Da tempo ormai immemore, l'esame di maturità costituisce con tutta probabilità la prova più temuta da studenti e studentesse durante il loro percorso scolastico secondario. Questo test delle conoscenze acquisite rappresenta in effetti un vero e proprio rito di passaggio, che riconosce (o, nel peggiore dei casi, rifiuta il riconoscimento) ai candidati l'acquisizione delle competenze fondamentali della scuola insegnate a scuola.

Superare l'esame di maturità significa quindi portare a termine il proprio percorso scolastico e affacciarsi sul mondo del lavoro, dell'istruzione universitaria o entrambe le cose.

Negli ultimi due anni, a causa della pandemia, il formato dell'esame di maturità era stato profondamente modificato per evitare assembramenti. Erano infatti state eliminate le prove scritte a favore di un maxi colloquio orale della durata di un'ora. Ma da quest'anno si torna al formato pre-pandemia, seppur con qualche leggera differenza.

Hai dubbi, paura, incertezze o domande su come si svolgerà l'esame di maturità 2022? Superprof ha elaborato per te una pratica guida con tutte le risposte!

I/Le migliori insegnanti di Attualità disponibili
Alessandra
5
5 (7 Commenti)
Alessandra
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (7 Commenti)
Riccardo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Egidio & anto
5
5 (5 Commenti)
Egidio & anto
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianluca
5
5 (6 Commenti)
Gianluca
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Erika
5
5 (18 Commenti)
Erika
17€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandro
5
5 (5 Commenti)
Alessandro
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Matteo
5
5 (2 Commenti)
Matteo
9€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuel
5
5 (2 Commenti)
Manuel
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (7 Commenti)
Alessandra
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (7 Commenti)
Riccardo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Egidio & anto
5
5 (5 Commenti)
Egidio & anto
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Gianluca
5
5 (6 Commenti)
Gianluca
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Erika
5
5 (18 Commenti)
Erika
17€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandro
5
5 (5 Commenti)
Alessandro
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Matteo
5
5 (2 Commenti)
Matteo
9€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Manuel
5
5 (2 Commenti)
Manuel
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Maturità 2022: cosa cambia rispetto agli anni precedenti?

Nel 2021 non si terranno le prove scritte, che saranno sostituite da un maxi colloquio orale.
Preoccupato/a per l'esame di maturità? Non sei solo/a: quest'anno gli studenti e le studentesse che dovranno affrontare il temutissimo maxi orale sono quasi mezzo milione!

Il 2020 e il 2021 sono stati anni davvero singolari: a causa del covid19, il nostro paese, insieme al resto del mondo, ha dovuto affrontare un'emergenza sanitaria senza precedenti. Il mondo della scuola non è stato risparmiato e, a partire dal mese di marzo dello stesso anno, si è trovato travolto dalla pandemia. Insegnanti e alunni hanno dovuto adattarsi alla tanto discussa DAD (didattica a distanza) per non interrompere il percorso educativo, e anche il tanto temuto esame di maturità ha dovuto subire importanti modifiche volte ad garantire la sicurezza di allievi, professori, personale scolastico e famiglie.

Le prove scritte, che già dall'anno scolastico 2018/19 erano state ridotte da tre a due, sono poi state completamente rimosse, a favore di un maxi colloquio orale della durata di un'ora, durante il quale una commissione costituita interamente da membri esterni, con l'unica eccezione del presidente di commissione, avrebbe valutato la preparazione dei candidati nelle diverse materie di studio.

Grazie al distanziamento sociale e alla campagna vaccinale finalmente il nostro paese e il mondo intero stanno uscendo dall'incubo del covid, e questo significa poter tornare poco a poco alla normalità. Dopo due anni di assenza, a partire da quest'anno l'esame di maturità torna al suo formato pre-pandemico, seppur con qualche piccola novità.

La più grande differenza rispetto al formato degli ultimi due anni è senz'altro la reintroduzione delle prove scritte. La prima, quella di italiano, uguale per tutti, conterrà sette tracce scelte dal ministero. La seconda prova, detta anche prova di indirizzo, cambierà invece in base al tipo di liceo o di istituto che si frequenta.

Inoltre, gli alunni non dovranno più presentare l'elaborato per il colloquio orale che era invece richiesto agli esami di maturità 2020 e 2021.

Sviluppare un buon metodo di studio è essenziale per ottenere un buon punteggio all'esame di maturità.
Se non ti senti pronto/a ad affrontare l'esame, ricorda che sei ancora in tempo per chiedere aiuto ai nostri insegnanti privati!

Anche la modalità di valutazione è cambiata: se prima il punteggio massimo ottenibile durante l'esame di maturità era fissato a 40 punti, con altri 60 punti che venivano invece assegnati in base ai crediti scolastici e formativi ottenuti durante il triennio, quest'anno il sistema di votazione cambia: i candidati si vedranno assegnare un massimo di 50 punti per i crediti accumulati durante il triennio finale e di 50 punti per l'esame, suddivisi in 25 per le prove scritte (15 per la prima prova e 10 per la seconda) e 25 per la prova orale. La commissione può inoltre decidere di assegnare 5 punti supplementari ai candidati che arriveranno all'esame col massimo dei crediti, sebbene questi punti extra non consentano di ottenere la lode.

Ovviamente, questo implica una conversione dei crediti assegnati durante il terzo e il quarto anno delle superiori, calcolati su un tetto massimo di 60 punti. Se vuoi conoscere nel dettaglio i criteri per la riassegnazione dei crediti, o se vuoi approfondire le differenze tra la maturità 2021 e la maturità 2022, ti consigliamo di dare un'occhiata al nostro articolo di approfondimento.

Le date da tenere a mente per la maturità 2021

Con l'avvicinarsi del mese di giugno, si avvicina a gran passo anche il giorno di inizio delle prove scritte, che quest'anno è stato fissato per mercoledì 22 giugno alle 8:30 del mattino. Questa però non è l'unica data importante. Vediamo insieme quali sono le date da tenere a mente per la maturità 2022:

  • 22 giugno 2022: prima prova scritta. Si tratta della prova di italiano, che sarà uguale per tutti, e conterrà 7 tracce stabilite dal ministero.
  • 23 giugno 2022: seconda prova scritta, o prova di indirizzo. Il contenuto e la durata di questa parte dell'esame variano in base alla tipologia di liceo o di istituto.
  • 27 giugno 2022: inizio dei colloquio orali. La commissione potrà interrogare fino a cinque alunni al giorno. L'esame di maturità dovrebbe quindi concludersi entro la prima metà di luglio.
Sebbene non sia possibile stabilire con certezza la fine degli esami di maturità, si stima che i risultati saranno resi pubblici intorno a metà luglio.
Quest'anno l'esame di maturità prenderà il via il 22 giugno alle 8:30.

L'ultima data importante che vale la pena menzionare per quanto riguarda la maturità 2022 è quella dei 100 giorni: questa tradizione nata nella prima metà dell'Ottocento è diventata ormai parte integrante del percorso scolastico, e consiste nel festeggiare, con modalità che cambiano di città in città e da scuola a scuola, l'inizio del conto alla rovescia dei 100 giorni che precedono l'esame di maturità. Essendo la data di inizio dell'esame di maturità 2022 fissata al 22 giugno, i 100 giorni si sono festeggiati il 14 marzo. Speriamo che tu sia riuscito/a festeggiare quest'occasione unica con gli amici, i genitori e gli insegnanti.

Se dovessi sentirti impreparato/a, non aspettare a correre ai ripari e ricorda che esistono molte risorse online, come ad esempio la guida Zanichelli all'esame di Stato 2022, che possono aiutarti a prepararti adeguatamente alla prova.

Maturità 2022: come prepararsi

L'esame di maturità rappresenta il tuo biglietto d'ingresso per essere ammesso/a all'università dei tuoi sogni o per iniziare la tua carriera professionale. È quindi importante dare il meglio di sé durante questa prova, e ambire a un risultato che sia più alto della mera sufficienza.

Ma come ci si prepara alle prove scritte e orali della maturità 2022? Per rispondere a questa domanda, cerchiamo prima di tutto di capire come sarà strutturato l'esame nel dettaglio.

Cosa ti piacerebbe fare dopo la fine delle superiori?
Superato l'esame di maturità, potrai finalmente prepararti a entrare all'università dei tuoi sogni, o in alternativa cominciare a riflettere sul percorso professionale che ti piacerebbe intraprendere.

Come abbiamo visto, l'esame sarà suddiviso in tre prove:

  1. La prima prova o prova di italiano. Uguale per tutti gli indirizzi, permetterà di scegliere tra 7 tracce stabilite dal ministro e suddivise in a) analisi e interpretazione del testo letterario b) analisi e produzione di un testo argomentativo c)riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. Vale 15 punti.
  2. La seconda prova o prova di istituto. L'argomento di questa prova cambia in base al tipo di liceo o istituto frequentato. A titolo d'esempio, il soggetto della prova sarà latino per il liceo classico, matematica per il liceo scientifico, la prima lingua straniera per il liceo linguistico e dipenderà invece dall'indirizzo scelto per quanto riguarda il liceo artistico. Per gli istituti tecnici e professionali si avranno invece tracce su: informatica e sistemi e reti per l'indirizzo "informatica e telecomunicazioni", discipline turistiche e aziendali per l'indirizzo "turistico", economia aziendale e geopolitica & inglese per l'indirizzo "relazioni internazionali per il marketing" e scienza e cultura dell'alimentazione per gli istituti alberghieri.

Ovviamente non esiste una soluzione universale per prepararsi all'esame, dal momento che ogni fase della prova è volta a valutare competenze diverse, e che molto dipende anche da quale indirizzo di studi si è scelto e dal proprio percorso personale. Tuttavia, organizzare una tabella di marcia in anticipo e contattare un insegnanti privato nel caso in cui si tema di avere lacune in determinate materia sono iniziative che possono davvero fare la differenza tra un voto mediocre e un risultato più che soddisfacente.

Se senti l'angoscia per l'avvicinarsi degli esami non preoccuparti: ricorda che la paura degli esami di maturità è un sentimento diffuso tra tutti gli studenti, e che ogni candidato reagisce in maniera diversa all'ansia dovuta alla fine del secondo ciclo di istruzione. Cerca di stabilire in anticipo quali sono le discipline in cui vai meglio, e quali sono invece i tuoi punti deboli, e se non riesci a colmarli tutti prima dell'arrivo dell'esame, ricorda che puoi ottenere nell'insieme un ottimo risultato senza dover "brillare" in ogni singola materia.

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Nicolò

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.