Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

È davvero difficile imparare il russo e il suo alfabeto?

Di Igor, pubblicato il 28/09/2018 Blog > Lingue straniere > Russo > Studiare Russo: Difficoltà dell’Alfabeto

Se gli studenti delle scuole superiori italiani imparano l’inglese, lo spagnolo, il tedesco e il francese con fluidità, lo stesso non si può dire della lingua russa.

Quest’ultimo è un eccezionale strumento per garantirsi un futuro lavorativo durante l’università. Allo stesso modo, negli adulti, l’apprendimento dell’alfabeto cirillico deriva spesso da specifici interessi professionali o da una forte passione per la cultura slava.

Il turista italiano di un’estate a San Pietroburgo raramente si prende la briga di esplorare la questione della padronanza della scrittura russa, come non si pone il problema per un soggiorno in Portogallo o nel golfo di Biscaglia!

Il fatto è che il sistema alfabetico della Neva e della Moscova è molto diversa da quella a cui siamo abituati nel nostro piccolo stivale.

Chi dice un altro sistema, dice un’altra logica: ha semplicemente bisogno – se l’avverbio è permesso… – di entrarci dentro.

Ed è quello che studieremo ora: gli italiani hanno difficoltà o, al contrario, vantaggi nell’apprendimento dell’alfabeto russo?

Piccola descrizione di base dell’alfabeto cirillico

L’alfabeto cirillico è un’eredità la cui storia va oltre il semplice millennio.

Due monaci e fratelli, missionari cristiani, santi Cirillo e Metodio, hanno composto un sistema di 30 fonemi prima dell’anno mille, rendendo possibile la trascrizione delle lingue slave che prima di allora erano solo parlati.

È per un gioco di parole per lo più mnemonico che gli storici italiani parlano di “alfabeto cirillico”.

L'istruzione secondaria in lingua russa e straniera in generale nel sistema scolastico italiano è spesso considerata inefficace. Gli italiani  hanno la reputazione di essere… in difficoltà con le lingue moderne, incluso il russo.

Da allora, questo sistema alfabetico ha avuto molto tempo per trasformarsi secondo diversi periodi di storia e sviluppi linguistici. Lo slavone del rito orientale russo può essere considerato come l’antico russo o antico slavo canonizzato dalla liturgia e dalla letteratura religiosa di lingua russa.

Molte branche si sono evolute da questo nucleo comune, ma è in effetti la scrittura russa che è al primo posto, sia in termini di numero di oratori che di influenza culturale. Oggi l’alfabeto cirillico russo ha 33 lettere – ma ce ne erano ancora 40 nel XVIII secolo!  Rallegratevi, cari amici italiani: questo fa sì che nel XXI secolo abbiamo meno caratteri da imparare rispetto a prima! Ecco quali strumenti usare per imparare a scrivere in cirillico.

Questa variazione è dovuta alle riforme ortografiche che hanno modificato la logica della lingua russa: deriva dalla sua stessa genesi una natura eminentemente fonetica e non etimologica.

Si può notare nel russo un rigore morfologico e grammaticale impeccabile, tanto più prezioso in quanto limita le trappole di ortografia nella scrittura di testi in russo, compito talvolta difficile per i neofiti dello studio del russo…

A questo proposito, la scrittura di russo è l’opposto dello spelling italiano: in italiano infatti l’alfabeto non si è sviluppato seguendo un sistema fonetico, come invece accade per il russo, motivo per cui per esempio la s può avere 3 suoni diversi:

  • S come in esse
  • S come in casa
  • S come in scena

Le principali differenze tra l’alfabeto latino e l’alfabeto russo

Il divario tra l’alfabeto latino usato dalla lingua italiana e il sistema grafologico dei russi salta all’occhio quando ne mettiamo uno di fronte all’altro

È in questo contrasto che risiedono alcune delle difficoltà riservate ai italiani dall’insegnamento della scrittura russa.

Tuttavia, i filologi sanno bene che esiste un cugino tra questi due sistemi di segni: le lettere italiane provengono direttamente dal latino universalizzato dall’impero romano, appartenente alla famiglia delle lingue indoeuropee, mentre il secondo è cugino del Greco che ha dato alla luce il cirillico.

Lo slavo usato dalla Chiesa ortodossa ma anche dalla cattolica russa non è altro che l'antico russo degli studiosi, degli scienziati e della corte. Scrivere con l’alfabeto della Georgia: forse è troppo da chiedere…

È chiaro che se l’alfa, la beta, l’omicron e il sigma degli antichi greci sono – come molte altre lettere – abbastanza simili ai segni latini, le corrispondenze sono meno numerose con il russo, dove riscontriamo maggiore difficoltà per un pubblico di lingua italiano.

Ciò significa che c’è comunque una certa affinità nel layout reciproco. Inoltre, alcuni principi della scrittura sono identici e potrebbero ricordarti i tuoi anni di prima elementare: quando scrivi a mano, la punta della penna non deve smettere di toccare il foglio di carta prima della fine di una parola (in italiano, i punti e gli accenti sono normalmente aggiunti in seguito).

Con il passare degli anni, spesso dimentichiamo che la tipografia italiano è codificata in questo modo… Beh, gli standard editoriali sono altrettanto rigidi per la scrittura della lingua slava, con distinti caratteri per la stampa e per la scrittura a mano che permettono a tutti di capire qualsiasi testo scritto a mano, sia che provenga da Novgorod o Vladivostok…

Ecco come scrivere sul PC in cirillico.

Per il resto, il russo ha vocali e consonanti esattamente come l’italiano. Le funzioni di quest’ultime sono tuttavia più complesse nelle steppe eurasiatica: possono essere molli o dure, da sole  secondo le vocali a cui sono associate.

Un altro ostacolo, quindi, da superare, ma è possibile!

Al pari dell’italiano, la lingua russa ha accenti tonici, ma questi non necessariamente trovano una traduzione scritta. Questo implica che le parole di cui non conosci l’accento potrebbero nascondere delle insidie.

Esistono lingue più difficili da scrivere rispetto ad altre per un italiano?

Di fronte a questa descrizione dell’abisso che separa l’ortografia russa dal grafie del italiano, alcuni forse dispereranno e rinunceranno a lasciarsi sedurre dai bei passaggi di Gogol’ o Cechov…

Come imparare l’alfabeto?

 

Eppure, per quanto possa sembrare un problema la scrittura, in realtà possiamo superarlo facilmente. Il russo può essere usato come un linguaggio relativamente facile da scrivere se lo si confronta con idiomi ancora più esotici da un punto di vista italiano.

A tale riguardo, un italiano non avrà grandi difficoltà a padroneggiare un tipo di scrittura alfabetica: è un vasto gruppo in cui si trovano italiano e russo, ma anche lingue meno diffuse come l’ungherese – che , se usa l’alfabeto latino, usa accenti e dieresi per giocare su 40 lettere diverse (44 con i caratteri q, w, x e y introdotti per traslitterare termini stranieri).

La manipolazione e la composizione di caratteri singoli e “mobili”, anche se rendono i difetti di concordanza o i problemi lessicali più comuni, sono comunque un riflesso reale per il cervello di un occidentale: sarà più o meno difficile come per russo imparare il nostro alfabeto.

L'arabo è probabilmente una delle lingue più difficili da studiare per un nativo italiano, così come il cinese e il giapponese. La lingua cecena è più difficile del russo: niente vocali, scrittura da destra a sinistra e un alfabeto diverso.

È una ginnastica scritta molto più facile per un italofono rispetto al confronto con un sistema di sillabe (com’è parzialmente il giapponese) o anche esclusivamente su ideogrammi (il cinese è l’esempio chiave: è necessario imparare un simbolo per ciascuna parola – mentre le somiglianze e le confusioni non sono rare, l’arte di calligrafia dell’Estremo Oriente è un mondo particolarmente complesso di geroglifici!).

Allo stesso modo, un linguaggio come l’arabo (o nel caso delle lingue di origine semitica), scritto da destra a sinistra e in cui le vocali non hanno la stessa modalità scritta rispetto a noi, sarà sempre più difficile per un studente italiano.

Per il russo, l’uso della scrittura è probabilmente più accessibile dell’assimilazione a memoria delle liste di vocaboli: i lessici italiano e russo non hanno quasi nulla da spartire, anche se veniamo tutti da Adamo ed Eva potremmo trovare un pedigree di lingue comuni…

Ma questa è un’altra domanda, e un altro paio di maniche!

Le insidie ​​da evitare per imparare a scrivere il russo in Italia

Niente sarebbe più folle che imparare a parlare russo rifiutandosi di scriverlo.

Inoltre, sia per scrivere che per leggere, l’inizio della fatica è lo stesso: imparare le lettere dell’alfabeto russo, riconoscerle, nominarle, pronunciarle (se ce ne sono).

Poi arriva la scrittura in quanto tale.  Ecco tutti i segreti della tastiera cirillica.

 

Non dobbiamo bruciare le tappe e non iniziare mai iniziare a prendere la nostra penna senza conoscere perfettamente il sistema cirillico, altrimenti le confusioni sarebbero più frequenti in seguito.

Dopo tutto il lavoro è infatti estremamente facile, potremmo dire alla portata di un bambino: copiare e riscrivere nuovamente lo stesso carattere da un modello (diverse dispense di lavoro / metodi di scrittura della lingua russa sono disponibili nelle libreria di qualunque grande città), quindi creare linee e duplicare i testi…

Questo ti ringiovanirà, rimettendoti sui banchi della scuola elementare! Ma non avere l’impressione di sprecare il tuo tempo o di eseguire un compito ingrato da intellettuale: coloro che imparano coreano o tamil non hanno altra scelta che seguire la stessa strada – e se può sollevarti pensa che di fronte a te hai difficoltà molto più gravi che ti aspettano…

Le relazioni tra italiani e russi sono molto diverse a seconda del periodo. Piuttosto che imparare l’alfabeto, Napoleone ha trovato altri modi per incontrare la civiltà russa…

In breve, a qualsiasi età l’ideale è concentrarsi sulla parola scritta fin dalle tue prime lezioni di russo – questo è anche ciò che molti insegnanti certificati di istruzione pubblica o insegnanti ti diranno.

Un tutoraggio privato sicuramente ti porterà a queste conclusioni! L’importante è non essere soli e annaspare in caso di difficoltà: bisogna essere capaci di chiedere aiuto e sapere come trovare persone qualificate. E se non abbiamo molti contatti nel nostro entourage, Internet può compensare degnamente questa mancanza: l’e-learning facilita enormemente le cose!

Ecco tutti i consigli per imparare il cirillico.

 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar