Rosalind Franklin era una persona eccezionale sotto molti punti di vista, primo fra tutti la sua acuta intelligenza.

Il contesto familiare privilegiato le permise di fiorire: i Franklin facevano parte della ricca borghesia inglese. Lo zio di suo padre, il Visconte Samuele, fu il primo ebreo praticante a entrare nel governo Britannico, mentre sua zia era sposata al procuratore generale che si occupava della Palestina. L'intera famiglia era anche coinvolta nel Working Men’s College, uno dei primi stabilimenti educativi per adulti nel paese e in Europa. 

Con l'ascesa al potere di Hitler, la famiglia Franklin iniziò ad aiutare i rifugiati ebrei in fuga dal nazismo a integrarsi nel Regno Unito; aderendo all'iniziativa Kindertransport, accolsero anche due bambini in casa loro. 

Nata in un’era in cui alle donne non era nemmeno concesso di votare, Franklin avrebbe lottato per guadagnarsi il riconoscimento professionale che sentiva di meritare. 

Per tutti brillante, secondo alcuni altezzosa e arrogante e, secondo altri, dolce, gentile e talvolta malinconica, Rosalind Franklin è una figura complessa quanto la struttura del DNA che ha contribuito a scoprire.  

I migliori insegnanti di Chimica disponibili
Ilaria
5
5 (27 Commenti)
Ilaria
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,8
4,8 (41 Commenti)
Andrea
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (87 Commenti)
Riccardo
22€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuel
5
5 (31 Commenti)
Manuel
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
4,9
4,9 (53 Commenti)
Marco
29€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Salvatore
5
5 (80 Commenti)
Salvatore
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianni
5
5 (25 Commenti)
Gianni
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ilaria
5
5 (27 Commenti)
Ilaria
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,8
4,8 (41 Commenti)
Andrea
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (87 Commenti)
Riccardo
22€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuel
5
5 (31 Commenti)
Manuel
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
4,9
4,9 (53 Commenti)
Marco
29€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Salvatore
5
5 (80 Commenti)
Salvatore
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianni
5
5 (25 Commenti)
Gianni
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Lezioni di chimica: l'infanzia e l'educazione di Rosalind Franklin

Scopri le tappe che portarono alla scoperta del DNA con le lezioni di chimica.
Esistono diversi aneddoti sulla figura di Rosalind Franklin, ed è talvolta difficile separare la realtà dalle dicerie. Tutti concordano però nel riconoscere la grande intelligenza della scienziata.

Come abbiamo visto nell'introduzione, la famiglia Franklin godeva di buone conoscenze anche nel campo della politica, e beneficiava di una forte stabilità economica. Non sorprende quindi che il padre, Ellis Franklin, che lavorava come banchiere e insegnante, volesse fornire ai cinque figli un'educazione completa e di alto livello.

Ma Ellis Franklin approvava il sogno della figlia maggiore di dedicarsi a una carriera scientifica? 

Alcuni sostengono che Mr Franklin non fosse particolarmente entusiasta di questa scelta, e che cercò anzi di scoraggiare Rosalind. Tuttavia, la sorella minore afferma che queste siano solo dicerie; Rosalind avrebbe sempre goduto del pieno supporto dei genitori e della famiglia. A rinforzare questa versione, c'è il fatto che quando Rosalind vinse una borsa di studio per eccellenza accademica, il padre la spinse a donarla a uno studente rifugiando, insistendo per sostenere lui stesso le spese per l’educazione della figlia. 

Ms Franklin accumulò i premi nelle diverse tappe della sua carriera scolastica e accademica: scienze, lingue, educazione sportiva… L’unica materie in cui non riusciva ad eccellere era la musica. I suoi risultati in questa disciplina erano talmente mediocri che l’insegnante chiese ai genitori se Rosalind avesse qualche tipo di handicap uditivo. 

Fortunatamente, questo non compromise affatto il suo curriculum scolastico e non le impedì di ottenere il diploma con il massimo dei voti.

Con un simile risultato, non ebbe troppe difficoltà a essere ammessa a Cambridge, dove studiò per tre anni, guadagnandosi anche una lode durante gli esami finali. A quel tempo, alle donne non era permesso ricevere un diploma di laurea ma, quando finalmente fu loro riconosciuto questo diritto nel 1947, le fu concesso il riconoscimento del titolo a posteriori. 

Quella qualifica le valse una research fellowship al Newnham College, dove avrebbe lavorato per il Dott. Ronald Norrish. Quest'ultimo sembrava non avere le idee molto chiare dal punto d vista della ricerca, e tra la mancanza di direzione e il comportamento non sembra corretto del responsabile, Rosalind Franklin iniziò rapidamente a cercare opportunità altrove. 

