Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Insegnare la padronanza degli strumenti informatici: come fare ?

Di Alice, pubblicato il 14/02/2018 Blog > Arte e Svago > Informatica > Corso di Informatica: Come Preparare le Lezioni?

Il vero insegnamento non è parlarti, ma guidarti”, Antoine de Saint-Exupéry.

Desiderate tenere lezioni private a domicilio e avete trovato i vostri primi allievi? Benissimo, siete quindi pronti a concentrarvi sul contenuto dei vostri corsi e rendere l’informatica accessibile a tutti.

In qualità di insegnanti privati, dovrete accompagnare studenti dai profili molto vari. Parola d’ordine in questo caso: personalizzazione.

Ecco ciò che fa la differenza tra una lezione di gruppo e un corso individuale di informatica. Potrete adattarvi ai vostri alunni e rispondere perfettamente ai loro bisogni, in ragione del loro livello.

Programmazione informatica, scoperta di sofwtare e programmi (Word, Excel, Powerpoint, Indesign…), utilizzo degli strumenti digitali, sicurezza informatica, gestione dei sistemi informatici, sviluppo web e molto altro…

Le tematiche dei corsi di informatica sono numerose. La preparazione delle vostre lezioni private vi richiederà parecchio tempo, almeno all’inizio. Poi, potrete fare affidamento sui supporti e metodologia che avrete sviluppato nel corso dello svolgersi delle lezioni private.

Valutare i bisogni del proprio allievo

Prima tappa fondamentale per preparare le vostre lezioni: fare un bilancio dei bisogni del vostro allievo.

In occasione della prima lezione, un insegnante privato ha la possibilità di valutare livello e bisogni del suo allievo e su questi modellare le future lezioni La prima lezione è l’occasione per fare alcune valutazioni prima di definire un programma di formazione ad hoc!

Questo è generalmente l’obiettivo della prima lezione. Con l’alunno o i suoi genitori, se si tratta di un liceale ad esempio, fisserete gli obiettivi precisi del corso.

Non esitate a preparare un questionario attraverso il quale potrete annotarvi tutti gli elementi importanti. Sarà anche utile sottoporre un test di livello ai vostri futuri allievi in informatica.

Che si tratti di un esercizio pratico o di un test di conoscenza, questo vi permetterà di determinare precisamente un programma di corso personalizzato. Importante è anche fare il punto con regolarità sui progressi realizzati, le difficoltà e i margini di progresso su cui si può andare a lavorare.

Il primo impatto è anche un’occasione di scambio col vostro alunno e imparare a conoscerlo meglio sia che si tratti di un corso fisico che di un corso online. Potrete anche saperne di più sulle eventuali difficoltà di apprendimento ma anche conoscere i suoi gusti e i suoi progetti professionali.

Per il corso di informatica per principianti dovrete anche fare il punto sui materiali di cui dispone il vostro alunno, per adattarvi a questo limite oggettivo.

Il materiale necessario per un corso di informatica

A seconda del tipo di corso che andrete a proporre, vi servirà avere a disposizione diverso materiale. Sicuramente, in quanto insegnanti di informatica, dovrete disporre personalmente di un pc e di tutte le periferiche e software utili per le vostre lezioni.

Per quanto riguarda i vostri alunni, non sarà invece così: alcuni saranno muniti di PC mentre altri avranno un Mac. Dovrete quindi assicurarvi che tutti i programmi necessari alle vostre lezioni siano ben installati. Se così non è, dovrete in un primo momento assistere i vostri alunni per scaricare e installarli correttamente!

A seconda della tematica dei corsi che impartirete, potrete proporre ai vostri studenti l’installazione di pacchetti gratuiti o a pagamento. Ad esempio:

  • Pacchetto Office (Word, Excel, Powerpoint…) disponibile per Mac e PC, ma a pagamento,
  • Suite Adobe (sempre a pagamento) per quelli che vogliono lavorare sul ritocco delle foto e grafica,
  • Alcuni software gratuiti sono scaricabili online e possono essere una buona soluzione per gli allievi che non possono investire in quelli a pagamento. In qualità di esperti in informatica, dovrete quindi conoscerli per dare ai vostri alunni i migliori consigli,
  • Sofwtare di programmazione: esistono molti codici diversi (Java, Python, C+, Visual Basic, HTML…)

Aspetto da non trascurare quando si iniziano le lezioni private di informatica: che tutti gli alunni dispongano del materiale necessario. In caso contrario, è bene che l'insegnante dia tutti i consigli per installare i programmi utili. Per iniziare, assicuratevi che i vostri alunni dispongano del materiale necessario!

Queste conoscenze sono essenziali per impostare il lavoro su buone basi e proporre un metodo di lavoro costruttivo.

I supporti didattici per i corsi di informatica

Per preparare le vostre lezioni, dovrete anche preparare i supporti per il corso. Non solo per fornire spiegazioni chiare agli alunni, ma anche per dare loro il materiale che servirà per ripassare e fare pratica regolarmente in piena autonomia.

Per una formazione informatica a domicilio e su misura preparate documenti personalizzati, che rispondano ai bisogni dell’alunno. Internet è un’ottima risorsa per trovare supporti pedagogici, spesso scaricabili gratuitamente, per tutti i livelli.

Le tematiche che possono essere affrontate in un corso di informatica sono diverse, anche a seconda delle esigenze dell'alunno. Il linguaggio di programmazione può essere uno dei temi trattati. Imparare il linguaggio di programmazione può essere uno degli obiettivi delle lezioni private di informatica.

