L'istruzione deve promuovere sia lo sviluppo dell'individualità che quello della società. La società non può svilupparsi se l'autonomia degli individui non avanza. Maria Montessori

L'uso di Internet è diventato più democratico dai primi anni 2000, tanto che ormai è oggetto di insegnamento anche nelle scuole: gli insegnanti si preoccupano di aiutare gli studenti a utilizzare i device nel modo giusto e motivarli a sviluppare un metodo di lavoro online.

Software e siti web hanno un ruolo educativo crescente e ogni bambino deve avere gli strumenti per utilizzarli anche nel percorso di apprendimento.

L'ISTAT ha condotto diverse ricerche sul tema; quello che possiamo dire è che Internet è diventato un aiuto essenziale per fare i compiti. Infatti, sono molti gli studenti che lo usano a casa per ripassare e memorizzare le loro lezioni, lavorare su difficoltà e lacune e condurre ricerche.

Se questo accade poco nella scuola primaria, l'utilizzo di device informatici diventa quasi essenziale negli studi secondari.

Poiché le possibilità offerte dal web sono pressoché illimitate, è importante che l'allievo sappia muoversi e navigare nel modo giusto. Quindi quali sono alcuni dei metodi efficaci per fare i compiti online? Ecco alcuni consigli che vi saranno utili per rendere Internet una risorsa preziosa per lo svolgimento dei compiti!

I migliori insegnanti di Aiuto compiti disponibili
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Deborah
5
5 (29 Commenti)
Deborah
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (8 Commenti)
Paolo
24€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (29 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Deborah
5
5 (29 Commenti)
Deborah
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (8 Commenti)
Paolo
24€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Alcuni software utili per fare i compiti

Dalla scuola primaria fino alla fine degli studi, c'è una costante: quella dei compiti a casa, assegnati dagli insegnanti per tenere gli studenti in allenamento e far loro sviluppare nuovi metodi di lavoro durante il loro percorso scolastico.

Il web è oggi la fonte di ricerca privilegiata dagli studenti: è finita l'epoca delle biblioteche!

Così, gli studenti possono assimilare i concetti essenziali mettendoli pratica. Quando si tratta di compiti, presentazione, ortografia ed estetica (sì, serve anche quella!) sono elementi da non trascurare per ottenere un buon voto.

Il software per i compiti rende la vita più facile agli studenti e permette di fare buona impressione su chi si troverà a correggere il compito.

Quali sono i migliori programmi per fare i compiti?

Per lo studente stanco di dover scrivere tutto a mano, è disponibile una suite per ufficio come il pacchetto Office che include Word per l'elaborazione di testi, PowerPoint per fare presentazioni di fronte alla classe o anche Excel per servirsi fogli di calcolo e grafici.

Sono anche scaricabili soluzioni gratuite o accessibili direttamente online. Troverete ad esempio:

  • Libre Office,
  • Open Office,
  • Google Docs,
  • iWorks,
  • Zoho...

Anche i dizionari di lingua italiana o lingue straniere sono disponibili online, in modo che si possa svolgere il lavoro scolastico con sicurezza e imparare nuove parole di vocabolario.

In due clic, è possibile accedere a definizioni, sinonimi e contrari per arricchire il testo.

Infine, è importante dotarsi di un correttore ortografico. Niente è più fastidioso per un insegnante di una copia piena di errori di ortografia!

Antidoto è il software più utilizzato: grammatica, punteggiatura, ripetizioni... è in grado di analizzare i compiti e sottolineare eventuali miglioramenti da apportare.

Programmi di Desktop Publishing, poi, consentono di curare nel minimo dettaglio anche la presentazione e creare layout dall'aspetto professionale. Un programma ideale per formattare una tesi? Scribus, Indesign, Google slides... c'è solo l'imbarazzo della scelta!

Anche la matematica, la fisica-chimica, le scienze della vita e la storia della geografia hanno un software dedicato che aiuta nell'apprendimento delle lezioni. Mai sentito parlare di Geogebra? Utile anche per gli insegnanti perché permette loro di fare affidamento su esercizi interattivi ludici e fornire compiti a casa.

Esprimere il proprio pensiero nei compiti scritti

Per migliorare i propri risultati scolastici, alcuni alunni in difficoltà ricorrono al copia-incolla. Volendo prendere una scorciatoia, l’alunno rischia così di incorrere in una sanzione disciplinare.

Può sembrare una scorciatoia invitante, ma usare Internet per i compiti non vuol dire non accendere il cervello!

In effetti, il plagio è punito! È quindi consigliabile prendere lezioni private a casa per ripassare e fare i compiti invece che copiare gli autori senza citarli.

Come evitare il plagio nei compiti?

A qualsiasi livello scolastico, viene chiesto di annotare i riferimenti utilizzati, di citarli nel corpo del testo, in una nota a piè di pagina o in una bibliografia per non appropriarsi delle idee degli altri ed evitare di incorrere nel plagio, che è una violazione del codice della proprietà intellettuale.

Insomma, pensando di rimediare a un fallimento accademico, gli studenti scelgono il modo più semplice e spesso peggiorano la loro situazione!

Se avete bisogno di un coaching accademico dopo la scuola in materie scientifiche, in francese o in inglese, rivolgetevi a un tutor privato.

Quando lavorate da casa, sentitevi liberi di controllare il vostro lavoro attraverso uno strumento di rilevamento. Ce ne sono molti su Internet. Ecco un elenco non esaustivo:

  • Copyscape,
  • Quetext,
  • Easybib,
  • PlagScan,
  • Copyleaks...

Ricordatevi che Internet è solo uno strumento per formare il vostro pensiero, ma che poi è necessario essere originali nell'esprimerlo!

L'aiuto compiti online

Per gli studenti che hanno qualche difficoltà, sono disponibili online professori e tutor con esperienza, pronti a sostenerli per l'aiuto compiti.

Per dimostrare che il vostro lavoro di ricerca è qualitativo, appuntate per bene le fonti e inseritele nel documento!

Sia che si voglia una spinta per la preparazione per gli esami, sia che si voglia un supporto continuativo a casa, esistono piattaforme perfette che aiutano gli studenti con lezioni virtuali.

Il vantaggio di una lezione privata, anche se online, è che ogni studente potrà ricevere supporto personalizzato in tutte le materie.

Quali sono i migliori siti per aiuto compiti?

Per trovare insegnanti privati ​​e corsi di tutoraggio, potete rivolgervi a:

  • Udemy,
  • Skuola.net,
  • Superprof,
  • Italki...

Avrete accesso a lezioni, esercizi interattivi e contenuti divertenti!

Un tutor con esperienza ma fuori dal contesto scolastico può rivelarsi una risorsa preziosa per gli studenti e essere fonte di ispirazione (e nuova motivazione!) per il loro percorso scolastico.

Consigli preziosi per i compiti online

Internet è una miniera di informazioni nuove e i bambini sanno utilizzare i device informatici dalla più tenera età. Questo può essere un problema per i genitori che non sanno come seguirli!

Non cadete nelle trappole della rete: un utilizzo consapevole di Internet può aiutare moltissimo!

Perché Internet è ideale per fare ricerca, ma il web ha alcune insidie ​​da evitare. Per questo, abbiamo raccolto alcuni suggerimenti per fare i compiti con Internet al meglio!

Il primo istinto degli studenti è trovare ciò di cui hanno bisogno navigando. Addio biblioteche per condurre ricerche e basare le proprie tesi su fonti affidabili.

La cosa importante è controllare più siti, e verificare se sono pertinenti e affidabili e mettere a confronto le informazioni.

Idealmente, si dovrebbe fare affidamento su siti autorevoli, come siti governativi e periodici nazionali, per trovare informazioni affidabili e verificate.

Dimenticate Wikipedia, che a prima vista può sembrare seria, ma è piena di errori. In effetti, le voci del sito sono scritte da appassionati e non da professionisti.

L'insegnante sarà piacevolmente sorpreso di trovare riferimenti pertinenti che sono serviti a supportare le tesi del compito.

Come sappiamo, Internet è una ricchezza di informazioni, ma può anche essere una fonte di distrazione. Imperativo: evitare di perdersi sui social media o aprire un gran numero di pagine web durante la ricerca. Il rischio è quello di perdersi sotto una montagna di informazioni che sarà difficile ordinare.

Il rigore fa parte del successo di una ricerca!

I genitori possono controllare e limitare l'accesso a determinati contenuti sul web. Non esitate a tenere sotto controllo come i vostri figli navigano su Internet e regolare il tempo che trascorrono davanti allo schermo.

Insomma, per utilizzare correttamente la rete per fare i compiti, è necessario seguire alcune regole essenziali.

Così, il web sarà davvero una risorsa preziosa e non una trappola!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.