Quanto differiva l’approccio di Rosalind e il suo rapporto con l’educazione rispetto a quelli di Louis Pasteur, il chimico a cui dobbiamo il vaccino? 

Le prime esperienze in laboratorio

Dopo l'inconcludente periodo sotto la direzione di Norrish, Rosalind trovò un impiego come assistente di ricerca al BCURA, il British Coal Usage Research Association. Sebbene avesse lavorato in laboratorio anche nella sua precedente posizione, al BCURA le furono finalmente assegnati compiti stimolanti.

Usando l’elio per determinare la densità, studiò la porosità del carbone, che le avrebbe poi permesso di classificarlo in base alle sue varie proprietà: quando bene brucia e cosa accade a livello molecolare quando lo fa. Questo divenne l’argomento della sua tesi dottorale, che discusse nel 1945. 

Con la guerra giunta finalmente al termine, un mondo di opportunità si apriva davanti a lei. Accettò una proposta di lavoro per il Laboratoire central des services chimiques de l'État, nel team di ricerca di Jacques Mering.

Piccolo aneddoto: fu Adrienne Weill, un’ex allieva di Marie Curie, ad aiutare Rosalind a ottenere il posto nel team di Mering e ad aiutarla con lo studio del francese prima della partenza.

Ma Ms Weill non è l'unico anello di congiunzione tra Franklin e Curie: entrambe le scienziate erano frustrate dalla mancanza di riconoscimento nei confronti del loro lavoro ed entrambe furono snobbate dall'accademia del Nobel.

Nel dopoguerra, non era facile per una donna imporsi nel mondo della chimica e delle scienze in generale.
Come Marie Curie, Rosalind Franklin dedicò la propria vita alla scienza.

Le ricerche di Mering erano incentrante sulla cristallografia ai raggi X; insegnava ai suoi ricercatori come applicare la diffrazione dei raggi X allo studio del materiale di ricerca amorfo. Rosalind Franklin trovò che questa tecnica aveva un buon potenziale e la estese a diversi esperimenti, aiutando a interpretare i risultati.

Lavorando con il materiale che le era più familiare — il carbone — pubblicò diversi articoli che diedero un contributo fondamentale alla scienza e alla nostra conoscenza di questa roccia sedimentaria.  

Dopo aver trascorso quattro anni in Francia, a Ms Franklin fu assegnata una borsa di studio al King’s College di Londra. E questo fu l'inizio dei guai.

Il direttore dell’unità di ricerca non informò i propri scienziati del cambio di personale e del riassortimento delle diverse equipe che entrarono in vigore poco prima dell’arrivo di Franklin. Scienziati che avevano lavorato a stretto contatto con alcuni colleghi si ritrovarono improvvisamente riassegnati ad altri team e il lavoro che stavano facendo e su cui avevano fatto grandi passi avanti fu affidato ai nuovi arrivati. 

Questa fu la base di molte delle tensioni che nacquero tra Rosalind Franklin e Maurice Wilkins. Raymond Gosling, che lavorava con Wilkins, fu nominato contro il suo volere esistente di Ms Franklin. Con queste premesse, l'esperienza al King's College si preannunciava burrascosa. 

I migliori insegnanti di Chimica disponibili
Ilaria
5
5 (27 Commenti)
Ilaria
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,8
4,8 (41 Commenti)
Andrea
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (87 Commenti)
Riccardo
22€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuel
5
5 (31 Commenti)
Manuel
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
4,9
4,9 (53 Commenti)
Marco
29€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Salvatore
5
5 (80 Commenti)
Salvatore
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianni
5
5 (25 Commenti)
Gianni
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ilaria
5
5 (27 Commenti)
Ilaria
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,8
4,8 (41 Commenti)
Andrea
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (87 Commenti)
Riccardo
22€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuel
5
5 (31 Commenti)
Manuel
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
4,9
4,9 (53 Commenti)
Marco
29€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Salvatore
5
5 (80 Commenti)
Salvatore
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianni
5
5 (25 Commenti)
Gianni
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La scoperta della struttura del DNA

Con l’equipaggiamento relativamente discreto a loro disposizione, Wilkins e Gosling avevano ottenuto risultati notevoli con la fotografia a raggi X. Quando quel progetto fu assegnato a una nuova arrivata — una donna, per di più! — videro anni di studi andare in fumo. I due uomini, le cui nature si erano rivelate compatibili in campo lavorativo, riconobbero Franklin quale responsabile d questo cambio di rotta, e i loro rapporti con la giovane chimica diedero vita a un conflitto che fece la storia, e che viene discusso ancora oggi.

Rosalind Franklin dovette subire molti abusi sul lavoro. Grazie alla sua grande serietà in campo professionale, riuscì comunque a tenere la testa alta e lavorare applicando le competenze acquisite in Francia — che andavano dall'installazione degli strumenti alla conservazione dell’idratazione critica nei campioni che analizzava. 

