"Un vero musicista è giudicato dalla sua capacità di suonare anche composizioni lente." Aldo Ciccolini

Secondo un recente sondaggio, il 50% dei ragazzi europei tra i 18 ai 24 anni che hanno scelto di suonare uno strumento, ha imparato a suonare il pianoforte nel 2018!

Nella storia della musica il pianoforte occupa un posto molto importante e molti pianisti classici sono stati di esempio per le generazioni future.

Pianisti eccellenti come Brahms, Rachmaninoff, Robert Schumann, Schubert che hanno saputo condividere il loro virtuosismo e proporre componimenti intramontabili.

In questo articolo parleremo di alcuni tra i più importanti pianisti mai esistiti!

Un celebre pianista contemporaneo… Yann Tiersen!

Conoscerete sicuramente questo pianista francese della nuova generazione: è lui che ha composto la colonna sonora del film Il favoloso mondo di Amélie, di Jean-Pierre Jeunet!

Yann Tiersen è un vero virtuoso del piano… ma non solo! Questo incredibile musicista è anche un violinista e un fisarmonicista!

Negli anni ha continuato a comporre colonne sonore, come quella per il bellissimo film Good Bye Lenin, e ha pubblicato diversi album, come il suo primo, poco noto, Monster Waltz, che però racchiude tutta la poetica musicale di questo sensibile artista!

Yann Tiersen ci offre composizioni al pianoforte accessibili e decisamente moderne, lontane dai cliché dell'elitarismo della musica da camera classica.

Divertiti a suonare il piano durante le lezioni di musica!

Tania
Tania
Prof de Piano
4.93 4.93 (27) 40€/h
Prima lezione offerta!
Luca
Luca
Prof de Piano
5.00 5.00 (10) 20€/h
Prima lezione offerta!
Luca
Luca
Prof de Piano
5.00 5.00 (10) 25€/h
Prima lezione offerta!
Valerio
Valerio
Prof de Piano
5.00 5.00 (12) 30€/h
Prima lezione offerta!
Filippo
Filippo
Prof de Piano
4.92 4.92 (12) 30€/h
Prima lezione offerta!
Vincenzo
Vincenzo
Prof de Piano
5.00 5.00 (4) 35€/h
Prima lezione offerta!
Dario
Dario
Prof de Piano
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Giancarlo
Giancarlo
Prof de Piano
5.00 5.00 (3) 35€/h
Prima lezione offerta!

Khatia Buniatishvili

Quali sono i più famosi pianisti contemporanei? Eccone una!
Quali sono i più famosi pianisti contemporanei? Eccone una!

Khatia Buniatishvili è una pianista contemporanea di origine georgiana, che ha imparato a suonare il pianoforte dall'età di 3 anni e che ha tenuto il suo primo concerto a soli 6 anni, accompagnata dall'orchestra da camera di Tbilisi! Un vero talento precoce!

Ha tenuto concerti alla Carnegie Hall di New York e ha eseguito il suo primo recital al festival Roque d'Anthéron.

Talento e sensualità sono i punti di forza di questa giovane pianista di 31 anni, di cui probabilmente si parlerà a lungo nel mondo della musica classica.

Christian Ivaldi

Oggi professore di pianoforte al Conservatorio di Parigi e all'Ecole Normale de Musique, Christian Ivaldi ha vinto numerosi premi in pianoforte, musica da camera, contrappunto, accompagnamento di pianoforte e musica da camera. Ha studiato al Conservatoire de Paris e ha contribuito all’evoluzione delle composizioni al pianoforte del nostro tempo.

Molto discreto, è l'accompagnatore ideale per pianoforte. È considerato un "musicista straordinario" dai suoi colleghi.

Marielle e Katia Labèque

Le due sorelle basche di una famiglia di musicisti si sono abituate a suonare duetti, faccia a faccia.

È stata la madre, lei stessa allieva della famosa Marguerite Long, che insegnò alle sorelle a suonare il pianoforte! Fu merito dell’interpretazione di Rapsodia in Blu di Gershwin che la loro carriera internazionale fu lanciata definitivamente negli anni '80.

Il loro repertorio non si limita alla musica classica: le sorelle esplorano insieme musica contemporanea, ragtime, jazz e persino flamenco e rock sperimentale.

Raramente le vedrai suonare l'una senza l'altra: le sorelle preferiscono suonare il piano a 4 mani!

David Kadouch

David Kadouch fa parte della generazione più giovane di pianisti!
David Kadouch fa parte della generazione più giovane di pianisti!

Giovane pianista di 32 anni, David Kadouch è davvero il classico primo della classe! All'età di 13 anni si esibì alla Metropolitan Hall di New York, al Conservatorio Ciajkovskij di Mosca, e alla Carnegie Hall di New York l'anno successivo!

Partecipa ogni anno ai principali festival musicali e nel 2010 tiene un recital accompagnato dall'Orchestra Filarmonica di Monte Carlo o dall'Orchestra Nazionale di Lille.

Il 2010 è l'anno della consacrazione poiché riceve anche il premio "rivelazione giovane talento" a Victoires de la Musique e il premio di "giovane artista dell'anno" ai Classical Music Awards dell'anno successivo.

Dominique Merlet

Solista di fama internazionale, Dominique Merlet ha ricevuto numerosi premi che attestano la sua carriera: Premio Charles Cros, Diapason d'Or, Grand Prix du Disque .

Il suo stile musicale è romantico e moderno allo stesso tempo, ed è stato costruito e perfezionato grazie alla guida di maestri come Roger Ducasse, Rose Lejour, Nadia Boulanger e Louis Hiltbrand.

Oltre alla sua carriera di pianista, ha ricoperto il ruolo di consigliere e insegnante di giovani artisti, che ora hanno una carriera internazionale.

Oggi è membro regolare delle giurie dei più prestigiosi concorsi pianistici internazionali.

Marguerite Long

Grande pianista e insegnante, Marguerite Long si iscrisse al Conservatorio di Parigi grazie a Théodore Dubois, che la notò nel Conservatorio della sua città natale a Nîmes.

Era amica di Claude Debussy, per il quale lavorava, e di Maurice Rave,l che le dedicò il suo Concerto in Sol.

Marguerite Long divenne professore al Conservatorio di Parigi dopo essere stata assistente , poi diede vita  alla sua scuola di musica. È a lei e al violinista Jacques Thibaud che dobbiamo il concorso internazionale Long-Thibaud!

Tra i suoi studenti segnaliamo Samson François e Ada Cecchi (la madre di Marielle e Katia Labèque).

Bertrand Chamayou

Pianista francese di nuova generazione, Bertrand Chamayou ha iniziato a suonare il pianoforte all'età di 8 anni, poi frequentò il Conservatoire de Toulouse, sua città natale.

Si trasferisce  all'età di 15 anni per frequentare il Conservatoire de Paris ed è a questa età che tiene le sue prime esibizioni in pubblico  viene notato e segnalato da artisti come Murray Perahia, Leon Fleisher, Dmitry Bashkirov e Aldo Ciccolini.

Dal 2001 ha suonato in molti locali da solo o come accompagnamento di cantanti o orchestre.

Oltre alle sue versioni del repertorio classico, Bertrand Chamayou propone anche le sue interpretazioni di opere di Philippe Hersant e Karol Beffa.

Ha vinto 4 premi al Victoires de la musique classique in diverse categorie.

Lucas Debargue

Il piano è uno strumento perfetto per esprimere le emozioni e Lucas Debargue lo ha capito bene!
Il piano è uno strumento perfetto per esprimere le emozioni e Lucas Debargue lo ha capito bene!

Relativamente poco conosciuto in patria, il pianista francese Lucas Debargue è una stella in Russia!

Frustrato dall’opinione del pubblico e di parte della giuria al Concorso Ciajkovskij nel 2015, ha vinto il 4° premio.

Boris Berezovsky, ex vincitore del concorso e giurato del concorso, in merito alla serata di premiazione disse: "Sarebbe stato necessario far saltare la luce per fermare l'ovazione del pubblico!"

Questo musicista suona soprattutto per piacere: scoprì il piano all'età di 11 anni e imparò a suonare esclusivamente a orecchio.

Successivamente entra a far parte della Alfred Cortot School of Music di Parigi. Ma Lucas Debargue, oggi invitato in tutti i festival musicali più importanti, ha scelto di rimanere “dilettante” per non perdere la passione di suonare!

Claude Debussy

Non è necessario dilungarsi in presentazioni quando si tratta di Claude Debussy, la cui fama supera i confini europei.

Un tempo influenzato da Wagner, divenne rapidamente un artista non classificabile e non convenzionale. Debussy è davvero il precursore della musica moderna. In un'orchestra sinfonica, in un balletto o in un'opera, Claude Debussy ha saputo proporre opere d'avanguardia.

È conosciuto come compositore, ma fu anche un talentuoso pianista capace di utilizzare una gamma di suoni ricca e innovativa.

Camille Saint-Saëns

Camille Saint-Saëns fu un bambino prodigio: cominciò a suonare il piano da bambino e tenne i suoi primi concerti all'età di 11 anni. Compose autonomamente un a proprio versione ritmica per il Concerto n. 15 di Mozart.

Pianista ma anche organista, compositore e insegnante di pianoforte, Camille Saint-Saëns fu anche un musicista impegnato politicamente, soprattutto contro i tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Il suo stile classico risultò però decisamente obsoleto rispetto a quello innovativo di Debussy, Ravel o Wagner.

Erik Satie

Il percorso di Erik Satie fu pieno di insidie. Imparò a suonare il piano con la seconda moglie di suo padre, e odiò rapidamente sia il piano che la musica.

Anche se frequentò il Conservatoire de Musique nel 1879, fu giudicato senza talento dai suoi insegnanti ed espulso dalla famosa scuola per essere nuovamente ammesso nel 1885.

Atipico, non classificabile, Satie è considerato il precursore di numerosi movimenti, non solo legati alla musica: surrealismo, minimalismo, teatro dell'assurdo ...

Gli è stato dedicato un museo nella sua città natale in Normandia, Honfleur.

Altri prodigi del pianoforte

Aldo Ciccolini è un prodigio del pianoforte!
Aldo Ciccolini è un prodigio del pianoforte!

È davvero un’impresa impossibile nominare tutti i pianisti che hanno contribuito alla diffusione della musica classica e contemporanea in tutto il mondo!

Ecco quindi un breve elenco di musicisti di alto livello per chi desidera andare oltre i nomi più noti e scoprire altri modi di suonare, altre opere e altre emozioni:

  • Philippe Entremont,
  • Gabriel Tacchino,
  • François Dumont,
  • Alexandre Prévert,
  • Pierre Barbizet,
  • François Chaplin,
  • Aldo Ciccolini,
  • Pascal Godart,
  • Hyacinthe Jadin,
  • Eric Le Sage,
  • Antoine Hervé,
  • Andy Emler.

Pianisti classici, pianisti jazz, improvvisatori, direttori d’orchestra ... I musicisti che si dedicano all’arte del pianoforte  possono davvero offrire una vastissima gamma di stili e di emozioni attraverso le loro bellissime opere, che si lasciano ascoltare con gioia.

Diamo ora qualche definizione musicale per il pianista in erba!

  • Che cos'è il contrappunto?

È una tecnica di composizione che consente la sovrapposizione di melodie distinte.

  • Cosa significa rubato?

Si tratta di un termine che designa le indicazioni dell'espressione su una partitura che lascia una certa flessibilità all'interprete nella gestione del tempo.

Bisogno di un insegnante di Piano?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.