"L’educazione non si limita all’infanzia ed all’adolescenza. L’insegnamento non si limita alla scuola. Tutta la vita, il nostro ambiente fanno la nostra educazione, ed un educatore allo stesso tempo severo e pericoloso." Paul Valéry, écrivain

Tutte le sere, dopo la scuola, è lo stesso rituale: la merenda ed i compiti. I ragazzi, vi consacrano circa 5 ore alla settimana.

Allora, cerchiamo di fare il tutto per tutto affinché questo momento si svolga nel migliore dei modi, sia per i bambini, che per i loro genitori.

In questo articolo, vedremo quanto tempo dedicare ai compiti, i nostri trucchi migliori affinché tutto si svolga per il meglio, alcune tecniche per ottimizzare il proprio tempo personale di lavoro, e come uscirne, anche se abbiamo molti compiti. Infine, vedremo dei consigli per i genitori per poter essere preparati al meglio per poter aiutare i propri figli.

I migliori insegnanti di Aiuto compiti disponibili
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (37 Commenti)
Daniele
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Prima lezione offerta!
Paolo
4,9
4,9 (8 Commenti)
Paolo
22€
/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (37 Commenti)
Daniele
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Prima lezione offerta!
Paolo
4,9
4,9 (8 Commenti)
Paolo
22€
/h
1a lezione offerta>

Quanto tempo dedicare ai compiti a casa?

Il tempo da dedicare ai compiti è in funzione dell’età del bambino

Fare i compiti, è un’abitudine da prendere fin dall’inizio della scuola elementare. Durante questo primo anno, gli alunni imparano a leggere, scrivere e a contare. In questo modo, i compiti si limitano generalmente alla lettura a casa, alla memorizzazione dei numeri, ed eventualmente alla scrittura.

Con il passare degli anni, i compiti sonno sempre più numerosi. Ed il tempo da dedicarvi diventa allora più lungo. Ecco i nostri consigli in funzione dell’età di tuo figlio e del suo livello scolastico.

  • Prima elementare: dai 10 ai 20 minuti al massimo. Possono diventare anche meno, se si tratta solamente di rileggere un testo fatto in classe
  • Seconda elementare: dai 15 ai 25 minutial massimo. Anche in questo caso, possono diventare meno, se possibile.
  • Terza elementare: dai 20 ai 30 minuti al massimo
  • Quarta elementare: dai 25 ai 30minuti al massimo
  • Quinta elementare: dai 30 ai 45 minuti al massimo

Durante le scuole medie, si potranno dedicare ai compiti ed alle lezioni a casa una media di 60 minuti al massimo. Per eventualmente lavorare un po’ di più nel fine settimana e durante le vacanze scolastiche.

Al Liceo il discorso cambia. Dovresti essere già in grado di organizzarti il tuo lavoro durante tutta la settimana, approfittando del fine settimana per portarti avanti, e consapevole che alla fine di questi anni, ti aspetta la maturità, con la soddisfazione di un lavoro ben fatto!

10 trucchi affinchè i compiti si svolgano bene

Ogni bambino è diverso, ed avrà bisogno di un ambiente particolare per lavorare

Fare i compiti, per i bambini delle elementari, e per gli studenti delle medie e del Liceo è spesso complicato. Allora ecco qui i nostri migliori trucchi perchè tutto si svolga nel migliore dei modi :

  • Prepara il tuo materiale: libri, quaderni, matite, righello e goniometro….Ma anche una bottiglia d’acqua. Lo scopo è di non doverti alzare per non deconcentrarti.
  • Scegli un luogo calmo e senza distrazioni: niente telefono, o televisione, niente videogiochi, nessun fratellino o sorellina che giocano o gridano attorno.
  • Portati avanti e lavora un po’ ogni giorno (soprattutto sulle lezioni orali, per memorizzarle meglio)
  • Priorizza i tuoi compiti: il più difficile, il più urgente, ed il più importante per primo
  • Fai delle brevi pause se senti che ti stai deconcentrando (10 minuti dopo ogni lavoro da fare)
  • Cambia argomento dopo la pausa: questo aiuterà in generale alla concentrazione. Il tuo cervello sarà stimolato da un argomento nuovo.
  • Fai solo una cosa alla volta: se stai ripassando una lezione di chimica, non pensare a come risolvere il tuo esercizio di scienze o di matematica.
  • Gioca d’anticipo durante i week-end soprattutto sui lavori scolastici lunghi e complessi
  • Concediti delle ricompense al termine dei tuoi compiti a casa: vedere la tua serie televisiva preferita, o giocare ad un video-gioco
  • Pianifica il tuo lavoro su tutta la settimana durante il week-end.
I migliori insegnanti di Aiuto compiti disponibili
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (37 Commenti)
Daniele
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Prima lezione offerta!
Paolo
4,9
4,9 (8 Commenti)
Paolo
22€
/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (37 Commenti)
Daniele
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Prima lezione offerta!
Paolo
4,9
4,9 (8 Commenti)
Paolo
22€
/h
1a lezione offerta>

Come ottimizzare il tuo tempo lavoro dopo le lezioni a scuola?

Basta prendere delle buone abitudini per l’apprendimento delle lezioni e la realizzazione dei compiti. Più facile a dirsi che a farsi? Assolutamente no, grazie ai nostri consigli ! Seguendo tutte le tappe, potrai ottimizzare il tuo tempo per migliorare i tuoi risultati scolastici, ma anche per approfittare del tuo tempo libero !

Esistono tre tipi di tempo :

  • Il  tempo che non si può evitare: è il tempo da utilizzare per le necessità primarie : mangiare, fare la doccia, dormire....
  • Il  tempo del lavoro: sono le ore passate a scuola, ma anche quelle per i compiti a casa
  • Il  tempo libero che può essere suddiviso in due. Il tempo dei passatempi ed il tempo di relax: Il tempo delle tue attività è dedicato all’apprendimento di altre cose rispetto a quelle insegnate a scuola (uno sport, il disegno, la danza, il canto, il pianoforte, la fotografia...) Il tempo del relax è quello dedicato a leggere, guardare la televisione, giocare...
Fai un planning per essere perfettamente organizzato!

Una settimana conta di 168 ore. Circa 70 ore sono dedicate al tempo che non si può ridurre (sì, sì, dormire è molto importante per imparare bene ed essere efficaci nel proprio lavoro) 26/32 ore sono dedicate alle ore di lezione a scuola. Ammettiamo che poi tu studi 2 ore alla settimana e 6 nel week end completo (non sarebbe male !), il tempo di lavoro rappresenta circa 48 ore in una settimana. Ne rimangono altrettanto per i tuoi passatempi ed il relax.

Per ottimizzare al meglio il tuo tempo lavoro, non ci sono segreti, bisogna essere organizzati e devi crearti un piano di lavoro militare, nel quale tutto è tracciato. Il planning ti permette di creare degli automatismi e di liberare il tuo cervello da questo carico mentale

Puoi ritrovare maggiori consigli nell’articolo completo!

Troppi compiti: come uscirne?

Avere troppi compiti è sentirsi sommerso dal carico di lavoro dato a scuola dall’insegnante, o dai professori.  Può succedere, ma generalmente, pensare di avere troppi compiti è causato da una mancanza di organizzazione o da un cattivo metodo di lavoro.

  • Portati avanti il più possibile: ogni sera dedica dai 10 ai 15 minuti al ripasso delle lezioni del giorno dopo. E’ un metodo eccellente per memorizzare e quando l’insegnante annuncerà una verifica all’ultimo momento, dovrai solo ripassare
  • Fai tutti i compiti già assegnati durante il fine settimana: la settimana, dovrai solo fare il lavoro orale e gestire eventuali urgenze.
  • Prevedi un aggiornamento: se non riesci a seguire, e se risenti alcune difficoltà scolastiche, un accompagnamento pomeridiano da parte di un insegnante, o un tutor, o un corso di sostegno ai compiti, ti aiuteranno ad uscirne.
  • Parlane con il tuo insegnante: o chiedi ai tuoi genitori di farlo. Nel caso di bambini, forse tuo figlio ha dei problemi di apprendimento. In questo caso, non esitare ad avvertire l’insegnante, che potrà prevedere un apprendimento e dei compiti espressamente dedicati
  • Forse si tratta di un problema di metodo di lavoro o di una mancanza di metodologia. 

N'hésitez pas à faire appel à des cours d'aide aux devoirs pour réussir dans les matières scientifiques, les langues vivantes, la dictée ou encore l'histoire-géographie !

Come accompagnare tuo figlio nei suoi compiti a casa ?

Sei tu che devi adattarti a tuo figlio

Il successo scolastico di un bambino dipende anche dai suoi genitori. Ma non è sempre facile aiutare la propria progenitura a ripassare e a fare tutti i suoi compiti !

Forse tu stesso hai dovuto lasciare la scuola da giovane per andare a lavorare ? Forse non eri un bravo alunno e ti rimane un cattivo ricordo del periodo scolastico ? O forse avevi scelto spagnolo e tuo figlio il tedesco.

Insomma, non sai come aiutare tuo figlio. Ogni sera, la stessa storia, ti senti disarmato di fronte agli esercizi e non sai come accompagnare correttamente tuo figlio verso una buona riuscita scolastica: i compiti sono una faticaccia.....

Rassicurati: non sei l’unico! Ecco qualche consiglio per vivere al meglio la supervisione dei compiti :

  • L’organizzazione: questo significa uno spazio di lavoro senza distrazioni, in un luogo calmo della casa, ma anche dalla verifica di avere a disposizione tutto il materiale necessario alla realizzazione dei compiti: astuccio, penne, matite colorate, righello, quaderni, libri....)
  • Un atteggiamento comprensivo, sereno ed incoraggiante: inizia con l’essere comprensivo verso te stesso e rispondi ai tuoi bisogni prima di iniziare con i compiti. Se sei stressato, tuo figlio lo sentirà e non potrà imparare in condizioni ottimali.
  • Un aiuto supplementare: il tuo ruolo è quello di aiutare tuo figlio a capire la sua lezione, a memorizzarla, ponendogli delle domande con regolarità e ad applicarla attraverso esercizi semplici
  • Impara a delegare, se è troppo difficile: gli allievi in difficoltà hanno bisogno di un accompagnamento personalizzato ed i genitori non sono necessariamente le persone più giuste per rispondere ai loro bisogni. Non esitate a fare ricorso ad un insegnante privato per aiutare tuo figlio a motivarsi ed a fare il suo lavoro scritto e orale.

Ecco ! Con tutti i nostri consigli, dovreste riuscire a gestire al meglio il momento dei compiti a casa, sia come allievo, che come genitore di un allievo ! Se avete delle domande, ci ritroviamo nei commenti !

Bisogno di un insegnante di Aiuto compiti?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Paola

Traduttrice, insegnante, chissà un giorno....scrittrice. Ma con un'infinita passione per le lingue straniere