della lingua francese permette di variare in modo considerevole la costruzione delle frasi e delle espressioni. Perché non approfittarne?

I principi di base per la scrittura nell’ambito della stampa

La redazione giornalistica risponde a criteri e codici ben specifici, al fine di ottimizzare la trasmissione dell’informazione al lettore.

Tutto comincia dal titolo. Dev’essere corto e scuotere. Ed ecco perché i giornalisti tendono ad usare termini “d’urto” per attirare l’attenzione del lettore.

Segue, nell’ordine, il sottotitolo (chapeau), che è fatto di alcuni termini che riassumono brevemente il contenuto dell’articolo. E’ in questa parte del testo che appaiono le 5W: “what, who, when, where e why”.

Un principio di base per la scrittura giornalistica!

La coerenza tra il titolo ed il sottotitolo è importantissima. Se il lettore è attratto dal titolo, il suo sguardo sarà immediatamente portato a leggere il sotto-titolo.

Adesso, passiamo alla struttura del testo. Il corpo di uno scritto giornalistico si compone di tre elementi.

  1. L’attacco: si tratta della prima frase dell’articolo. Dev’essere ben ritmata ed imprimere il tono dell’articolo fin da subito. Concerne di solito luogo ed ora degli eventi.
  2. I rilanci: come indica il termine, i rilanci manterranno l’interesse del lettore per condurlo ad ultimare la lettura.
  3. La caduta: si tratta dell’ultima frase dell’articolo. Vi si inserirà l’apertura verso un ulteriore problema, una sorta di strizzata d’occhio oppure la morale, … Starà a te sceglier il finale che preferisci!

Adesso che conosci la forma, parliamo naturalmente, anche se rapidamente, dei contenuti dell’articolo.

In qualità di giornalista, dovrai selezionare un tono per la tua redazione (informatico, sarcastico?) e soprattutto la gerarchia delle informazioni.

Intendi trattare il tema da un punto di vista economico? Sociale?

Ringrazia ancora una volta la bella lingua di Molière, che grazie alla sua ricchezza ti consentirà facilmente di destreggiarti con il vocabolario ed i giri di parole per trasformare ogni tuo scritto in un articolo d’eccellenza.

Per quanto la redazione di tipo giornalistico nella stampa cartacea, ancor oggi molto codificata, un giornalista in fase di formazione dovrà far risaltare la propri reattività per riuscire a distinguersi dagli altri.

Ma in che modo?

La gerarchizzazione degli articoli ricorda un po’ alcune costruzioni molto scolastiche insegnate alle medie o al liceo, a volte. Sempre utili per imparare ad organizzare i propri pensieri e a costruire un’argomentazione, ma il processo può rivelarsi limitante dal punto di vista della creatività.

Presto o tardi le costruzioni imparate a scuola dovranno essere abbandonate, allora, tramite un fitto allenamento!

Non si nasce giornalisti, forse. Sicuramente lo si può diventare, scrivendo e leggendo molto, per imparare dagli altri e dai propri errori. Solo scrivendo e scrivendo ancora e ancora che svilupperai il tuo stile giornalistico in lingua francese!

Hai sempre l’ambizione di intraprendere la carriera di giornalista usando la lingua francese?

Ti consigliamo, allora, di approcciare dapprima la stampa tradizionale, ai fini di apprende i rudimenti della professione.

Uno stage in un primo tempo potrebbe essere un’ottima esperienza nell’ambiente, per sapere se hai la stoffa di un vero giornalista!

Sapevi, inoltre, che il francese può essere uno strumento di marketing?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar