"Non si può insegnare nulla al prossimo, si può solo aiutarlo a scoprirlo da sè” Galileo

Fare i compiti è spesso una fatica, tanto per gli alunni che per i loro genitori. (Alle elementari i compiti scritti dovrebbero essere aboliti, solo le lezioni orali dovrebbero essere mantenute). E comunque, tutto cambia quando si accede alle medie, o alle superiori.

Gli studenti delle medie e delle superiori, devono quindi fare un lavoro personale, anche dopo che la campanella ha suonato. Non è sempre semplice mettersi nelle migliori disposizioni d’animo per svolgere i compiti a casa. Ma è per questo che qui troverete i 10 migliori consigli sperimentati per rendere questo momento il meno sgradevole possibile.

I migliori insegnanti di Aiuto compiti disponibili
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (37 Commenti)
Daniele
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Prima lezione offerta!
Paolo
4,9
4,9 (8 Commenti)
Paolo
22€
/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (37 Commenti)
Daniele
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Prima lezione offerta!
Paolo
4,9
4,9 (8 Commenti)
Paolo
22€
/h
1a lezione offerta>

Abbiate tutto quello che vi potrà servire già a disposizione

E’ più semplice trovare la motivazione con tutto a portata di mano!

Realizzare i compiti a casa, sebbene sia un rituale fin dalle elementari, resta comunque una fatica per alcuni bambini.

Per mettersi nelle condizioni migliori, ti consigliamo di avere già tutto ciò di cui avrai bisogno a portata di mano. Questo ti eviterà di dovetri interrompere e di riprendere la concentrazione in seguito.

Vai in bagno prima di metterti alla scrivania. Assicurati di aver fatto merenda e di avere una bottiglia d’acqua a disposizione. Prima di iniziare i compiti e le lezioni verifica di quali cose, quaderni o libri, potrai aver bisogno: libro di storia, o di geografia, quaderno di chimica, righello, gomma, matite e penne, evidenziatori....

Sempre in un luogo calmo e senza distrazioni  

In una condizione ideale, organizzati uno spazio dedicato ai compiti in camera tua. La riuscita scolastica dipende soprattutto dalla tua capacità ad essere concentrato e a memorizzare il tuo apprendimento. Se lavori sulla tavola del salotto, seduto per terra o svaccato sul divano, farai più fatica a concentrarti ed a memorizzare ciò che impari, soprattutto se c’è la televisione accesa ed altri membri della famiglia nella stessa stanza.

Isolati, ed elimina ogni tipo di distrazione. Niente smartphone, notifiche di e-mail se lavori al computer, nè televisione accesa. L’unica eccezione concessa, è un po’ di musica, se questo ti aiuta a concentrarti. Ma in questo caso, scegli una playlist strumentale solo di sottofondo. E’ il vantaggio dei compiti a casa: puoi inventarti il tuo modo migliore di lavorare.

Allo stesso modo, fai attenzione ad avere uno spazio di lavoro ben ordinato. Il disordine può essere fonte di distrazione, anche inconsciamente

Mai all'ultimo minuto

Sia che tu abbia delle lezioni da studiare, o dei compiti scritti da preparare, non aspettare l’ultimo minuto per imparare una lezione, ripassare o svolgere un esercizio di matematica

Lavorare un po’ ogni giorno, ti permette di dedicare meno tempo ai tuoi compiti e soprattutto di ripassare per migliorare alcuni punti.

Soprattutto è un ottimo metodo se devi consegnare un compito scritto. L’insegnante solitamente assegna questi compiti piuttosto in anticipo. Non dirti che “tanto ho tempo” ed inizia subito, appena un compito viene assegnato. Questo ti eviterà di renderti conto la sera prima che hai un tema di quattro pagine da presentare l’indomani... Prenditi più sere per avanzare, strutturare il tuo piano e le tue idee.

 

Il Bianconiglio, sempre alla rincorsa del tempo!
Non farti prendere dal tempo! (Fonte: Alice nel Paese delle Meraviglie)

Fai ciò che ti appare più difficile e più urgente per primo

Non tutti i compiti scolastici hanno la stessa importanza, lo stesso livello di difficoltà e di urgenza.

Se hai tanti compiti da fare, classificali in ordine di priorità, ed adatta il tuo metodo di lavoro di conseguenza:

  • Inizia dal più urgente: é evidente che dovrai iniziare dal più urgente: se hai degli esercizi  di scienze da fare per l’indomani, questa sarà la priorità rispetto all’apprendimento di lezioni di italiano, se le hai per tre giorni dopo, anche se preferisci l’italiano alle scienze!
  • Opta per il più difficile per primo: nel tuo planning di lavoro, inizia sempre dal più difficile. Sarai più in grado di riflettere e le tue capacità di memorizzazione saranno migliori all’inizio del pomeriggio piuttosto che alle nove di sera. Inoltre, ciò che è più difficile richiede più tempo. Dopo, tutto il resto ti sembrerà ancora più semplice
  • Scegli il più importante: se hai un esercizio di geometria complicato per il giorno dopo, ma allo stesso tempo hai una prova per la maturità fra tre giorni, è evidente che inizierai con il ripassare quest’ultima.
I migliori insegnanti di Aiuto compiti disponibili
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (37 Commenti)
Daniele
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Prima lezione offerta!
Paolo
4,9
4,9 (8 Commenti)
Paolo
22€
/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (37 Commenti)
Daniele
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Prima lezione offerta!
Paolo
4,9
4,9 (8 Commenti)
Paolo
22€
/h
1a lezione offerta>

Fai delle pause (corte) se necessario

In funzione delle tue difficoltà scolastiche, può essere complicato fare due ore di seguito di compiti dopo una mattinata completa di corsi a scuola con l’insegnante.

