Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Informazioni utili prima della partenza per il Marocco

Di Catia, pubblicato il 13/08/2019 Blog > Lingue straniere > Arabo > 10 Cose da Sapere Prima di Visitare il Marocco

“Viaggiare per cambiare, non il posto, ma le idee” Hyppolyte Taine

Nel 2018 il Marocco ha accolto 11,3 milioni di persone, secondo l’Osservatorio del Turismo nazionale, con un aumento dell’8,5% rispetto all’anno precedente.

I visitatori non vengono solo dalla Francia, ex madrepatria, ma anche da Germania, Italia e molti altri stati europei.

Il paese ha un fascino particolare, è innegabile, ma prima di partire in vacanza in Marocco, o in ogni altro posto, ci sono delle informazioni utili che semplificheranno il tuo viaggio in famiglia, in coppia o da solo.

Ecco 10 consigli di viaggio per te che sei in partenza per il Marocco.

Le formalità per entrare in Marocco

Prima di partire per il Marocco devi avere il passaporto. Ti serve solo il passaporto per andare a Marrakesh!

Per vivere i grandi paesaggi di Ouarzazate, Meknes o le dune di Merzouga devi semplicemente avere un passaporto in corso di validità con una data di scadenza superiore a tre mesi.

Dal 2016 i cittadini con passaporto europeo, svizzero o canadese non hanno bisogno di un visto per soggiornare in Marocco per meno di 90 giorni. Con il passaporto puoi scoprire le città marocchine della costa atlantica, il Grande Sud e la costa mediterranea.

Per affittare una macchina puoi usare la tua patente italiana non scaduta.

Dal punto di vista sanitario, non è richiesto alcun vaccino aggiuntivo. Per precauzione fa’ in modo di essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie in Italia, in particolare la polio. Se il tuo è un soggiorno di lunga durata, specie nelle aree rurali, potrebbe essere utile vaccinarsi contro epatite A e febbre tifoide.

Impara qualche parola di arabo prima di andare in Marocco

Il francese è una lingua non ufficiale molto parlata in Marocco, ma è l’arabo la lingua ufficiale!

Ci sono molti Marocchini che parlano francese e, negli hotel, anche inglese, soprattutto nelle città. Imparare qualche parola dell’arabo parlato quotidianamente, però, è un piccolo sforzo molto apprezzato dai locali.

Potresti anche riuscire ad affinare le tue tecniche di negoziazione e riuscire a spuntare il prezzo giusto in un souk di Marrakesh. Per prima cosa, impara a dire buongiorno: Salaam Aleikoum. Se ti salutano rispondi: Aleikoum Salam. Quest’espressione significa che la pace sia con te. A volte ti salutano anche con Sbah Kheir. Attenzione alla pronuncia di kh, ha un suono gutturale come la jota spagnola.

Ecco alcune parole utili per il tuo viaggio in Marocco:

Frase italianaFrase in arabo marocchino
Come stai?Labès?
Per favoreAfak
GrazieChokran
Iyyeh
NoLla
ArrivederciBslama
AndiamoYallah
Quanto viene?Bshall?
Non c'è problemaMa kain Moushkil

Potresti imparare anche i numeri che come sai, sono arabi, prestando attenzione alla pronuncia.

Rispetta i costumi locali

Alcune regole di comportamento mostrano rispetto per le religioni e le tradizioni locali. In una moschea si entra a piedi nudi e con la testa coperta!

Il regno del Marocco è un paese musulmano e, che tu vada a Tetouan, Chefchaouen o nel deserto del Sahara, che tu sia uomo o donna, dovrai rispettare i costumi del luogo.

Per cominciare, prevedi degli abiti sobri e coprenti. Anche se le città di Fes e Marrakesh sono abituate ai turisti e accettano di buon grado la moda occidentale, in altre zone del paese ci sono altri codici di comportamento ed è sempre bene adattarsi.

Per esempio, lo sapevi che degli abiti lunghi e coprenti di lino e cotone ti proteggono meglio dal caldo e dalle escursioni termiche?

Le donne potrebbero indossare vestiti, gonne lunghe, o sirwal insieme a magliette ampie. Meglio non scoprire spalle e ginocchia. Potrebbe servirti un foulard per coprirti la testa prima di entrare in moschea. Inoltre, è molto utile per proteggersi dal sole e dalla sabbia del deserto marocchino.

Per gli uomini, i pantaloncini dovrebbero arrivare sotto il ginocchio e le magliette o camicie devono coprire le spalle.

Hai bisogno di un corso di arabo?

Il venerdì è la giornata della preghiera in Marocco

Il venerdì sta ai musulmani, come la domenica sta ai cristiani. È infatti, la giornata di preghiera e, in genere, i negozi hanno un orario ridotto o rimangono chiusi.

In genere, i Marocchini si ritrovano per mangiare il cous cous in questa giornata.

Non è molto indicato andare in Marocco durante il mese del Ramadan perché la vita locale è rallentata. Anche se la maggior parte degli hotel e ristoranti continuano con i ritmi turistici, gli orari di luoghi pubblici come mercati, musei, negozi, zone turistiche subiscono delle modifiche.

Se decidi comunque di andare in Marocco, tranquillo, anche se tutti fanno il digiuno nessuno si scandalizzerà nel vederti fare colazione.

Per una questione di rispetto, però, potresti semplicemente evitare di mangiare, bere e fumare per strada. La vita ha dei ritmi molto più lenti fino al tramonto, ma di sera si può interrompere il digiuno e si respira un’atmosfera unica. Alla fine del mese del Ramadan arriva l’Aid, ossia tre giornate di festa per i musulmani, un po’ come il Natale!

Perché non segui un corso di arabo prima di partire?

Impara a negoziare su tutto durante il tuo soggiorno in Marocco

Viversi il Marocco significa anche imparare l’arte della negoziazione nei souk e in altri luoghi. I Marocchini sono molto accoglienti, a volta troppo, specie nelle vie dei souk. Non ci vuole molto a capire che i gesti calorosi e la simpatia dei negozianti hanno tutti uno scopo: venderti almeno l’olio di argan, le babouche e un piatto di tajine.

Prima di fare acquisti chiedi sempre se il prezzo è espresso in euro o dirham. C’è una bella differenza! La parola d’ordine è negoziare e negoziare, senza paura! Dividi il prezzo proposto per tre o per quattro, e sarà anche divertente se lo fai con un bel sorriso! Se fai vedere quanto vali, otterrai il rispetto di tutta la medina!

Sì, perché farsi un giro nei souk è una vera avventura, a cui bisogna andare preparati e senza fretta.

Per farti valere nei souk devi negoziare senza paura e vedrai che sarà anche divertente. Saper negoziare in un souk è una qualità che si acquisisce con l’allenamento!

Quando prendi un taxi assicurati di negoziare il prezzo prima di montare in macchina. In media, una corsa in città a bordo di un taxi costa circa 50 dirham marocchini. I taxi più grandi hanno un colore diverso e possono portarti fuori città per circa 100 dirham.

Tutti i taxi autorizzati dispongono di un tassametro. In questo modo, non avrai sorprese finali e potrai prendere il numero di taxi per segnalare ogni eventuale problematica.

Trova dei corsi di arabo online!

Alcune questioni igieniche in Marocco

Prendersi un virus intestinale nelle città del Marocco è raro, ma le cose cambiano se ti avventuri nel sud del paese.

Ecco allora, delle misure igieniche da rispettare per non correre rischi:

  • Non bere l’acqua di rubinetto ma bevi tè alla menta. L’acqua è bollita, quindi i batteri non dovrebbero esserci. Puoi comprare bottigliette di plastica un po’ ovunque ma se vuoi andare fuori città per fare trekking nel deserto potrebbe essere più utile comprare delle compresse per purificare l’acqua.
  • Evita la carne macinata e cerca di mangiare carne ben cotta. La cucina marocchina prevede diverse carni ben cotte nella maggior parte dei piatti, per cui corri pochi rischi.
  • Evita di mangiare frutta e verdura cruda con la buccia.
  • Non mettere il ghiaccio nelle bevande ed evita i succhi di frutta con possibile aggiunta di acqua.
  • Lavati le mani regolarmente. Per seguire gli usi e costumi marocchini dovresti mangiare con la mano destra, quindi è molto importante lavarle.
  • Non toccare gli animali randagi per evitare potenziali malattie.

Se possibile, non guidare

Meglio passeggiare sul dorso di un dromedario, o cammello, come lo chiamano tutti!

Come tante città energiche, la guida è piuttosto frizzante e se sei in vacanza, è meglio evitare possibili emozioni forti. Per strada ci sono trattori, carri, biciclette, asini o cavalli e fare lo slalom se non sei abituato, può essere un lavoro non da poco.

Di giorno, può essere un’avventura divertente, di notte un po’ meno!

In macchina o a piedi per le strade del Marocco. Attenzione a quando attraversi la strada nella medina!

Non fare foto senza chiedere il permesso

In Marocco fare la foto a qualcuno senza chiedere il permesso, non è una cosa ben vista, soprattutto nelle zone rurali. In effetti, si pensa che la fotografia rubi, se non l’anima, dei momenti privati, anche se si è in luoghi pubblici.

Per evitare problemi, basta fare una cosa molto semplice: chiedere ai locali il permesso di fotografarli per avere un ricordo delle proprie vacanze in Marocco. Qualcuno sarà ben felice di aiutarti a creare il tuo album dei ricordi.

Attenzione poi a condividere le foto sui social. Il principio è lo stesso, ossia chiedere sempre il permesso, ma presta attenzione a foto e dati sensibili che carichi sulla rete!

La mancia è sempre bene accetta (e attesa)

In Marocco ci si aspetta sistematicamente una mancia alla fine di un servizio, con un tariffario più o meno standard:

  • Per una visita guidata di un’intera giornata Dh100, circa €10
  • Per un autista Dh50, €5
  • Al ristorante, lascia il 10-15% del conto
  • Per facchini e altri tipi di aiuto Dh10-10, pari a €1-2

Ecco perché è importante avere sempre con sé delle monete. I distributori sono ovunque nelle grandi città, ma in campagna e nel Sud potresti incontrare qualche difficoltà. Se cerchi informazioni pratiche puoi consultare il sito sul turismo del governo del Marocco.

Meglio evitare alcuni argomenti

Quando si viaggia ci si dimentica di essere in paesi diversi e si tende a esprimersi come se si stesse a casa propria. Alcuni commenti fatti da forestieri, potrebbero però urtare la sensibilità dei locali.

Per questo, eviterei di parlare del re del Marocco, della religione, della divisione dei ruoli uomo-donna nella società o della questione del Sahara occidentale.

Dopotutto, vai in vacanza non a un talk show politico!

Parti per il Marocco con la mente bene aperta e tieni le tue riflessioni per te. Di sicuro, non sbaglierai un colpo!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar