Il mese di maggio porta con sé la promessa dell'estate che si avvicina, ma per gli studenti dell'ultimo anno delle superiori annuncia anche l'arrivo di giugno e quindi dell'incubo di ogni studente: l'esame di maturità. Questa prova che da sempre possiede un aspetto quasi rituale rappresenta la conclusione del percorso di istruzione secondario o, per dirla in termini più comuni, la fine della scuola.

Gli studenti che il mese prossimo si troveranno ad affrontare il temuto esame finale, si troveranno di fronte a una prova sensibilmente diversa rispetto a quella dei due anni passati. Con il picco della crisi dovuta al pandemia di covid-19 ormai alle spalle, il Ministero della Pubblica Istruzione ha infatti deciso di ripristinare il formato d'esame precedente al 2020, seppur con qualche piccola differenza.

Ma cosa cambia esattamente rispetto a quanto avvenuto nel 2020 e nel 2021? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi rispetto a chi ha affrontato la maturità nel bel mezzo della pandemia? Per aiutarti a prepararti al meglio a questa prova importante, Superprof ha preparato per te una pratica guida all'esame di maturità 2022.

In questo articolo, vediamo insieme le principali differenze dell'esame di maturità 2022 rispetto alle prove degli anni passati.

I/Le migliori insegnanti di Attualità disponibili
Alessandra
5
5 (7 Commenti)
Alessandra
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (7 Commenti)
Riccardo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Egidio & anto
5
5 (5 Commenti)
Egidio & anto
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianluca
5
5 (6 Commenti)
Gianluca
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Erika
5
5 (18 Commenti)
Erika
17€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandro
5
5 (5 Commenti)
Alessandro
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Matteo
5
5 (2 Commenti)
Matteo
9€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuel
5
5 (2 Commenti)
Manuel
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (7 Commenti)
Alessandra
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (7 Commenti)
Riccardo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Egidio & anto
5
5 (5 Commenti)
Egidio & anto
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianluca
5
5 (6 Commenti)
Gianluca
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Erika
5
5 (18 Commenti)
Erika
17€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandro
5
5 (5 Commenti)
Alessandro
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Matteo
5
5 (2 Commenti)
Matteo
9€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuel
5
5 (2 Commenti)
Manuel
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Esame di maturità 2022: cosa cambia rispetto agli anni passati?

L'esame di maturità 2021 avrà la stessa struttura di quello dell'anno precedente.
L'esame di maturità ti terrorizza? Non preoccuparti, Superprof ti spiega tutto quello che c'è da sapere su questa temutissima prova!

Anche se la data di inizio dell'esame di maturità si avvicina a gran passo, molti studenti sono ancora oggi confusi riguardo al formato dell'esame di maturità, sebbene quello di quest'anno ricalchi abbastanza fedelmente il formato dell'esame di maturità 2019. Vediamo di fare un po' di chiarezza.

Come ben sappiamo, il nostro paese, come il resto del mondo, è stato travolto a inizio 2020 dalla diffusione di un nuovo virus letale che ci ha costretti a prendere misure drastiche quali il lockdown, la chiusura delle scuole e il distanziamento sociale. In quel clima, sarebbe stato impossibile svolgere l'esame di maturità con la serenità necessaria e senza esporre insegnanti e studenti al rischio del contagio. Si è deciso quindi di eliminare le prove scritte, ovvero quelle che avrebbero richiesto la presenza di numerosi alunni in un'unica classe, a favore di un maxi colloquio individuale della durata di un'ora.

In seguito al successo della campagna vaccinale e agli effetti del distanziamento sociale, la pandemia è oggi sotto controllo, ed è quindi possibile ritornare gradualmente alla normalità. È stato quindi stabilito che quest'anno l'esame di maturità ritroverà il proprio formato completo, composto da due prove scritte e un colloquio orale.

La composizione della commissione di esame rimane invece invariata: anziché essere mista, come avveniva prima del covid, sarà infatti interamente composta da membri interni (gli insegnanti della classe), fatta eccezione per il presidente di commissione, che sarà l'unico elemento esterno.

Maturità 2022: come si svolge esattamente l'esame?

Il maxi orale è un colloquio della durata di un'ora circa durante il quale la commissione mette alla prova le conoscenze acquisite dallo studente.
Da quest'anno sarà di nuovo presente la tanto temuta prova di italiano.

L'esame di maturità 2022 si svolge per l'esattezza in tre tappe fondamentali:

  • la prima prova, ovvero lo scritto di italiano, che avrà luogo mercoledì 22 giugno 2022,
  • la seconda prova, ovvero la prova di indirizzo, che si svolgerà il giorno seguente, ovvero giovedì 23 giugno 2022,
  • il colloquio orale, ovvero la prova individuale, che avrà luogo a partire da lunedì 27 giugno 2022 in base all'ordine di estrazione di ogni singola commissione.

Per quanto riguarda la prima prova, essa sarà uguale per tutti gli indirizzi. Gli studenti dovranno scegliere tra sette tracce stabilite dal ministero e suddivise in tre categorie: analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. Gli studenti disporranno di sei ore per elaborare la traccia scelta.

La seconda prova è invece detta di indirizzo poiché varia in funzione del tipo di liceo o istituto che si frequenta. Le tracce della prova vengono stabilite dall'insegnante della materia in questione, che ne propone tre alla commissione, di cui ne verrà estratta a sorte una il giorno della prova. A titolo di esempio, nei licei i soggetti delle prove sono:

  • Liceo classico: lingua e cultura latina
  • Liceo scientifico: matematica
  • Liceo linguistico: lingua e cultura straniera 1
  • Liceo artistico: in base all'indirizzo scelto
  • Liceo delle scienze umane: Scienze umane
  • Liceo musicale e coreutico — sezione musicale: teoria, analisi e composizione
  • Liceo musicale e coreutico — sezione coreutica: tecniche della danza classica / tecniche della danza contemporanea.

Se invece frequenti un liceo a indirizzo più specifico o un istituto tecnico o professionale, puoi trovare tutte le informazioni riguardo all'elaborato sul sito del Miur.

L'ultima tappa dell'esame sarà poi il colloquio orale. La prima fase del colloquio consisterà nell'analisi di un materiale scelto dalla Commissione. Può trattarsi di un testo, di un documento, di un problema o di un progetto. Sarà l'occasione per provare alla commissione di aver acquisito tutte le conoscenze necessarie nelle diverse discipline, nonché la facoltà di pensiero necessaria per un approccio trasversale alla conoscenza. In questa fase del colloquio verranno anche testate le competenze in Educazione civica del candidato. Infine, l'alunno/a dovrà presentare una breve relazione sulla sua esperienza durante i Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento, e potrà avvalersi di materiale multimediale durante la presentazione.

Come verranno calcolati i voti per la maturità 2021

Il metodo migliore per affrontare l'esame di maturità è di tenere sotto controllo i livelli di stress e di elaborare un programma di studio a lungo termine, senza ridursi a recuperare tutto all'ultimo.

I Crediti scolastici e formativi

Durante il triennio finale, agli studenti vengono assegnati ogni anno dei crediti scolastici o formativi. Qual è la differenza tra i due? Semplice:

  • I crediti scolastici sono assegnati in base alla media dei voti, del voto in condotta e della presenza o meno di debiti formativi accumulati a fine anno.
  • I crediti formativi sono invece dei crediti che possono essere ottenuti frequentando attività sportive, educative o culturali al di fuori dell'orario scolastico.

Fino al 2019, gli studenti potevano arrivare alla maturità con un massimo di 40 crediti (scolastici e formativi sommati), mentre i restanti 60 punti venivano assegnati durante gli esami scritti e l'orale. L'anno scorso questo rapporto si è invece invertito: gli studenti potevano arrivare alla maturità con un massimo di 60 crediti formativi, mentre i restanti 40 punti venivano assegnati durante il Maxi colloquio. Quest'anno il rapporto tra crediti e punteggio della maturità è cambiato nuovamente, diventando più equo: 50 sono i crediti massimi con cui si potrà arrivare all'esame.

A questo punto, ti starai chiedendo cosa ne è dei crediti accumulati durante il terzo e il quarto anno delle scuole superiori, quando ancora ci si basava su un tetto massimo di 40 o 60 punti. La risposta è semplice: il ministero dell'istruzione ha creato delle tabelle di conversione che consentono di adattare i crediti al nuovo sistema.

Ecco come verranno convertiti i crediti totali per l'esame di maturità:

Punteggio in 40esimi Punteggio in 50esimi
2126
2228
2329
2430
2531
2633
2734
2835
2936
3038
3139
3240
3341
3443
3544
3645
3746
3848
3949
4050

Se vuoi ottenere più informazioni sui crediti e le griglie di valutazione di candidati, puoi consultare la pagina dedicata sul sito del Miur.

Il punteggio d'esame

Come abbiamo visto, la maturità 2021 prevede una novità anche per quanto riguarda l'assegnazione del voto. I punti totali che è possibile accumulare con durante l'esame sono 50, che sommati ai 50 crediti ottenibili durante il triennio consentono di arrivare al 100 e, se la commissione lo ritiene, al tanto ambito "100 e lode". La commissione potrà inoltre assegnare 5 punti bonus agli studenti meritevoli — e più nello specifico a coloro che arriveranno all'esame il massimo dei crediti, sebbene questi cinque punti extra non possano essere presi in conto per concedere la lode, e consentano quindi, nel migliore dei casi, di ottenere un 100 senza lode.

Queste novità riguardano tutti gli studenti delle scuole superiori, e sono valide sia che si frequenti un liceo, sia che si frequenti un istituto tecnico o professionale. Ovviamente, come abbiamo visto in precedenza, le discipline che saranno oggetto d'esame variano a seconda dell'indirizzo di studi, mentre le condizioni per l'ammissione e il formato d'esame rimangono uguali per tutti i candidati.

Ricapitalando: le principali differenze tra la maturità 2021 e la maturità 2022

Il 2020/21 sarà ricordato come uno degli anni più complessi per il mondo della scuola e dell'insegnamento.
Grazie all'avanzamento della campagna vaccinale, la didattica a distanza sarà solo un brutto ricordo.

Ricapitoliamo quando visto in precedenza: gli esami di maturità si terranno anche quest'anno a giugno, ma grazie al successo della campagna vaccinale e all'allentarsi delle misure restrittive dovute al covid-19, saranno reintrodotte le prove scritte.

Niente più maxi colloquio orale comprensivo di tutte le materie di studio affrontate durante l'ultimo anno di studi, ma due prove scritte e un colloquio orale di durata ridotta rispetto all'anno precedente. La prima prova, uguale per tutti, sarà quella di italiano. La seconda dipenderà invece dall'indirizzo e le tracce saranno stabilite dalle commissioni interne. Per il colloquio invece non è più previsto un elaborato, ma i candidati dovranno commentare e analizzare un materiale fornito dalla commissione.

Se frequenti l'ultimo anno di liceo e inizi ad avvertire lo stress per l'esame ce si avvicina, ricorda che è del tutto normale affrontare con un po' di timore questa prova finale, soprattutto in un periodo particolare come questo e con un formato che rappresenta una novità rispetto agli anni passati. Dai un'occhiata alla nostra guida su come prepararti al meglio all'esame di maturità 2022.

E se senti di aver bisogno di aiuto per prepararti alle prove scritte, per recuperare un'insufficienza prima della fine dell'anno o per dare il meglio durante il colloquio orale, non esitare a contattare uno/a dei/delle nostri/e professori/esse privati/e, che saprà senza ombra di dubbio guidarti in questa prova difficile.

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Nicolò

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.