Fai pure delle pause brevi, dopo 45 minuti, un’ora di compiti. Il rischio è di prendere una pausa troppo lunga e di non ritovare la motivazione per riprendere il lavoro. Una pausa di 10 minuti è perfetta per far prendere una boccata d’aria allo spirito, riuscendo comunque a riprendere la concentrazione rapidamente. Comunque, non ci sono regole. Forse ti è più congeniale fare delle sessioni di lavoro di 20 o 30 minuti prima di una pausa di 5 minuti. O forse preferisci fare un’ora di lavoro di seguito (o più) senza pausa. In ogni caso, cerca di rimanere lontani dagli schermi durante questi tempi morti.

Cambia  argomento ogni 30 minuti

Fare i tuoi compiti è più semplice se cambi materia ogni 30 minuti circa. Anche qui non ci sono regole, ma la capacità di concentrazione diminuisce dopo 20/30 minuti. Puoi quindi cambiare il tuo soggetto.

In questo caso, cambia semplicemente materia e ritornaci più tardi. Puoi recitare a voce alta una lezione di storia durante 30 minuti per memorizzarla, poi svolgere degli esercizi di matematica leggendo bene le istruzioni la mezz’ora dopo, prima di concludere con un esercizio di italiano e di ritornare alla tua lezione di storia per concludere.

Non aspettare di sentirti perso prima di fare ricorso a delle sedute di sostegno

Fai una sola cosa alla volta

In ogni caso, fai una sola cosa alla volta. Non pensare al tuo esercizio di scienze mentre stai facendo un dettato con l’aiuto di un genitore o del tuo insegnante privato.

Anche quando decidi di cambiare materia, anche se il compito non è concluso, taglia veramente da quello che stavi facendo precedentemente e resta concentrato sul lavoro attuale. Ovviamente, la cosa migliore sarebbe concludere un compito prima di passare ad un altro, ma è vero che spesso è difficile restare attenti per periodi lunghi.

Portati avanti con il  lavoro non appena puoi

I compiti alla sera non sono obbligatori se approfitti di un’ora di tempo nel tuo planning per portarti avanti. Hai un compito da svolgere ed un’ora di tutoraggio, o di studio seguito nel pomeriggio prima di riprendere i corsi? Approfittane per portarti avanti!

Potresti anche chiedere aiuto per i compiti ed un sostegno ad un compagno di classe, o ad un tutor. E’ un buon modo per migliorare i tuoi risultati scolastici sotto la supervisione di insegnanti, al di fuori delle ore di scuola, ma durante il periodo scolastico. Il lavoro scritto potrà quindi essere terminato prima di rientrare a casa. Dovrai solo ripassare i tuoi verbi modali in inglese, o preparare il tuo compito delle vacanze ad esempio.

Concediti delle “ricompense”

Quando i compiti sono finiti, concediti delle “ricompense”. Ogni lavoro merita uno stipendio come si suol dire. Il momento dei compiti dev’essere unicamente dedicato a questi. Il tempo trascorso dev’essere di qualità, lontani da schermi e distrazioni varie.

Non esitare a farti aiutare per non essere distratto: affida il tuo smartphone ad uno dei tuoi genitori dicendogli di rendertelo solo a compiti finiti.

Prima di iniziare, fai un “contratto” con te stesso o qualcuno vicino a te. Dopo aver fatto i tuoi esercizi, potrai guardare un episodio della tua serie preferita, giocare ad un video-gioco, o navigare sui social.

Pianifica il tuo lavoro sulla settimana e sul week-end

Fin dall’inizio della tua scolarizzazione dovrai organizzare la tua agenda. Avere compiti sarà il tuo quotidiano fino agli studi superiori, tanto vale prendere delle buone abitudini sin dalla scuola media, per consegnare i tuoi compiti nei tempi dovuti al tuo insegnante.

Una buona organizzazione dei compiti è essenziale durante tutto l’anno scolastico per permetterti di approfittare al meglio anche del tempo extra-scolatico. Per questo è importante ripartire il tuo lavoro su tutta la settimana e sul week-end, ogni fine settimana. Ad esempio, se devi imparare delle parole in spagnolo, spalma questo apprendimento su una settimana, per essere più efficace.

Portati avanti quanto possibile nel week-end, per avere solo l’orale da ripassare durante la settimana.

E se ti sembra di non farcela da solo, non esitare a fare ricorso a dei corsi di sostegno scolastico, o di aiuto nei compiti. 

Bisogno di un insegnante di Aiuto compiti?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Paola

Traduttrice, insegnante, chissà un giorno....scrittrice. Ma con un'infinita passione per le lingue straniere