Non sai cosa si intenda per struttura a doppia elica? Scoprilo con i nostri corsi di chimica.
La scoperta della struttura a doppia elica del DNA fu una vera rivoluzione per il mondo della chimica e non solo.

I suoi studi la portarono a scoprire due diversi tipi di DNA: la forma A e la forma B. La comunità chimica non scoprì completamente i segreti dell’A-DNA fino a 60 anni più tardi, ma il b-DNA sembrava più facile da studiare per la scienza. 

Il direttore Randall, conscio delle tensioni nel suo laboratorio, decise di dividere la ricerca. Franklin, fedele alla sua natura, scelse di studiare l’A-DNA, lasciando a Watson la scoperta dei segreti del b-DNA. 

In molti aspetti, il temperamento di Rosalind Franklin ricordava quello di Joseph Priestley, il chimico che scoprì l’idrogeno. 

Riconciliandosi alla fine con entrambi i tipi di DNA, che condividevano la struttura a elica, Rosalind butto giù il manoscritto e lo inviò esattamente un giorno prima che Watson e il suo compagno ricercatore Francis Crick costruissero il loro modello di B-DNA. 

James Watson and Francis Crick

Usando dati simili a quelli del team del King’s College, i ricercatori dell’università di Cambridge Watson e Crick iniziarono a costruire il proprio modello di b-DNA. Nessuno dei due laboratori era a conoscenza del livello raggiunto dall’altro. 

La borsa di studio di Franklin al King’s college stava giungendo al termine; mentre la scienzieta si stava preparando per un trasferimento alla Birbeck University di Londra, Wilinks mandò ai suoi amici Crick e Watson un messaggio che li informava della partenza di Franklin, suggerendo che avrebbero potuto approfittare della situazione. Il sottinteso era chiaro: con lei fuori dai piedi, gli uomini avrebbero lavorato meglio. 

Un altro fattore che senza dubbio aiutò quegli uomini a prendere possesso del lavoro di Franklin fu l’ordine del direttore Douglas, che sanciva che il lavoro di Rosalind doveva restare al King’s; non le fu permesso portare i suoi appunti con sé. Wilkins “ereditò” tutte le sue prove fotografiche di struttura del DNA. 

Bastarono poche strette di mano tra i direttori del laboratorio e i ricercatori, e Rosalind Franklin fu precluso ogni possibile riconoscimento per il suo lavoro. 

Maurice Wilkins, James Watson e Francis Crick condivisero il Premio Nobel per la Medicina nel 1962 per la “loro” scoperta: la struttura a doppia elica del DNA. 

Scopri la storia della chimica con le lezioni private di chimica di Superprof!
La fonte delle tensioni tra Wilkins e Franklin è probabilmente da attribuire a Randall e alla sua pessima gestione dei diversi team.

Storia della chimica: sfatiamo alcuni dei miti su Rosalind Franklin

Contrariamente ad Alexander Fleming, il chimico che regalò al mondo la penicillina, Ms Franklin amava l'ordine e la pulizia sul posto di lavoro. Non sorprende quindi che, arrivando al Birbeck College, fosse sconcertata dalle condizioni in cui versava il laboratorio. 

La scienziata non fece segreto del suo malcontento per il nuovo ambiente lavorativo, arrivando ad affermare che passare dal King’s al Birbeck fosse come “trasferirsi da un palazzo a una baraccopoli”. Affermazioni del genere, indipendentemente da quanto fossero realistiche, valsero a Rosalind l’immagine di donna arrogante, altezzosa e dal carattere difficile (aggettivi che difficilmente sarebbero stati attribuiti ai suoi colleghi maschili). 

Tuttavia, possiamo misurare l’oppressione che deve aver sofferto al King’s dalla conclusione della sua affermazione: “…ma [l'ambiente lavorativo al Birbeck] rimane comunque più piacevole”. 

Rosalind aveva una maniera di parlare molto diretta. Guardava le persone negli occhi, spesso intensamente, e diceva sempre quello che le passava per la testa. Inoltre, era assolutamente brillante, e in genere metteva in ombra i colleghi maschili. In un'epoca in cui le donne erano relegate in secondo piano nel campo scientifico, queste caratteristiche creavano molti malumori. 

Rosalind morì il 16 aprile 1958, lasciandosi alle spalle un'eredità che avrebbe cambiato per sempre il mondo della biologia molecolare, ma nessuno le riconobbe mai il merito delle sue scoperte finché era in vita.

Cosa pensi: Rosalind Franklin si merita un posto nella lista dei chimici famosi e le loro scoperte? Faccelo sapere nei commenti. 

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Nicolò Superprof

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.