Tutte le lezioni si svolgeranno online

Pagamenti sicuri via Superprof

La condivisione continua a distanza con voi e grazie a voi

Pagina iniziale
Dare lezioni

Lezioni di francese a Milano

240 insegnanti disponibili vicino casa tua!

Qual è il tuo livello?

Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti
di francese a Milano

Visualizza più insegnanti

4,9 /5

Insegnanti Star con un punteggio medio di 4,9 stelle e più di 41 commenti positivi.

16 €/ora

Le migliori tariffe: 88% degli insegnanti offre la prima lezione e un'ora di lezione costa in media 16€

13 h

Rapidi come saette, gli insegnanti ti rispondono in media in 13h.

01

Trova
l'insegnante ideale

Consulta tutti i profili in piena libertà e contatta l'insegnante che avrai scelto in base ai tuoi criteri (tariffa, commenti, certificati, modalità di svolgimento delle lezioni).

02

Organizza
i corsi e le lezioni

Scrivi all'insegnante selezionato per comunicargli le tue necessità e le tue disponibilità. Organizza le lezioni e pagale in tutta sicurezza direttamente dalla tua chat.

03

Vivi
nuove esperienze

Il Pass Alunno ti permette un accesso illimitato alla banca dati di tutti gli insegnanti, maestri e coach per 12 mesi. Un anno intero per poter scoprire nuove passioni con degli insegnanti straordinari!

I nostri allievi di Milano
esprimono un giudizio sui loro insegnanti di francese

Scopri tutte le nostre lezioni di francese

Corso francese Milano: trova i migliori insegnanti!

Il francese a Milano: motivi e opportunità

Perché studiare francese oggi?

È una domanda che in molti si fanno, soprattutto al momento di iscrivere il proprio figlio ad una scuola piuttosto che ad un’altra, ad una sezione del liceo piuttosto che ad un’altra o, ancora, al momento di decidere a quale lingua straniera dedicarsi nel tempo libero.

Oggi, le opportunità di imparare una lingua straniera non mancano: non mancano le scuole private o pubbliche, i corsi di lingua individuali o collettivi, i tutorial online, gratuiti o a pagamento; non mancano gli strumenti, come il web, i canali radio e TV in lingua originale; e non mancano, nemmeno e soprattutto, le buone ragioni per studiare francese. La conoscenza di una lingua straniera può essere spesa tanto a livello professionale, quanto a livello personale, per arricchimento del proprio sapere, per viaggiare senza confini (e senza bisogno di interpreti). Insomma, parlare una lingua straniera è utile e dilettevole, allo stesso tempo!


Un breve excursus sulle nuove lingue del futuro

Per restare sempre nell’ambito della dialettica “utile – dilettevole”, ancor meno mancano le lingue straniere da imparare. Volgendoci per un attimo solo ad alcune tra le lingue più esotiche, il cinese e l’arabo sono considerate, non a torto, le lingue del futuro.

L’espansione commerciale del gigante cinese e l’espansione geografica e geopolitica del mondo arabo fanno sì che la conoscenza di queste due lingue possa offrire sbocchi professionali sicuri ed interessanti in un futuro non troppo lontano (quasi quasi anche al presente!), quasi più dei mestieri legati alla tecnologia, all’informatica e al data management. Le relazioni commerciali con i paesi del Medio e Estremo Oriente, la gestione del flusso turistico delle frange più ricche delle popolazioni cinesi e arabe necessitano di persone con conoscenze approfondite di queste lingue.


Perché studiare francese a Milano?

Ma, allora, torniamo alla prima domanda: perché studiare francese oggi? E perché farlo a Milano?

Prima di tutto, perché la Francia è un nostro vicino di casa. Che si completi o meno la tratta Torino Lione dell’alta velocità, i collegamenti fisici e virtuali con questo Paese ci sono già e non da ieri. Le relazioni con i transalpini sono storia vecchia nei registri di Milano e Parigi, di Italia e Francia. Almeno da quando Caterina de Medici è entrata di diritto alla corte di Francia. E forse, ancora prima, quando Cesare aveva invaso tutta la Gallia (ad eccezione di un piccolo villaggio di resistenti, ma solo perché questi avevano la pozione magica…!). Ed è cosa buona riuscire a comunicare correttamente con i vicini di casa, senza intermediari, per evitare incomprensioni. E dato che, questo è risaputo, i francesi non sono molto portati per le lingue straniere e nutrono una sorta di repulsione nei confronti di quello che non è gallico, tanto vale che a studiare la lingua dell’altro siamo noi.

Un altro buon motivo per studiare francese a Milano è che la lingua di Jean Paul Sartre e Albert Camus, di Michel Houellebeq e Emmanuel Carrère, oltre a consentirti di leggere in lingua originale i testi di filosofi d’eccezione e i romanzi di successo del momento, rimane una lingua parlata ed utilizzata regolarmente (accanto all’inglese) nelle principali istituzioni, come l’Unione Europea, la Nato, l’ONU, l’OMS e così via!

Non possiamo, poi, tralasciare l’aspetto legato ai viaggi, alla scoperta, al turismo: il francese, in ragione di secoli di domini e di colonialismo, è la lingua ufficiale di una trentina di Paesi in tutto il mondo, in tutti i continenti: oltre all’Europa (Belgio, Svizzera, Monaco, Lussemburgo), lo troviamo in India, in Oceania, ai Caraibi, nel Québec canadese, a nord e a sud del Sahara, nel Medio Oriente e nell’Estremo Oriente.

Insomma, qualsiasi sia il viaggio che intraprenderai al di fuori dei confini europei la prossima estate, conoscendo inglese e francese riuscirai a farti capire, a procurarti da mangiare, da dormire e a trovare la strada del ritorno in hotel. Un bel vantaggio, non c’è che dire.


Dove studiare Francese a Milano?

I licei di Milano

Come detto, a Milano non mancano i luoghi e le istituzioni presso cui imparare il francese; anzi, la città sta vivendo, negli ultimi anni, il boom dei licei internazionali: inglese, ovviamente, ma anche tedesco e, per l’appunto, francese.

Come le altre 450 sedi sparse in tutto il mondo, anche il Lycée Stendhal di Milano è equiparato (in termini di programma e di metodologia) ai licei francesi e, allo stesso modo, risponde al Ministero e al Governo di Parigi. Gli studenti più meritevoli e con un buon livello in entrambe le lingue alla fine del percorso di studi ottengono l’Esabac, l’emissione congiunta del Baccalauréat francese e dell’Esame di Stato italiano.

Se l’inglese è sempre imposto come prima lingua straniera, gli studenti dei licei milanesi possono scegliere di studiare il francese come seconda lingua straniera (nei licei linguistici, invece, la lingua di Molière può essere studiata anche come terza o come quarta).

Ecco, quindi, che oltre ai licei classici Carrel, Berchet¸ San Raffaele, ai licei scientifici Volta, da Vinci, Sacro Cuore, i giovani di Milano possono iscriversi ai licei linguistici: Manzoni, Virgilio, Erasmo da Rotterdam, Maria Consolatrice e Setti Carraro Dalla Chiesa, tra gli altri.


Le scuole private

Se vi sono tanti licei, nella città di Milano vi sono anche tante opportunità di imparare il francese, rivolte a chi non sia più, o non ancora, in età da liceo o a chi voglia dedicare qualche ora del pomeriggio allo studio di questa lingua straniera. Ecco, allora, che fanno capolino le scuole private, iscrivendosi alle quali si può scegliere la tipologia e il livello del corso. Per non fare che qualche esempio, ne possiamo citare qualcuna di queste.

Mini gruppi di studio, lezioni di recupero scolastico, corsi livello base e livello avanzato, workshop: i corsi di Pretàparler uniscono grammatica e sintassi a originalità nei metodi.

Di impostazione più classica e più rigida, l’Institut Voltaire, oltre a porsi come sede per sviluppare la conoscenza del francese, è anche riconosciuto ufficialmente come Ente di certificazione internazionale: vi troverai corsi collettivi, corsi individuali e corsi personalizzati per le singole aziende.

Presso l’Institut français, infine, gli insegnanti madrelingua sono specializzati nell’insegnamento del francese come lingua straniera e hanno a disposizione, per le loro lezioni, le migliori innovazioni tecnologiche e didattiche del momento.


Le lezioni private di francese a Milano

Esiste la possibilità di studiare il francese a Milano anche prendendo lezioni private.

Ma perché preferire l’insegnante privato al corso collettivo? Perché scegliere l’austerità di una relazione uno-a-uno, anziché la goliardia di un corso con una decina di studenti, sempre pronti a ridere, tra la spiegazione di una regola di grammatica e l’altra?


I vantaggi delle lezioni private

Forse perché, se ti iscrivi ad un corso di francese a Milano, è per imparare veramente la lingua e non per andare a ridere e scherzare (per fare questo, hai la serata con gli amici). Forse perché i ritmi lenti (o troppo rapidi, a seconda dei casi) del corso collettivo non sono adeguati alla tua preparazione e ai tuoi obiettivi di apprendimento. Forse perché, in un corso di gruppo, le opportunità che hai per parlare, per mostrare se hai imparato la pronuncia, per fare domande e levarti ogni dubbio, sono notevolmente inferiori rispetto a quelle che avresti in un corso privato di francese a Milano.

E forse perché non è poi vero che il corso di gruppo costi tanto di meno rispetto a quello privato. Se la resa di un’ora di lezione di gruppo è inferiore a quella di un’ora di lezione privata, allora probabilmente la relazione “uno-a-uno” tra te e il tuo professore privato di francese a Milano si rivela vincente sul lungo periodo, anche se leggermente più costosa sul momento.


Il costo della lezione privata

Ma poi, siamo sicuri che il costo della lezione privata sia tanto proibitivo?

Dai un’occhiata al portale di Superprof e fatti un’idea più precisa. Intanto, ti accorgerai che la tariffa oraria sarà proporzionale a due altri elementi: il livello di preparazione del tuo insegnante e il livello del corso che richiedi. Se l’insegnante che scegli è un docente titolato dell’università o di un rinomato liceo cittadino e se il tuo obiettivo è quello di superare un concorso pubblico in lingua francese, allora la tariffa oraria che dovrai pagare sarà certamente molto importante.

Se, al contrario, sei agli inizi dello studio del francese e se il tuo Superprof è uno studente universitario in Erasmus, proveniente da Bruxelles o da Lione, allora pagherai una cifra più bassa. Tra questi due estremi, si posizionano decine di possibilità alternative.

Considera che il costo di un’ora di lezione di francese a Milano, sul portale di Superprof, va da 10€ a 40€ e mediamente si attesta attorno ai 15€ orari. Non male, se tieni conto del fatto che potrai chiedere al tuo prof di spiegarti e rispiegarti quello che non hai capito, tutte le volte che vorrai; e non male se pensi che il tuo insegnante capirà, in base al tuo livello e alle tue progressioni, come adattare di volta in volta la singola lezione di lingua francese.

I nostri migliori articoli
di francese