“Un uomo senza cultura è come una zebra senza strisce ", proverbio africano

Questo proverbio, pur facendo sorridere, ha un significato molto profondo e si riferisce alla cultura nel suo insieme, che include anche la musica. Se l'Africa è un continente rinomato per la sua musica a percussione e per le sue peculiarità artistiche, il violino rappresenta un aspetto minore nelle abitudini musicali del continente: meno del 3% dei musicisti suona il violino, e questa percentuale è concentrata nel Nord Africa. L'Africa è particolarmente nota per la sua padronanza delle percussioni, con lo strumento di punta, il djembe.

Come si suona il violino in Africa? Quali sono le specificità degli strumenti o i grandi nomi della musica accademica africana? Troverai tutti questi elementi nel nostro articolo!

Strumenti a corda ad arco o pizzicati suonati in Africa

Quali sono i tipi di violini più diffusi in Africa?

L'Ennanga, uno strumento a corda di origine sub-sahariana
L'Ennanga, uno strumento a corda di origine sub-sahariana

Se il violino non proviene dall'Africa, possiamo tuttavia notare che alcune famiglie di strumenti molto simili sono apparse dal V secolo in alcune regioni dell'Africa. Questo è il caso degli strumenti a corda pizzicati o sfregati, che hanno vari usi.

Non è raro trovare degli strumenti simili o derivati del violino in molti paesi africani:

  • Nell'Africa occidentale troviamo il violino Peul, o riti, con una sola corda, che crea un suono alto con l'arco,
  • Sempre nell'Africa occidentale, il N'goni è a metà strada tra la chitarra e il violino,
  • In Africa centrale, l'Ennanga è costituito da una forma di arpa, con una cassa armonica ovale,
  • Nel Nord Africa, il guembri è molto diffuso, specialmente tra i tuareg e i berberi,
  • Nell'Africa orientale, in Kenya, l'orutu è uno strumento molto simile al violino, ed è un antico violino,
  • Nell'Africa centrale, il n'gombi è un misto tra arpa e violino,
  • In Madagascar, il kabosy è una forma di chitarra rustica, che accompagna canzoni popolari.

Lo sapevi che ci sono più di 400 strumenti a corda in Africa!

Altri strumenti, come il kundi (Africa centrale), il seto (Africa centrale), il sintir (Guinea), il krar (Africa sub-sahariana), sono molto diffusi. Tutti questi strumenti a corda sono usati per canzoni folk o per espressioni musicali locali e rivestono una certa importanza!

Quali sono le usanze africane associate al violino e ai suoi derivati?

Sai come si suona il violino nel mondo?

Marta
Marta
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (11) 30€/h
Prima lezione offerta!
Annalisa
Annalisa
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (24) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giada
Giada
Insegnante di Violino
4.86 4.86 (7) 20€/h
Prima lezione offerta!
Aurora
Aurora
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 15€/h
Prima lezione offerta!
Alessandra
Alessandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 15€/h
Prima lezione offerta!
Andrea
Andrea
Insegnante di Violino
25€/h
Prima lezione offerta!
Cristiano
Cristiano
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Giuliana
Giuliana
Insegnante di Violino
20€/h
Prima lezione offerta!

Quali sono le usanze africane relative agli strumenti a corda?

Come viene suonato il violino nelle regioni africane?

Il violino non è suonato allo stesso modo nelle diverse regioni dell'Africa!
Il violino non è suonato allo stesso modo nelle diverse regioni dell'Africa!

L'abbiamo detto prima, ma il concerto per violino non è molto diffuso in Africa. Inoltre, il concetto di virtuosismo classico non esiste: vengono infatti preferiti i suoni in armonia con la danza africana locale, generalmente punteggiata da tamburi e percussioni di ogni genere.

Nord Africa, dove il violino è un re tra gli strumenti!

Dal diciannovesimo secolo, il violino arrivò in Africa, e si fuse alla cultura araba e divenne uno degli strumenti di punta della musica colta. Il violino è comunque suonato in modo piuttosto diverso: non è posato grazie a un poggiaspalla o al mento, è suonato in posizione verticale, posato a terra.

Questa specificità consente al violinista di rimanere seduto per suonare, adattandosi all'arte del nouba. Nel XX e XXI secolo, questa tendenza cambiò nel Maghreb, per riprendere la posizione occidentale, sotto il mento.

Oggi il Maghreb è la regione dell'Africa in cui il violino è il più conosciuto e suonato.

Africa occidentale, dove hanno origine le corde africane

Nell'Africa occidentale sono emersi molti strumenti simili al violino, ma la pratica del violino stesso non è molto diffusa. Alcuni paesi di lingua francese, come il Senegal, stanno iniziando a introdurre lezioni di violino a scuola o negli istituti di musica.

Tuttavia, in termini assoluti, continuano a esserci molte percussioni africane e pochi strumenti a corda.

Il resto dell'Africa: pratica del violino esigua

In generale, in Africa, gli strumentisti sono percussionisti, che suonano la musica tradizionale con djembe o tamburi fatti a mano.

Nell'Africa nera, ad eccezione del Sudafrica, ci sono pochi (se presenti) istituti per imparare il violino e farne una carriera. La musica africana non si sposa molto con l'orchestra sinfonica, ma piuttosto con i suoi antichi strumenti tradizionali!

E il violino in America?

Sai come si usa il violino in America?

Dove imparare a suonare il violino in Africa?

INSM, National Higher Institute of Music of Algiers, un riferimento nel continente
INSM, National Higher Institute of Music of Algiers, un riferimento nel continente.

