Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Perché per imparare arabo si legge in senso inverso rispetto all’italiano?

Di Igor, pubblicato il 11/02/2019 Blog > Lingue straniere > Arabo > Lezioni di Arabo: Perché Si Scrive da Destra a Sinistra?

La scrittura è la pittura della voce

Questa metafora di Voltaire (1694-1778), scrittore e filosofo francese, mostra benissimo la necessità, per l’uomo, di esprimere dei pensieri, essi stessi da tradurre in parole.

La trascrizione della voce su un supporto come la pietra, il legno o la carta, fin dall’era preistorica – ed oggi in via digitale – illustra una necessità primaria per l’umanità: quella di comunicare.

Ogni società ha un sistema di scrittura. Gli individui necessitano di un certo periodo di apprendimento per riuscire a capire quelli di altre società con altri sistemi di scrittura.

Un europeo, col suo alfabeto latino, vede solo dei disegni astratti ad opera di un creativo tipografo su un foglio di un amico arabofono, se non prende prima delle approfondite lezioni di arabo.

Non siamo capaci di leggere la lingua araba senza imparare le 28 lettere dell’alfabeto, la hamza e, soprattutto, la struttura grammaticale araba.

Lo sappiamo bene: il senso della scrittura e della lettura variano, passando da una civiltà ad un’altra. Da destra a sinistra, da sinistra a destra o scrittura bustrofedica.

Le lingue semitiche come l’arabo e l’ebraico si leggono da destra a sinistra: il loro senso di scrittura è sinistroverso.

Invece, in Europa, il nostro senso di scrittura è da sinistra a destra! Viene detto destroverso.

Ma perché in arabo si scrive da destra andando verso sinistra, mentre nelle lingue europee il senso è quello opposto?

Sebbene non vi siano certezze a riguardo, molte ipotesi possono essere prese in considerazione.

Facciamo un po’ di storia.

Lezioni arabo e storia della lingua: il primo alfabeto si scriveva già da destra verso sinistra

Storia delle lingue: ecco la materia che tratta questo genere di questioni. Informati, all’Università, col tuo insegnante di Arabo circa la possibilità di ottenere degli approfondimenti in merito.

Le prime tracce di un sistema di scrittura risalgono addirittura al quarto millennio prima della nostra era, esattamente al 3500, e sono nella scrittura cuneiforme impiegata in Mesopotamia.

La comparsa di questa scrittura fu parallela e contemporanea a quella dei geroglifici in Egitto.

Se visiti una città medio orientale, ti rendi immediatamente conto della vicinanza tra le due culture. E se l’architettura araba discendesse da quella egizia?

Per oltre 3.000 anni, questo sistema di scrittura si è evoluto ed è passato a una grafia basata su segni pittografici che designavano direttamente le cose, ad una scrittura composta di segni che indicavano poco a poco sempre più dei suoni e dei fonemi.

Dall’ideogramma che suggerisce il significato di un’osservazione o di un pensiero, gli uomini passarono poi progressivamente alla vera e propria lettera, finendo con l’inventare l’alfabeto.

Il primo noto è il cosiddetto alfabeto proto – sinaitico. Si tratta di un abjad, ossia un sistema consonantico di scrittura arcaica del Medio Oriente. Comprende 23 segni che risalgono al diciassettesimo secolo prima dell’era cristiana.

I segni scoperti dagli archeologi testimoniano un mix derivato da geroglifici egiziani e sillabe delle lingue semitiche di allora.

Qual era la direzione della scrittura a quel tempo?

I geroglifici, i segni cuneiformi e le lettere dell’alfabeto proto – sinaitico andavano da destra a sinistra, per la maggior parte.

L’alfabeto proto – sinaitico è il primo linguaggio che ha dato, per derivazione, nascita a tutti gli altri (alfabeto fenicio, armeno, arabo, ebraico, greco, latino).

Ma allora perché noi scriviamo da sinistra verso destra?

Scopri come trovare un corso di Arabo a Roma!

Corsi di arabo: la scrittura della lingua, eredità degli idiomi semitici

Nel decimo secolo avanti Cristo, un’antica popolazione originaria del medio Oriente e che occupava gli attuali territori del libano, e di Israele, riuscì a dominare commercialmente e politicamente il Mediterraneo: i fenici.

Questi popoli – che non erano riuniti in un unico nucleo– rivoluzionarono la scrittura, uniformando i fonemi sotto forma di lettere che riprendono le iscrizioni proto – sinaitiche. Questo era l’alfabeto fenicio.

Verso l’anno 1000 a. C, i Fenici abbandonarono quindi la scrittura cuneiforme e adottarono l’alfabeto lineare, un sistema di scrittura da destra verso sinistra, adoperato in tutto il Mediterraneo per diversi secoli.

Paesi che oggi sono devastati dalle guerre e dalla povertà, sono state un tempo abitati civiltà ricche e fiorenti. L’alfabeto per leggere l’Arabo proviene da un sito non lontano da Aleppo, in Siria!

Presso gli attuali territori della Siria, dell’Irak e dell’Iran, un’altra lingua semitica si impose come lingua ufficiale dell’Impero Persiano e come prima lingua ufficiale scritta del Vicino Oriente, dall’anno 300 a.C., fino al 650: l’aramaico.

L’aramaico è stata la lingua madre delle popolazioni dell’Egitto, fino al Pakistan, compresa la Palestina, per quasi 900 anni.

L’aramaico – come probabilmente il tuo insegnante di lingue mediorientali ti avrà spiegato a lezione di Arabo – fu anche la lingua ufficiale degli imperi assiro e babilonese, dell’intero governo imperiale della Mesopotamia e la cui scrittura veniva letta da destra verso sinistra.

Ed è proprio questo idioma semitico – l’aramaico – che diede origine all’alfabeto Arabo (alif, ba, ta, tha, jim, ha, kha, etc.), a partire dal secondo secolo a. C.

Occorse giungere all’anno 512, perché si attestasse, nei pressi di Aleppo, in Siria, una vera e propria esistenza di documenti scritti da destra a sinistra, in lingua araba.

Scopri i legami tra Arabo e civiltà islamica.

Lezione di arabo per spiegare il senso della scrittura

Se si conosce l’evoluzione della scrittura araba fina dall’epoca della sua scoperta, se si sa che tutte le lingue semitiche scrivono da destra verso sinistra, non esiste alcuna certezza storica sulla spiegazione.

Secondo alcuni, il senso della scrittura della lingua araba – lingua semitica dalle radici trilittere – fatte cioè di tre consonanti – sarebbe eredità diretta del siriano o dell’aramaico.

Tuttavia, si trova anche una grande quantità di papiri egiziani, il cui senso di lettura era già da destra verso sinistra.

Anche se l’Islam nasce solo nel VI secolo d.C., la lingua e la cultura arabe hanno radici più profonde. La lingua e la cultura arabe si forgiano già nel primo millennio della nostra era!

Oltretutto, gli archeologi hanno trovato tracce di scrittura cuneiforme che datano 2400 – 2350 a. C. – ossia molto prima dell’invenzione degli alfabeti fenicio ed aramaico – nel senso da destra verso sinistra.

Secondo alcuni, si tratta solo di una presa in prestito, successiva alle civiltà antiche del Vicino Oriente, mentre la lingua araba sarebbe un derivato degli imperi fenicio ed aramaico.

Un’altra ipotesi avanzata è di natura a prendere in considerazione il materiale usato nell’antichità:

  1. La direzione destra-sinistra faciliterebbe la lettura: gli scriba del Medio Oriente srotolavano il loro papiro verso sinistra, mentre scrivevano con la mano destra.
  2. Prima della scrittura, gli esseri umani scalfivano i loro segni cuneiformi nella pietra: essendovi più destrorsi che mancini, l’incisione su pietra sarebbe stata sempre intrapresa da destra verso sinistra,
  3. Il senso della scrittura araba deriverebbe dalla posizione dello scriba nell’era Antica: seduto per terra, con la mano inclinata, con in mano una canna imbevuta di inchiostro,
  4. Per il solo fatto che gli scriba usavano tecniche di scrittura tipiche dell’epoca,
  5. La direzione della scrittura dipenderebbe anche dal modo in cui si usava lo strumento (piuma, calamaio, pennello, argilla, pietra, canna, papiro, bacchetta, etc.): a seconda che si posi la propria mano o meno sul supporto, a seconda che si trascini lo strumento, che si incida, che si scalfisca per punti, bucherellando o che si usi un fluido come inchiostro …

La lingua araba è una lingua tetto: riunisce ogni dialetto standardizzato tipico di paesi arabi (l’Arabo marocchino, ad esempio) in forma di Arabo letterario, ai fini della sua comprensione nei Paesi Arabi, in Palestina o al Cairo.

Imparare l’arabo, tuttavia, è un esercizio più complesso che imparare il tedesco o prendere corsi di Inglese!

Parlare la lingua araba ed imparare a scrivere da destra verso sinistra consente di imparare la calligrafia araba e la lingua dell’Islam, con o senza lezioni di arabo per principianti.

Il discente scopre come scrivere le lettere in base alla postazione che esse occupano in seno alle parole arabe: forma isolata, iniziale, mediana finale.

Per studiare la calligrafia araba ed imparare la scrittura araba da destra verso sinistra, puoi contattare un insegnante di Arabo che ti dia lezioni a domicilio. Sfrutta la piattaforma Superprof!

Scopri perché l’arabo è la lingua più bella del mondo!

Corsi arabo: perché noi scriviamo da sinistra a destra e gli arabi da destra a sinistra?

Il nostro sistema di scrittura tramite alfabeto latino deriverebbe direttamente dalla civiltà Greco-romana.

Presso i romani, gli atti da redigere su papiro nel senso destra-sinistra erano assegnati agli schiavi che, a tal fine, si mettevano seduti a terra.

Gli uomini liberi non potevano acconsentire, infatti, a mettersi in una posizione da schiavi, ecco perché scrivevano in direzione opposta. A partire da questo principio, gli atti furono scritti via via sempre più in direzione da sinistra verso destra.

Questo sembra essere solo un falso mito, mentre l’origine del senso della scrittura sarebbe da ricercare altrove. È vero che noi scriviamo da sinistra verso destra perché i mancini sono in minoranza?

I greci ed i romani hanno conservato questo senso nelle rispettive scritture e questa direzione si è, in seguito, imposta ovunque in Europa latina.

Un’altra ipotesi sarebbe legata all’idea di “mano direttrice”.

Un tempo, essere mancini era un fattore raro e stigmatizzante.

D’altra parte, la gente che ha frequentato la scuola negli anni Cinquanta era spesso invitata caldamente a scrivere esclusivamente con la destra.

I mancini, paradossalmente, sono coloro che potrebbero più facilmente dedicarsi all’apprendimento dell’Arabo. Possono infatti visualizzare bene ciò che stanno scrivendo.

Scopri i legami tra lingua araba ed Allah.

Cerca un corso di arabo online e paragonane il programma con il corso di arabo tenuto presso la tua Università.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar