"Il pianista se n'è andato, non esiste un solo piano al mondo che ricordi questo spettacolo" Stephen King

Un italiano su 15 avrebbe un pianoforte a casa. Questa cifra tende a diminuire o aumentare a seconda della classe sociale del musicista. Tuttavia, non è necessario sborsare milioni di euro per acquisire una cultura della musica classica o della musica moderna al pianoforte.

Imparare a suonare il piano significa anche perfezionare la propria cultura musicale, come quando si è interessati alla cultura di un paese di cui si studia la lingua. In questo articolo, scoprirai pianisti che mostrano il più grande virtuosismo nel corso dei secoli ma anche i brani musicali più belli al pianoforte.

Via allora con la nostra panoramica!

Tania
Tania
Insegnante di Piano
4.93 4.93 (27) 40€/h
Prima lezione offerta!
Luca
Luca
Insegnante di Piano
5.00 5.00 (10) 25€/h
Prima lezione offerta!
Valerio
Valerio
Insegnante di Piano
5.00 5.00 (12) 30€/h
Prima lezione offerta!
Filippo
Filippo
Insegnante di Piano
4.92 4.92 (12) 30€/h
Prima lezione offerta!
Vincenzo
Vincenzo
Insegnante di Piano
5.00 5.00 (4) 35€/h
Prima lezione offerta!
Dario
Dario
Insegnante di Piano
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Giancarlo
Giancarlo
Insegnante di Piano
5.00 5.00 (3) 35€/h
Prima lezione offerta!
Hannah
Hannah
Insegnante di Piano
5.00 5.00 (4) 35€/h
Prima lezione offerta!

La top 5 dei nomi da conoscere per suonare il pianoforte

Dalle magnifiche sonate di Ludwig Van Beethoven ai concerti per pianoforte di Rachmaninoff, il virtuosismo è presentissimo in questo genere musicale! Anche i talentuosi Franz Liszt, Robert Schumann, Mendelssohn, Schubert, Brahms, Ciajkovskij e Prokofiev hanno lasciato una profonda impressione nella storia della musica.

Il piano può essere utile anche per accompagnare una voce che canta!
Il piano può essere utile anche per accompagnare una voce che canta!

Ma ecco una nostra personalissima lista di alcuni dei nomi che hanno fatto grande questo strumento:

  • Chopin, pianista di origine polacca, si distingueva per una musicalità diversa e una conoscenza quasi scientifica del piano. Il suo tocco sul piano e la sua conoscenza scientifica dell’essenza dei suoni che ogni dito della sua mano poteva produrre lo rendono il migliore di sempre. E questo per non parlare della sua capacità di improvvisare, ben al di sopra della media.
  • Beethoven è un rappresentante del classicismo viennese.Nonostante la sordità sopraggiunta all’età di 27 anni, Beethoven resta uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi. Il lavoro di Beethoven è considerevole, con le sue 35 sonate per pianoforte in  25 anni e 9 sinfonie, la quinta delle quali rimarrà la più conosciuta di tutte.  Il suo stile è caratterizzato in particolare da un tema (melodia) semplificato, in contrapposizione alla musica barocca che include un tema molto più complesso da assimilare per l’ascoltatore.
  • Debussy è un musicista non facilmente classificabile poiché la maggior parte del suo lavoro non è convenzionale. Sebbene esperto nella tecnica del pianoforte, Debussy riuscirà per tutta la vita a convivere con la spinta  alla più totale creatività. In un certo senso, egli fissa in prima persona le regole del lavoro che crea.
  • Essendo praticamente cieco, Art Tatum usava il braille per imparare le partiture e aveva un orecchio musicale assolutamente incredibile. Una sera, mentre stava suonando e Art Tatum era nella stanza, il pianista Thomas Waller sentì  Fats Waller dire queste parole “Sono io che suono stasera, ma Dio è con noi nella sala”.Una tecnica e una velocità fuori dal comune, un’energia sullo strumento non quantificabile, questo è ciò che caratterizza il modo di suonare di Art Tatum, che ha abbagliato i suoi contemporanei con le sue esibizioni incredibili.
  • Yann Tiersen, famoso in tutto il mondo per la colonna sonora del film Il favoloso mondo di Amélie, è un autore, compositore e interprete francese. Come dimostrato dal suo successo, la colonna sonora del film di Jean Pierre Jeunet ha venduto oltre un milione di copie. Ciò che rende uno dei punti di forza del lavoro di Yann Tiersen, musicista di talento, violinista e un ottimo chitarrista, è l’emozione che le sue composizioni trasmettono. Musica toccante, vibrante, immensamente umana e senza tempo.

5 hit da imparare al pianoforte

Alcune canzoni sono perfette per iniziare a suonare il piano durante le prime lezioni di musica, mentre altre sono più complesse, come i pezzi che vengono studiati in preparazione per le competizioni di piano... ma quali sono i brani che dovresti assolutamente imparare a suonare?

  • Per Elisa, fra i brani classici, richiede un certo livello di competenza, sebbene non si tratti di uno dei pezzi più complicati del piano classico! Questo pezzo fa parte della storia della musica e le sue prime note sono spesso insegnate nelle prime ore delle lezioni di piano. Beethoven fu ovviamente un pianista virtuoso di raro talento, e Per Elisa è sicuramente il suo contributo più famoso alla musica classica: la melodia è conosciuta da tutti e riconoscibile dai primi accordi di piano.
  • Altro brano classico, derivato dalla Sonata per pianoforte numero 11 di Wolfgang Amadeus Mozart, c'è la Marcia turca, uno degli esempi dell’ incredibile virtuosismo del compositore austriaco. Un caposaldo della musica classica.
River flows in you di Yiruma.
River flows in you è un brano di Yiruma, noto compositore coreano.
  • River flows in you di Yiruma. Il compositore è coreano ed è noto in tutto il mondo per questo pezzo. Il successo avrebbe dovuto arrivare ben prima, perché l'aria era stata utilizzata dai fan di Twilight come ninna nanna di Bella, un’idea a cui la produzione non ha avuto modo di dare piena realizzazione, privilegiando una composizione di Carter Burwell, decisamente più economica. È finalmente dopo l'uscita della quarta opera di Twilight che la composizione di Yiruma ha conosciuto il successo di cui gode oggi.
  • Someone Like You di Adele: guardato oltre un miliardo di volte sui video di Youtube, c'è una buona probabilità che questa melodia di piano ti risulti familiare, anche se non sei un fan dell'universo della cantante Adèle.
  • Fra i brani meno conosciuti ma che mi sono personalmente più cari metterei senz'altro Among angels di Kate Bush, un vero capolavoro commovente di questa grande artista che sa essere anche una grandiosa pianista!

Quattro grandi nome del pianoforte: alcuni grandi pianisti

Naturalmente senza una buona melodia non sarebbe possibile per un buon pianista riuscire a mettere in atto la propria arte... Molti grandi compositori di oggi sono anche pianisti (pensiamo per esempio a Bollani, per fare un solo nome, ma non è il solo).

Il pentagramma è la base per le melodie più famose che conosciamo tutti!
Il pentagramma è la base per le melodie più famose che conosciamo tutti!

Ecco comunque una lista di alcune delle migliori mani in circolazione:

  • L'abbiamo già citato fra i maggiori compositori di oggi. Conoscerete sicuramente questo pianista francese della nuova generazione: è lui che ha composto la colonna sonora del film Il favoloso mondo di Amélie, di Jean-Pierre Jeunet! Yann Tiersen è un vero virtuoso del piano… ma non solo! Questo incredibile musicista è anche un violinista e un fisarmonicista!
  • Khatia Buniatishvili è una pianista contemporanea di origine georgiana, che ha imparato a suonare il pianoforte dall’età di 3 anni e che ha tenuto il suo primo concerto a soli 6 anni, accompagnata dall’orchestra da camera di Tbilisi! Un vero talento precoce! Ha tenuto concerti alla Carnegie Hall di New York e ha eseguito il suo primo recital al festival Roque d’Anthéron.
  • Stefano Bollani è un compositore, pianista e cantante, oltre che scrittore, attore e showman. Fra le sue numerose collaborazioni citiamo Gato Barbieri, Chick Corea, Bill Frisell, Sol Gabetta, Richard Galliano, Gabriele Mirabassi, Egberto Gismonti, Lee Konitz, Bobby McFerrin, Pat Metheny, Caetano Veloso, Phil Woods, Hector Zazou, Enrico Rava, e direttori come Riccardo Chailly, Zubin Mehta e Gianandrea Noseda.
  • Bertrand Chamayou ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di 8 anni, poi frequentò il Conservatoire de Toulouse, sua città natale. Si trasferisce  all’età di 15 anni per frequentare il Conservatoire de Paris ed è a questa età che tiene le sue prime esibizioni in pubblico  viene notato e segnalato da artisti come Murray Perahia, Leon Fleisher, Dmitry Bashkirov e Aldo Ciccolini.

I 5 massimi compositori per pianoforte

L’associazione con il pianoforte rimanda inevitabilmente alla musica classica e romantica! Da Haydn a Mendelssohn passando per Franz Liszt e Hector Berlioz, i compositori classici e romantici di grande talento sono davvero innumerevoli e hanno influenzato non solo i loro contemporanei, ma diverse generazioni di artisti con le loro melodie e le loro composizioni intramontabili. Ecco alcuni nomi:

  • Brahms fu un compositore, pianista e direttore d’orchestra, una delle punte di diamante del periodo romantico. Durante la sua carriera musicale ha lasciato un’impronta indelebile nel mondo della musica classica, con 122 opere originali, tra cui 17 al pianoforte;
Marielle e Katia Labèque sono due sorelle, nonché tra le più famose pianiste al mondo.
Marielle e Katia Labèque sono due sorelle che suonano il pianoforte... un duo da scoprire!
  • Noto per aver composto 3 sonate all’età di 12 anni, Beethoven è probabilmente il compositore classico più noto al mondo. All’età di 26 anni purtroppo inizio a essere privato del senso più importante per un compositore: l’udito. La “Sonata al chiaro di luna” (sonata numero 14) è un riflesso dei sentimenti negativi e del dolore provati per via della sordità.
  • Mozart, il bambino prodigio! L’influenza di Mozart è colossale, sia nella musica classica ma anche per tutto ciò che ha rappresentato in termini culturali! Nel linguaggio quotidiano, il suo nome è associato da tutti con i concetti di precocità e di genialità. Morto a 35 anni, il compositore lasciò un’opera di oltre 600 composizioni.
  • Schumann trova  posto tra i più grandi compositori della storia. Il suo lavoro è riconosciuto come il culmine del periodo romantico in musica, in opposizione al periodo classico in cui era principalmente espresso un sentimento di universalismo. Con Brahms e Schubert, Schumann è una delle punte di diamante del lied, che è un ramo del romanticismo che consiste nel ricreare musicalmente le poesie in musica.
  • Chopin, insieme a Liszt, è il padre della tecnica moderna e la sua influenza su altri compositori è quasi incalcolabile: Maurice Ravel, Claude Debussy o Sergej Rachmaninov sono solo alcuni tra i musicisti che sono stati influenzati da lui! Di Chopin si dice spesso che fu un talento innato e spontaneo.
Bisogno di un insegnante di Piano?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.