Sui siti dedicati troverete schede e documentazione classificate per tematiche, come ad esempio:

  • Programmazione,
  • Corsi di sicurezza informatica,
  • Amministrazione,
  • Analisi oggetti UML,
  • Gestione di basi di dati,
  • Reti,
  • Web design,
  • Programmazione web..

Sarà importante adattare i vostri supporti all’età e al livello dei vostri alunni. Potete quindi realizzare Powerpoint illustrati per una migliore comprensione.

Formazione informatica: quali lavori pratici far fare agli allievi?

Per imparare l’informatica, non è sufficiente seguire corsi teorici. Gli alunni hanno bisogno di familiarizzare con gli strumenti e il modo migliore è mettere in pratica ciò che hanno imparato.

L’ideale sarà accompagnare i vostri alunni verso l’autonomia:

  • Lavorare con tabelle e documenti di testo,
  • Inviare mail,
  • Registrare dati su database,
  • Capire come funziona un computer,
  • Prendere confidenza coi linguaggi di programmazione.
  • Saper navigare in rete

Qualsiasi sia la tematica del vostro corso, dovrete trovare o creare esercizi pratici adatti ai bisogni di chi segue le vostre lezioni. Mettendo in pratica concretamente le nozioni che avrete trasferito, potranno assimilare più facilmente e perfezionarsi rapidamente.

Ogni corso deve dare la possibilità di tornare sulle nozioni già affrontate ma anche di scoprire cose nuove. La chiave per l’apprendimento è anche la ripetizione. Incoraggiate i vostri alunni a mettere in pratica quello che hanno appreso con voi. Li farete così progredire efficacemente.

Il vostro obiettivo è di aiutarli a raggiungere i loro. Che sia un corso principianti o di perfezionamento, è importante assicurarsi che le basi siano ben acquisite. Valutate, per questo, con regolarità i progressi dei vostri alunni.

Organizzarsi per tenere lezioni di informatica via webcam

Il professore a domicilio dispone comunque di un’alternativa per evitare di dover fare spostamenti troppo numerosi e onerosi. Potete così facilmente dare corsi online a distanza.

Se siete della zona potete invece valutare di inserire la vostra offerta tra i corsi informatica milano e i corsi informatica roma.

Se questa non è un’opzione ottimale per gli allievi principianti, lo è invece per un allievo che abbia già acquisito alcune basi in materia e padroneggi strumenti di comunicazione a distanza, come Skype.

Per ovviare a problemi logistici e spese di spostamento, i corsi online tenuti via webcam sono un'ottima possibilità per gli insegnanti privati di informatica. I corsi con presenza fisica non sono l’unica possibilità: pensate anche a corsi via webcam!

Per dare lezioni private via webcam, vi servirà adattarvi alle esigenze dei vostri clienti e organizzarvi di conseguenza.

Se avete a disposizione tutto il materiale necessario, assicuratevi che – dal lato suo – l’allievo disponga di:

  • Una connessione internet,
  • Una webcam,
  • Un microfono per poter comunicare facilmente con voi,
  • Un account registrato su Skype.

Una volta a posto con questo materiale, potrete finalmente dare avvio ai vostri corsi. Potrete ad esempio utilizzare Skype per comunicare. Potrete per esempio, come dicevamo, utilizzare Skype per una comunicazione immediata. Questa applicazione dispone di tutte le funzionalità utili:

  • Conversazioni video,
  • Messaggeria istantanea,
  • Possibilità di invio di documenti,
  • Condivisione dello schermo (molto utile per mostrare ai vostri alunni alcuni passaggi, come se fossero proprio accanto a voi).

In più, con Skype, il vostro alunno potrà immediatamente allertarvi nel caso in cui si trovasse di fronte a una difficoltà o, semplicemente,  porvi una domanda.

I corsi via webcam presentano vantaggi non trascurabili sia per l’insegnante che per l’alunno.

  • Nessun bisogno di muoversi e quindi maggiore possibilità di seguire le lezioni, inserendole in agenda. Una pausa pranzo, un weekend… servono soltanto un pc e una connessione internet per partecipare!
  • Tariffe delle lezionidi informatica più vantaggiose: il fatto di tenere corsi a distanza permette di proporre una tariffa ridotta agli allievi. Così ciascuno ha il suo tornaconto.
  • Nessuna limitazione a livello geografico: l’allievo e il professore possono essere anche molto distanti tra loro. Soprattutto quando si tratta di lezioni private molto specifiche, è importante allargare il proprio raggio d’azione per trovare potenziali clienti interessati.

L’avrete capito, le lezioni private offrono un bello spettro di possibilità. Siete voi che decidete il contenuto del corso e il metodo di insegnamento. Potete anche adattarvi a ciascun alunno e proporre una formazione informatica personalizzata, o a livello di contenuto o a livello di format: stage intensivo, corso a distanza, lezioni per privati o professionisti…

L’importante è prendere coscienza di tutti i vantaggi di impartire lezioni in qualità di insegnante privato: creerete una relazione di fiducia con il vostro alunno, che arricchirà moltissimo sia lui che voi. L’insegnamento a domicilio non conosce noia. Potrete rapidamente constatare fino a che punto questo mestiere può essere appassionante.

Scoprite anche quali diplomi e certificazioni possono essere utili per tenere dei corsi!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar