Pagina iniziale
Dare lezioni

Annunci aiuto compiti a Milano

🥇 I/le migliori insegnanti di Milano
💻 2.184 insegnanti disponibili
🔒 Pagamenti sicuri con Superprof
💸 Nessuna commissione

Qual è il tuo livello?

Eccellente
commenti su
Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti privati/e di aiuto compiti a Milano

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai/alle nostri/e insegnanti di aiuto compiti a Milano è di 5,0 con più di 403 commenti.

14 €/ora

Le migliori tariffe: il 97% dei/delle nostri/e insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di aiuto compiti a Milano costano 14€.

3 h

Veloci come saette, i/le nostri/e insegnanti ti rispondono in 3h.

01

Trova il/la tuo/la insegnante di aiuto compiti a Milano

Dai un'occhiata ai profili di Milano e contatta un/un' insegnante secondo i tuoi criteri (tariffe, diplomi, commenti, lezioni di aiuto compiti a domicilio o via webcam)

02

Organizza le tue lezioni private di aiuto compiti a Milano

Parla con l'insegnante di aiuto compiti per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di aiuto compiti e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. L'aiuto compiti non è mai stato così semplice.

03

Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti/e gli/le insegnanti e maestri/e di Aiuto compiti a Milano, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

I/le nostri/e allievi/e di Milano
esprimono un giudizio sui/sulle loro insegnanti di aiuto compiti

Scopri tutti/e i/le nostri/e insegnanti di aiuto compiti a Milano

Essere seguiti dai/dalle migliori insegnanti per aiuto compiti Milano

Aiuto compiti a Milano, tra scuola famiglia e associazioni

A Milano, i ritmi frenetici dei lavoratori, il traffico e, ultimamente, la situazione di crisi sanitaria legata alla pandemia in corso, mettono seriamente a repentaglio la fermezza dei riferimenti formativi di bambini e giovani.

La scuola può chiudere da un giorno all’altro, mentre ancora si intende recuperare le carenze ereditate da un anno scolastico non terminato, nella scorsa stagione scolastica.

Le maestre della scuola elementare si trovano a che fare con i cocci di un’infarinatura grammaticale ed aritmetica rimasta in sospeso, di una scolarizzazione appena iniziata dei primini, di abitudini e vizi acquisiti dagli alunni nel loro entourage, abbandonati davanti agli schermi ed in balia di poca severità e cure carenti, sul piano dell’apprendimento.

La didattica a distanza ha rivelato non solo il grosso potenziale tecnologico, ma anche le carenze di un Paese ancora immaturo, dal punto divista di una coscienza e dell’intelligenza digitale.

A Milano, moltissimi genitori hanno continuato a lavorare, mentre i bambini rimanevano a casa con fratelli maggiori, vicini di casa o babysitter, finché possibile. Non sono riusciti ad essere presenti in un momento davvero importante per la scolarità sussidiaria da inventare e proporre.

Altre famiglie, invece, sono riuscite ad organizzarsi, come un universo surreale, fatto di doposcuola continuo. Insomma, hanno ecceduto nel seguire i pargoli, facendo loro svolgere, non solo i compiti della scuola, ma continue verifiche, esercitazioni, proponendo apprendimenti nuovi e incrementali, quasi spasmodicamente.

Il nuovo anno scolastico a Milano è iniziato in presenza, per la maggior parte dei quartieri.

I bambini hanno subito ritrovato i loro coetanei e, nel giro di due giorni, i maestri della scuola hanno visto tornare l’ambiente classico di una scuola elementare: domande, alzate di mano, richieste di maggiori spiegazioni, ma anche voglia di chiacchierare e, per qualcuno, di mandare a chiamare i genitori! La normalità, o quasi, insomma?

Alla scuola media, finalmente, i giovani impazienti di poter di nuovo scambiarsi segreti, opinioni, hanno ripreso a seguire i corsi di diverse discipline suggerendosi delle risposte, contando i minuti mancanti per i cinque minuti di “aria”.

Famiglie e professori sapevano che, all’inizio, la ripresa sarebbe stata particolare: non si trattava tanto di riempire la testa per dare tutte le competenze arretrate, ma di lasciare libero corso alle relazioni, agli sfoghi, alle emozioni.

Adesso, a diverse settimane dall’inizio delle scuole, i giovani sono entrati a pieno regime: seguono, ripetono, svolgono esercizi. A volte emergono carenze di base, ereditate dagli anni precedenti ed aggravate nell’ultimo semestre. I genitori, in accordo coi pargoli, scelgono allora di individuare dei doposcuola a Milano centro, in periferia o in quartieri specifici.

Il doposcuola a Milano è una realtà diffusissima che apporta servigi lodevoli, anche gratuiti, in molti casi.

Sono, in particolare, le associazioni di volontariato e le iniziative religiose a fornire il maggior sostegno alle famiglie che richiedono un doposcuola al pomeriggio. Spesso, i genitori non hanno a cuore solo o tanto l’eccellenza dei risultati in una data disciplina, ma sperano che il doposcuola svolga azione di sorveglianza e prevenzione rispetto alle cattive condotte, abitudini e compagnie. Il doposcuola diventa un modo per controllare, indirizzare, curare un po’ tutta l’educazione dei giovani, seppure affidandola a figure terze: volontari, religiosi, insegnanti in pensione …

In altri casi, invece, il doposcuola richiesto dalle famiglie più abbienti riguarda la sola disciplina odiata: matematica, greco, italiano, inglese. Si tratta, in tal caso, di ore di doposcuola dedicate all’approfondimento di nozioni, materie specifiche, con l’obiettivo di far risalire i volti a scuola, di salvare l’anno scolastico e non con il fine di tenere impegnato e sorvegliato un ragazzino.

Le famiglie abbienti, in effetti, scindono le ore di babysitteraggio da quelle di lezioni private, potendo permettersi l’una e l’altra cosa

I genitori sensibili alle problematiche di quartiere, ai rischi sociali della vita in una grande metropoli, ad esempio in periferia, invece, tengono molto a non lasciare eventuali buchi educativi o di sorveglianza, nel tempo dei loro piccoli, mentre loro lavorano. Rimettono, allora, speranze e fiducia nell’opera di educatori benevoli senza scopi di lucro, che vigilino sulla qualità del tempo libero dei ragazzini.

L’aiuto compiti, insomma, è più che altro una scusa con la quale fanno sì che i loro figli frequentino oratori, parrocchie, gruppi di studio pomeridiano, iniziative presso le biblioteche di quartiere a Milano. L’aiuto compiti è un modo per instradare i ragazzi verso istituzioni, dove le relazioni positive aiutino anche a crescere, oltre che a studiare.

Associazioni milanesi senza fini di lucro per l’aiuto compiti

Fra le possibilità di aiuto compiti tramite associazioni milanesi, ne segnaliamo alcune

Luisa Berardi onlus, associazione milanese con sede operativa in via degli Etruschi, si propone di aiutare ed assistere bambini, giovani e famiglie in difficoltà, nel quartiere Molise-Calvairate tramite prevenzione, sostegno e promozione del successo scolastico.

Dal 1995 ad oggi, oltre 1.000 ragazzi sono stati aiutati, nel cuore del quartiere ALER, ove ad un grande insediamento abitativo si associava degrado ambientale e urbanistico e frammentazione sociale.

Al pomeriggio, sono proposte sessione di circa due ore di aiuto ai compiti, cui iscriversi contattando l’associazione. Suscitare nei giovani la fiducia in se stessi e nell’avvenire è tra i principali obiettivi del lavoro svolto per il successo scolastico dei piccoli e giovani milanesi.

Anche la Caritas Ambrosiana formula ogni anno uno specifico programma formativo di doposcuola per aiuto compiti in ambito parrocchiale. Bambini delle elementari e della scuola media sono seguiti da volontari di diversa età, che si alternano, giocano, scherzano, si relazionano, oltre a ricevere aiuto compiti. Genitori ed insegnanti partecipano attivamente a questo doposcuola parrocchiale, svolgendo funzione di orientamento reciproco, sostegno, formazione, incoraggiamento e continuando ad apprendere a loro volta, grazie alle relazioni cosi intrattenute.

Le domande più frequenti:

💡 Per quale motivo seguire un corso di ripetizioni a Milano?

Le ripetizioni permettono a milioni di studenti/esse di superare le difficoltà incontrate durante l'anno scolastico.

 

È l'opportunità per ognuno/a di potenziare quelle materie che risultano difficili, rinforzare la teoria, affrontare esami importanti o solamente completare gli esercizi assegnati in classe.

 

Il grande pregio del sostegno di un/un' insegnante privato/a di sostegno scolastico è che ti offrirà un aiuto personalizzato e accompagnerà il tuo avanzamento da vicino aiutandoti a svolgere i compiti a casa.

 

Perché scegliere una lezione privata di supporto scolastico? Optare per una lezione di ripetizioni ha diversi benefici:

  • Dare una mano agli/alle allievi/e con lacune con gli esercizi assegnati in classe.
  • Migliorare il metodo di studio.
  • Imparare, progredire e approfondire quello che a scuola non si ha il tempo di fare.

Per trovare i profili degli/delle insegnanti, devi cercarli/le su Superprof. Una volta trovato/a l'insegnante che più ti convince, dovrai aspettare che accetti la tua richiesta di lezione, dopodiché potrai entrare in contatto con lui/lei e conversare attraverso la messaggeria per programmare la prima ora di lezione.

✍🏻 Su Superprof, qual è il voto medio attribuito ai/alle nostri/e insegnanti di aiuto compiti? a Milano?

Su un insieme di più di 403 opinioni, gli/le allievi/e hanno dato un apprezzamento medio di 5,0 /5 ai/alle suoi/sue professori/esse.

 

Per qualsiasi domanda riguardo un/un' insegnante, la nostra équipe di supporto clienti è a tua disposizione per trovare una rapida soluzione (via telefono o via mail 5 giorni/7).

 

Scopri le FAQ.

💻 È possibile seguire lezioni di aiuto compiti via webcam con un/un'insegnante del sito?

Ovviamente! 4 su 5 insegnanti propongono lezioni online, oltre alle lezioni presenziali.

 

Di solito le lezioni a distanza sono meno care rispetto alle presenziali perché non implicano spostamenti. Oltre a risparmiare tempo l'orari osi adatta più facilmente.

 

Il sostegno scolastico online sono una buona occasione per non perdere il ritmo e continuare a esercitarsi da casa. Inoltre, la tecnologia necessaria per queste lezioni è alla portata di tutti/e.

 

💸 A Milano, quanto costa in media un/un' insegnante privato/a di aiuto compiti?

Scopri i costi dei corsi vicino a casa tua. In media, il costo di un corso privato di sostegno scolastico a Milano è di 14 €/ora.

Sono i/le professori/esse a scegliere le proprie tariffe in base a diversi elementi:

  • La propria formazione ed esperienza.
  • Il posto dei corsi. Il prezzo potrebbe variare se le lezioni vengono impartite a domicilio, in casa dell'insegnante, oppure online.
  • Il numero delle lezioni e l'arco di tempo.

9 su 10 insegnanti privati/e di sostegno scolastico su Superprof offrono la prima lezione.

⏰ A Milano quanti/e docenti sono disposti/e a impartire corsi privati di aiuto compiti?

Più di 2.184 professori/esse sono iscritti/e sulla nostra piattaforma e sono disponibili per dare corsi di sostegno scolastico a Milano, sia a domicilio, che a distanza..

 

Se cerchi un/un'insegnante di ripetizioni a Milano che sia in grado di adattarsi alle tue necessità, puoi confrontare i profili e optare per il profilo che meglio possa rispondere ai tuoi bisogni.

 

Se vuoi sviscerare alcuni concetti imparati durante l'anno ed evitare lacune, un aiuto per ripassare può essere una buona soluzione. Sapendo che il livello aumenta nel corso dell'anno, seguire ripetizioni è un modo di non accumulare lacune .

 

Cosa aspetti per incontrare l'insegnante perfetto/a tra 2.184 profili?