La cultura musicale africana è trasmessa tradizionalmente in maniera “familiare”: nella maggior parte dei casi l'apprendimento avviene direttamente all'interno dei villaggi, con il capo musicista. Pochi istituti sono accessibili e l'accesso all'educazione al violino non è affatto semplice... Ancora una volta, è soprattutto nel Nord Africa che la pratica del violino (e di altri strumenti) come professione è riconosciuta e incoraggiata.

Tuttavia, alcuni istituti sono celebri per la formazione musicale:

  • In Algeria, il conservatorio superiore nazionale o INSM (istituto nazionale superiore di musica),
  • In Marocco, il conservatorio nazionale di musica e danza (Rabat, Agadir o Tetouan),
  • In Kenya, a Kisumu, la MUSEA (Scuola di musica dell'Africa orientale),
  • In Tunisia, presso il Centro nazionale per la musica e le arti popolari,
  • In Egitto, al Conservatorio del Cairo, città dove si trova anche il Teatro dell'Opera del Cairo.

Ci sono anche istituti privati o scuole di musica per imparare l’arte del violino in Africa:

  • In Senegal c'è la Dakar Music School,
  • In Etiopia la prima scuola di musica è stata fondata nel 1960, la Yared School of Music,
  • In Congo, a Brazzaville, il Music Fund mira a democratizzare l'apprendimento della musica,
  • In Sudafrica, il Conservatorio di musica classica e musica contemporanea.

Invece in Europa come si suona?

Si può quindi imparare la teoria della musica in questi istituti, per imparare, tra le altre cose, a tenere il tuo strumento musicale con la mano sinistra o con la mano destra, e si lavora anche sul violino classico e sulle sue varianti locali. Ogni gruppo etnico, nella cultura africana, ha i suoi strumenti con le sue particolarità. Si impara inoltre a distinguere le famiglie di strumenti, la tecnica di un vecchio violino e le note di una partitura di violino. Durante l'insegnamento viene mantenuto un approccio tradizionale per conservare una dimensione culturale africana di questo apprendimento.

In generale, nel continente africano non ci sono molti istituti musicali superiori che offrano lezioni di violino e la presenza di musicisti africani in una competizione internazionale come il Menuhin è piuttosto bassa (meno del 10%, nei casi migliori).

Ciò non impedisce ad alcune celebrità locali di avere la loro reputazione internazionale di violinisti.

Trova qui le tue lezioni di violino a casa!

Famosi violinisti africani

Quali sono i grandi nomi del violino africano?
Monia Rizkallah, uno dei più grandi virtuosi del violino, di origine marocchina.

Conoscono Vivaldi, Beethoven e Mozart, ma padroneggiano perfettamente anche l'arte musicale africana. Si sentono a proprio agio con la musica da camera quando danno lezioni di violino ai giovani principianti. A volte sono bambini prodigio, a volte semplici amanti delle corde di violino!

  • Joseph Antonio Emidy. È un'antica figura del violino africano: nato nel 1775 durante la diaspora, questo compositore è stato prima uno schiavo (in Brasile) prima di salire sul palco nel Regno Unito. Le sue composizioni saranno riprese e trascritte nel patrimonio dell'UNESCO, sotto l'ormai famoso titolo di "The Emidy Project".
  • Adama Dembélé. Violinista virtuoso nato in Burkina Faso, proviene da una famiglia di griot, dei "comunicatori tradizionali", una casta molto presente nella società africana. Suona in particolare il sokou (o vièle sokou), uno strumento a corde tradizionale.
  • Monia Rizkallah. Ormai famoso in tutto il mondo, questo musicista di origine marocchina ha rapidamente sviluppato una vera passione per il violino, che suona oggi in molte orchestre sinfoniche, nei quattro angoli del mondo. Raramente ritorna in Marocco, ma si è esibita anche in patria.
  • Jasser Haj Youssef. Riconosciuto come l'unico violinista a suonare jazz sulla viola, è anche uno dei più grandi violinisti del suo tempo. Originario della Tunisia, si iscrisse al Conservatorio all'età di 8 anni e quindi conosceva bene le sottigliezze di un violino sinfonico. Oggi è compositore e performer.
  • Issa Mbaye Diarry Sow. Conosciuto in tutti i paesi europei ma non nel suo paese di origine, il Senegal, questo violinista ha ora una buona carriera alle spalle, prendendo in prestito elementi della sua cultura senegalese.
  • Abdo Dagher. È un virtuoso egiziano, considerato da alcuni come una leggenda vivente. Nato nel 1936, ha suonato in molte orchestre arabe, in particolare quella di Umm Kalthumm.
  • Kyla-Rose Smith. Di origini sudafricane, questo giovane violinista nato nel 1982 si è formato in musica classica ed è oggi uno dei grandi virtuosi del violino africano. Ha fatto parte della sessione Glamour per la divisione sudafricana, permettendole di suonare il violino insieme a Shakira nel 2014, per i Campionati Mondiali di Calcio.

Vuoi diventare un solista di violino in Africa? Non è impossibile! Si tratta senza dubbio di uno degli strumenti musicali più nobili che possano esistere, ma suonarlo nel continente africano significherà quindi suonare il violino in aggiunta all'apprendimento  della tradizione musicale autentica. Si tratta infatti di una meravigliosa occasione per imparare e sperimentare un mondo musicale nuovo e affascinante!

A proposito, cosa sai del violino in Asia?

Bisogno di un insegnante di Violino?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.